Guerra Ucraina Russia, Nato a Mosca: conseguenze serie con qualsiasi uso di atomiche.

©Ansa

Stoltenberg avverte il Cremlino: "Risposta ferma se attaccate nostre infrastrutture". Gas, Farnesina convoca l'ambasciatore russo in Italia, Sergey Razov. Bergoglio: esiste un concreto "rischio di escalation nucleare con conseguenze catastrofiche a livello mondiale". Macron sente Zelensky: "Prepariamo nuove sanzioni Ue". Il presidente ucraino: "Sicuro che riusciremo a entrare nella Nato"

1 nuovo post
Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, in un'intervista all'emittente americana Nbc ha avvertito Mosca: "Qualsiasi uso di armi nucleari comporterà conseguenze serie per la Russia", aggiungendo che "qualsiasi attacco deliberato contro infrastrutture critiche dell'Alleanza atlantica riceverà una risposta ferma e compatta". Anche Papa Francesco ha parlato del conflitto, rinnovando l'appello affinché si giunga subito al cessate il fuoco. Esiste un concreto "rischio di escalation nucleare con conseguenze catastrofiche a livello mondiale" ha detto il pontefice, "Putin fermi spirale di violenza e morte, Zelensky sia aperto ai negoziati". La Farnesina ha convocato lunedì 3 ottobre l'ambasciatore russo in Italia, Sergey Razov, sottolineando che si tratta di un'iniziativa coordinata in ambito Ue. Anche l'ambasciatore russo in Germania è stato convocato presso il ministero degli Esteri tedesco. Michel ai capi di governo Ue: "Restare uniti". Macron sente Zelensky: "Prepariamo nuove sanzioni Ue". Il presidente ucraino: "Sicuro che riusciremo a entrare nella Nato".

Gli approfondimenti:

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24
- di Redazione Sky TG24

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Nato in allarme, in azione nei mari artici il sottomarino russo Belgorod

Il sommergibile a propulsione nucleare russo K-329 Belgorod si muove nei mari artici e c'è il sospetto che la sua missione sia testare il missile-siluro Poseidon, capace di portare testate nucleari a diecimila chilometri di distanza. L'ARTICOLO COMPLETO
- di Redazione Sky TG24

Il Papa: "Putin fermi la guerra. Zelensky sia aperto a serie proposte di pace"

Il Pontefice, preoccupato per la minaccia nucleare e per il conflitto in Ucraina, incentra l'intero Angelus su un forte appello per chiedere il cessate il fuoco. Deplora le annessioni, raccomanda il rispetto dell’integrità territoriale di ogni Paese e dei diritti delle minoranze. Il dolore per le migliaia di vittime, “in particolare tra i bambini”. L'ARTICOLO COMPLETO
- di Redazione Sky TG24

Ucraina, dopo le annessioni crescono timori per la centrale di Zaporizhzhia

Le annessioni da parte di Mosca delle quattro regioni ucraine, dove sono stati condotti i referendum dichiarati una "farsa" dalla comunità internazionale, aggravano gli interrogativi sul futuro dell'impianto. Kiev ha annunciato il rapimento del direttore, portato dai russi in un luogo sconosciuto. GLI SCENARI
- di Redazione Sky TG24

Petraeus: nucleare? distruggeremmo truppe russe in Ucraina

"Solo per darvi un'ipotesi, risponderemmo guidando uno sforzo della Nato - un sforzo collettivo - che eliminerebbe ogni forza convenzionale russa che possiamo vedere e identificare sul campo di battaglia in Ucraina e anche in Crimea e ogni nave nel Mar Nero": lo ha detto l'ex generale David Petraeus, già capo della Cia, in una intervista ad Abc rispondendo ad una domanda su cosa accadrebbe se Putin usasse l'arma nucleare. Secondo Petraeus, "deve esserci una risposta", ma non necessariamente "nucleare contro nucleare", per evitare appunto una "escalation nucleare". 
- di Redazione Sky Tg24

Energia, Cingolani: "Quantità di gas ci sono, l'Italia sta esportando"

"Siamo al lavoro per sganciare il prezzo dal Ttf Amsterdam. Nei prossimi 2-3 giorni invieremo a Bruxelles decine di linee concordate con altri Paesi e attenderemo la decisione della Commissione", ha sottolineato il ministro della Transizione ecologica. L'ARTICOLO COMPLETO
- di Redazione Sky TG24

Zelensky: sono sicuro che riusciremo a entrare nella Nato

"Nove Paesi della Nato hanno sostenuto le aspirazioni dell'Ucraina di diventare un membro a pieno titolo dell'Alleanza. Ci stiamo muovendo in questa direzione. Sono sicuro che realizzeremo questo nostro progetto". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo consueto videomessaggio serale alla nazione, citato da Ukrinform. 
- di Redazione Sky Tg24

Attacco su Nord Stream, le bombe piazzate da robot di manutenzione

Gli oleodotti, nelle zone economiche esclusive di Svezia e Danimarca, sarebbero stati colpiti in quattro punti con l'equivalente della potenza esplosiva di una bomba di aereo. A sostenerlo, fonti di intelligence citate dalla rivista tedesca Spiegel. Al momento del sabotaggio, secondo il portavoce di Gazprom, contenevano circa 800 milioni di metri cubi di gas. LA RICOSTRUZIONE
- di Redazione Sky TG24

Guerra Russia-Ucraina, cosa succede se Putin usa armi nucleari

La Federazione russa "farà di tutto" per difendere il suo territorio, comprese le quattro regioni ucraine annesse ieri,  ha detto il capo del Cremlino. Il vicepresidente del Consiglio di Sicurezza russo, Dmitry Medvedev, spiega che verrà impiegata “qualsiasi arma”, comprese quelle “nucleari strategiche”. Lo spettro del nucleare apre a diversi scenari e vari livelli di intensità del conflitto. GLI SCENARI
- di Redazione Sky TG24

Russia, cosa succede se cade il regime di Putin e quali sono gli scenari politici futuri

Le crescenti difficoltà di Mosca nella guerra in Ucraina cominciano a porre dubbi sulla tenuta dell'attuale amministrazione, che ha investito molto su questa “operazione speciale” e rischia di non sopravvivere ad un'eventuale riconquista ucraina. Il primo che rischia è lo zar del Cremlino che, però, lascerebbe il Paese nel caos politico e nell’instabilità se l'Occidente decidesse di non intervenire. GLI SCENARI
- di Redazione Sky TG24

Michel ai capi di governo Ue: "Restare uniti"

Al centro del vertice informale dei capi di Stato e di Governo dell'Ue a Praga del 6 e 7 ottobre ci saranno "i tre temi più pressanti, e interconnessi": "la guerra della Russia in Ucraina, l'energia e la situazione economica". Lo spiega il presidente del Consiglio europeo nella lettera di invito ai 27. Sul tavolo "come proteggere al meglio le infrastrutture strategiche", il caro-energia e come garantire le forniture. "Più che mai - afferma Michel -, la chiave sarà la nostra capacità di restare uniti e coordinare la nostra risposta politica, in uno spirito di solidarietà e in difesa dei nostri interessi comuni".
- di Redazione Sky Tg24

Michel: Ue determinata a proteggere infrastrutture critiche

"Il sabotaggio dei gasdotti Nord Stream è una minaccia per l'Ue. Siamo determinati a proteggere le nostre infrastrutture critiche. I leader affronteranno la questione al prossimo vertice di Praga". Lo annuncia il presidente del Consiglio europeo Charles Michel su Twitter dopo un incontro con la prima ministra danese Mette Frederiksen.
- di Redazione Sky Tg24

Il New York Times pubblica le intercettazioni dei soldati russi: "Putin è un pazzo"

Il quotidiano americano ha pubblicato un articolo con presunte conversazioni intercettate di soldati russi impegnati nella guerra in Ucraina. Dai colloqui emergono frustrazione e pessimismo sull'andamento del conflitto. I DETTAGLI 
- di Redazione Sky TG24

Crisi energetica, un inverno rigido potrebbe portare a blackout delle reti mobili

I timori del settore - riportati in un’esclusiva di Reuters - sono legati all’eventualità di razionamenti dell’energia elettrica, qualora il gas dovesse essere reindirizzato in maggior misura verso i riscaldamenti. A pagarne le conseguenze sarebbero anche le infrastrutture delle telecomunicazioni. L'APPROFONDIMENTO
- di Redazione Sky TG24

Guerra in Ucraina, cosa prevede la dottrina nucleare della Russia

L’annessione di quattro regioni dell’Ucraina da parte di Mosca aumenta il rischio di un utilizzo di bombe atomiche: secondo i principi di deterrenza del Cremlino, un attacco potrebbe avvenire anche in caso di minacce alla “sovranità e integrità territoriale dello Stato”. I DETTAGLI 
- di Redazione Sky TG24

Cybersecurity, aumentano gli attacchi hacker al settore dell'energia

L'allarme degli esperti: tra giugno e luglio le minacce informatiche hanno avuto una crescita del +33%. Tra le cause, l’appetibilità del settore e l’alta eco mediatica. LA SITUAZIONE
- di Redazione Sky TG24

Mosca: regioni annesse con i confini del giorno dei trattati

Le quattro regioni ucraine di Donetsk, Lugansk, Kherson e Zaporizhzhia entreranno a far parte della Federazione russa entro i confini controllati dalle forze di Mosca nel giorno della firma dei trattati di annessione, venerdì scorso. E' quanto affermano i trattati firmati dal presidente Vladimir Putin e sottoposti alla Duma per la ratifica, secondo Ria Novosti. In precedenza, il Cremlino non aveva chiarito quali frontiere avrebbe considerato per Kherson e Zaporizhzhia, mentre per le regioni del Donbass aveva fatto riferimento a quelle del 2014. L'annessione a Mosca non è stata riconosciuta dalla comunità internazionale. COSA SUCCEDE CON L'ANNESSIONE
- di Redazione Sky TG24

Le armi nucleari della Russia: da quelle strategiche alle tattiche, sono quasi 6mila

Secondo una stima della Federation of American Scientists Mosca avrebbe a disposizioni più testate di qualsiasi altro Paese al mondo e di tutte le riserve Nato messe insieme. Putin si è detto pronto a usare “tutti i mezzi militari a nostra disposizione per difendere il Paese e il popolo”. IL PUNTO 
- di Redazione Sky TG24