Coronavirus, il bollettino del 25 settembre: 1.912 nuovi contagi e 107.269 tamponi

Ancora in crescita la curva epidemica con 1.912 casi contro i 1.786 di ieri, a fronte di un leggero calo dei tamponi (107.269) 800 in meno di ieri. Le vittime sono 20, calano leggermente le terapie intensive (-2)

1 nuovo post
I nuovi dati del ministero della Salute confermano un aumento costante della curva dei contagi. I nuovi positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 1.912 (ieri erano 1.640) a fronte di un numero di tamponi di 107.269, leggermente inferiore a ieri (108.019). I decessi sono 20. Buono il dato delle terapie intensive, che calano di due unità: ora in totale sono 244. I ricoverati con sintomi sono 2.737 (+6), quelli in isolamento domiciliare 44.737 (+934) (IL BOLLETTINO - LE MAPPE). L'Oms omaggia l'Italia con un video che racconta come il nostro Paese ha affrontato il coronavirus. Obbligo di mascherina all'aperto in Campania, a Foggia e centro di Genova. Il premier francese Jean Castex non esclude un altro lockdown.

Le altre notizie:

    Per ricevere le notizie di Sky TG24:

    - di Costanza Ruggeri

    Il liveblog finisce qui. Per tutti gli aggiornamenti segui il nuovo live di sabato 26 settembre

    - di Maurizio Odor

    Coronavirus Campania, De Luca: "Se la curva continua a salire, chiuderemo tutto" Gli aggiornamenti dalla regione

    - di Maurizio Odor

    Coronavirus Calabria, obbligo di mascherine anche all'aperto

    a presidente della Regione Jole Santelli firma una nuova ordinanza che impone l'uso del dispositivo fino al 7 ottobre. Per i trasgressori sono previste sanzioni da 400 a mille euro. LA NOTIZIA
    - di Maurizio Odor

    Quarantena obbligatoria per chi arriva dalla Liguria in Svizzera

    La Svizzera ha incluso la Liguria - insieme a Gran Bretagna, Portogallo, Belgio - nell'elenco di Stati e Regioni a rischio elevato di contagio da coronavirus. La nuova lista entrerà in vigore lunedì 28 settembre. Per saperne di più
    - di Maurizio Odor

    Coronavirus Lazio, 230 contagi. Spallanzani: "125 positivi ricoverati, 722 dimessi"

    Quindici pazienti necessitano di terapia intensiva. È quanto emerge dal bollettino di oggi dell'istituto. Intanto, l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato: "Stesso numero di ieri nonostante un aumento del numero dei tamponi, dati in calo a Roma e lieve aumento nelle province. Mantenere alta l'attenzione". Gli aggiornamenti dal Lazio
    - di Maurizio Odor

    Coronavirus in Italia: dati, infografiche e mappe. L'ultimo aggiornamento

    - di Maurizio Odor

    Coronavirus, la situazione nei Balcani

    Anche oggi la Romania è stato il Paese dei Balcani con il maggior numero di contagi da coronavirus, 1.629 nelle ultime 24 ore, con il totale salito a 119.683. Da ieri si sono registrati altri 42 decessi, che portano a 4.633 il numero delle vittime da inizio epidemia. I contagi sono cresciuti in Bulgaria, dove da ieri i nuovi casi sono stati 290, sei i morti, mentre lo stesso numero di nuove infezioni, 245, si è avuto in Bosnia-Erzegovina e Montenegro, nel primo caso con sei decessi, nel secondo con un morto. Stabile la curva dei contagi in Croazia, con 223 casi nelle 24 ore, e cinque nuovi decessi. La Slovenia, con 192 casi, ha registrato il nuovo record di contagi nelle 24 ore, mentre si conferma più favorevole la situazione in Serbia, che da ieri ha registrato 75 casi su 7.422 test effettuati, con un solo decesso. 
    - di Maurizio Odor

    Usa, superati i 7 milioni di casi. Oltre 203 mila i morti

    Il numero dei contagi da coronavirus negli Stati Uniti ha superato la soglia dei 7 milioni. Le vittime sono oltre 203mila. I dati sono quelli della Johns Hopkins University. 
    - di Redazione Sky TG24

    Sileri: riaprire stadi ma tolleranza zero
     

    "Si può pensare di riaprire gli stadi con un minimo di persone ma con regole veramente rigide, con estrema severità e tolleranza zero": lo ha detto in serata a Matera il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, a margine di un'iniziativa elettorale in vista del ballottaggio per il Comune, a sostegno del candidato sindaco Domenico Bennardi (M5S). "Però - ha aggiunto Sileri - è qualcosa a cui si sta sicuramente lavorando ma direi prematuro con i numeri che vediamo oggi. La scuola è stata riaperta ed è stata la vera sfida perché intorno alla scuola ruotano non solo milioni di studenti e insegnanti ma le famiglie. Quindi osserviamo ciò che sta accadendo e proseguiamo su questa squadra con il rispetto delle regole". 

    - di Redazione Sky TG24

    Piccolo Comune Sardegna in lockdown sino al 2/10

    Dopo Orune, nel Nuorese, un altro paese della Sardegna, Aidomaggiore, in Provincia di Oristano, si chiude in lockdown, ma stavolta lo stop è totale. Da domani e sino al 2 ottobre compreso i cittadini potranno uscire solo per motivi di estrema necessità e urgenza: "spostamenti casa - lavoro, acquisto e quanto altro necessita per le esigenze familiari, recarsi in farmacia o dal proprio medico curante". Chiuse anche tutte le ;attività commerciali del territorio, fatta eccezione per le rivendite di generi alimentari e di prima necessità, come farmacie, parafarmacie, edicole e tabacchini. Lo ha deciso la vice sindaca Maria Lourdes Pala, che sta sostituendo il sindaco positivo al Covid e in isolamento.
     
    - di Redazione Sky TG24

    Istat, i prezzi delle case continuano a salire nonostante il Covid. Ecco perché

    Secondo le stime preliminari, nel secondo trimestre 2020 l'indice dei costi delle abitazioni acquistate dalle famiglie, per fini abitativi o per investimento, è in netto aumento. Per saperne di più
    - di Maurizio Odor

    Coronavirus, in Germania 50 mila scolari in quarantena

    Sono quasi 50 mila i ragazzi in quarantena in Germania. Lo scrive la Bild on line, che propone un rapporto regione per regione. Nel Nordereno-Vestfalia, ad esempio, e cioè nel Land più popoloso del paese, sono 365 le infezioni testate nelle scuole e 11.757 gli scolari in quarantena. Cinque sono le scuole chiuse. Nel Land del Baden-Wuerttemberg, sono 225 le classi e i gruppi in quarantena, e 3 scuole sono state chiuse. In Baviera sono in quarantena 14.800 scolari, e cioè lo 0,9% del totale (su 1.65 milioni). Seicento sono gli alunni risultati positivi ai test.
     
    - di Maurizio Odor

    Covid, Speranza: su emergenza valuteremo, pronti a ogni evenienza

    Abbiamo bisogno di essere pronti a misure qualora dovessero essere necessarie a livello di piccoli territori, escludiamo in questo momento interventi più larghi". Che cosa ha detto il ministro della Salute Speranza
    - di Maurizio Odor

    Francia, Covid-19 non si ferma: 15.797 casi in 24 ore

    L'epidemia di coronavirus continua a contagiare persone in Francia: nelle ultime 24 ore, sono stati rilevati 15.797 nuovi casi, ha reso noto il ministero della Salute. Il giorno prima erano stati rilevati 16.096 casi.
     
    - di Maurizio Odor

    Coronavirus, Speranza: monitoriamo Gb su base evoluzione epidemiologica

    "Valuteremo giorno per giorno. Abbiamo un vantaggio rispetto ad altri Paesi e proveremo a difendere questo vantaggio con tutte le energie, oggi il test viene fatto dalle aree che abbiamo ritenuto più a rischio, alcuni di questi Paesi stanno un po' meglio e non escludiamo che possano essere tolti dalla lista, altri, potranno entrare. Sicuramente il Regno Unito è un Paese molto importante, lo stiamo monitorando con grande attenzione, sulla base dell'evoluzione epidemiologica". Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, rispondendo a una domanda su possibili test anche dal Regno Unito.
    - di Maurizio Odor

    Covid: sì in Campania per 1000 spettatori alle partite di A

    Via libera anche in Campania per l'accesso di mille spettatori alle partite di calcio di Serie A. E' il contenuto dell'ordinanza numero 73 firmata dal governatore Vincenzo De Luca. il provvedimento stabilisce che "è consentita la partecipazione del pubblico alle partite di calcio professionistico di serie A in programma sul territorio campano nei giorni 27 settembre e 30 settembre entro il limite massimo di 1000 spettatori, a condizione del pieno rispetto delle disposizioni vigenti".
    - di Maurizio Odor

    Speranza: su emergenza valuteremo, pronti ogni evenienza

    "Sullo stato di emergenza faremo una valutazione da qui a qualche settimana quando arriverà a scadenza e ci teniamo pronti ad ogni evenienza nel senso che abbiamo bisogno di essere pronti a misure qualora dovessero essere necessarie a livello di piccoli territori, a livello diciamo sub provinciale, escludiamo in questo momento interventi più larghi". Così il ministro della Salute, Roberto Speranza.
    - di Maurizio Odor

    Rapporto Iss, osservato un progressivo peggioramento nelle ultime otto settimane

    dal bollettino emerge che nel periodo compreso tra il 3 e il 16 settembre l’Rt calcolato sui casi sintomatici è pari a 0,95, al di sotto di 1 nel suo valore medio per la seconda settimana consecutiva. Il nuovo rapporto dell'Istituto Superiore di Sanità
    - di Maurizio Odor

    Quasi 2.000 nuovi contagi nelle ultime ore in Italia, ma sono tanti anche i tamponi. TUTTI I DATI

    - di Maurizio Odor

    Cronaca: i più letti

    Arriva sempre primo

    Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

    Hai attivato le notifiche di sky tg24