Coronavirus Francia, 16mila casi in 24 ore. Il premier Castex non esclude nuovo lockdown

Mondo

L'obiettivo del governo è "semplice", ha sottolineato il capo del governo: "Evitare la saturazione dei nostri ospedali", in particolare le unità di terapia intensiva

Resta grave la situazione in Francia per il Covid. Il premier francese Jean Castex non esclude infatti la possibilità di un nuovo lockdown, se la situazione sul fronte del coronavirus nel paese dovesse peggiorare ulteriormente. "Non si gioca con un'epidemia", ha detto a France 2, invocando una "responsabilità collettiva". E difendendo la nuove misure restrittive adottate nella grandi città come Parigi e Marsiglia ha sottolineato: "Se non agiamo, potremmo trovarci in una situazione vicina a quella primaverile. E questo potrebbe significare un riconfinamento, se la situazione dovesse aggravarsi ancora". (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE - LO SPECIALE DI SKY TG24)

"Situazione molto grave nelle grandi città"

 

Castex ha parlato all'indomani della nuova stretta che ha colpito grandi città come Parigi e Marsiglia, a partire dalle chiusure di bar e ristoranti o alla riduzione dei loro orari. La situazione era "molto grave in tutta la Francia" ma "particolarmente grave nelle grandi citta'", ha detto, spiegando che a Marsiglia è "corsa contro il tempo" ed è per questo che "abbiamo deciso di adottare misure più forti". L'obiettivo del governo è "semplice", ha sottolineato: "evitare la saturazione dei nostri ospedali", in particolare le unità di terapia intensiva. Castex, rispondendo alla critiche alla titolare di una ristorante di Marsiglia, ha risposto: "La misura è di 15 giorni, e speriamo di poter riaprire tra 15 giorni". Ed ha assicurato che ci saranno dei "risarcimenti" per le perdite. Rispondendo poi ad una domanda sulla possibilita' di un lockdown per le case di riposo, il premier ha detto: "Dobbiamo fare di tutto per evitarlo".

 

Oltre 16mila casi Covid in 24 ore, mai così tanti

 

Nelle ultime 24 ore in Francia sono stati registrati 16.096 nuovi casi di Covid-19, mai così tanti dall'inizio della pandemia. Lo ha reso noto il ministero della Salute francese. Record anche per i ricoveri in terapia intensiva, che per la prima volta superano quota mille, attestandosi a 1.048.

Roland Garros: il pubblico sugli spalti cala da 5mila a mille

Anche il Roland Garros subisce la tagliola delle nuove disposizioni anti-Covid. Il prestigioso torneo di tennis, vede infatti passare il suo limite di pubblico da 5mila a mille spettatori. Il Roland-Garros era già stato costretto ad abbassare il livello due volte dall'inizio di settembre, passando da 20mila a 11.500 e poi a 5mila. Ad annunciare la nuova ulteriore riduzione è stato proprio Castex, ospite del programma "Vous ont la parole" su France 2: "Applicheremo al Roland-Garros le stesse regole che altrove. Si passa da 5mila a mille", ha detto. Da Matignon hanno tuttavia spiegato che le persone accreditate (organizzatori, giornalisti, giocatori, staff), non sono state conteggiate tra le mille autorizzate al giorno. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24