Coronavirus Italia, notizie. Il bollettino: 1.786 nuovi casi e 108.019 tamponi

©Ansa

I numeri diffusi dal ministero confermano l'andamento dei giorni scorsi, con un rialzo dei contagi che corrisponde a un numero alto di test eseguiti. Due i ricoveri in terapia intensiva in più rispetto a ieri. Per il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) l'Italia è nel gruppo di Paesi che identifica come a "rischio complessivo basso di Covid-19". Ventitré i morti. Conte: "Escludo nuovo lockdown"

1 nuovo post
I nuovi dati del ministero della Salute confermano da giorni una crescita stabile della curva dei contagi. I nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore sono 1.786 (ieri erano 1.640) a fronte di un aumento dei tamponi effettuati: 108.019. I decessi sono 23. Buono il dato delle terapie intensive, che aumentano solo di due unità, per un totale di 246. I ricoveri in regime ordinario salgono invece di 73 unità (ieri 54) e sono 2.731 (IL BOLLETTINO - LE MAPPE). Intanto dall'Europa arriva un allerta sulla pandemia. "La situazione del Covid-19 in alcuni Stati dell'Ue è anche peggiore del picco di marzo, questo è molto preoccupante. E significa che le misure di controllo adottate non sono state abbastanza efficaci o non sono state applicate, o non sono state seguite come avrebbero dovuto". E' l'allarme lanciato dalla commissaria europea alla Salute, Stella Kyriakides. Ma per il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) l'Italia è nel gruppo di Paesi che identifica come a "rischio complessivo basso di Covid-19". Il ministro Speranza apre ai test rapidi anche nelle scuole. Conte esclude un nuovo lockdown: "Solo chiusure mirate".

LE ULTIME NOTIZIE:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

- di Daniele Troilo

Il liveblog si chiude qui. Per continuare a restare aggiornati, segui il nuovo live di venerdì 25 settembre

- di Daniele Troilo

Sindaco del Tarantino annuncia su Fb: "Sono positivo"

"Cari amici e concittadini, vi comunico che questa mattina sono stato ricoverato presso l'ospedale Nord di Taranto perché risultato positivo al Covid-19. Sto abbastanza bene ed affronterò, come sempre, anche questa prova". Lo ha annunciato su Facebook il sindaco di Sava (Taranto), Dario Iaia, che è anche coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia. "Tutti i miei contatti - ha aggiunto - saranno sottoposti alla quarantena ed al tampone. Il Dipartimento di Prevenzione è al lavoro per garantire la sicurezza di tutti.  Vi terrò aggiornati". 
- di Daniele Troilo

Di Maio: "Comuni fondamentali per spendere fondi Recovery"

"Ci sono 209 miliardi di euro del recovery fund da usare per il Paese. E i comuni saranno fondamentali per spenderli in digitalizzazione, ambiente, infrastrutture e più diritti sociali per giovani e meno giovani, disabili e bambini. Capite bene che riuscire ad amministrare anche un piccolo comune e' molto importante. E per farlo bisogna aggregare sui territori. Questa estate circa 20mila iscritti al MoVimento sulla piattaforma Rosseau hanno deciso di aprire alle coalizioni con altre forze del territorio, civiche e politiche. E la scelta sta iniziando a dare i primi frutti".  Lo scrive su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. 
- di Daniele Troilo

Usa, Cuomo non si fida di Trump: vaccini saranno riesaminati

Il governatore di New York, Andrew Cuomo, ha dichiarato che il suo Stato condurrà la propria verifica di qualsiasi vaccino contro il coronavirus approvato a livello federale, citando la preoccupazione che il processo di controllo sia eccessivamente politicizzato. "Francamente, non mi fiderò dell'opinione del governo federale", ha detto ai giornalisti il leader dem a capo dello Stato. Cuomo ha annunciato che lo Stato di New York creerà un comitato di revisione sotto la direzione del suo dipartimento della Salute, una mossa che probabilmente aggraverà ulteriormente le preoccupazioni e il disagio tra la popolazione americana riguardo al processo di approvazione federale per un potenziale vaccino.
 
- di Daniele Troilo

Nuovo taglio a pubblico Roland-Garros,da 5000 a 1000

Il pubblico del Roland-Garros, il torneo di tennis eccezionalmente programmato per l'autunno e che inizia domenica, è stato ridotto da 5mila a mille spettatori al giorno. Il taglio all'ultimo minuto segue le nuove restrizioni all'assembramento annunciate ieri dal governo per le aree in maggiore allerta di fronte alla recrudescenza della pandemia di Covid-19 in Francia. Il Roland-Garros era già stato costretto ad abbassare il livello due volte dall'inizio di settembre, passando da 20mila a 11.500 e poi a 5mila spettatori al giorno. Nel pomeriggio, il direttore del torneo Guy Forget aveva dichiarato di "sperare di avere 5mila spettatori". "Siamo in grado di accogliere questo pubblico, piccolo com'è, in uno stadio di 12 ettari", aveva sottolineato, insistendo sulla superficie del sito e sui campi all'aperto per limitare il rischio di diffusione del Covid-19. Ma il premier Jean Castex, ospite del programma "Vous ont la parole" su France 2, ha spento le sue speranze dichiarando in serata: "Applicheremo al Roland-Garros le stesse regole che altrove. Si passa da 5mila a mille", ha detto. Da Matignon hanno tuttavia spiegato che le persone accreditate (organizzatori, giornalisti, giocatori, staff), non sono state conteggiate tra le mille autorizzate al giorno.
- di Daniele Troilo

Coronavirus Francia, 16mila casi in 24 ore. Il premier Castex non esclude nuovo lockdown

L'obiettivo del governo è "semplice", ha sottolineato il capo del governo: "Evitare la saturazione dei nostri ospedali", in particolare le unità di terapia intensiva. LA NOTIZIA
- di Daniele Troilo

Trump: "Vaccino entro l'anno, forse prima"

Il vaccino contro il coronavirus negli Usa sarà pronto "entro la fine dell'anno, forse un po' prima". Così il presidente Donald Trump durante un intervento sulla sanità a Charlotte. 
- di Daniele Troilo

Sicilia, due positivi, a Villafrati torna la paura

Due nuovi positivi al Covid-19 e 150 tamponi in parte eseguiti e in parte da effettuare da parte dell'azienda sanitaria di Palermo. A Villafrati (Pa) una delle prime zone rosse in Sicilia nel corso del lockdown l'amministrazione comunale torna ad occuparsi della presenza del virus nel territorio. La prima volta il centro dell'epidemia era stata una delle Rsa che si trovano in paese, Villa delle Palme, adesso la causa della infezione potrebbe essere un banchetto in occasione di un anniversario. Tra gli ospiti qualcuno che lavora in una delle scuole del paese e anche un alunno. Il sindaco Francesco Agnello ha disposto la chiusura dell'asilo e della materna; scuola elementare e media restano aperte. "Attendiamo l'esito dei 50 tamponi già eseguiti oggi e i 100 che saranno eseguiti domani - dice il sindaco - Solo dopo questi risultati prenderemo nuovi provvedimenti. Al momento chiedo a tutti di mantenere la calma e non farsi prendere dal panico. Abbiamo passato mesi pesanti e saremo in grado di gestire anche questa situazione". 
- di Daniele Troilo

Emilia Romagna, ordinanza Bonaccini: pubblico a calcio,basket,volley

Ripartono le partite di calcio professionistico, di pallavolo e basket in Emilia Romagna con la partecipazione del pubblico, seppur limitata nel rispetto delle regole di sicurezza. Con una propria ordinanza firmata nel pomeriggio, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, autorizza la partecipazione del pubblico entro il limite dei 1.000 spettatori alle partite di calcio professionistico in programma domenica 27 settembre a Bologna (Bologna-Parma) e a Reggio Emilia (Reggiana-Pisa) e mercoledì 30 settembre a Ferrara (Spal-Bari) e sempre a Reggio Emilia (Reggiana-Monopoli). La partecipazione del pubblico dovrà avvenire nel pieno rispetto del decreto della presidenza del Consiglio dei ministri del 7 agosto e delle linee guida regionali per la partecipazione del pubblico agli eventi sportivi. Una deroga al numero massimo di spettatori è poi concessa per lo svolgimento delle partite valide per i campionati di pallavolo e della Legabasket che si terranno il 27 settembre a Bologna (Virtus Bologna- Cantù), a Casalecchio di Reno (Bologna) (Pallacanestro Reggiana-Olimpia Milano), a Ravenna (Consar Ravenna-Piacenza) e a Modena (Leo Shoes Modena-Monza), consentendo l'accesso del pubblico negli impianti sportivi nel limite del 25% della capienza, nel rispetto di specifiche condizioni. 
- di Daniele Troilo

Coronavirus: premier Francia non esclude lockdown

Il premier francese Jean Castex non esclude la possibilità di un nuovo lockdown, se la situazione sul fronte del coronavirus nel Paese dovesse peggiorare ulteriormente. "Non si gioca con un'epidemia", ha detto a France 2, invocando una "responsabilità collettiva". E difendendo la nuove misure restrittive adottate nella grandi città come Parigi e Marsiglia ha sottolineato: "Se non agiamo, potremmo trovarci in una situazione vicina a quella primaverile. E questo potrebbe significare un riconfinamento, se la situazione dovesse aggravarsi ancora". 
- di Daniele Troilo

Scuola, disponibili online i dati sulla distribuzione di mascherine e gel igienizzante

È possibile scoprire tutte le informazioni sui siti della Presidenza del Consiglio, del ministero dell’Istruzione e del ministero della Salute. LA NOTIZIA
- di Daniele Troilo

Caso camici, i pm sul governatore lombardo: c’è “il diffuso coinvolgimento di Fontana”

È quanto scrive la Procura di Milano nella richiesta di consegna dei cellulari ai principali protagonisti della vicenda. Si parla anche di “evidente volontà” del presidente della Lombardia “di evitare di lasciare traccia del suo coinvolgimento mediante messaggi scritti”. Acquisito, tra gli altri, anche il contenuto dei cellulari di Roberta Dini, moglie di Fontana, e degli assessori lombardi Davide Caparini, Raffaele Cattaneo e di Giulia Martinelli, capo della segreteria del governatore. LA NOTIZIA
- di Daniele Troilo

Ancora contagi a Barletta, chiuso liceo scientifico

Aumentano i contagi da Covid-19 a Barletta, dopo i sei casi positivi di insegnanti accertati ieri all'istituto scolastico comprensivo "Mennea" con conseguente chiusura di tre plessi dello stesso fino al 30 settembre. Nella giornata di oggi sono stati accertati i casi di un'insegnante dell'istituto comprensivo Girondi (che ieri notte si è recata al pronto soccorso risultando positiva) e di uno studente del liceo scientifico Cafiero. Per questo, in mattinata, le lezioni al Cafiero sono terminate in anticipo e il dirigente ha disposto la chiusura del plesso per due giorni, con quarantena per l'intera classe e i docenti del ragazzo risultato positivo. Non sarà preso, invece, un provvedimento di chiusura per l'istituto Girondi perché i docenti entrati in contatto con l'insegnante contagiata, in serata sono risultati tutti negativi. Per questo la scuola risulta 'Covid-free'. La situazione rimane però complicata con cento persone in quarantena in tutta la città, come ha spiegato questa sera il sindaco Cosimo Cannito durante una conferenza stampa, seguita a una riunione tenuta in prefettura nel pomeriggio, per annunciare alcune misure. "Abbiamo deciso che le scuole non saranno mai più chiuse", ha detto. La decisione spetterà, a seconda del tipo di scuole, al sindaco o al presidente della Provincia su proposta del direttore del dipartimento di prevenzione, "il quale sulla base dei dati diagnostici relativi ai contagiati deciderà - ha spiegato ancora Cannito - di volta in volta se chiudere o non chiudere, perché questa non è una situazione che è nata oggi, ma che probabilmente dovremo gestire nell'arco dell'anno scolastico". Cannito ha riferito anche di un colloquio telefonico con il professor Pier Luigi Lopalco, l'epidemiologo designato dal governatore Emiliano a diventare assessore alla Salute, con il quale "abbiamo condiviso questo indirizzo: i genitori devono fare la loro parte". "Non è possibile che la mattina, alla scuola, si chiedano delle precauzioni molto importanti, molto stringenti, e poi il pomeriggio tutti i ragazzi circolino per la città senza mascherina", ha sottolineato Cannito. "Stamattina, al comandante della Polizia municipale, d'intesa con Giunta e Consiglio, abbiamo consegnato il compito di sanzionare chi non porta la mascherina e i locali al cui interno non si rispettano le regole anti-Covid", ha detto. "Ma da soli non ce la faremo mai, se non c'è la collaborazione dei cittadini, dei genitori, dei gestori dei pub, dei titolari dei ristoranti. La situazione - ha concluso - è abbastanza preoccupante".
- di Redazione Sky TG24

Caso camici, pm: moglie e cognato Fontana cercavano guadagni

 Andrea e Roberta Dini, cognato e moglie del governatore Attilio Fontana, avrebbero avuto un "forte interesse" nel "ricercare nuove occasioni di guadagno, in particolare riconvertendo la produzione nel settore di camici e delle mascherine" per la "situazione di grave tensione patrimoniale della società Dama, dovuta principalmente alla cancellazione degli ordini" per la grave emergenza Covid. Lo si legge nella richiesta di consegna dei cellulari di alcuni indagati e non, eseguita oggi dalla Gdf. Il 29 febbraio, si legge nell'atto, Andrea Dini mandò un messaggio alla sorella in relazione al "calo di fatturato" dell'azienda di famiglia scrivendo: "Per la prima volta in 3 generazioni parlerò con i sindacati per ridurre il personale (...) Poi si chiudono se possibile NY e Montenapoleone dove perdiamo da sempre ma adesso è troppo". Il 19 marzo Roberta Dini scrive al fratello: "Bisogna cercare di riconvertirsi in mascherine". E Andrea risponde: "Ci proviamo". E il 13 aprile ancora Andrea Dini alla sorella: "Fatturato dal 27/3 ad oggi zero. C'è da tremare". 
- di Redazione Sky TG24

Toti: piano anticovid per Salone nautico approvato da Cts

"Il Salone nautico di Genova ha un protocollo di sicurezza anti covid che è stato approvato dal Cts nazionale e dal Mise, sono previsti punti d'accesso presidiati, il rilevamento della temperatura a tutti i visitatori, aree interne pronte a intervenire in caso di qualche penetrazione di infezione e una conformazione morfologica degli stand tale da garantire la distanza sociale". Lo spiega il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti parlando delle misure di sicurezza previste durante la rassegna in programma dall'1 al 6 ottobre alla Fiera di Genova. "Il Salone nautico sarà un quartiere della città altamente presidiato per cinque giornate e monitorato, tutte le manifestazioni collaterali seguiranno le linee guida", aggiunge.
- di Redazione Sky TG24

Caso camici, pm: diffuso coinvolgimento Fontana


C'è "il diffuso coinvolgimento di Fontana in ordine alla vicenda relativa alle mascherine e ai camici accompagnato dalla parimenti evidente volontà di evitare di lasciare traccia del suo coinvolgimento mediante messaggi scritti". Lo si legge nella richiesta di consegna dei cellulari ai principali protagonisti del 'caso camici', firmata dalla Procura di Milano, e nella quale viene riportato anche un testo del 16 febbraio in cui Andrea Dini, cognato del governatore, informa la sorella Roberta Dini, moglie del presidente lombardo, in questo modo: "Ordine camici arrivato. Ho preferito non scriverlo da Atti". Lei risponde: "Giusto bene cosi'". 
- di Redazione Sky TG24

Francia, oltre 16mila casi Covid in 24 ore, mai così tanti

Nelle ultime 24 ore in Francia sono stati registrati 16.096 nuovi casi di Covid-19, mai così tanti dall'inizio della pandemia. Lo ha reso noto il ministero della Salute francese. Record anche per i ricoveri in terapia intensiva, che per la prima volta superano quota mille, attestandosi a 1.048.
- di Redazione Sky TG24

Lavoro smart working e congedi, cosa cambia dal 16 ottobre per chi ha figli in quarantena

Dal 16 ottobre cambiano le regole per poter lavorare da casa anche per chi avrà figli in quarantena. Per poter usufruire del lavoro agile dovrà essere attivata la procedura ordinaria, che prevede accordi individuali tra il dipendente e  l'azienda. E potrà usufruire dei congedi solo chi non ha la possibilità di lavorare da remoto, se l'altro genitore non è in smart working. LE FOTO
- di Daniele Troilo

Coronavirus: record di nuovi casi in Francia, 16.000

Nel pieno delle polemiche per la nuova stretta sulle regole sanitarie, sulla Francia piombano le nuove cifre record dei contagi: 16.096, secondo quanto comunicato dal governo, soltanto nelle ultime 24 ore, un tetto mai raggiunto. Superano per la prima volta quota 1.000, dopo la prima ondata del coronavirus, le rianimazioni, che ospitano ormai 1.048 pazienti (46 in più di ieri). È aumentato di 52, da ieri, il numero delle vittime, che sono adesso in totale 31.511. 
- di Daniele Troilo

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24