Coronavirus Campania, De Luca: "Se la curva continua a salire, chiuderemo tutto"

Campania
©Ansa

Così il governatore Vincenzo De Luca su Facebook: "Siamo in una fase delicata, nei prossimi giorni se non avremo dati tranquillizzanti ripercorreremo senza esitazione quanto già fatto per fermare movida, luoghi di ritrovo, discoteche. Se l'alternativa è tra avere morti in strada o fare una allegra passeggiata, non ci sarà alcun dubbio"

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

"Siamo in una fase delicata, nei prossimi giorni se non avremo dati tranquillizzanti ripercorreremo senza esitazione quanto già fatto per fermare movida, luoghi di ritrovo, discoteche. Siamo nel pieno dell'epidemia, se la curva continua a salire chiuderemo tutto. Se l'alternativa è tra avere morti in strada o fare una allegra passeggiata, non ci sarà alcun dubbio". Così il governatore Vincenzo De Luca su Facebook, ribadendo l'appello a comportamenti corretti specie con l'uso delle mascherine, reso obbligatorio anche all'aperto. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO)

16:38 - In Campania 253 positivi in 24 ore

In 24 ore 253 positivi su 7.579 tamponi, due decessi: questi i dati del bollettino di oggi dell'Unità di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologia da Covid-19 in Campania. Il totale dei positivi è di 11.355 unità; quello dei tamponi è di 566.837. I guariti del giorno sono 150.

15:51 - De Luca: "Oggi 253 positivi, seconda ondata in atto"

"Oggi abbiamo in Campania 253 positivi ai tamponi. Siamo in una situazione di piena epidemia, la seconda ondata di cui parlavamo è già in atto. La situazione è delicata, grave, seria". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca su Facebook. "Se abbiamo deciso di rendere obbligatorio l'uso della mascherina - ha detto - è semplicemente perché siamo in una situazione che dal punto di vista del numero dei contagiati è più pesante di marzo, aprile e maggio, con l'aggravante che siamo all'apertura dell'anno scolastico, cosa che non avevamo allora. Vi prego di riflettere su questi numeri e ritrovare la consapevolezza e responsabilità necessaria ad affrontare questa fase per garantire sicurezza alle famiglie. Non si scherza più".

15:20 - De Luca: "Se la curva continua a salire, chiuderemo tutto"

"Siamo in una fase delicata, nei prossimi giorni se non avremo dati tranquillizzanti ripercorreremo senza esitazione quanto già fatto per fermare movida, luoghi di ritrovo, discoteche. Siamo nel pieno dell'epidemia, se la curva continua a salire chiuderemo tutto. Se l'alternativa è tra avere morti in strada o fare una allegra passeggiata, non ci sarà alcun dubbio". Così il governatore Vincenzo De Luca su Facebook, ribadendo l'appello a comportamenti corretti specie con l'uso delle mascherine, reso obbligatorio anche all'aperto. "Dobbiamo fare oggi uno sforzo straordinario altrimenti avremo momenti davvero difficili per le nostre famiglie. Solo con comportamenti responsabili non avremo ripercussioni sulle attività economiche". 

14:32 - Sindacato Usb: "Anm ha avviato tamponi per dipendenti"

L'Anm ha avviato i tamponi per i dipendenti. Lo rende noto il sindacato Usb: "Dopo ripetute richieste e denunce da parte della nostra organizzazione sindacale, e in considerazione del crescente numero di contagiati tra il personale Anm, finalmente siamo riusciti a ottenere l'avvio dei tamponi per i dipendenti della partecipata comunale dei trasporti". Il sindacalisti Adolfo Vallini e Marco Sansone sottolineano che il sindacato "vigilera' affinché i test siano effettuati da tutti i lavoratori, nessuno escluso, nel rispetto della privacy, dei protocolli e del CCNL applicato, con particolare riguardo alle procedure previste in ambito di sorveglianza sanitaria dal testo unico per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro".

11:43 - Luigi de Magistris: "A Napoli la situazione è sotto controllo"

"Mi auguro di no perché l'Italia ha alzato un livello di attenzione e di prevenzione adeguato fin dal primo momento ma preoccupa che sta crescendo, anche se più lentamente rispetto a prima, la pressione sugli ospedali. Non c'è uno scenario da Spagna, Francia o Inghilterra ma credo che dobbiamo alzare molto il livello di attenzione, responsabilità, prevenzione ma senza panico che scatena irrazionalità ed estremi che non vanno bene. A Napoli e in Campania la situazione è sotto controllo''. Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, si è espresso a Mattino Cinque rispetto alla possibilità di un nuovo lockdown.

11:25 - Luigi de Magistris: "Mascherine all'aperto? Non fanno bene"

''Credo che la mascherina all'aperto è utile che sia obbligatoria se ci sono persone vicine, ma non quando cammini da solo o sulla spiaggia o di notte sul lungomare deserto anche perché credo che la mascherina h24 non faccia un gran bene alla salute". Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a Mattino Cinque, commentando l'ordinanza del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che da ieri ripristina l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto sul territorio regionale. 

7:34 - In Campania 195 positivi su 6.027 tamponi

Sono 195, su 6.027 tamponi eseguiti, i nuovi positivi al coronavirus in Campania. Questi sono i dati dell'unità di crisi della Regione. Ieri non si sono registrati decessi mentre sono stati 105 i guariti.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24