Rientro a scuola per 5,6 milioni di studenti. Mattarella: sfida decisiva per l'Italia

Riapertura delle classi in 12 regioni e nella provincia di Trento: tornano tra i banchi 5,6 milioni di studenti. Il presidente della Repubblica inaugura l'anno scolastico a Vo' Euganeo, nel Padovano. Azzolina: "Anno complesso ma andrà tutto bene". Conte: "Ci sono criticità ma abbiamo fiducia ed entusiasmo". Berlusconi (dimesso dall'ospedale San Raffaele) agli studenti: "Rispettate le regole". LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS 

1 nuovo post

Scuola, palazzo Chigi: a oggi 136 mln mascherine, sforzo imponente

"Sono stati aggiornati i numeri del materiale sin qui distribuito: ad oggi sono state fornite gratuitamente 136 milioni di mascherine chirurgiche nelle scuole di tutta Italia e, inoltre, 445mila litri di gel igienizzante. Ogni giorno verrà assicurata la distribuzione gratuita di una mascherina chirurgica ad ogni studente. La distribuzione proseguirà con cadenza settimanale. Lo sforzo compiuto è imponente e assicurerà le condizioni di sicurezza per tutti gli studenti". Lo si legge in una nota di Palazzo Chigi al termine del vertice sulla scuola.
- di Redazione Sky TG24

Scuola, vertice palazzo Chigi: c'è soddisfazione, affrontati i nodi

Nella riunione del premier Conte e dei ministri sulla scuola "si è preso atto, con soddisfazione, che la scuola è ripartita e che le attività scolastiche sono riprese in modo ordinato, nel rispetto delle regole sanitarie. Sono stati affrontati tutti i vari nodi relativi all'organizzazione e alla ripartenza della scuola, dai trasporti alle modalità di ingresso e uscita dagli istituti scolastici, dalla fornitura di banchi e mascherine fino alle questioni più strutturali che riguardano il mondo scolastico". Lo si legge in una nota di Palazzo Chigi.
- di Redazione Sky TG24

Coronavirus Lombardia, Fontana: "Chiesti test rapidi per studenti"

Così il governatore: "Si deve sapere se sono positivi o negativi in tempi rapidi, in modo che se sono positivi vadano in isolamento". In regione 125 casi a fronte di 7.931 tamponi. LA NOTIZIA

- di Redazione Sky TG24

Scuola, in corso riunione Governo con Conte

E' in corso a palazzo Chigi la riunione di Governo sulla riapertura della scuola. Presenti il premier Conte e i ministri della Salute e delle Infrastrutture, Speranza e De Micheli. In videocollegamento c'è la titolare dell'Istruzione Azzolina e degli Affari regionali Boccia.
- di Redazione Sky TG24

In Lombardia test e esito in giornata per casi sospetti

"Scatta il piano anti-Covid a scuola: viene consentito l'accesso diretto all'effettuazione dei tamponi, con motivazione ben definita, per studenti e personale scolastico in caso di sintomi sospetti e sono garantiti gli esiti entro la giornata. L'isolamento scatta in caso di positività' accertato. Per patologie con sintomi no Covid, non serve certificazione del medico per il rientro in classe". Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e l'assessore al Welfare Giulio Gallera, sintetizzano così in una nota le novità principali che caratterizzano le linee guida per l'avvio dell'attività scolastica, trasmesse dalla Regione a tutte le autorità sanitarie territoriali e agli istituti scolastici di ogni ordine e grado.
- di Redazione Sky TG24

Mattarella inaugura nuovo anno scolastico a Vò Euganeo: "Sfida decisiva per la ripartenza"

Il capo dello Stato ha salutato tutti gli studenti italiani dalla scuola primaria Guido Negri del comune veneto che è stato tra i primi tra quelli più duramente colpiti dalla pandemia. "Un Paese non può dividersi sull'esigenza di sostenere e promuovere la sua scuola", ha ricordato il presidente della Repubblica. LE SUE PAROLE

- di Redazione Sky TG24

Arezzo, 16enne cade da lucernario durante il primo giorno di scuola

Il ragazzo è precipitato sul tetto attiguo all'istituto che frequenta a Sansepolcro. Da chiarire la dinamica dell’incidente. LA VICENDA

- di Redazione Sky TG24

Mattarella: Vo' esempio e anticipazione per tutta Italia

"L'esempio che avete fornito nei giorni dell'emergenza sanitaria è stata un'anticipazione di quanto è avvenuto Italia ed è servito al nostro Paese". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante il saluto istituzionale nel centro di Vo' Euganeo.
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: scuola inclusiva accoglie senza discriminazioni 

"L'articolo 34 della Costituzione esordisce con le parole 'La scuola è aperta a tutti', a significare che la scuola, inclusiva e democratica, deve accogliere i bambini e i ragazzi senza discriminazioni, ma anche che ogni cittadino deve sentirsi partecipe e impegnato nei confronti della scuola". Lo ha ricordato il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, parlando a Vo', per la festa di ripartenza dell'anno scolastico. "Alla riapertura - ha aggiunto - guarda in questi giorni tutto il Paese. A questo impegno è chiamata la Repubblica, in tutte le sue istituzioni statali, sono chiamate le Regioni, i Comuni: ciascuno ha una parte da svolgere di sua competenza".
- di Redazione Sky TG24

Scuola: in due istituti di Prato più assenze studenti cinesi 

Alcune famiglie di origine cinese avrebbero deciso di non fare rientrare in classe i propri figli in classe. Si tratta di qualche decina di alunni, le cui assenze sono concentrate all'istituto comprensivo Mascagni e alla scuola primaria Borgonovo, dove sarebbero mancati per il primo giorno di scuola circa un terzo degli studenti orientali. "È difficile quantificare precisamente quanti sono gli alunni che sono mancati per volontà delle proprie famiglie, così come è complicato indicare come eventuale causa la paura del contagio. Anche se le cifre delle assenze di oggi sono esigue rispetto ai timori delle ultime settimane - ha spiegato l'assessore comunale alla scuola Ilaria Santi -, continueremo nei prossimi giorni ad usare ogni canale possibile per informare i genitori di alunni stranieri in una specifica campagna che stiamo portando avanti con l'assessorato comunale all'immigrazione".

- di Redazione Sky TG24

Boccia: riapertura delle scuole esame più difficile, serve unità

"La riapertura delle scuole è l'esame più difficile della ripartenza e per questo ringrazio tutti i presidenti di Regione per la collaborazione e gli sforzi messi in campo. Trattandosi di una situazione mai avvenuta nella storia, e cioè la ripresa delle lezioni durante una pandemia, è naturale che ci siano questioni da risolvere in corsa ma, come accaduto durante l'emergenza sanitaria, è fondamentale che Stato, Regioni e Enti locali continuino a lavorare fianco a fianco perché in gioco non c'è un primato politico ma la sicurezza di studenti, famiglie e personale della scuola". Così il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, a Frattamaggiore (Napoli) per alcune iniziative elettorali del Pd.
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: chiusura scuole dolorosa ma necessaria 

"E' stata dolorosa la decisione di chiudere le scuole. Necessaria e dolorosa. La scuola ha nel suo dna il carattere di apertura, di socialità, di dialogo tra persone, fianco a fianco". Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella parlando a Vò.
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: Paese non può dividersi su sostegno scuola

"Conosco i ritardi e le difficoltà e so bene che vi saranno inevitabili polemiche. So anche che, in atto, vi sono risorse limitate. Ma un Paese non può dividersi sull'esigenza di sostenere e promuovere la sua scuola". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, parlando a Vo', sottolineando che "oggi la riapertura della scuola è una prova per la Repubblica". "Occorre mantenere un adeguato livello di precauzione - ha aggiunto il Capo dello Stato - finché non cesserà la grande pericolosità del virus. Il diritto allo studio dovrà procedere di pari passo con il diritto alla salute. Tutti siamo responsabili, e dobbiamo sentirci tali nei confronti degli altri".
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: da insegnanti lavoro prezioso, ora coraggio

"I nostri insegnanti sono chiamati ancora a un lavoro prezioso, che richiederà coraggio e iniziativa. Sappiamo di poter contare sulla loro passione umana e civile, che hanno continuato a esprimere, pur di fronte a incomprensioni e a problemi irrisolti". Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella parlando a Vò.

- di Redazione Sky TG24

Mattarella: c'è l'assoluta necessità banda larga

"Questo periodo ha sottolineato, con grande evidenza, l'urgenza e la necessità assoluta di disporre della banda larga ovunque nel nostro Paese". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante la festa per la scuola a Vo', sottolineando le difficoltà che la scuola ha dovuto superare per garantire la didattica. "Il lockdown - ha aggiunto - ci ha mostrato che hanno sofferto pesanti esclusioni i ragazzi senza computer a casa, quelli che erano privi di spazi sufficienti, coloro che già vivevano una condizione di marginalità. Dobbiamo evitare che il divario digitale diventi una frattura incolmabile".
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: contrastare chi predica violenza sui social

Durante la cerimonia di apertura dell'anno scolastico a Vo' (Padova), il Capo dello Stato sottolinea che "la scuola, la cultura, il confronto continuo sono anche antidoti al virus della violenza e dell'intolleranza, che può infettare anch'esso la comunità se viene ridotta l'attenzione". "In coerenza con questi valori - aggiunge - occorre spiegare il massimo impegno per contrastare chi pratica una violenza vile e brutale che più volte si e' manifestata anche nei giorni scorsi. Chi la predica o la eccita nei social". 

- di Redazione Sky TG24

Mattarella: lockdown più pesante per studenti disabili

I mesi del lockdown sono stati duri per tutti, "ma a subire le conseguenze più pesanti sono stati gli studenti con disabilità. Per tanti di loro le rinunce hanno avuto un costo altissimo, a volte non sopportabile". Lo ha affermato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel discorso pronunciato a Vo' Euganeo, in occasione della ripresa dell'anno scolastico. "Di queste sofferenze - ha ricordato il Capo dello Stato - si son fatte carico le famiglie. Nella ripartenza della scuola l'attenzione a questi studenti dovrà essere inderogabile, a cominciare dall'assegnazione degli insegnanti di sostegno".
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: sconfiggere ignoranza con conoscenza

La scuola serve anche "a formare cittadini consapevoli, a sconfiggere l'ignoranza con la conoscenza, a frenare le paure con la cultura, a condividere le responsabilita'". Lo ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla cerimonia di apertura del nuovo anno scolastico a Vo' (Padova), uno dei comuni piu' colpiti dal coronavirus all'inizio dell'epidemia. "Mentre prepariamo il domani, sentiamo il bisogno di ricordare chi è stato colpito dalla malattia, le tante vite spezzate e il dolore patito da molti. Non dimenticheremo. E cercheremo di trarre insegnamento dagli eventi eccezionali e drammatici che hanno coinvolto tutti i Continenti, e che ci tengono ancora impegnati, richiedendoci responsabilità e prudenza". 
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: dopo chiusure dolorose ora speranza

"E' stata dolorosa la decisione di chiudere le scuole. Necessaria e dolorosa". Lo ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla cerimonia di apertura del nuovo anno scolastico a Vo' (Padova).  "La scuola - ha spiegato - ha nel suo dna il carattere di apertura, di socialita', di dialogo tra persone, fianco a fianco. Avete sofferto, ragazzi - e abbiamo sofferto tutti, per gli impedimenti e per le limitazioni. La scuola e' specchio della società, e ne riflette difficoltà e aspettative. Ecco perché questi giorni, in cui le scuole riaprono e si popolano dei loro studenti e insegnanti, sono giorni di speranza", ha aggiunto.
 
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: sconvolti per la morte di Willy

"Siamo sconvolti per la morte di Willy, pestato a morte per aver difeso un amico contro la violenza. Il suo volto sorridente resterà come un'icona di amicizia e di solidarietà, che richiama i compiti educativi e formativi della scuola e dell'intera nostra comunità.". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella., parlando a Vo. "La scuola, la cultura, il confronto continuo - ha aggiunto - sono anche antidoti al virus della violenza e dell'intolleranza, che può infettare anch'esso la comunità se viene ridotta l'attenzione".
- di Redazione Sky TG24

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24