Sanremo 2021, vincono i Maneskin. Le pagelle della serata finale del Festival

Musica

Fabrizio Basso

Ultima serata all'Ariston per l'edizione 2021 del Festival della Canzone Italiana. Sul palco i 26 artisti in gara. I nostri commenti e i voti - COSA E' SUCCESSO NELLA SERATA FINALE

Ghemon - Momento perfetto
Per chi è convinto che sia l'ora sua
VOTO 7

Brano altamente motivazionale, come ha detto l'artista: "Quando qualcosa nella mia vita va male...raddoppio". Questo è un brano cresciuto sera dopo sera. Stasera interpretazione top!


Gaia - Cuore amaro
Per chi cerca un disordine raro

VOTO 7+
Introdotta dalla chitarra acustica Gaia ci accompagna subito nel suo cuore amaro. Sera dopo sera ha sfoderato la sua femminilità, fondamentale per un brano che è una seduta psicanalitica tra sé e la medesima.


Irama - La genesi del tuo colore
Per chi chiude il sole un attimo
VOTO 6/7

In base al regolamento è in gara col video delle prove. Lui sta chiuso in hotel a Sanremo.

Gio Evan - Arnica
Per chi vuole danzare con i brividi
VOTO 6+

Comincio col dire che vederlo vestito (e bene!) fa un certo effetto. La canzone poi è lenitiva ma non riesco a coglierne la magia nonostante la scrittura sia cinematografica, ricca di immagini e suggestioni

Ermal Meta - Un milione di cose da dirti
Per chi diventa più bella a ogni respiro
VOTO 8+

La chioma è più elettrica, la voce più calda e  lui con la forza dello sguardo entra in milioni di case. E' un brano che fa volare i pensieri verso spazi siderali. Ottiee il Premio Giancarlo Bigazzi per la miglior composizione musicale.

 

approfondimento

Sanremo 2021: look della finale, da Serena Rossi a Orietta Berti. FOTO

Fulminacci - Santa Marinella 
Per chi vuole ancora citofonare e poi scappare
VOTO 8

Ogni sera che passa il baffo è sempre più malandrino, lo sguardo più sicuro, la chitarra più calda. Ha 23 anni e una autostrada davanti questo incantatore della musica.

Francesco Renga - Quando trovo te
Per chi ritrova le sue gioie
VOTO 6/7

La sensazione è che sia non di ottimo umore, che il suo epico sorriso sia un po' spento. Anche se così fosse non impatta sulla voce che resta ai confini del tenorile.

Extraliscio e Davide Toffolo - Bianca luce nera
Per chi ha paura del ragno ortica
VOTO 6/7

Smentito chi li diceva fuori luogo, la versione contemporanea del liscio, funziona e bene anche fuori...Lugo. I ballerini sul palco dell'Ariston sono una bella mossa.

Colapesce Dimartino - Musica leggerissima
Per chi vorrebbe una orchestra a parlare per lui
VOTO 7/8

Colpito da subito dalle parole senza mistero di questa canzone leggerissima solo nel titolo. Me li immagino alla corte di Federico II. La ballerina, Paola Fraschini, è molto anni Ottanta con quella tutina blu elettrico ma ci sta! A loro il premio della sala stampa radio web tv Lucio Dalla. 

Malika Ayane - Ti piaci così
Per chi sa cosa prendere e quando smettere

VOTO 6/7
Rasserenante la sua presenza sul palco. La canzone parla del bisogno che abbiamo di esprimerci e lei ogni sera si esprime in totale libertà. Elegantissima.

approfondimento

Ornella Vanoni ieri e oggi: la carriera in 10 scatti

Francesca Michielin e Fedez - Chiamami per nome 
Per chi stupisce arrivando da sola
VOTO 7+

Francesca che si commuove è stupenda. Stasera per altro aveva un abito elegantissimo, un celeste ipnotizzante. Federico era la tavolozza di un pittore. Non ricordo una artista che in così pochi anni sia maturata e cresciuta così tanto come la Michielin.

Willie Peyote - Mai dire mai (la locura)
Per quelli che se non il buongusto almeno il buon senso
VOTO 9

E' come un editoriale in prima pagina di un quotidiano. Là poche righe, qui pochi versi entrambi essenziali. C'è più Italia in questa canzone che in uno scaffale di saggi sociali. Un lavoro autoriale straordinario. Vince il premio della critica Mia Martini assegnato dalla sala stampa.

Orietta Berti - Quando ti sei innamorato
Per chi vuole qualcuno che resti con te
VOTO 6-

Vola eccome la voce dell'usignolo di Cavriago ma temo che sia capitata nel Festival sbagliato perché l'innesto di tanti giovani in gara rende il suo brano, sottolineo il brano non la persona, un po' antico. Ciò detto resta mito.

Arisa - Potevi fare di più
Per chi entra negli occhi dell'altro
VOTO 6+

Un velo di melanconia in questo brano firmato da Gigi D'Alessio. Lascia un senso di smarrimento interiore ogni volta che si ascolta.

Bugo - E invece sì
Per chi si scrive le risposte sulla mano
VOTO 6

Frammenti di ricordi, frastagliati e disordinati come in un vecchio scatolone, che quando lo apri ti stupisci di quello che ci trovi ma la sola polvere è nostalgia.

approfondimento

Tutti i look di Zlatan Ibrahimovic al Festival di Sanremo 2021. FOTO

Maneskin - Zitti e buoni
Per chi prende a calci i portoni
VOTO 7/8

Una band completa. La sensazione è che ognuno di loro faticherebbe in un'altra formazione. I Maneskin sono i quattro elementi primordiali che si fondo insieme e diventan energia pura. Da anni mancava a Sanremo un band così rivoluzionaria!

Madame - Voce
Per chi bacia un foglio bianco
VOTO 7/8

Non so se il suo album avrà la fisionomia di questa canzone ma sono certo che sarà stupefacente. Sul palco col velo da sposa nella serata finale, un bel gesto di irriverenza. Eccome se ha carattere questa diciottenne. Oltre che una voce unica. Conquista il Premio Sergio Bardotti per la Miglior Canzone d'Amore e anche Il Premio Lunezia per il valore musical-letterario del brano.

La Rappresentante di Lista - Amare
Per chi apre gli occhi e vede l'universo
VOTO 7/8

Di loro mi piace che ogni volta che appaiono sul palco sembrano un altro gruppo. Veronica questa volta troneggia e primeggia in un abito bianco degno di Versailles. Armoniosi.

Annalisa - Dieci
Per quelli cui va bene una volta su cento

VOTO 7
Scende le scale come fosse una nuvola: lieve, eterea, sognante. Poi va a sfidare la telecamera concedendo a chi è a casa un primissimo piano. Il brano è una bellissima dichiarazione d'amore alla musica

Coma Cose - Fiamme negli occhi
Per chi ondeggia come una foglia
VOTO 7/8

Non smettono di guardarsi negli occhi un solo istante. Altro che fiamme, è un rogo quello che alimenta Fausto Lama, nickname di Fausto Zanardelli, e Francesca Mesiano, aka California.

approfondimento

Achille Lauro alla finale di Sanremo: il quadro con Giacomo Castellana

Lo Stato Sociale - Combat Pop
Per chi crede alle buone maniere
VOTO 7-

Adrenalinici e irreverenti questi ragazzi bolognesi lanciano un genere nuovo caratterizzato dalla bellezza di saper dire no. Chiudono con un antico romano sul palco.

Random - Torno a te
Per quelli che non pensano più
6-

Un amore che finsce e che porta a rivedere le abitudini e il modo di guardarsi allo specchio. Quel che conta è viversi ogni giorno con l'entusiasmo del primo amore

Max Gazzè - Il farmacista 
Per chi crede che l'anima sia alchimia
VOTO 8/9

Ammetto che non l'ho riconosciuto all'istante quando ha sceso le scale completamente rasato in volto. Ma resiste poco...serio: sotto la camicia di Clark Kent c'è la maglietta di Superman, dietro la giacca ha il numero 10 e poi va a salutare le sedie e a condividere il podio col direttore d'orchestra. Il solito geniaccio.

Noemi – Glicine 
Per chi guarda le navi sparire all'orizzonte

VOTO 7
Oscar all'eleganza, all'audacia stilistica, all'interpretazione. Stasera Veronica ha toccato uno dei momenti più alti della sua già alta carriera.

Fasma - Parlami
Per chi crede nella forza di un granello di sabbia
VOTO 6

Un ballad che raccoglie tutte le influenze che hanno accompagnato la storia di questo artista. Buon ritmo, buona melodia.

Aiello - Ora
Per chi non riesce a dire i ricordi
VOTO 6-

L'artista calabrese gioca con un mix di generi. La contaminazione è quello che più lo diverte nel fare musica. Una miscellanea di Pop, cantautorato, suoni street e urban confluiscono in un pop contemporaneo.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.