Coronavirus, news. Il bollettino del 21 novembre: 34.767 casi, 237.225 tamponi, 692 morti

Cala il rapporto positivi/test: 14,65%. Frena nettamente la crescita dei ricoveri: 106 ordinari, 10 in terapia intensiva. L'Anaao-Assomed lancia l'allarme per i posti letto nei reparti ospedalieri internistici (Pneumologia, Medicina interna e Malattie infettive) e dichiara sature 19 Regioni. Il ministro della Salute Speranza annuncia: "Da fine gennaio ci sarà una campagna di vaccinazione nel nostro Paese senza precedenti". E il Cts considera le parole di Crisanti su vaccini "inaccettabili"

1 nuovo post

Covid Sicilia, 1.838 nuovi casi su 9.386 tamponi

 In terapia intensiva ci sono 242 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 1.568. In isolamento domiciliare 34.431 persone. GLI AGGIORNAMENTI DALLA SICILIA

- di Redazione Sky TG24

Covid Lazio, 2.658 nuovi casi su 30.046 tamponi

n terapia intensiva ci sono 337 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 3.257. In isolamento domiciliare 76.282 persone. GLI AGGIORNAMENTI DAL LAZIO

- di Redazione Sky TG24

Covid Campania, 3.554 nuovi casi su 24.692 tamponi

In terapia intensiva ci sono 198 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 2.260. GLI AGGIORNAMENTI DALLA CAMPANIA

- di Redazione Sky TG24

Toti: Natale senza grandi cenoni ma neanche penitenziale 

"Non avremo un Natale e un Capodanno di grandi cenoni e feste in piazza, ma non può essere neanche un Natale penitenziale, triste e cupo come lo dipingono alcuni. Deve essere un Natale gioioso, con i suoi riti religiosi e civili e con i negozi aperti: c'è bisogno di dare fiato anche a loro nelle settimane che valgono una buona fetta del loro reddito annuale". Lo ha detto il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, in una diretta sulla sua pagina Facebook.
- di Redazione Sky TG24

Marocco, Casablanca ancora un mese in lockdown

Casablanca prolunga di un mese il lockdown. La città più grande del Marocco è anche la più colpita dal Covid-19 con una media giornaliera di oltre mille casi di infezione e soprattutto un tasso di occupazione delle rianimazioni che sfiora il 55%, quando la soglia critica è del 65.
 
- di Redazione Sky TG24

Covid Francia, 16.000 casi in 24 ore e 276 morti

Sono stati 15.989 i tamponi positivi nelle ultime 24 ore in Francia, ai quali si aggiungono 1.892 test antigenici positivi al Covid-19, per un totale di nuovi casi di 17.881. Ne dà notizia Santé Publique France. I morti salgono a 48.518, di cui 276 nelle ultime 24 ore. Il tasso di positività dei tamponi scende al 14,8% dal 15% di ieri.
- di Redazione Sky TG24

Morto a 54 anni fondatore M5S di Tortona

È morto, a 54 anni, Giuseppe Silipo, un dei fondatori del Movimento 5 stelle a Tortona (Alessandria). Era ricoverato in terapia intensiva colpito da Covid. "Giuseppe, Frank come gli amici lo chiamavano, incarnava tutti i principi ispiratori del Movimento: - lo ricordano gli iscritti tortonesi - un uomo onesto, altruista, generoso, trasparente, dedito alla 'sua creatura' affinché non si perdesse o disperdesse I valori sui quali si fonda. Purtroppo, la sua fragilità fisica non ha retto contro il Covid e anche lui è stato portato via da questa terribile pandemia". Il consigliere regionale del Piemonte Sean Sacco (M5S), aggiunge: "Maledetto Covid. È difficile trovare le parole, eri una persona meravigliosa con una forte passione civica che manifestavi attraverso l'attivismo nel Movimento 5 Stelle a cui hai dedicato sempre tantissimo. Ti invidiavo per la tua forza d'animo, nonostante tutte le difficoltà c'eri sempre, un grande esempio per tutti". 
- di Daniele Troilo

Alto Adige ipotizza riapertura impianti di sci

La Provincia è pronta ad aprire gli impianti da sci a metà dicembre. A dirlo è l'assessore provinciale Arnold Schuler. "Pensiamo ad una riapertura a metà dicembre, perché in quei giorni sono previste le gare di Coppa del mondo e quella sarebbe una data ideale", ha detto Schuler a margine della conferenza stampa sui dati dello screening di massa. 
- di Daniele Troilo

Morta di Covid la staffetta partigiana Renata Camana

È morta all'età di 94 anni Renata Camana, una delle prime staffette partigiane di Vercelli. L'anziana, operaia prima della Chatillon e successivamente della Montefibre, era ricoverata da una settimana all'ospedale Sant'Andrea per Covid. Renata Camana aveva appena 17 anni quando esplose la guerra, e per fuggire dalle rappresaglie era stata portata in montagna, insieme al fratello Tino, dal padre, soprannominato "Primula"; durante il conflitto aveva il compito di tenere i collegamenti tra i vari gruppi della Resistenza, e lo faceva nascondendo i messaggi da recapitare i soldati nelle manopole della sua bicicletta. Il padre, Pietro Camana, tra i primi a aderire al nascente movimento partigiano, fu tra i più coraggiosi organizzatori della Resistenza nel Vercellese. 
- di Daniele Troilo

Covid, netto calo di ricoveri ordinari e dell’incremento di persone in terapia intensiva

Il bollettino del 21 novembre ha registrato nelle ultime 24 ore 34.767 nuovi positivi, contro i 37.242 di ieri. I test effettuati sono stati 237.225 contro 238.077 del giorno prima. La percentuale di positivi è al 14,6% (ieri 15,6%). Sono 692 i morti, con i decessi totali che arrivano a 49.261. Le persone in terapia intensiva sono 3.758 (+10 rispetto a ieri). I ricoverati con sintomi sono 34.063 (+106 contro +347 di 24 ore fa). LE GRAFICHE
- di Daniele Troilo

Marsilio: "Screening con test rapido in provincia L'Aquila"

La provincia dell'Aquila sarà sottoposta a uno screening cn test antigenico rapido, seguendo il modello in corso a Bolzano. Lo annuncia il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio. "Mi sono sentito in questi giorni con il mio collega Arno Kompatcher, e in parallelo le rispettive aziende sanitarie stanno già scambiandosi informazioni e modelli organizzativi", spiega. "Ho chiesto al ministro Speranza di accompagnare questo test su larga scala ottenendo il necessario sostegno istituzionale - aggiunge Marsilio - sono già in contatto con il commissario Domenico Arcuri, che ha assicurato piena collaborazione, per i necessari approvvigionamenti e attendo nel giro di pochissimi giorni notizie positive in tal senso". Già da lunedì mattina la Asl con il supporto dell'Agenzia Sanitaria Regionale passerà alla fase organizzativa, con l'obiettivo di mettere in campo tutte le energie disponibili per completare il piano in pochi giorni.
 
- di Daniele Troilo

Turchia: week end di coprifuoco, bar-ristoranti chiusi

A partire dalle 20 di questa sera (Roma +2) la Turchia intera osserverà un coprifuoco che terminerà alle 10 di domani. La stessa misura, decisa nell'ambito della lotta al coronavirus, sarà ripetuta domani sera, a partire dal medesimo orario, con il divieto di uscire in strada che terminerà alle 5 del mattino di lunedì. Già dalle 20 di ieri a chi ha più di 65 anni è stato permesso di uscire solo tra le 10 e le 13, mentre gli under 20 potranno uscire solo tra le 13 e le 16. Per entrambe le categorie la restrizione non è limitata al solo fine settimana, ma vale tutti i giorni. Sempre dalle 20 di ieri bar, ristoranti e caffetterie hanno chiuso i battenti, ritirando tavoli e sedie, potranno effettuare d'ora in avanti solo servizio a domicilio nelle ore di lock down e take away nelle altre ore. Le scuole, dopo una graduale riapertura che ha interessato asili, elementari e medie, torneranno all'insegnamento a distanza.
- di Daniele Troilo

G20, Macron: "Acquistare vaccini per i Paesi più poveri"

Il presidente francese Emmanuel Macron ha esortato i suoi omologhi del G20 a mostrare solidarietà ai Paesi poveri nella lotta contro la pandemia, in particolare quando si tratta di condividere i futuri vaccini. La crisi sanitaria è "un test per il G20" e "non ci sarà risposta efficace alla pandemia che non sia una risposta globale", ha sottolineato in un discorso in videoconferenza ai suoi colleghi, che ha poi ha twittato. Macron in particolare ha chiesto ai Paesi del G20 di  "acquistare dosi di vaccini per conto dei Paesi meno sviluppati". 
- di Daniele Troilo

Puglia, leggero calo posti occupati in intensiva

Per la prima volta da quanto è iniziata la seconda ondata di contagi, i pazienti Covid nelle terapie pugliesi sono in leggero calo: oggi sono 197 rispetto ai 202 di ieri, cinque ammalati in meno nelle rianimazioni pugliesi. Un lieve miglioramento, dopo giorni di continui aumenti: in tutta la Puglia sono 264 i posti letto Covid di terapia intensiva e preoccupava il trend. La curva dei contagi questa settimana si è abbassata, anche se di poco: la percentuale dei tamponi positivi rispetto a quelli eseguiti è stato circa del 14%, oggi 14,05%,  inferiore alla media della scorsa settimana. 
- di Daniele Troilo

Sicilia, morti due sacerdoti della Diocesi di Ragusa

Due sacerdoti, affetti da Covid, sono morti nell'arco di poco più di 24 ore a Ragusa. Nel primo pomeriggio di oggi è morto don Raffaele Campailla, originario di Comiso, parroco della chiesa della Nunziata, a Ragusa. Padre Campailla aveva 47 anni. Si trovava ricoverato in Terapia Intensiva all'ospedale Giovanni Paolo II. Nella tarda serata di giovedì era morto don Romolo Taddei, 79 anni, psicologo e psicoterapeuta, era direttore emerito del Consultorio familiare di ispirazione cristiana che aveva fondato nel 1978. Numerose le pubblicazioni con le case editrici più note, i corsi e i seminari cui veniva chiamato come relatore: aveva dedicato tutta la sua attività pastorale al tema della coppia. 
- di Daniele Troilo

Morto in bagno Cardarelli, legale famiglia: Non assistito"

Insufficienza respiratoria acuta, cagionata da una polmonite interstiziale. Sarebbero queste le prime risultanze sulle cause della morte dall'esame autoptico sul corpo di Giuseppe Cantalupo, l'84enne trovato senza vita nel bagno dell'ospedale Cardarelli di Napoli lo scorso 11 novembre. A comunicarlo l'avvocato Antonio Zobel, che assiste la famiglia dell'uomo il cui video del decesso ha fatto il giro del web. "Le condizioni del paziente risultavano tutt'altro che definitivamente compromesse, non essendo stati rilevati elementi indicativi di trombosi, ovvero alterazioni significative a carico di fegato, reni, milza". Secondo il legale, "si profilano in tutta evidenza ipotesi di grave responsabilità in capo ai sanitari che ebbero in cura Cantalupo, per l'omessa assistenza sanitaria, posto che l'insorgenza di stress respiratorio pretende un trattamento tempestivo, mediante ventilazione non invasiva e, qualora necessaria, ventilazione invasiva con intubazione, che nel caso di specie non risulta eseguita".
 
- di Daniele Troilo

Milano, a Brescia 11 morti e 430 positivi, 6738 isolamenti

Il bollettino di Ats Brescia è chiaro e non lascia dubbi: la pandemia corre e continua a mietere vittime. Nelle ultime 24 ore i decessi bresciani sono 11, tutti con età comprese tra i 53 ai 96 anni, tra Bione, Nave, Comezzano Cizzago, due a Brescia, Travagliato, Chiari, Urago d'Oglio, Rovato, Castegnato e Gussago. I dati sui contagi rimangono comunque in linea con quelli dei giorni scorsi fermandosi a 430 nuovi positivi su 4085 tamponi eseguiti e 872 positività (compresi i doppi tampini di controllo) che rappresentano il 21,35 per cento dei test eseguiti. Gli isolamenti domiciliari sono 6738 mentre in 24 ore sono stati registrati 433 guariti (18324 totali). I decessi salgono a 2646 in Ats Brescia oltre ai 211 del Vallecamonica. La città di Brescia rimane al terzo posto dopo Monza e Milano per numero di contagiati (5292) seguita in provincia da Desenzano ( (773) e Montichiari (719). 
- di Daniele Troilo

Liguria, Toti: prime dosi vaccino saranno per ospedali

"Abbiamo individuato gli ospedali, che saranno i primi ad essere oggetto di vaccinazione: sono 23 per un totale di 2.516 unità di personale operante nel servizio sanitario regionale. Poi gli ospiti delle Rsa, 13mila e circa 10mila unità di personale". Lo ha detto il governatore ligure, Giovanni Toti, nel punto stampa serale sul coronavirus. "La Regione Liguria - ha detto Toti - ha risposto alla richiesta del commissario Arcuri sulle prime dosi di vaccino. Arcuri ci ha chiesto di programmare a livello regionale gli interventi". La prima fornitura dunque servirà a coprire questi soggetti, ha aggiunto il governatore.
- di Redazione Sky TG24

Il Cts contro le parole di Crisanti sul vaccino: "Inaccettabili"

Il microbiologo sul vaccino aveva detto: a gennaio "senza i dati non me lo faccio". Il Comitato tecnico scientifico sottolinea come in Italia e nel mondo vengano fatti "rigidissimi controlli". E aggiunge che queste dichiarazioni sono da "censurare" sia per i contenuti "errati" sia per la "superficialità". LA POLEMICA

- di Redazione Sky TG24

Covid, in Lombardia 8.853 nuovi contagi su 44.294 tamponi

Sono 936 le persone ricoverate in terapia intensiva, più sei rispetto a ieri, e 8.314 quelli negli altri reparti, più 10. IL BOLLETTINO DELLA LOMBARDIA
- di Daniele Troilo

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24