Covid, news. Bollettino: 1.147 casi e 35 morti in 24 ore. Tasso positività allo 0,5%

©Ansa

Processati 216.026 tamponi. Calano ricoveri ordinari e terapie intensive. Vaccini, Draghi: "Eterologa funziona. Sì a richiamo con AstraZeneca con ok del medico". Brusaferro: "Curva tra le più basse in Ue". Variante Delta, ordinanza di Speranza introduce una quarantena di 5 giorni con obbligo di tampone per chi proviene da Gb. Da lunedì tutta l'Italia in zona bianca, Valle d'Aosta in giallo

1 nuovo post

Speranza: 5 giorni quarantena e tampone per chi viene da Gb

Consentito l'ingresso dai Paesi dell'Unione Europea e da Stati Uniti, Canada e Giappone con i requisiti del Certificato verde. Vengono prolungate le misure di divieto di ingresso da India, Bangladesh e Sri Lanka. Lo prevede la nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute, che sarà in vigore da lunedì 21 giugno

- di Redazione Sky TG24

Covid, Salvini: mascherine all'aperto "sacrificio dannoso"

Matteo Salvini torna a parlare dell'obbligo delle mascherine all'aperto. "Mantenerle all'aria aperta sarebbe un sacrificio inutile, dannoso e pericoloso anche per noi - ha detto il leader leghista a Tg2 Post -. Gli italiani hanno dimostrato rispetto delle regole, buon senso e generosità per più di un anno, adesso i dati ci permettono di chiedere lo stop almeno all'aperto"
- di Redazione Sky TG24

Usa, Biden: improbabile lockdown per variante Delta

Joe Biden giudica improbabile che gli Stati Uniti possano tornare in lockdown per la variante Delta del coronavirus. Lo ha detto durante un evento alla Casa Bianca per marcare i 300 milioni di vaccini somministrati nei suoi primi 150 giorni in carica ma precisando: "Il Covid resta una minaccia, vaccinatevi ora".
- di Redazione Sky TG24

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Covid Usa, Casa Bianca: virus in ritirata, 300 mln di vaccinazioni

"Grazie alla strategia anti Covid del presidente Joe Biden, il virus è in ritirata e l'America comincia a sembrare di nuovo l'America": lo afferma la Casa Bianca poco prima di un intervenendo del presidente sulla campagna vaccinale, di cui sono stati anticipati alcuni dati. Nei 150 giorni della presidenza Biden sono stati somministrate 300 milioni di dosi, con i decessi e i contagi calati di oltre il 90%. Ora il 65% degli adulti americani ha ricevuto almeno una dose di vaccino e il 55% è pienamente vaccinato.
- di Redazione Sky TG24

Vaccini, Toti: non diventino opinione, ingenera incertezza

"Non riesco a non pensare che tutti questi cambi di direzione, a distanza di poche ore l'uno dall'altro, alimentino un senso di incertezza. Capisco che siamo tutti in un campo nuovo, ma ritengo che un po' di stabilità nelle decisioni non farebbe male. In ogni caso questa decisione darà soddisfazione ai cittadini che avevano perplessità sul mix di vaccini. Lo ha detto il governatore ligure Giovanni Toti stasera commentando le parole del premier Mario Draghi sulla vaccinazione eterologa. "Non vorrei che i vaccini diventassero un'opinione. Per discutere al bar ci sono gli Europei, torniamo a dibattere sul calcio ed evitiamo di farlo sui vaccini. Non vorrei che i cambi di decisione alimentassero l'incertezza - ha ribadito -. Se due giorni fa chiedevi di poter fare la seconda dose di AstraZeneca sotto i 60 anni, ti avremmo detto di no, probabilmente da lunedì ti diremo di sì".
- di Redazione Sky TG24

Vaccino, Abrignani (Cts): su mix suggerita raccomandazione

"Il Cts a Draghi sulla vaccinazione eterologa ha dato il suggerimento di una 'raccomandazione'. Nel nostro verbale non c'è scritto che e' vietato fare una seconda dose con AstraZeneca se si ha meno di 60 anni: quella di fare una seconda dose con vaccino mRna è una raccomandazione, basata sui dati della Gran Bretagna e seguendo il principio di massima cautela". Lo ha detto l'immunologo e membro del Cts, Sergio Abrignani, intervenuto a Otto e mezzo su La7.
- di Redazione Sky TG24

Covid, Draghi: stato d'emergenza non si può decidere in anticipo

"E' vero che non mi sono mai espresso (su un'eventuale proroga dello stato di emergenza, ndr) ma se avessi avuto intenzione di esprimermi, mi sarebbe passata la voglia dopo aver letto l'articolo del professor Cassese ieri, che richiama tutti quelli che si vogliono esprimere prima, al fatto che non si può decidere lo stato di emergenza con un mese e mezzo di anticipo. Un'emergenza è un'emergenza che si verifica, quindi lo decideremo quando saremo vicini alla data di scadenza". L'ha detto il premier Mario Draghi rispondendo a una domanda sulla sua posizione riguardo a un'eventuale proroga dello stato di emergenza oltre il 31 luglio e riferendosi a un'intervista rilasciata dal giurista all'Huffington post che sulla possibilità di mantenere lo status, aveva detto: "Non riesco a trovare una spiegazione all'eventuale dichiarazione governativa dello stato di emergenza, a questo punto".
- di Redazione Sky TG24

Vaccini anti Covid, Toti: frenata in Liguria per la prima volta

"Per la prima volta osserviamo un rallentamento della campagna vaccinale in Liguria, dalla prossima settimana saremo in grado di vaccinare più persone di quelle nelle liste di prenotazione". Lo registra il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti stasera nel punto stampa sulla pandemia. "Il fatto è dovuto a una serie di concause - ha specificato -. la confusione dei giorni scorsi, il caso della ragazza di Sestri Levante, la fine della scuola, le ferie, il fatto che ora dobbiamo vaccinare categorie d'età che hanno meno fretta di prenotarsi. La fretta di accaparrarsi il vaccino in Liguria sta via via scemando. Dovremo comunque affrontare la stagione autunnale - ha concluso - e sarebbe opportuno non mandare a vuoto gli slot vaccinali"
- di Redazione Sky TG24

Covid Olanda, da 26/6 ulteriore allentamento restrizioni

Il primo ministro olandese Mark Rutte ha annunciato oggi un ulteriore allentamento delle restrizioni contro il Covid-19 nei Paesi Bassi, dove indossare la mascherina rimarrà obbligatorio solo sui trasporti pubblici e nelle scuole medie e superiori. Il nuovo ciclo di agevolazioni entrerà in vigore il 26 giugno, ha dichiarato Rutte in una conferenza stampa. Da questa data non sarà più obbligatorio indossare la mascherina ovunque sia possibile rispettare il distanziamento sociale. Il governo ritiene che questo non sia il caso dei trasporti pubblici e delle scuole medie e superiori. I locali notturni potranno riaprire le porte ai clienti che risultano negativi al test. Caffè e ristoranti potranno dal 26 giugno trasmettere le partite di calcio europeo su grandi schermi al chiuso e all'aperto, a condizione che i clienti possano sedersi a 1,5 metri di distanza l'uno dall'altro. "I Paesi Bassi stanno facendo un grande passo" verso la vita senza restrizioni, ha affermato il primo ministro. Il governo valuterà "a metà agosto" la possibilità di abbandonare il distanziamento sociale. Dal 5 giugno i ristoranti possono ancora una volta accogliere i clienti all'interno. Prima di allora, il governo olandese aveva già posto fine al coprifuoco e consentito a ristoranti e caffè di accogliere i clienti sulle terrazze. Dall'inizio della crisi sanitaria, i Paesi Bassi, che hanno una popolazione di poco più di 17 milioni, hanno registrato più di un milione e mezzo di casi di Covid-19 e oltre 17.700 vittime.
- di Redazione Sky TG24

Covid Germania, Merkel: su stadi pieni sono scettica

"Abbiamo un coordinamento migliore ma non ancora perfetto" in Europa nella gestione del Covid. Lo ha detto Angela Merkel a Berlino, in conferenza stampa con Emmanuel Macron. "Non possiamo fare come se la pandemia fosse finita", ha detto, citando le incognite dovute alla variante delta. "Dall'esempio di Lisbona si vede come la situazione possa velocemente cambiare". "Molte persone non sono ancora vaccinate. La cautela è d'obbligo. Per l'estate dovremmo poter avere di nuovo molta libertà, ma non ancora tutta la libertà". "È bello vedere che lo stadio di Monaco ha ospitato 14 mila tifosi, ma quando vedo stadi pieni in alcune città europee sono scettica sul fatto che sia la scelta giusta", ha aggiunto.
- di Redazione Sky TG24

Covid, Iss: nasce rete integrata, sequenzia virus e monitora varianti

Prende forma la rete italiana per il sequenziamento per assicurare in modo integrato, in un'unica piattaforma pubblica, la sorveglianza epidemiologica, il sequenziamento dei ceppi virali circolanti, il monitoraggio immunologico, la ricerca e la formazione sui vari aspetti dell'infezione da SARS-CoV-2. Si punta ad una struttura permanente per gestire questa e le future emergenze infettive nel nostro paese, spiega l'Iss che lo rende noto. La rete, che integra più centri, promossa dal Ministero della Salute con un finanziamento pluriennale, si sviluppa in collaborazione con la struttura commissariale del Generale Figliuolo.
- di Redazione Sky TG24

Covid, raddoppiano casi in carceri Puglia, focolaio a Taranto

Più che raddoppiato, in una settimana, il numero dei contagi Covid nelle carceri pugliesi, passato da 21 a 44 positivi tra detenuti, poliziotti e personale amministrativo nelle sei strutture penitenziarie di Bari, Foggia, Lecce, San Severo, Taranto e Turi. L'aumento complessivo dei contagi è dovuto ad un nuovo focolaio scoppiato nel carcere di Taranto, dove - stando al report nazionale del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria, aggiornato al 17 giugno - sono risultati positivi 32 detenuti rispetto ai 4 rilevati il 10 giugno. Nelle altre strutture penitenziarie della regione i contagi restano stabili o in calo: 7 a Lecce (2 detenuti, 3 poliziotti e 2 amministrativi), 2 a Bari (entrambi detenuti, uno dei quali ricoverato in ospedale), un detenuto è positivo a Foggia, un altro a San Severo e, infine, un poliziotto è stato contagiato nel carcere di Turi.
- di Redazione Sky TG24

Vaccini anti Covid, Figliuolo: mix raccomandato, ma garantita libertà

"La raccomandazione principale è di fare l'eterologa, ma se un individuo sotto i 60 vuole fare AstraZeneca, ci sarà la possibilità di valutare e farlo, noi siamo in grado di garantire la flessibilità e la libertà delle scelte personali". Lo ha detto il commissario Francesco Figliuolo, a margine di una conferenza stampa a Roma.
- di Redazione Sky TG24

Vaccini, Draghi: sfida è per over 50 non per gli adolescenti

"Ora la sfida principale non è vaccinare i 12enni o 13enni, bisogna farlo per carità ma bisogna andare a cercare tutti coloro che hanno più di 50 anni e non si sono ancora vaccinati. Questa è la sfida che abbiamo noi da vincere. Sono 2 milioni o poco più, il commissario Figliuolo lo sa meglio di me, ma questi sono quelli che si ammalano e devono essere vaccinati". Così il premier Mario Draghi in conferenza stampa.
- di Redazione Sky TG24

Covid, Draghi: in questi giorni un po' di confusione sui vaccini

Sui vaccini "indubbiamente c'è stata una certa confusione negli ultimi giorni". Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa.
- di Redazione Sky TG24

Covid, Anp: annulla accordo su vaccini con Israele

Il governo palestinese ha deciso di cancellare l'accordo con Israele sullo scambio di dosi di vaccino Pfizer in quanto quelle ricevute oggi hanno una data di scadenza troppo ravvicinata. Lo ha annunciato il ministro della sanità dell'Autorità nazionale palestinese (Anp) Mai al-Kaila secondo cui - riferiscono media palestinesi - gli esperti del ministero hanno deciso che i vaccini ricevuti da Israele "non sono conformi alle specifiche e quindi hanno stabilito di restituirli". L'intesa prevedeva che l'Anp restituisse i circa 1 milione e mezzo di vaccini avuti da Israele con la fornitura in arrivo a settembre ottobre dalla Pfizer.

- di Redazione Sky TG24

Draghi: nessun timore che campagna vaccinale rallenti

"Non c'è alcun motivo" di temere "che ci sarà un rallentamento" nella campagna vaccinale. "Anzi, ci sarà maggiore libertà di scelta, quindi non c'è motivo per temere un rallentamento". Lo ha detto il premier Mario Draghi in conferenza stampa.
- di Redazione Sky TG24

Draghi: gente continua a vaccinarsi, è ammirevole

"Nonostante tutta la confusione, è straordinario come la popolazione non mostri l'intenzione di diminuire la vaccinazione e di non vaccinarsi, è straordinario. Rispetto ad altri Paesi, è uno dei comportamenti più ammirevoli, ricordiamocelo". L'ha detto il premier Mario Draghi in conferenza stampa. E ha aggiunto: "Pronti a chiarire ogni confusione ma il comportamento è veramente costante e straordinario".
- di Redazione Sky TG24

Draghi: meglio eterologa ma c'è libertà scelta

"Se uno ha meno di 60 anni e gli è stato proposto di fare l'eterologa ma non vuole, questa persona è libera di fare la seconda dose di Astrazeneca purché abbia il parere del medico e il consenso informato, bene". La cosa peggiore è non fare la seconda dose. Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa.
- di Redazione Sky TG24

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24