Covid, le news del 22 aprile. Il bollettino: 16.232 contagi su 364.804 test, 360 decessi

I dati del ministero della Salute registrano un calo delle terapie intensive (-55) e dei ricoveri ordinari (-690). Il tasso di positività è al 4,4%. Il nuovo dl divide il Governo: scontro con la Lega sul coprifuoco. Tensione tra l'esecutivo e le Regioni, invece, sulla scuola. Sul fronte vaccini, oggi le prime inoculazioni del monodose J&J, mentre ieri sono state distribuite alle regioni altre 1,5 milioni di dosi Pfizer

1 nuovo post

Gelmini: check su misure decreto ogni due settimane

"Stiamo andando verso le riaperture, e questa conquista non e' la vittoria di Salvini, di Forza Italia o del centrodestra: e' la vittoria degli italiani. Il coprifuoco non durera' fino al 31 luglio, e non vediamo l'ora di abolirlo. Ogni due settimane verra' fatto un check a tutte le misure previste dal decreto: il primo sara' a meta' maggio. Dispiace che la polemica sul coprifuoco abbia un po' offuscato tutto il resto, ma questo e' il decreto delle riaperture". Cosi' il ministro per le Autonomie, Mariastella Gelmini, durante la registrazione di Porta a Porta, in onda stasera su RaiUno.
 
- di Steno Giulianelli

Covid, Speranza: cautela ma in fase di uscita grazie a vaccini

"Siamo in una fase decisiva contro l'epidemia e il Covid" e anche se "la situazione ancora merita la massima attenzione, abbiamo uno strumento straordinario che e' la vaccinazione che ci mette in condizione di programmare e pianificare settimane che saranno sicuramente diverse da quelle che abbiamo conosciuto in questi mesi cosi' difficili". Insomma, "siamo nella fase di uscita dal Covid, con tutta la cautela del caso". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo al webinar organizzato dal Consiglio nazionale ordine psicologi (Cnop) su 'Giovani e psicopandemia: quali risposte'.
 
- di Steno Giulianelli

Decreto Covid, dalla scuola alle piscine: road map delle riaperture dal 26 aprile a luglio

Si parte con la reintroduzione delle zone gialle, la possibilità di cenare all’aperto in queste aree e il ritorno nelle scuole superiori in presenza almeno al 70% nella fascia di rischio gialla e in quella arancione. Il 15 maggio via libera alle piscine all’aperto e il 1° giugno alle palestre (sempre in zona gialla). Si prosegue con fiere, congressi e parchi divertimento
- di Steno Giulianelli

Covid, Toti: da 26 aprile Liguria in zona gialla.  Quali regioni puntano al giallo dal 26 aprile

Da lunedi' 26 aprile la Liguria tornera' in zona gialla di rischio covid. Lo conferma il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti stasera nel punto stampa sulla pandemia. "La zona gialla sara' confermata domani dall'ultimo report del Cts, - spiega - che e' stato discusso oggi da Alisa con il Ministero della Salute. la Liguria si conferma in zona gialla con un indice Rt abbondantemente sotto 1 e parametri di rischio da zona gialla. In base al nuovo decreto legge di cui non conosciamo ancora il testo - ha concluso -, la Liguria dal 26 aprile potra' riaprire". 
- di Steno Giulianelli

Scuola, in Fvg da 26/4 in classe 70% in presenza e 150 bus in più

Da lunedi' 26 aprile, si tornerà in classe con il 70% delle presenze. Per la certezza dei numeri, si attende il decreto governativo ufficiale, sperando non cambi ulteriormente. A portare a scuola i ragazzi del Friuli Venezia Giulia saranno, oltre alle corse normalmente programmate, ulteriori 150 tra bus e corriere, mezzi che serviranno anche, se la regione passera' alla zona gialla, a trasportare i lavoratori delle attivita' commerciali e produttive. Ecco che si rende necessaria una prudenza iniziale nel non prevedere una presenza superiore al 70%, per poter verificare se la capacita' potra' essere aumentata nei giorni. Lo ha reso noto l'assessore regionale a Infrastrutture e Territorio, Graziano Pizzimenti,
 
- di Steno Giulianelli

Vaccino, in Puglia somministrate un milione di dosi

Le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia sono 1.072.194. Sono l'82,9 gli over80 vaccinati con prima dose (il 50,4% con seconda dose), mentre il 45% le persone d'eta' compresa tra i 70-79 anni. Nella Asl di Bari sono partite oggi le prime vaccinazioni domiciliari  per i pazienti fragilissimi, affetti da patologie degenerative come Sma, Sla, tetraparesi spastica neonatale e da allergie importanti.  Intanto, proseguono le vaccinazioni negli hub di popolazione impegnati oggi principalmente con la somministrazione delle seconde dosi. 
- di Steno Giulianelli

Clima, Papa: dopo pandemia la sfida è uscirne migliori

Il Papa saluta con favore il vertice sul clima "Leaders Summit on Climate", organizzato dagli Stati Uniti. Nel suo saluto Francesco la definisce "una iniziativa felice che mette tutti in cammino, tutta l'umanita' attraverso i suoi leader". Il Pontefice indica come obiettivo quello di "prendersi cura della natura, quel dono che abbiamo ricevuto e che dobbiamo curare, custodire e portare avanti. E questo assume un significato molto piu' grande nella sfida che abbiamo in questo post-pandemia. Non e' ancora finita, ma dobbiamo guardare avanti e sappiamo che da una crisi non si esce come prima: o ne usciamo migliori o peggiori".
- di Steno Giulianelli

Ecco perché il governo non ha prolungato il coprifuoco alle 22 fino al 31 luglio

Secondo quanto trapela da fonti di Palazzo Chigi, l'esecutivo valuterà modifiche graduali a partire da giugno sulla base dell’andamento dei dati. Si terrà conto in sostanza dell'impatto delle riaperture previste dal 26 aprile. La misura potrebbe slittare alle 23 o anche essere eliminata
- di Steno Giulianelli

Recovery, bozza da 191,5 miliardi in 6 missioni: dall'istruzione alla salute. Cosa prevede la bozza sul Recovery Plan

Oggi la riunione a Palazzo Chigi tra il premier Draghi, il ministro Franco e gli altri coinvolti sul dossier del Pnnr, Piano nazionale di ripresa e resilienza. Dalla digitalizzazione alla rivoluzione verde, dalle infrastrutture per la mobilità sostenibile alla ricerca. Ecco come sono ripartiti i fondi europei secondo il dossier che dovrebbe arrivare domani in Consiglio dei ministri
- di Steno Giulianelli

Covid, coprifuoco contro i contagi: ecco in quali Paesi del mondo è in vigore

C'è chi come Stati Uniti e Regno Unito, grazie al miglioramento dei dati epidemiologici e della campagna vaccinale, mette fine alla misura, e chi invece la introduce davanti ai contagi in aumento. Ecco una mappa degli Stati che hanno optato per il divieto di uscita notturna
- di Steno Giulianelli

Nuovo decreto Covid: confermato il coprifuoco, scuola in presenza dal 70%. LE MISURE

Nel tardo pomeriggio si è svolta la riunione a Palazzo Chigi sul dl che sarà in vigore dal 26 aprile al 31 luglio. Fra i principali provvedimenti: tornano le zone gialle, scuola superiore in presenza almeno al 70% nelle zone gialle e arancioni, ristoranti aperti anche la sera ma solo all'aperto (dal 1° giugno dovrebbero aprire anche al chiuso) e con il coprifuoco che resta alle 22, “certificato verde” per gli spostamenti, via libera a teatri, cinema, sale da concerto e musei
- di Steno Giulianelli

Nuovo decreto Covid, le riaperture dal 26 aprile a luglio: la road map delle ripartenze

Si inizia con la reintroduzione delle zone gialle, la possibilità di cenare all’aperto in queste aree e il ritorno nelle scuole superiori in presenza almeno al 70% nella fascia di rischio gialla e in quella arancione. Il 15 maggio via libera alle piscine all’aperto e il 1° giugno alle palestre (sempre in zona gialla). Si prosegue con fiere, congressi e parchi divertimento
- di Steno Giulianelli

Il coprifuoco serve per ridurre i contagi? Ecco cosa dicono gli studi

Sicuramente il coprifuoco riduce la mobilità sociale e conseguentemente la diffusione del coronavirus, ma essendo adottato contemporaneamente a tante altre misure anticontagio non è facile capire quanto sia effettivamente efficace. Ecco quanto emerso dalle ricerche di settore condotte in diversi Paesi del mondo
- di Steno Giulianelli

Covid e matrimoni: nel decreto riaperture nessun accenno a protocolli per settore wedding

Molte attività ed esercizi commerciali fermi da tempo a causa della pandemia da coronavirus sono state inserite nella road map delle riaperture messa a punto dal governo Draghi. Tra queste non è incluso il comparto del wedding. Il fatturato del settore, secondo un report di Jfc, è crollato del 92,7% rispetto ai dati dell'anno precedente, con ricadute anche sul turismo 
- di Steno Giulianelli

Covid, in Sicilia oggi 23 morti e 1.412 contagi; 11 in intensiva

Sono 23 i morti da coronavirus registrati oggi in Sicilia. I nuovi contagi sono 1.412, per un totale di 25.628 attuali positivi. I dimessi/guariti sono 949. I tamponi: 34.077. I nuovi ingressi in terapia intensiva sono 11, per un totale di 178 posti occupati. 
- di Steno Giulianelli

Covid, calano le terapie intensive: le regioni ancora sopra la soglia d'allerta. I DATI

I posti occupati in rianimazione in Italia da malati Covid sono 3.021 (-55). Ma alcune aree del Paese sono ancora sopra ai livelli d'allarme.  Sono 16.232 i nuovi contagi, a fronte di 364.804 tamponi giornalieri effettuati. La percentuale di positivi è al 4,4% (ieri 3,9%)
- di Steno Giulianelli

Covid, in Lombardia prosegue calo dei ricoveri, 2.509 i nuovi casi

Con 52.170 tamponi effettuati, si registra un tasso di positività in leggera crescita al 4,8% (ieri 4.2%)
- di Steno Giulianelli

Covid, dopo 38 giorni di rosso Caltanissetta è arancione

Dopo 38 giorni di zona rossa, caso unico in Sicilia, Caltanissetta da domani tornera' in zona arancione. 
- di Steno Giulianelli

Covid, nelle Marche 11 decessi in un giorno, 5 in provincia Ancona

Sono 11 i decessi con Covid-19 nelle Marche nell'ultima giornata e il totale regionale di vittime raggiunge 2.896. Lo comunica il Servizio Sanita' della Regione. Nelle ultime 24ore sono deceduti cinque uomini e sei donne tra i 68 e i 98 anni, con patologie pregresse. Cinque delle persone morte risiedevano in provincia di Ancona: una 82enne e una 93enne di Jesi, un 84enne di Chiaravalle, un 88enne di Camerano e una 90enne di Morro d'Alba. Tre vittime in provincia di Macerata: un 73enne e una 92enne di Macerata, un 76enne di San Severino Marche. Deceduti nel Pesarese un 87enne di Pesaro e una 98enne di Piandimeleto; e una 68enne di Ascoli.
 
- di Steno Giulianelli

Covid, in Lombardia 2.509 casi e 54 decessi

Con 52.170 tamponi effettuati, sono 2.509 i nuovi positivi in Lombardia, con il tasso di positivita' in leggera crescita al 4,8%. Prosegue il calo dei ricoverati sia in terapia intensiva (-14) che negli altri reparti (-170). I decessi sono 54.
- di Steno Giulianelli