Coronavirus, le notizie. Il bollettino del 30 settembre: 1.851 casi per 105.564 tamponi

Tornano a salire contagi e test eseguiti. Aumentano di nove unità i ricoveri in terapia intensiva, 19 i morti nelle ultime 24 ore. L'Associazione nazionale dei presidi ha inviato una lettera aperta alla ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, per segnalare una serie di problemi che rendono difficoltosa la gestione delle misure anti-Covid nelle scuole. Per il viceministro della Salute Sileri "i focolai possono scoppiare ovunque, in Sabina come in Sicilia

1 nuovo post

Friuli Venezia Giulia, obbligo mascherine prorogato al 15 ottobre

Il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ha firmato l'ordinanza urgente di Protezione civile, la numero 30, che estende, da domani e fino al 15 ottobre prossimo, gli effetti della numero 22 per contenere la diffusione del Covid-19. Rimangono in vigore le prescrizioni già applicate su tutto il territorio regionale e, in particolare, quelle sull'utilizzo di protezioni per le vie respiratorie nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico e, all'esterno, in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente la distanza interpersonale minima di un metro. L'impiego di mascherine, o di adeguate protezioni per naso e bocca, viene esteso agli sport non professionistici all'aperto e confermato nelle strutture al chiuso, comprese quelle di spettacolo quali cinema e teatri. L'adozione di protocolli sanitari è obbligatoria per gli eventi sportivi al chiuso con più di 200 spettatori. 
- di Daniele Troilo

Sardegna, prima vittima nell'Oristanese

Prima vittima del coronavirus in provincia di Oristano, dopo la nuova ondata di contagi delle ultime settimane. All'ospedale Santissima Trinità di Cagliari, questo pomeriggio, è morto un pensionato originario di San Vero Milis. Aveva 78 anni e non figura nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale. Era stato ricoverato il 18 settembre scorso, in condizioni piuttosto serie a causa anche di altre patologie. Domani, alle 17.30, nella chiesa parrocchiale di Santa Sofia, a San Vero Milis, sarà celebrata una messa, ma senza il feretro, che verrà tumulato direttamente in cimitero.
 
- di Daniele Troilo

Covid: Genoa, salgono a 15 i positivi

Il Genoa ha comunicato l'elenco dei tesserati risultati positivi ai quali si è aggiunto dopo i tamponi di questa mattina anche il centrocampista Valon Behrami. "Il Genoa Cfc comunica che i propri tesserati risultati positivi al Covid-19 in seguito a controlli strumentali sono: Francesco Cassata, Lukas Lerager, Federico Marchetti, Filippo Melegoni, Luca Pellegrini, Mattia Perin, Marko Pjaca, Ivan Radovanovic, Lasse Schoene, Davide Zappacosta. Inoltre, sono risultati positivi i seguenti membri dello staff: Pietro Cistaro, Alessandro Donato, Pietro Gatto, Matteo Perasso. Nel corso della giornata di oggi e' emersa anche la positività di Valon Behrami. La società ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo in vigore e informato le Autorità per le procedure correlate". 
- di Daniele Troilo

Sicilia, 170 i nuovi casi positivi

Sono 170 i nuovi casi positivi di coronavirus in Sicilia. Lo riferisce il Dipartimento della protezione civile. I casi positivi in tutto sono 2.866. Tra i casi positivi si registrano 29 militari della marina sbarcati a Siracusa dalla Nave Margottini. 
- di Daniele Troilo

Studio tedesco: gene Neanderthal nei casi gravi

Come mai alcune persone con il coronavirus si ammalano in modo più grave di altre? Il segreto potrebbe nascondersi in una correlazione tra il gene ereditato dai Neanderthal e il decorso della malattia: è quanto sostiene uno studio presentato dall'istituto Max Plank di Lipsia di Antropologia evolutiva. Lo riferisce Dpa e die Zeit. "La probabilità che gli uomini che hanno ereditato questa variante nel corso dell'infezione da coronavirus debbano essere attaccati a un respiratore è tre volte più alta", ha spiegato Hugo Zeberg dell'Istituto Max Plank. La variante genetica erditata dai Neanderthal è un fattore di rischio aggiuntivo che si viene a sommare agli altri: età e malattie pregresse. 
- di Daniele Troilo

Usa, allarme bambini, rappresentano 10% casi

Impennata di nuovi casi di Covid-19 tra i bambini americani: i più piccoli di ogni età - includendo cioè anche i giovanissimi studenti - rappresentano oggi il 10% di tutti i contagi con il Sars-Cov-2 registrati negli Usa. Pari a circa 624mila giovani infetti dall'inizio della pandemia. Lo rende noto la Accademia Americana dei Pediatri, precisando che in aprile i bambini rappresentavano meno del 2% dei contagi. Gli stessi Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) hanno reso noto che a settembre le infezioni tra i ragazzi sono iniziate a salire, appena cioè le scuole sono state riaperte. In sole due settimane - dal 10 al 24 settembre - i contagi tra i ragazzini sono aumentati del 14%, contando 74mila nuove infezioni pediatriche da Sars-Cov-2. I teenager vengono contagiati a ritmo doppio dei più piccoli - dicono i Cdc - e in generale i casi tra i giovani sono più leggeri. Ma l'allarme sale. 
- di Daniele Troilo

Spagna, lockdown parziale in tutta Madrid


Il governo spagnolo ha detto di aver raggiunto un accordo con le autorità regionali per l'estensione di un lockdown parziale a tutta la città di Madrid, dove i casi di positività al coronavirus sono in forte aumento.
- di Redazione Sky TG24

In Francia 12.845 i nuovi casi e 63 morti

In Francia sono 12.845 i nuovi casi di Covid-19 rilevati nelle ultime 24 ore, a fronte degli 8.051 di ieri. I morti sono 63.
- di Redazione Sky TG24

In Spagna 3.897 nuovi casi e 177 morti


In Spagna sono 3.897 i nuovi casi di Covid-19 rilevati nelle ultime 24 ore, di cui 1.586 solo a Madrid. Lo riferisce La Vanguardia. Sono stati registrati 177 altri morti, che vanno a sommarsi ai 486 nell'ultima settimana.

- di Redazione Sky TG24

Elton John vip a Capri, è polemica sulla mascherina

Elton John a Capri, ultimo sbarco dei personaggi importanti. La rockstar, inserita nella Rock and Roll Hall of Fame, l'altra sera si e' incontrato al bar del Quisisana con la famiglia ed il suo amico caprese Roberto Russo, l'imprenditore che ha curato personalmente il trasporto dallo yacht alla terrazza del bar dell'albergo. Ma lo sbarco della rockstar ha creato polemiche: il Codacons ha annunciato una denuncia nei confronti del cantante per inosservanza delle norme anti-covid 19. "Le regole valgono per tutti, e così come i cittadini campani sono obbligati ad indossare la mascherina all'aperto, lo stesso vale per vip e personaggi famosi - afferma il presidente Carlo Rienzi - Per tale motivo presentiamo una istanza al prefetto di Napoli, al Comune di Capri e al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, affinché elevino nei confronti di Elton John la sanzione amministrativa prevista dalla legge, che va da 400 a 1000 euro". Ma Roberto Russo, l'imprenditore del retail di lusso, smentisce la notizia. "Apprendo la notizia con sommo stupore; Elton John non ha fatto un solo passo per le strade di Capri. Il suo arrivo dal porto di Marina Grande alla terrazza del bar del Grand Hotel Quisisana, è avvenuto a mezzo di un carrello elettrico chiuso. Elton John era l'unico passeggero seduto nella parte posteriore del carrello elettrico, oltre al guidatore seduto da solo sul davanti. Entrambi indossavano la mascherina".
- di Redazione Sky TG24

Di Maio, Pompeo ha apprezzato "modello italiano"

"Ringrazio il segretario di Stato degli Usa Mike Pompeo per questa visita molto apprezzata dal nostro governo e per aver riconosciuto il grande sforzo compiuto dall'Italia contro la pandemia". Lo ha scritto su Facebook il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, che ha incontrato il capo della diplomazia americana alla Farnesina. "Nel nostro incontro, ha espresso il suo apprezzamento per quello che tutti ormai considerano un modello virtuoso di risposta alla crisi sanitaria: il modello italiano", ha aggiunto Di Maio. "Con Pompeo abbiamo parlato anche del caso Chico Forti", ha poi concluso il ministro, "quest'ultimo e' un tema molto caro a me e a tutto il governo italiano. Ho ribadito che l'Italia continuerà ad impegnarsi con la massima forza, senza sosta, per riportare Chico in Italia".
- di Redazione Sky TG24

I presidi, difficile gestire didattica in sicurezza

Casi Covid in oltre 740 scuole italiane e arriva l'allarme dei presidi: "la gestione delle misure necessarie a garantire la prosecuzione delle attività didattiche in sicurezza e' estremamente difficoltosa", dice il presidente dell'Associazione nazionale dei presidi Antonello Giannelli con la curva dei contagi che si mantiene stabile - in 24 ore ci sono stati 1.851 nuovi casi, circa duecento in più rispetto a martedì ma rilevati grazie a 15mila tamponi in più - e la Campania che per il terzo giorno consecutivo fa segnare l'incremento più alto. Giannelli ha scritto al ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina elencando i vari problemi che i dirigenti scolastici si trovano a dover affrontare: le diverse prassi adottate dalle singole Asl nella gestione dei casi sintomatici, come gestire i docenti che sono in quarantena in rapporto alla didattica a distanza, i tempi di consegna dei banchi monoposto e quelli del conferimento degli incarichi di supplenza. I presidi, in applicazione del Protocollo d'intesa, chiedono la convocazione "con urgenza" del Tavolo nazionale permanente, in modo da affrontare le criticità.
- di Redazione Sky TG24

Tunisia, 1008 nuovi casi e 19 morti in 24 ore 

Prosegue inarrestabile la marcata crescita di casi giornalieri di coronavirus in Tunisia, dove in 24 ore (secondo i dati riferiti al 29 settembre) sono stati registrati altri 1008 contagi, che portano il totale delle infezioni confermate nel Paese nordafricano a quota 18.413. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Tunisi in un comunicato, precisando che il bilancio dei decessi e' salito a 265, di cui 19 in 24 ore. Delle persone che risultano ancora positive, 341 sono ricoverate in ospedale, 102 in rianimazione e 47 in respirazione assistita. I tamponi effettuati da inizio epidemia sono 233.680. Dal 28 settembre per chi arriva dall'Italia in Tunisia, oltre all'obbligo della presentazione del test Rt-Pcr negativo, e' previsto l'obbligo di autoisolamento domiciliare per sette giorni.
- di Redazione Sky TG24

Gb estende legislazione d'emergenza di 6 mesi

Resta in vigore per almeno altri 6 mesi la legislazione d'emergenza approvata a fine marzo dal Parlamento  britannico per garantire poteri speciali d'intervento all'esecutivo di fronte alla pandemia. Il rinnovo del Coronavirus Act ha ottenuto alla fine stasera una maggioranza schiacciante - 306 voti di scarto - alla Camera dei Comuni, dopo un dibattito non privo di polemiche, ma da cui il governo di Boris Johnson e' riuscito a far uscire un testo sostanzialmente intatto: grazie anche al rifiuto opposto per ragioni procedurali dallo speaker Lindsay Hoyle di ammettere un emendamento sostenuto da circa 50 deputati 'libertari' della maggioranza Tory che avrebbero voluto introdurre un diritto di voto (e di veto) di Westminster su eventuali  restrizioni future e in particolare su un ipotetico lockdown nazionale bis.
 
- di Redazione Sky TG24

Calcio, Napoli: sabato mattina tampone decisivo


I calciatori del Napoli faranno domani il secondo tampone, mentre il terzo e decisivo in vista della sfida contro la Juventus verrà effettuato nella prima mattinata di sabato, in modo da avere i risultati sabato sera e decidere sulla partenza. Questa l'ultima decisione dello staff medico del Napoli che sta affrontando le conseguenze del
focolaio nel Genoa che ha giocato domenica al San Paolo.
- di Redazione Sky TG24

Turchia, 1.391 casi e 65 vittime in 24 ore


Sono 1.391 i casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Turchia, su 112.098 test effettuati. Il dato porta il totale dei contagi accertati a 318.663. Le nuove vittime ammontano a 65. I decessi complessivi diventano 8.195. I pazienti in terapia intensiva scendono a 1.516. I guariti salgono di 1.245, arrivando in tutto a 279.749. Lo ha riferito nel suo bollettino quotidiano il ministro della Salute turco Fahrettin Koca.
- di Redazione Sky TG24

Pontedera, in quarantena 9 classi di 4 scuole

A Pontedera (Pisa) ci sono classi in quarantena di ben quattro scuole secondo gli aggiornamenti della Usl Toscana Nord Ovest. Quattro sono al liceo 'Montale' a seguito della individuazione di due casi positivi. Tre classi alla scuola media Gandhi per un insegnante positivo. Una classe al liceo 25 aprile per un caso positivo, un'altra al liceo classico sempre un altro caso positivo. Situazione simile in altre zone. All'istituto nautico di Viareggio (Lucca) dopo un caso positivo stati posti in quarantena dalla Asl 20 compagni di classe. A Livorno alla scuola secondaria inferiore Maria Ausiliatrice di Livorno e' stato riscontrato questa mattina un caso di positività in un alunno.  Scattate le verifiche dell'Istituto di Igiene e Prevenzione, e' emerso come non fosse necessario disporre la quarantena per alunni e docenti della classe, in considerazione della assenza da diversi giorni del bambino positivo. E' invece stato necessario farlo per un solo alunno in quanto aveva avuto contatti extra scolastici.
- di Redazione Sky TG24

A Brescia 707 contagi a settembre, più di giugno

L'onda lunga del virus non arretra a Brescia dove nelle ultime 24 ore i contagi sono stati 22 in più rispetto a martedì con numeri arrivati ad essere superiori rispetto a quelli contati a giugno quando la pandemia aveva fatto registrare in un mese 664 positivi: a settembre sono 707. Intanto gli isolamenti domiciliari sono stabili sui 567 mentre i guariti sono saliti a 11.910 su 15.065 malati. i decessi sono fermi a 2735 compresi i 202 della Vallecamonica.
 
- di Redazione Sky TG24

Roma, sindacati: caos a Pronto soccorso Umberto I


"Un hub Covid dove la regola è l'insicurezza e il caos organizzativo regna sovrano". Così in una nota Giancarlo Cenciarelli, Roberto Chierchia e Sandro Bernardini, segretari generali di Fp Cgil Roma e Lazio, Cisl Fp Lazio e Uil Fpl Roma e Lazio. Il direttore generale dell'ospedale, spiegano, "ha emanato oggi una disposizione di servizio che vieta l'accesso in Pronto soccorso ai pazienti sospetti Covid quando il numero dei soggetti in osservazione superi le 8 persone. Con l'inaudita prospettiva, per gli utenti trasportati in ambulanza, di rimanere in attesa a tempo indeterminato. E a prescindere dall'urgenza". "Questo è solo l'ultimo di una serie di errori e provvedimenti incomprensibili che stanno mandando all'aria il funzionamento del più grande Policlinico d'Italia, in una regione che in questo momento è al terzo posto nella triste classifica dei nuovi positivi e che si dovrebbe preparare a fronteggiare una possibile seconda ondata di contagi da coronavirus. Evidentemente non sono bastate le nostre continue denunce, né gli allarmi rimbalzati da stampa e tv in queste settimane".
- di Redazione Sky TG24

Anestesisti, virus non indebolito ma rianimazioni reggono


"Non vi è ad oggi alcuna evidenza scientifica che il virus SarsCov2 sia mutato o si sia indebolito ed i casi di Covid-19 sono in progressivo aumento, ma il sistema sta tenendo e le terapie intensive per ora reggono". Lo afferma Alessandro Vergallo, presidente dell'Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri italiani (Aaroi-Emac). "Al momento - sottolinea - non ci risultano situazioni di allarme in alcuna regione". 
- di Redazione Sky TG24

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24