Coronavirus, studio tedesco: gene Neanderthal nei casi gravi

Scienze

Lo sostiene  una ricerca presentata dall'istituto Max Plank di Lipsia di Antropologia evolutiva

Potrebbe nascondersi in una correlazione tra il gene ereditato dai Neanderthal e il decorso della malattia il fatto che alcune persone con il coronavirus si ammalano in modo più grave di altre: è quanto sostiene  uno studio presentato dall'istituto Max Plank di Lipsia di Antropologia evolutiva. Lo riferisce Dpa e die Zeit.

La tesi dell'Istituto Max Plank

approfondimento

Studio: tracce di Dna di Neanderthal in esseri umani moderni

 

"La probabilità che gli uomini che hanno ereditato questa variante nel corso dell'infezione da coronavirus debbano essere attaccati a un respiratore è tre volte più alta", ha spiegato Hugo Zeberg dell'Istituto Max Plank. La variante genetica erditata dai Neanderthal è un fattore di rischio aggiuntivo che si viene a sommare agli altri: età e malattie pregresse.  

Scienze: I più letti