Inserire immagine

Cersei Lannister

Interpretato da Lena Headey

 

La Leonessa Bionda

Lena Headey è Cersei Lannister la Regina dei Sette Regni che siede attualmente sul Trono di Spade. Nonostante ora sieda al posto a cui tutti aspirano, la vita di Cersei è stata, e sicuramente sarà tutt’altro che semplice e scontata.

 

 

Primogenita di Tywin e Joanna Lannister, nonché sorella gemella di Jaime e sorella maggiore di Tyrion, Cersei fin da piccola ha un carattere forte, deciso e spesso iroso verso Tyrion che disprezza fin dalla tenera età. È nell’infanzia inoltre che la strega Maggy la Rana le rivela la profezia che la segnerà per tutta la vita: diventerà regina, avrà tre figli che moriranno, verrà spodestata da una donna più bella e infine sarà uccisa da uno dei suoi fratelli.

Nonostante sia stata data in sposa a Robert Baratheon, decisione presa da Tywin per unire ufficialmente le due casate, Cersei è sentimentalmente legata al fratello Jaime, con il quale ha concepito tutti i suoi figli, Joffery, Myrcella e Tommen. Nonostante siano chiaramente dei Lannister (biondi e con gli occhi chiari) i tre bambini vengono riconosciuti dal sovrano come legittimi, motivo per cui dopo la morte di Re Robert a salire sul Trono è il sadico Joffrey, con le conseguenze che ben conosciamo. Ma facciamo un passo indietro.

L’evento scatenante della narrazione de Il Trono di Spade è la morte di Jon Arryn, una morte alquanto sospetta. E’ l’ex Primo Cavaliere, infatti, a scoprire che i tre figli di Robert in realtà sono figli di Jaime, motivo per cui viene eliminato. Da quel momento in poi Cersei vivrà in funzione dei figli, senza farsi scrupoli e senza farsi dilemmi morali. Nel frattempo, però, sono cresciuti anche il suo odio e il suo disprezzo nei confronti di chiunque (tranne Jaime, il padre Tywin, e i suoi figli, chiaramente), e soprattutto la sua sete di potere è diventata smisurata.

Nonostante i suoi sforzi, Cersei vede però avverarsi la profezia. Il primo a morire è Joffrey, avvelenato surante il suo matrimonio con Margaery Tyrell, e poco dopo è la volta di Myrcella, avvelenata da Ellaria Sand, intenzionata a vendicare l’amato Oberyn, ucciso in combattimento dalla Montagna. Muore anche il padre Tywin, e a quel punto Cersei capisce che cercare di contrastare il destino è inutile. Dopo aver portato Approdo del Re sul lastrico, dopo aver impoverito all’inverosimile la popolazione, dopo aver ricoperto di debiti la corona, ecco il colpo di grazia: l’imprigionamento da parte del Credo Militante. Il Cammino della Vergogna è la goccia che fa traboccare il vaso: per vendicarsi, Cersei fa infatti esplodere il Tempio di Balor. Nell’esplosione muoiono l’Alto Passero e i suoi adepti, ma anche Margaery e Loras Tyrell, e praticamente quasi tutta la classe nobiliare di Approdo del Re. La leonessa di casa Lannister si rende dunque responsabile della morte dell’ultimo figlio, Tommen, che si suicida a causa della morte della moglie.

Alla fine della sesta stagione troviamo Cersei sola contro il mondo intero. I suoi unici alleati sono il Maestro Qyburn e il fratello Jaime, più ovviamente la Montagna. Cersei Lannister, la prima del suo nome, siede sola sul Trono, ed è intenzionata a combattere con ogni mezzo disponibile chiunque tenterà di sottrarle lo scettro dei Sette Regni. Sappiamo però che sulla sua strada arriverà la giovane e bella regina citata nella profezia, e questa giovane e bella regina potrebbe essere proprio Daenerys.

Cersei è la regina incontrastata di Approdo del Re, e si allea con Euron Greyjoy per combattere i suoi nemici. Le sue truppe abbattono la flotta congiunta dei Martell e di Theon Greyjoy: Obara e Nymeria vengono uccisi, mentre sono catturate l'assassina di Myrcella, Ellaria Sand, e sua figlia Tyene. Le due sono incatenate nelle segrete della Forteza Rossa, e Cersei inietta a Tyene un veleno che la ucciderà lentamente di fronte alla madre. Il conflitto però prosegue a fasi alterne, e se in un primo momento l’esercito di Jaime Lannister riesce ad espugnare la fortezza dei Tyrell, poco dopo sono i Dothraki di Daenerys ad avere la meglio. Durante lo scontro, Jaime viene salvato solo grazie all’intervento di Bronn, e tornato ad Approdo del Re viene informato da Cersei che sta per diventare di nuovo padre. In vista di un’imminente guerra contro gli Estranei, Cersei accetta un armistizio con Daenerys e Jon Snow. Si tratta ancora una volta di un inganno: la Regina svela al fratello di voler approfittare della situazione per assoldare la Compagnia Dorata,  e sconfiggere i superstiti della guerra contro gli Estranei. Jaime non è d’accordo: abbandona Approdo del Re e si dirige verso Nord.

All’inizio di “Game of Thrones 8” troviamo così la regina sola e in attesa del quarto figlio dal fratello.

 

Cersei Lannister, chi è l’attrice che la interpreta

Cersei Lannister è interpretata dall'attrice britannica Lena Headey. Headey è nata il 3 ottobre 1973, e prima di raggiungere il successo mondiale con il film 300 ha fatto una lunga gavetta in ruoli più o meno importanti di cinema e televisione, tra cui Imagine Me & You, Terminator: The Sarah Connor Chronicles, I fratelli Grimm e l'incantevole strega.

Nel 2009 viene scritturata per il ruolo della leonessa Cersei ne Il Trono di Spade, ruolo per il quale è stata nominata all’Emmy 2014 e nel 2015.

GLI ALTRI PERSONAGGI DEL TRONO DI SPADE

TUTTI I VIDEO

Video

TUTTE LE NEWS