Dl Agosto, Giorgia Meloni a Sky TG24: "Cassa integrazione non può essere l'unico segnale"

Politica

Sul decreto "il problema non è se sia possibile una sintesi tra Confindustria e sindacati, ma se sia possibile la sintesi tra grillini e Pd. Questi  governi non possono dare risposte perché sono fatti di partiti con visioni diverse e distanti, la sintesi è sempre molto difficile", spiega la leader di Fdi, intervenuta durante il programma di approfondimento pomeridiano "Timeline". “La proroga dello stato di emergenza non difende la salute degli italiani, ma serve a difendere la salute del governo”, attacca

Sul decreto agosto "il problema non è se sia possibile una sintesi tra Confindustria e sindacati, che poi spesso le sintesi le hanno anche trovate, ma se sia possibile la sintesi tra grillini e Pd. Questi  governi non possono dare risposte perché sono fatti di partiti con visioni diverse e distanti, la sintesi è sempre molto difficile”. A dirlo è la leader di Fratelli d'Italia,  Giorgia Meloni, intervenuta Sky TG24 il 6 agosto durante il programma di approfondimento pomeridiano "Timeline". “Noi avevamo cercato di far sì che il tema non fosse solamente la Cassa integrazione - spiega -, avevamo fatto una serie di proposte per incentivare le aziende che avessero mantenuto i livelli occupazionali anche a fronte di un calo del fatturato. Se si dà come unica possibilità la cassa integrazione il segnale che si sta dando è un segnale di resa. Queste proposte, per dare il messaggio alle imprese che lo Stato sarebbe stato al loro fianco se avessero fatto la loro parte per resistere di fronte a queste intemperie, sono state sistematicamente cestinate. Se l’unico segnale è pagare la cassa integrazione, poiché non avrai ogni anno miliardi per coprirla, il problema lo stai solamente rimandando”. Poi attacca: "La proroga dello stato di emergenza non difende la salute degli italiani, ma serve a difendere la salute del governo", aggiungendo che sul virus "circolavano fake news" (AGGIORNAMENTI - SPECIALE).

"Proposte opposizione mai accolte"

leggi anche

Dl Agosto, Gualtieri: "Nodo licenziamenti sciolto, fatto sintesi"

“Noi abbiamo votato per due volte lo scostamento di bilancio, abbiamo messo a disposizione del Governo 80 miliardi di euro, che indebitano anche mia figlia e i suoi figli, come spendere quei soldi sarebbe dovuto essere un tema sul quale ragionare insieme - puntualizza Meloni -. Credo siano state accettate zero proposte tra quelle presentate dall’opposizione, non è normale. Il terzo scostamento di bilancio non lo abbiamo più votato a scatola chiusa, ma abbiamo chiesto risposte su alcune proposte. I primi 80 miliardi - prosegue la leader di Fdi - in buona parte sono stati dilapidati per cose che non avevano nulla a che fare con il rilancio o l’emergenza covid, come i biglietti in business class per andare a Dubai, il bonus monopattino, le assunzioni facili all’Ice, nuove fondazioni per i ministeri o le norme sul Cda dell’Ente Nazionale del Turismo”.

"Imprenditori in condizioni drammatiche come lavoratori"

approfondimento

Giorgia Meloni contro Conte: il discorso in Parlamento. VIDEO

“Nell’Italia di oggi gli imprenditori stanno spesso in condizioni drammatiche come i loro dipendenti, non esiste più lo scontro padrone-lavoratore”, dichiara la leader di Fdi, per poi proseguire: “Sul fronte del sostegno alle imprese, si sarebbe potuto fare molto di più anche a costo zero: dai voucher alla sospensione del decreto dignità, all’allentamento di una politica tributaria molto aggressiva del governo. Continuiamo a far scendere il tetto del contante, in Austria e Germania non esiste. Con questo governo diventa tutto difficile”.

"Proroga emergenza tutela salute governo"

leggi anche

Cts: esperti volevano misure differenziate, governo decise lockdown

Parlando dei verbali desecretati del Cts, Meloni critica l'esecutivo: “Credo che una delle ragioni per le quali non si volessero rendere pubblici fosse il fatto che nei verbali c’è scritto in buona sostanza che non ci sono queste grandi ragioni per prolungare lo stato di emergenza, come avevamo segnalato. La proroga dello stato di emergenza non serve a difendere la salute degli italiani, ma la salute del Governo, che deve continuare a mantenere questo stato di paura, ansia e controllo sui cittadini per avere mani libere per fare quello che vuole”, attacca. 

"Mascherina è una cosa, bavaglio un'altra"

approfondimento

Coronavirus, nuovo Dpcm: tutte le misure in vigore dal 10 agosto. FOTO

Infine, Meloni difende la posizione della coalizione del centrodestra sull'utilizzo della mascherina: “Mi pare che Salvini e tutti noi abbiamo sempre rispettato le regole e fatto del nostro meglio perché si rispettassero. Il 2 giugno abbiamo fatto una manifestazione in cui ci siamo trovati a fare appelli contro la partecipazione delle persone per evitare assembramenti, il 4 luglio abbiamo fatto una manifestazione in Piazza del Popolo e abbiamo distanziato le persone addirittura mettendo le sedute. Nella settimana precedente - obietta - in quella piazza era entrato il doppio delle persone per una manifestazione di Black Lives Matter e nessuno ha detto niente. Stiamo attenti: le mascherine sono una cosa, il bavaglio è un’altra”.

Le interviste di Sky TG24 ai leader politici

Mercoledì 29 luglio, su Sky TG24 è iniziato un ciclo di interviste ai leader di diversi partiti italiani. Gli ospiti sono stati Nicola Fratoianni, il segretario di +Europa Benedetto Della Vedova, il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti, e il leader di Azione Carlo Calenda. Venerdì 31 luglio è toccato a Vito Crimi, capo politico del M5s, mentre il 3 agosto è stata la volta del leader della Lega Matteo Salvini. Il 4 agosto è intervenuto il deputato di Leu Guglielmo Epifani, mentre il giorno successivo è stata la volta di Antonio Tajani, vicepresidente di Forza Italia. Le interviste, che si svolgono all'interno dei programmi di approfondimento "Start" (dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 11.30) e "Timeline" (dal lunedì al venerdì, dalle 15 alle 17), sono un botta e risposta dinamico, tra l'ospite, l'anchor in studio e uno dei giornalisti della redazione politica di Sky TG24. I temi trattati sono legati all'attualità e includono anche le urgenze, gli investimenti e le riforme che il Paese si trova ad affrontare per la crisi del Covid 19.

Politica: I più letti