Covid, ultime news. Atteso Cdm su colori Regioni, Green pass e proroga stato d'emergenza

Nelle prossime ore la Cabina di regia per decidere sui nuovi parametri per le zone di rischio e sull'estensione della certificazione verde. Secondo l'ultimo bollettino, in Italia 4.259 contagi e 21 decessi in 24 ore. Tasso di positività all'1,8%. Stabile la pressione ospedaliera: -7 pazienti in terapia intensiva, +2 ricoveri ordinari. Dai dirigenti scolastici arriva l'appello per rendere obbligatorio il vaccino ai docenti. Ministero della Salute: "Ok a unica dose entro 6-12 mesi a chi è guarito dal Covid"

1 nuovo post

Circolare: doppia dose per guariti ma immunodespressi

"Per i soggetti con condizioni di immunodeficienza, primitiva o secondaria a trattamenti farmacologici, in caso di pregressa infezione da SARS-CoV-2, resta valida la raccomandazione di proseguire con la schedula vaccinale completa prevista". Lo precisa la circolare del ministero della Salute firmata stasera dal Direttore generale per la Prevenzione Gianni Rezza sulla somministrazione di una dose di vaccino ai guariti da Covid fissata, dalla circolare stessa, entro 6-12 mesi.
- di Redazione Sky TG24

Circolare, non raccomandati test anticorpi prima del vaccino

"Come da indicazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, l'esecuzione di test sierologici, volti a individuare la risposta anticorpale nei confronti del virus, non è raccomandata ai fini del processo decisionale vaccinale". Lo ribadisce il ministero della Salute nella nuova circolare 'Aggiornamento indicazioni sulla Vaccinazione dei soggetti che hanno avuto un'infezione da SARS-CoV-2', firmata dal direttore generale della Prevenzione Gianni Rezza.
- di Redazione Sky TG24

Covid, circolare: unica dose entro 6-12 mesi ai guariti

E' possibile considerare la somministrazione di un'unica dose di vaccino anti-SARSCoV-2/COVID-19 nei soggetti con pregressa infezione da SARS-CoV-2 (decorsa in maniera sintomatica o asintomatica), purché la vaccinazione venga eseguita preferibilmente entro i 6 mesi dalla stessa e comunque non oltre 12 mesi dalla guarigione". E' quanto si indica nella circolare 'Aggiornamento indicazioni sulla Vaccinazione dei soggetti che hanno avuto un'infezione da SARS-CoV-2' del ministero della Salute, firmata dal direttore generale della Prevenzione Gianni Rezza.
- di Redazione Sky TG24

Viaggi all'estero: dal form greco al Qr code spagnolo, i documenti richiesti

Nello scorso fine settimana c'è chi ha dovuto ritardare l'arrivo a destinazione perché non aveva tutti i documenti in regola. Per questo motivo compagnie aeree e operatori aeroportuali continuano a invitare a controllare sul sito "Viaggiare sicuri" cosa è previsto per l'arrivo in ogni Stato. Ecco le misure principali

- di Redazione Sky TG24

L'Ema ha avviato procedura di valutazione del vaccino Sanofi

Lo ha annunciato l'Agenzia europea del farmaco in una nota, in cui precisa che la decisione si basa sui risultati preliminari degli studi di laboratorio e dei primi studi clinici negli adulti. IL VACCINO

- di Redazione Sky TG24

Green pass esteso, Confesercenti: onere insostenibile

"L'obbligo di Green Pass per accedere alle sale interne di bar e ristoranti non è solo punitivo nei confronti delle attività: è anche costoso da implementare e rischioso per i gestori, trasformati di fatto in agenti di pubblica sicurezza con tutte le responsabilità - anche legali - connesse". A dichiararlo in una nota Giancarlo Banchieri, presidente di Fiepet Confesercenti. 
- di Redazione Sky TG24

Rappuoli: "Anticorpo monoclonale italiano neutralizza tutte le varianti"

"Ci si avvia ad affrontare le ultime due fasi cliniche ma servono candidati e finanziamenti", ha spiegato il direttore scientifico e responsabile Ricerca e Sviluppo di GlaxoSmithKline. Quanto ai vaccini, secondo Rappuoli "forse sarà necessaria una terza dose, a distanza di 6 mesi o un anno dalle prime due"

- di Redazione Sky TG24

Green pass, i problemi e gli errori più comuni: dal Qr code all'sms che non arriva

Dalla vaccinazione eterologa che in diversi casi non figura come ciclo completato ai guariti immunizzati con una sola dose che non riescono ad ottenere la certificazione. Ecco quali sono le principali anomalie riscontrate in Italia

- di Redazione Sky TG24

Covid in Italia, focolai e zone rosse: ecco dove sono

I casi di coronavirus salgono ancora nel nostro Paese, complice anche il diffondersi della variante Delta. Sono diversi i cluster sul territorio, dal Piemonte al Molise. Intanto alcune regioni, come Sicilia e Calabria, optano per zone rosse locali 

- di Redazione Sky TG24

Scuola, Gelmini: riaprire in presenza. Insegnanti si vaccinino

"Con i ministri Bianchi e Giovannini stiamo lavorando per una riapertura della scuola in sicurezza e soprattutto in presenza". Così Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le autonomie, in un'intervista al Tg5. "Potenzieremo i trasporti, ma è ovviamente molto importante che gli insegnanti e il personale scolastico si vaccinino".
- di Redazione Sky TG24

Green pass, Gelmini: serve a non chiudere,fiducia su accordo

"Sono fiduciosa che si trovi un accordo non solo all'interno della maggioranza, ma anche con le Regioni, il green pass serve per incentivare le vaccinazioni e dall'altro evitare possibili nuove chiusure". Lo dice il ministro degli Affari Regionali Mariastella Gelmini al Tg5 sottolineando che il dialogo con le regioni è ancora in corso.
- di Redazione Sky TG24

In Spagna rallenta la trasmissione tra i giovani

L'aumento dei contagi di covid nella fascia d'età 20-29 anni in Spagna sta rallentando, ma in termini generali i tassi di ricoveri e positività continuano a salire: lo si apprende dagli ultimi dati del ministero spagnolo della Sanità, analizzati da El Pais. L'incidenza cumulativa dei casi registrati negli ultimi 14 giorni tra i ragazzi di età compresa fra i 20 e i 29 anni è ora di 1.866 ogni 100.000 abitanti, mentre ieri era di 1.838. Si tratta di un indice altissimo, ma il cui incremento negli ultimi giorni appare minore rispetto alle crescite esplosive di fine giugno e inizio luglio tra queste persone, colpite dalla nuova ondata di covid quando in gran parte non erano ancora state vaccinate. 
- di Redazione Sky Tg24

Arrivano 5 positivi, chiuso Pronto soccorso Oristano

Il pronto soccorso dell'ospedale San Martino di Oristano è stato chiuso nel pomeriggio per la presenza di cinque pazienti Covid, arrivati nel presidio per altre patologie e risultati positivi al tampone. Sono tutti asintomatici. I cinque pazienti si sono presentati uno dietro l'altro e ora sono in attesa di essere trasferiti in uno dei reparti covid sardi. Attesa che potrebbe rivelarsi lunga, considerato che il 118, privo di risorse, non è più in grado di effettuare i trasferimenti che sono attualmente in capo al personale ospedaliero, in grave carenza. La chiusura del presidio del San Martino, inoltre, ha subito fatto scattare il dirottamento delle ambulanze dello stesso servizio 118, impegnate nei normali interventi, verso gli altri pronto soccorso del centro Sardegna. 
- di Redazione Sky Tg24

Scuola, Ronzulli: vaccinare personale per scongiurare Dad
 

"Non possiamo rischiare un altro anno di lockdown e didattica a distanza. Per il personale scolastico vaccinarsi è un requisito indispensabile. Chi non vuole farlo non può stare a contatto con i ragazzi mettendo a rischio la loro salute. Il governo accolga  la nostra proposta". Lo ha detto Licia Ronzulli, vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, ai microfoni del Tg2.
- di Redazione Sky Tg24

Fedriga: novità su monoclonale è passo in avanti

Un'importante novità scientifica potrebbe rendere la lotta al coronavirus meno difficile: sviluppato in Italia un anticorpo monoclonale che pare neutralizzare tutte le varianti del Covid. Già superata la fase I di sperimentazione clinica con risultati eccezionali, ora è in fase II e III. Un'ottima notizia che rappresenta un altro significativo passo in avanti per combattere il virus. Forza!". Lo scrive su Facebook il presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, riferendosi ai primi risultati di una sperimentazione scientifica presentata ieri.
- di Redazione Sky TG24

Covid, in Sicilia 550 nuovi positivi

Sono 550 i nuovi casi Covid in Sicilia, terza regione dietro Lazio e Lombardia; 9 le vittime, ma la Regione fa sapere del totale dei decessi rilevati 2 non sono attribuibili al coronavirus e 4 sono risalenti ai mesi di maggio e giugno. I casi totali sono 236.898, le vittime 6.019. Gli attuali positivi 6.191, +391. I guariti 224.688, +150. Boom di nuovi casi nel Ragusano, 175; poi la provincia di Caltanissetta, 103; e Agrigento, 98. Sono 165 i ricoverati con sintomi, 20 in terapia intensiva; 14.234 i tamponi effettuati.
- di Redazione Sky TG24

Iss: casi anche tra i vaccinati, ma incidenza 10 volte inferiore

L’Istituto superiore di Sanità ha pubblicato l’aggiornamento delle Faq in relazione all’analisi dei casi Covid-19 registrati tra chi ha ricevuto il vaccino. Atteso un numero limitato di casi di infezione tra i vaccinati, estremamente inferiore rispetto ai non vaccinati

- di Redazione Sky TG24

Covid, fonti governo: decisione su trasporto locale non in questo decreto 

Il trasporto pubblico locale non sarà tra i temi oggetto del decreto legge Covid atteso domani in Cdm. Lo si apprende da fonti governative, secondo le quali una decisione sull'eventuale uso del Green pass per autobus e metropolitane sarà presa in un secondo momento. La decisione potrebbe arrivare insieme a quella sulla scuola per la quale, come viene confermato, la valutazione sarà fatta più avanti, alla luce dei dati su contagi e vaccinazioni.
- di Redazione Sky TG24

Crisanti: "Sconcertante vedere nuovo aumento dei casi in estate"

Lo ha detto, nel corso di un’intervista televisiva, il direttore del laboratorio di microbiologia e virologia dell’Università di Padova. “Lo scorso anno abbiamo sprecato 6 mesi e rischiamo di sprecarne altri 6 quest'anno. E' sconcertante che dobbiamo assistere per la seconda volta all'aumento dei casi durante l'estate, vuol dire che non abbiamo imparato nulla”, ha spiegato. LE SUE PAROLE

- di Redazione Sky TG24

Covid, calo rianimazioni e lieve aumento ricoveri ordinari

Sono 158, cioè 7 in meno rispetto al giorno precedente, i malati di coronavirus in terapia intensiva in Italia. I ricoverati con sintomi segnano invece un lieve rialzo: 1.196 (+2). I nuovi contagi sono 4.259, su 235.097 tamponi. Il tasso di positività, 1,8%, è in rialzo rispetto all'1,6% del 20 luglio. LE GRAFICHE

- di Redazione Sky TG24