Covid, ultime news. Bollettino: 15.943 casi su 327.704 tamponi, 429 morti in 24 ore

©Getty

Secondo l'ultimo report, il rapporto positivi-tamponi è al 4,86%. Sono 51 in meno i posti occupati in terapia intensiva, 844 in meno invece i ricoveri ordinari. Draghi: "Dal 26 aprile torna la zona gialla. Ok a spostamenti tra regioni gialle". Speranza fissa i nuovi obiettivi della vaccinazione: entro giugno tutti gli over 60 avranno ricevuto almeno una dose. Oms: "In tutto il mondo contagi e morti aumentano a un tasso preoccupante"

1 nuovo post
Secondo l'ultimo bollettino, sono 15.943 i contagi  da coronavirus su 327.704 tamponi. I morti sono 429 in 24 ore. Il rapporto positivi-tamponi è al 4,86%. Sono 51 in meno i posti occupati in terapia intensiva, 844 in meno invece i ricoveri nei reparti ordinari (BOLLETTINO - GRAFICHEMAPPE).
Continua la pressione sulle terapie intensive, con un tasso di occupazione a livello nazionale sopra la soglia critica. E scende ancora l'Rt nazionale, a 0.85, mentre la scorsa settimana era 0,92
Conferenza stampa del Premier Draghi: "Dal 26 ok a spostamenti tra regioni gialle, con pass per quelle di colore diverso".
Il presidente del consiglio vedrà sindacati e imprese martedì 20 aprile per un confronto sul Recovery e sul nuovo dl. 

I numeri della pandemia del 16 aprile: prima parte - seconda parte - terza parte

Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Steno Giulianelli

Covid, Draghi annuncia le riaperture: dai ristoranti al cinema, cosa cambia dal 26 aprile

Al termine della cabina di regia a Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio ha illustrato quali saranno gli allentamenti alle misure restrittive anti Covid. A fine mese tornano le zone gialle “rafforzate”, nelle aree a basso contagio riapriranno tutte le attività di ristorazione, sport e spettacolo, ma solo all’aperto. In zona rossa lezioni in presenza fino alla terza media. Gli spostamenti saranno consentiti tra regioni gialle e con un pass tra regioni di colori diversi
- di Steno Giulianelli

Covid, i nuovi colori delle regioni: la Campania passa in arancione da lunedì

Dopo i dati del monitoraggio Iss l'unico cambiamento riguarda la Campania che scende in zona arancione. Restano rosse Puglia, Valle d’Aosta e Sardegna. Tutte le altre aree rimangono arancioni, anche se alcuni territori, come Lazio, Umbria, Veneto, Basilicata, Abruzzo, Molise e Alto Adige si avviano ad avere indicatori da giallo
- di Steno Giulianelli

Covid, in Brasile, altri 3.305 morti e 85.774 contagi

Il Brasile ha registrato 3.305 decessi legati al Covid-19 e 85.774 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Sono i dati del Consiglio nazionale delle segreterie di Salute (Conass). Il totale dei contagi da inizio pandemia e' 13.832.455 e 368.749 quello delle vittime. 
- di Steno Giulianelli

Terapie intensive in calo: quali regioni restano sopra la soglia d’allerta. I DATI

Continuano a calare i malati covid ricoverati in rianimazione: sono 3.366 (-51). A livello nazionale, però, la percentuale di posti occupati in terapia intensiva da positivi al coronavirus è del 37% e rimane quindi sopra la soglia d'allerta del 30%. Lombardia e Piemonte le regioni con il dato peggiore. Intanto nelle ultime 24 ore registrati 15.943 casi e 429 decessi
- di Steno Giulianelli

Covid, bar e ristoranti pronti a riaprire: le misure

Dal 26 aprile si può tornare a pranzare o cenare nelle attività di ristorazione, ma solo nei tavolini all’esterno. Si dovrà lasciare il locale prima delle 22, perché resta attiva la limitazione alle uscite serali fino alle 5 di mattina
- di Steno Giulianelli

Spostamenti, dal 26 aprile via libera tra regioni in zona gialla. Pass se colori diversi

ra le novità annunciate dal premier Mario Draghi durante la conferenza stampa sulle riaperture anche quella che riguarda la mobilità tra i territori del nostro Paese. Ecco cosa cambierà e quali sono le regole attuali
- di Steno Giulianelli

Covid, Galli: rischio riaperture calcolato male

"Rischio calcolato? Calcolato male. Abbiamo ancora 500mila casi attivi, che significa averne il doppio, perche' non possono che essere piu' di cosi' visto che ce ne sono sfuggiti molti". Cosi' il direttore del reparto di Infettivologia dell'ospedale Sacco di Milano Massimo Galli, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7. "Abbiamo somministrato appena 23 dosi e mezzo di vaccino ogni 100 abitanti, e ci sono ancora molti anziani non vaccinati". "Il sistema dei colori - ha aggiunto Galli - non ha funzionato, basta vedere la Sardegna. La curva dei contagi vede una flessione appena accennata, ma temo che avremo presto un segno opposto. A meno che non riusciamo a vaccinare cosi' tanta gente da metterci al sicuro in fretta, ma non mi sembra questo il caso. Rimango in allerta e con grande preoccupazione". 
- di Steno Giulianelli

Fontana: Lombardia attaccata per motivi politici


"Hanno voluto mettere sul banco degli imputati la Lombardia strumentalmente per valutazioni di carattere esclusivamente politico. Ma io sono sereno. Sono convinto che la storia dimostrera' come si sono svolti veramente i fatti. Noi siamo stati i primi ad affrontare un virus di cui nessuno sapeva niente e che anzi all'inizio veniva curato con delle terapie non del tutto corrette, che poi sono state modificate strada facendo, anche grazie a un medico bresciano che ha deciso di fare un'autopsia" nonostante fosse vietato. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ospite questa sera di Tg2 Post. Quanto alle inchieste giudiziarie in corso, Fontana si e' detto fiducioso: "So quello che ho fatto. Sono sicuro che la verita' potra' essere accertata. Ho fiducia nei magistrati che stanno indagando. E sono, come dal primo momento, a disposizione per ogni tipo di chiarimento e di collaborazione. So che i miei avvocati stanno proprio discutendo in questo senso".

- di Redazione Sky TG24

Fedriga: riapertura scuole scelta che mi preoccupa

"La riapertura delle scuole al cento per cento e' la scelta che mi preoccupa di piu'.C'e' una organizzazione importante" che va allestita,un "limite fisico". Lo ha detto il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, intervenendo stasera  a Radio24, riferendosi ai problemi logistici come i trasporti. "Importante e' che poi non si dia la responsabilita' agli enti locali: ne discutevamo oggi con Anci e Upi, per avere un autobus serve piu' di un anno; si possonoutilizzare bus turistici ma non nelle aree urbane. Mi auguro che il Governo avendo preso questa scelta proponga anche le soluzioni", ha concluso Fedriga
- di Steno Giulianelli

Giacomoni (FI): 26 aprile data simbolo di libertà

"26 apriRe! Da quest'anno ricorderemo anche questa data come simbolo di liberta'!". Lo scrive su twitter Sestino Giacomoni, deputato di Forza Italia.
- di Redazione Sky TG24

M5S: bene ok Cts a ripartenza mondo spettacolo

"Il mondo dello spettacolo inizia a ripartire. L'ok del Cts alle nuove misure per teatri, cinema ed eventi e' un'ottima notizia per tutti i cittadini e soprattutto per le migliaia di lavoratori che da oltre un anno sono fermi a causa delle restrizioni". Lo dichiara Alessandra Carbonaro, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura a Montecitorio. "E' il giusto inizio. Ora pero' bisogna lavorare per dare adeguate tutele e rafforzare i diritti delle categorie di professionisti che operano nel comparto dello spettacolo dal vivo, da troppo tempo ingiustamente trascurate" conclude.
- di Redazione Sky TG24

Cordoglio CC per morte comandante compagnia Aurisina


"L'Arma dei Carabinieri esprime le condoglianze per la morte del Mar. Magg. Alberto Lovison, comandante del Nucleo Comando della Compagnia di Aurisina (Trieste), vittima del coronavirus". Lo rende noto un comunicato del comando generale, sottolineando che l'Arma "piange un altro carabiniere morto a causa del Covid-19. Alberto Lovison era ricoverato all'ospedale di Udine dal 31 marzo e ha lottato con tutte le sue forze fino alle ore 13 quando, a seguito delle complicazioni, e' deceduto". "Alberto aveva 56 anni, entrato nelle fila dell'Arma nel 1987, si era dedicato con passione e impegno alle diversificate esperienze professionali, ha prestato servizio presso le Stazioni di Aurisina, Duino (Trieste) e Palmanova (Udine), nonche' nel delicato ruolo di Capo Centrale Operativa di Trieste. Dal 2007 era nell'attuale incarico, dove era diventato un punto di riferimento per i colleghi. Una vita dedicata al dovere, alle Istituzioni, e alla propria famiglia, finche' oggi il virus si e' portato via il suo respiro per sempre. Lascia la moglie e una figlia. La grande famiglia dell'Arma dei Carabinieri si stringe, nel dolore, ai familiari e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e amato".

- di Redazione Sky TG24

 Alisa: In Liguria 85% over 70 vuole vaccinarsi

"Se in Liguria riuscissimo a rendere immuni tutti gli over 70 e i fragili avremmo il 60% in meno dei ricoveri e il 90% in meno dei decessi. In Liguria gia' il 51% degli over 70 ha ricevuto una dose e l'85% vuole vaccinarsi ". Lo ha detto Filippo Ansaldi responsabile prevenzione di Alisa nel punto stampa sull'emergenza coronavirus. "Quindi - ha aggiunto - nelle prossime due settimane riusciremo a completare la vaccinazione con almeno una dose di questa fascia".
- di Redazione Sky TG24

Covid, Toscana resta in arancione

Confermato, la Toscana rimane in zona arancione anche la prossima settimana. Lo rende noto la Regione spiegando che tornano in arancione, dalle 14 di domani, anche le province di Firenze e Prato, che erano rimaste rosse dalla settimana scorsa.
- di Steno Giulianelli

Università, verso riaperture da maggio

Da maggio si intensificheranno lezioni, sessioni di esami e di laurea che si terranno in presenza nelle universita', dove i servizi amministrativi e le biblioteche sono tutt'ora aperti. La universita' - da quanto si apprende da fonti ministeriali - si stanno organizzando per riaprire la didattica in presenza  anche in base alla capienza delle sedi. L'obiettivo e' la graduale riapertura che e' legata ad una combinazione di fattori, compreso l'andamento del piano vaccinale per il personale, e del contagio nella zona in cui si trova l'ateneo. E si accrescera' l'attivita' didattica svolta presso conservatori ed accademie AFAM.
- di Steno Giulianelli

Rezza: ipotesi terza dose anti-varianti per vaccini a 2 dosi

"Nel 2022 una delle possibilità è di avere una terza dose contro le varianti per i vaccini attualmente a due dosi". Lo ha affermato il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, alla conferenza stampa sull'analisi del monitoraggio settimanale della Cabina di regia.
- di Steno Giulianelli

Sicilia, oggi 21 morti e 1.370 contagi; 9 in intensiva

 
Sono 21 i morti da coronavirus registrati oggi in Sicilia. I nuovi contagi sono 1.370, per un totale di 24.875 attuali positivi. I guariti/dimessi sono 1.248. I tamponi: 33.300  I nuovi ingressi in terapia intensiva sono 9, per un totale di 189 posti occupati.
- di Steno Giulianelli

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.