Covid, le news di oggi: 23.904 contagi e 467 decessi. Cdm approva nuovo decreto

©Fotogramma

I dati del ministero della Salute segnano una diminuzione delle terapie intensive (-6) e dei ricoveri ordinari (-51). Il tasso positività di è al 6,8%. Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al nuovo decreto legge Covid: le norme saranno valide a partire dal 7 aprile. Incontro al Mise: 4 aziende disponibili a produrre vaccini. La Francia passa tutta in zona rossa: lo ha annunciato Macron in un discorso alla nazione trasmesso su tutte le tv: "Scuole chiuse per tre settimane"

1 nuovo post
Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al nuovo decreto legge Covid: le norme saranno valide a partire dal 7 aprile: obbligo vaccinale per i sanitari e nessuna zona gialla fino a fine aprile (LEGGI LE MISURE). Speranza: "Esprimo soddisfazione per un decreto legge che mette la tutela della salute al primo posto".
Intanto, secondo il nuovo bollettino, sono 23.904 i nuovi casi su 351.221 tamponi nelle ultime 24 ore, i morti sono 467. Il rapporto positivi-tamponi è al 6,8%. Calano di 6 unità le terapie intensive occupate, sono 51 in meno i posti occupati nel reparti Covid (BOLLETTINO - MAPPE - GRAFICHE).
Quarto tavolo sulla produzione di vaccini al Mise: al momento sarebbero già almeno 4 le aziende pronte a produrre direttamente o conto terzi i vaccini. Il commissario Figliuolo: "I sistemi informativi prenderanno una nuova luce con il sistema nazionale, quello della struttura commissariale di poste italiane". La Francia passa tutta in zona rossa: lo ha annunciato Macron in un discorso alla nazione trasmesso su tutte le tv: "Mobilitazione generale ad aprile" contro la pandemia. Scuole chiuse per 3 settimane.
Guarda la puntata di oggi de "I numeri della pandemia": prima parte - seconda parte - terza parte

 

Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Costanza Ruggeri

Il liveblog termina qui. Per tutti gli aggiornamenti segui il nuovo live di giovedì 1 aprile

- di Steno Giulianelli

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Steno Giulianelli

Cdm approva misure anti Covid: niente zone gialle fino al 30 aprile, scudo per vaccinatori

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al nuovo decreto legge che regolerà il periodo successivo alle festività pasquali. Speranza: Dl mette tutela salute al primo posto. Ritorno a scuola in presenza ovunque fino alla prima media, divieto di fare visite agli amici nelle regioni in zona rossa, tranne nel weekend di Pasqua. Italia divisa tra arancione e rosso per tutto il mese di aprile, si può sperare in deroghe con calo contagi e aumento delle somministrazioni del vaccino nei territori con dati da giallo
- di Steno Giulianelli

Covid, record contagi in Turchia, quasi 40.000 in 24 ore

Inarrestabile e sempre più preoccupante la crescita dei casi di coronavirus in Turchia, dove ormai il numero dei positivi su base giornaliera sfiora quota 40 mila. Cifre da record, sette volte il numero raggiunto a fine gennaio, dato piu'alto di quello di fine novembre, quando a tutto il Paese furono imposte restrizioni poi allentate a partire da marzo. Oggi il ministero ha reso noto che sono 152 i decessi e 39.302 i positivi riscontrati nelle ultime 24 ore, a fronte di piu' di 240 mila test effettuati. Rischiano seriamente di andare in affanno gli ospedali, considerata la crescita dei malati gravi, ben 2.082, dato in continuo aumento, dopo essere sceso stabilmente sotto quota mille appena due mesi fa. Preoccupano anche le terapie intensive piene al 63% e i letti di ospedale al 54,2%.Il totale dei casi di positivita' in Turchia da marzo 2020 a oggi ha superato i 3,3 milioni, con il bilancio complessivo dei decessi giunto a 31.537. Poco piu' di 38,5 milioni il totale dei test effettuati. 
- di Steno Giulianelli

Covid, Francia sfiora quasi 60 mila casi. Macron annuncia lockdown in tutto il Paese e scuole chiuse

Sono ormai quasi sessantamila i nuovi casi di Covid-19 in Francia. I dati (per la precisione 59.038) confermano una situazione esplosiva, aggravata dai reparti di terapia intensiva sopraffollati. Il governo ha deciso la chiusura delle scuole per tre settimane e un lockdown con zona rossa esteso a tutto il territorio metropolitano per 4 settimane. 
- di Steno Giulianelli

Covid, in Brasile 3.869 morti e 90 mila casi in 24 ore

Continua a correre l'epidemia di coronavirus in Brasile. Nelle ultime 24 ore, sono stati registrati 3.869 morti e 90.638 contagi. Si tratta della cifra piu' alta di vittime in un giorno dall'inizio della pandemia. Il bilancio totale sale a 321.515 morti a fronte di 12.748.747 casi accertati. 
- di Steno Giulianelli

Covid, 4 membri staff Italia positivi, in isolamento. La partita Lituania-Italia è terminata 0-2

Quattro componenti dello staff azzurro sono risultati positivi al coronavirus e sono gia' in isolamento. Lo ha reso noto in serata la Federcalcio con una nota. "A seguito dell'ultimo screening di tutto il gruppo squadra eseguito secondo il Protocollo UEFA mediante test molecolare lunedi' 29 marzo a Sofia - si legge - risultato negativo per tutti i soggetti testati, nella mattina di martedi' 30 marzo uno dei membri dello staff tecnico ha lamentato una lieve sintomatologia (faringodinia). A scopo cautelativo, il soggetto indicato e' stato immediatamente isolato e non ha seguito la squadra nella successiva trasferta in Lituania. Al suo rientro in Italia, il soggetto e' stato sottoposto in data odierna a test molecolare, il cui risultato e' stato riferito positivo nel primo pomeriggio. Pertanto, successivamente, gli altri membri dello staff che avevano intrattenuto rapporti di vicinanza sono stati anche loro isolati a Vilnius, in Lituania e sottoposti immediatamente a nuovo test molecolare, il cui risultato per tre di essi e' stato comunicato positivo nei minuti successivi alla conclusione della gara Lituania-Italia. Tutti i soggetti positivi sono stati esclusi dalla delegazione". 
- di Steno Giulianelli

Covid, Sileri: con dati migliori ipotesi riaperture a maggio

"Ad oggi certezze sulle riaperture non possiamo darne perche' stiamo vivendo la in pieno la terza ondata". Lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, nel corso della registrazione del programma Porta a Porta. "Io credo che sono i numeri che ci devono guidare per le riaperture - ha aggiunto - forse tra sette giorni, 14 giorni da oggi i dati ci potranno dire che la terza ondata sta passando e iniziare a programmare le riaperture dai primi di maggio".
 
- di Steno Giulianelli

Vaccino, Italia ordinò 600mila dosi Pfizer in meno di quota Ue

Nei mesi scorsi, l'Italia ha ordinato circa 600 mila dosi Pfizer/BioNTech in meno rispetto a quelle che le spettavano ai sensi del meccanismo pro rata per ripartire tra gli Stati membri Ue i vaccini acquistati tramite i contratti conclusi tra la Commissione europea e le case farmaceutiche. E' quanto risulta da un documento circolato durante la riunione dei rappresentanti permanenti convocata per risolvere i contrasti tra i Governi nell'assegnazione delle dosi extra in arrivo entro giugno anziche' nel trimestre estivo. L'Italia, si legge nel documento, per i primi due trimestri ha ordinato 33.925.632 dosi di vaccino Pfizer/BioNTech, il primo approvato dall'Ema, utilizzando il 98,2% della quota riservata al Belpaese in proporzione alla popolazione nazionale. All'Italia sarebbero spettati fino a 34,5 milioni di dosi e ha dunque scelto di cedere una quota di circa 600 mila dosi. 
- di Steno Giulianelli

Vaccino, De Luca: accanto fasce età pensiamo anche a categorie

Portare avanti la campagna vaccinale procedendo su un doppio binario: da una parte le strutture pubbliche, che seguiranno il criterio delle fasce d'eta', dall'altra vaccinatori, che utilizzeranno anche strutture private, per le categorie economiche. E' quanto progetta il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, intervenuto in collegamento a Porta a Porta. "Le strutture pubbliche devono muoversi sulla vaccinazione per fasce d'eta' - argomenta - ma pensiamo di creare un grande movimento ideale, prima che professionale, di coinvolgimento di migliaia di vaccinatori, medici di famiglia, specializzandi, odontoiatri, pediatri di libera scelta, perche' dobbiamo puntare a vaccinare per categorie economiche e non per fasce d'eta'". 
- di Steno Giulianelli

Vaccino, De Luca: contratto per Sputnik è secondo regole

"Il contratto per il vaccino Sputnik prevede che immediatamente dopo l'approvazione, nelle prime due settimane, riceveremo 500mila dosi, nei tre mesi successivi 3 milioni, con la possibilita' di opzionarne altre tre milioni". Il dettaglio lo fornisce il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, intervenendo a Porta a Porta. Il prezzo, spiega, "sara' di 8,5 dollari a dose, lo stesso di Pfizer per quello che ricordo".
 
- di Steno Giulianelli

Covid, De Luca: vogliamo aprire tutto ma per sempre

"Siamo abbastanza sereni. Su i due dati che misurano il livello dell'epidemia, il numero dei decessi e delle terapie intensive occupate, abbiamo una condizione che ci fa essere fiduciosi, sempre che non perdiamo il senso della responsabilita' e della misura". Lo dice il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della puntata di Porta a Porta che andra' in onda in seconda serata. A proposito della linea dura di chiusura della regione che ha scelto, De Luca fa notare: "Non siamo affezionati alla zona rossa".
 
- di Steno Giulianelli

Vaccino, Zaia: da domani non avremo più dosi

"Vaccini? Noi gli abbiamo terminati. Da domani noi non saremo in grado di vaccinare perche' i nostri 35mila vaccini che facciamo quotidianamente sono di gran lunga superiori alle forniture che ci vengono date". Lo dice a Porta a Porta Luca Zaia, presidente del Veneto. Lo stop, assicura il sottosegretario Pierpaolo Sileri, anche lui ospite di Bruno Vespa, sara' "di un giorno o qualche ora perche' stanno arrivando vaccini. Ad aprile ne avremo 8 milioni, il che significa garantire quello che chiede Zaia. Ad aprile arriva anche Johnson & Johnson". 
- di Steno Giulianelli

Covid Francia, Macron: tutto il Paese in zona rossa

La Francia passa tutta in zona rossa: lo ha annunciato il presidente Emmanuel Macron, in un discorso alla nazione trasmesso su tutte le tv. Le regole di "allerta rafforzata" disposte per la regione di Parigi e altri 18 territori "saranno estese in tutto il Paese", compresa la chiusura dei negozi non essenziali e il coprifuoco dalle 19.
- di Steno Giulianelli

Dl covid, prova scritta concorso per accesso in magistratura

E' consentito lo svolgimento della prova scritta del concorso per magistrato ordinario, le cui modalita' operative saranno stabilite con un decreto del ministro della Giustizia, entro 30 giorni dall'entrata in vigore del decreto anti-Covid, approvato oggi in Cdm. L'accesso dei candidati - spiega il ministero della Giustizia - sara' subordinato alla presentazione di un'autocertificazione con le condizioni, previste dalla normativa per prevenire la diffusione del contagio da Covid. La prova scritta consistera' nello svolgimento di sintetici elaborati su due materie, individuate mediante sorteggio. 
 
- di Steno Giulianelli

Proroga fino al 31 luglio norme emergenza su processi

Sono state prorogate al 31 luglio 2021 le misure per l'esercizio dell'attività giudiziaria, durante l'epidemia da Covid-19. Lo comunica il ministero della Giustizia, illustrando in una nota alcuni contenuti del decreto legge approvato oggi in Cdm. Obiettivo, spiega via Arenula, "consentire una fluida amministrazione della Giustizia, che ha sempre assicurato il servizio".
- di Daniele Troilo

Tutte le misure del nuovo decreto Covid

Ritorno a scuola in presenza ovunque fino alla prima media, divieto di fare visite agli amici nelle regioni in zona rossa, tranne nel weekend di Pasqua. Italia divisa tra arancione e rosso per tutto il mese di aprile, si può sperare in deroghe con calo contagi e aumento delle somministrazioni del vaccino nei territori con dati da giallo. ECCO LA SCHEDA
- di Daniele Troilo

Vaccino AstraZeneca, l'Ema: "Non ci sono prove per le restrizioni legate all'età"

Lo ha sottolineato la direttrice dell'Agenzia Europea del Farmaco, Emer Cooke, intervenendo anche sulla decisione della Germania di vietare l'uso del vaccino stesso alle persone con meno di 60 anni. “Non ci sono prove che giustificano restrizioni nell'uso del vaccino nelle diverse classi di età", ha sottolineato. "Non controindichiamo il vaccino AstraZeneca per le donne incinte, ma consigliamo loro di vedere il medico prima di prendere qualsiasi vaccino", ha poi aggiunto

- di Daniele Troilo

Dl covid, i sindaci protestano: misure decise senza di noi

"Leggiamo dalle agenzie di stampa che il Consiglio dei ministri ha approvato il nuovo decreto legge in materia di misure anticovid. Scopriamo che non ci sono più zone bianche e gialle e che molte attività economiche resteranno chiuse per ancora un mese senza alcuna certezza sui tempi di erogazione dei ristori per le chiusure precedenti. E per la prima volta i sindaci e i presidenti di Provincia non sono stati consultati né informati sulle misure contenute nel testo". Lo dichiara Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente dell'Anci.
- di Daniele Troilo

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.