Coronavirus, ultime news. Il bollettino: 37.242 casi, 238.077 tamponi. 699 decessi. LIVE

Il rapporto positivi/tamponi al 15,6%. I ricoveri nelle ultime 24 ore sono 347, in terapia intensiva 36. I dati del monitoraggio Iss: “Rt in Italia scende a 1,18, in 4 regioni è già sotto l’1”. Pfizer chiede alle autorità di regolamentazione statunitensi di consentire l'uso di emergenza del suo vaccino.Tra le nuove misure discusse dal Consiglio dei ministri sul decreto Ristori Ter, anche 400 milioni per gli aiuti alimentari. Lazio, chiusura negozi e supermercati alle 21

1 nuovo post
Sono 37.242 i nuovi casi di coronavirus, 238.077 tamponi analizzati nelle ultime 24 ore, con un rapporto positivi/test che risale al 15,6%. Torna ad aumentare anche il numero dei morti nelle ultime 24 ore: 699. Questi i principali dati diffusi dal ministero della Salute nella giornata del 20 novembre (IL BOLLETTINO), dove si evince anche che aumentano di 347 i ricoveri in ospedale, 36 dei quali in terapia intensiva.
Intanto Pfizer ha chiesto alle autorità di regolamentazione statunitensi di consentire l'uso di emergenza del suo vaccino negli Stati Uniti, in modo tale da distribuire le prime dosi entro fine dicembre. il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un'ordinanza che rinnova fino al 3 dicembre la zona rossa per Lombardia, Piemonte, Calabria e Valle d'Aosta e quella arancione per Puglia e Sicilia. Anche l'Abruzzo va verso la zona rossa (qui le altre regioni a rischio). L'Istituto superiore di sanità ha diffuso i dati aggiornato del monitoraggio: l’indice Rt è in calo, ma occorre mantenere le misure restrittive. Tra le nuove misure discusse dal Consiglio dei ministri sul decreto Ristori Ter, anche 400 milioni per gli aiuti alimentari.

Tutte le notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Costanza Ruggeri
- di Redazione Sky Tg24

A Bologna 'finta' nipote si fa consegnare soldi e gioielli

La tecnica della truffa è quella del 'finto' incidente, ma aggiornata ai tempi del Covid, sempre per raggirare e derubare una persona anziana. E' successo ieri mattina in zona San Ruffillo, periferia di Bologna, dove una pensionata di 75 anni ha sborsato 450 euro e diversi oggetti in oro a una donna che si è spacciata per sua nipote. La truffatrice l'ha contattata al telefono e le ha chiesto un aiuto economico, dicendo di dover ripagare un debito con la banca che aveva dovuto fare per acquistare il vaccino anti-Covid. La 75enne è caduta nel tranello e, poco dopo, ha consegnato soldi e gioielli a una donna che si è presentata sotto casa. Solo dopo qualche minuto l'anziana si è resa conto di essere stata imbrogliata e ha avvertito la Polizia. Questa truffa non è nuova, ma solitamente veniva inscenata con la scusa di un incidente stradale, dopo il quale il 'finto' parente chiedeva soldi alla vittima per pagare un risarcimento.
- di Redazione Sky Tg24

Fda si riunisce il 10/12 per ok vaccino Pfizer

L'Fda, la Food and Drug Administration statunitense, ha annunciato che si riunirà il 10 dicembre per valutare la richiesta della casa farmaceutica Pfizer di ottenere l'autorizzazione all'uso di emergenza del vaccino contro il Covid-19 negli Stati Uniti.
- di Redazione Sky Tg24

 Bozza dl: Fondo 400 mln per i Comuni per aiuti alimentari

Un fondo da 400 milioni nel 2020 per consentire ai Comuni "di adottare misure urgenti di solidarietà alimentare". Lo prevede la bozza del decreto Ristori ter che sarà sul tavolo del Consiglio dei ministri questa sera. I fondi andranno erogati ai Comuni entro 7 giorni dall'entrata in vigore del decreto. 
- di Redazione Sky Tg24

Pfizer chiede ad autorità di regolamentazioni americane l'uso di emergenza

Pfizer chiede alle autorità di regolamentazioni americane di consentire l'uso d'emergenza del vaccino negli Usa, in modo tale da distribuire le prime dosi entro fine dicembre
- di Redazione Sky Tg24

Bozza dl: 1,45 mld per ristori, anche a negozi scarpe

E' di soli 6 articoli la bozza del decreto Ristori ter che sarà sul tavolo del Consiglio dei ministri stasera: vengono stanziati 1,45 miliardi per aumentare la dote dei contributi a fondo perduto per le attività colpite dalle misure restrittive anti-Covid. Alla lista dei codici Ateco che ricevono aiuti perché in zona rossa si aggiungono i negozi di scarpe e accessori.
- di Redazione Sky Tg24

Bozza dl, fondo 400 mln per i Comuni per aiuti alimentari

Un fondo da 400 milioni nel 2020 per consentire ai Comuni "di adottare misure urgenti di solidarietà alimentare". Lo prevede la bozza del decreto Ristori ter che sara' sul tavolo del Consiglio dei ministri questa sera. I fondi andranno erogati ai Comuni entro 7 giorni dall'entrata in vigore del decreto. 
- di Redazione Sky Tg24

Dl ristori: bozza ter, 400 mln per solidarietà alimentare

In arrivo un fondo da 400 milioni di euro nel 2020 per i Comuni per consentire "l'adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare". E' quanto prevede la bozza del decreto Ristori ter che dovrebbe approdare in Consiglio dei ministri a breve.  "E' istituito nello stato di previsione del
Ministero dell'interno - si legge nella bozza - un fondo di 400 milioni di euro nel 2020, da erogare a ciascun comune, entro 7 giorni dall'entrata in vigore del presente decreto legge" sulla base dell'ordinanza del Capo della protezione civile 658 del 29 marzo 2020.
- di Redazione Sky Tg24

Boccia: Stato-Regioni in Calabria memoria Santelli

"Lunedì la Conferenza Stato-Regioni si terrà dalla sede della Regione Calabria grazie alla cortese ospitalità del presidente Nino Spirli'. Il Governo è vicino con tutte le forze agli operatori sanitari calabresi, ai pazienti, alla Calabria onesta e alle sue istituzioni nel solco della collaborazione già avviata con l'indimenticabile presidente Jole Santelli il cui lavoro in difesa del territorio e della comunità calabrese, oggi più che mai, merita il nostro apprezzamento e rispetto". Cosi' il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia.
- di Redazione Sky Tg24

Polemica per le parole di Crisanti. L'Aifa: "Così danneggia il Paese"

Il virologo ha dichiarato, salvo poi ritrattare parzialmente, di non volersi vaccinare con le prime dosi in arrivo. Il commento del presidente del Consiglio Superiore di Sanità Locatelli: "La vaccinazione è fondamentale, se ci fosse oggi la farei". L'approfondimento
- di Redazione Sky Tg24

In Italia torna a salire la percentuale di positivi sui tamponi fatti: 15,6%. DATI

Dopo giorni di calo, torna a salire l'incidenza dei positivi rispetto al numero di test effettuati (ieri era del 14,4%). Secondo il bollettino del 20 novembre, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 37.242 nuovi casi su 238.077 tamponi. I contagiati dall’inizio della pandemia sono 1.345.767, compresi 48.569 morti (699 nell’ultimo giorno). Le persone in terapia intensiva sono 3.748 (+36 rispetto a ieri). QUI TUTTI I DATI
- di Daniele Troilo

Trentino, 7 decessi e 234 nuovi casi; test anche la sera

Numeri legati alla pandemia di Covid-19 sempre severi anche in Trentino. Il bollettino odierno emesso dall'azienda provinciale per i servizi sanitari comunica 7 nuovi decessi (634 totali), 234 nuove positivita' su 3.043 tamponi esaminati e 455 ricoveri nei vari ospedali dislocati sul territorio (38 sono le terapie intensive). Dei nuovi contagi, 89 riguardano persone sopra i 70 anni. Da oggi il drive through di Trento effettuera' i tamponi anche nella fascia serale, ovvero dalle ore 18 alle 21. 
- di Steno Giulianelli

Calabria, Casellati: frase Morra infanga istituzioni

"E' una frase grave che disonora le istituzioni. Perche' infanga la memoria di Jole Santelli ritenuta colpevole di essere stata malata; perche' discrimina senza umanita' i malati specie quelli oncologici; perche' delegittima la libera scelta degli elettori, perche' offende i calabresi come fossero tutti delinquenti". E' quanto ha dichiarato il Presidente del Senato Elisabetta Casellati interpellata dall'ANSA sulle dichiarazioni rilasciate dal senatore e presidente della Commissione Antimafia Nicola Morra
- di Steno Giulianelli

In Sardegna indice Rt più basso, 0,84

Ritornata in questi giorni al centro delle polemiche per il 'caso discoteche' di agosto, la Sardegna ora puo' 'vantare' il primato di regione con il piu' basso tasso di trasmissibilita' di contagi da Covid. L'ultimo report dell'Istituto superiore di Sanita' registra infatti un indice R(t) a 0,84; (una settimana fa era a 1). Un dato che conferma la Sardegna in fascia gialla, quindi tra le poche regioni dove le restrizioni non si sono inasprite rispetto a quanto stabilito nell'ultimo Dpcm del Governo. "Siamo soddisfatti - commenta l'assessore della Sanita' Mario Nieddu - nonostante criticita' mai negate, ma alle quali lavoriamo assiduamente, e' evidente che le nostre azioni contribuiscono a tenere basso l'indice di contagio".
 
- di Steno Giulianelli

Austria, il 5 dicembre inizierà lo screening di massa

In Austria nel fine settimana del 5 e 6 dicembre inizieranno i primi test del vasto screening di massa sulla popolazione. Nel fine settimana che portera' alla fine del secondo 'duro lockdown' (6 dicembre l'ultimo giorno) saranno testati nei diversi Laender circa 200.000 insegnati e  assistenti degli asili. Il 7 e 8 dicembre tocchera' ai 40.000 agenti di polizia mentre prima di Natale inizieranno i test sulla popolazione. Gia' ordinati sette milioni di test rapidi antigenici (spesa ammonta a 50 milioni di euro) e sono gia' stati ordinati ulteriori test. La popolazione austriaca e' di circa nove milioni. 
- di Steno Giulianelli

E.Romagna, nuova ordinanza conferma restrizioni

Una nuova ordinanza, firmata oggi dal presidente della Regione, conferma le misure introdotte con la precedente del 12 novembre (in vigore dal 14) per il contrasto della pandemia, introducendo limitate modifiche di armonizzazione rispetto al provvedimento assunto dal ministro della Salute venerdi' scorso, che ha inserito l'Emilia-Romagna nella cosiddetta zona arancione. Il provvedimento entra in vigore gia' da domani e si limita a ritoccare quello precedente in due aspetti: da un lato integrando l'elenco delle attivita' di vendita consentite nei prefestivi, quando restano chiuse le medie e grandi strutture di vendita, e nei festivi, quando restano chiuse le attivita' commerciali in genere; dall'altro modificando il termine di scadenza delle restrizioni ulteriori specificamente previste dalla nostra Regione. 
- di Steno Giulianelli

Veneto resta giallo, Zaia: lavorare come fosse rosso

"Lo ripeto: non abbiamo vinto nulla e non e' il caso di festeggiare, anche perche' abbiamo a oggi 3.057 morti e 2.500 ricoverati, dei quali quasi 300 in terapia intensiva. Il virus esiste e non e' una fantasia, non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia". Lo dice all'ANSA il governatore Luca Zaia, in relazione alla permanenza del Veneto in fascia gialla, dopo il monitoraggio settimanale. "Dal punto di vista comportamentale - prosegue - dobbiamo guardare a questo giallo come fosse un rosso fuoco, perche' non dobbiamo avere assolutamente cali di tensione:  il Covid circola e gli ospedali sono sotto pressione". 
- di Steno Giulianelli

Covid, oltre 103.000 test di massa in Alto Adige

A conclusione della prima giornata dello screening di massa in Alto Adige e' stata nettamente superata la soglia di 100.000 tamponi rapidi. Complessivamente 103.580 altoatesini si sono sottoposti al test, che corrisponde al 29,7% del target di 350.000. L' 1,5% e' risultato positivo. I test di massa proseguono domani e dopodomani. 
- di Steno Giulianelli

Spagna, vaccinare gran parte popolazione in metà 2021

Il governo spagnolo ha presentato il suo piano vaccinale contro il Covid e l'obiettivo principale e' vaccinare la gran parte della popolazione nella prima meta' del 2021. Il premier, Pedro Sanchez, ha dichiarato che la Spagna sara' "il primo Paese dell'Unione europea, insieme alla Germania, ad avere un piano vaccinale completo" e ha spiegato che l'orizzonte e' "pieno di speranza" ma allo stesso tempo ha chiesto di compensare con cautela l'eventuale euforia. Detto cio', Sanchez ha annunciato che intende aumentare i posti di formazione di 10 mila unita' in modo che piu' operatori si uniscano ai servizi sanitari di tutte le regioni il prima possibile. I primi dubbi sull'efficacia sul piano vaccinale sono stati espressi pero' dall'assessore alla Salute di Madrid, Enrique Ruiz Escudero, che ha messo in dubbio le previsioni in quanto ottimistiche e ha chiesto al governo di non affrettarsi. Nei giorni scorsi e' stato pubblicato l'ultimo barometro Cis, secondo cui il numero di spagnoli che non saranno vaccinati immediatamente contro il coronavirus e' aumentato al 47%.
- di Steno Giulianelli

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24