Covid, Pfizer richiede all’Fda l'autorizzazione per il vaccino negli Usa

Mondo
©Ansa

Il Ceo del colosso farmaceutico ha confermato che la richiesta è stata inoltrata alla United States Medicines Agency. L'Fda si riunirà il 10 dicembre per valutare la richiesta. Intanto, anche il governo britannico ha formalmente chiesto di valutare il candidato vaccino anti-coronavirus

BioNTech e Pfizer hanno inoltrato la richiesta di autorizzazione alla FDA per mettere sul mercato il vaccino anti-coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE).

Poco dopo la Food and Drug Administration statunitense ha annunciato che si riunirà il 10 dicembre per valutare la richiesta di autorizzazione all'uso di emergenza del vaccino.

Dopo la richiesta inoltrata all’autorità Usa, il Ceo di Pfizer Albert Bourla ha commentato: “Con grande orgoglio e gioia e anche un po’ di sollievo, posso dire che la nostra richiesta di autorizzazione all'uso del nostro vaccino Covid-19 è ora nelle mani della Fda”. Ha poi aggiunto: “Il percorso non è ancora completo. Oltre alla richiesta alla Fda, abbiamo già avviato le pratiche delle autorizzazioni in Australia, Canada, Europa, Giappone e in Uk e prevediamo di avviarle presto anche ad altre agenzie di regolamentazione nel mondo”. Bourla ha spiegato che “prevediamo di produrre fino a 50 milioni di dosi nel 2020 e fino a 1,3 miliardi entro la fine del 2021”.

Il vaccino Pfizer

leggi anche

Covid-19, Biontech e Pfizer chiedono autorizzazione per vaccino

La Fda dovrebbe discutere del vaccino nelle prossime settimane. Nella nota, Pfizer e BioNTech hanno precisato che la richiesta di approvazione si basa sui risultati dei test di sperimentazione clinica di fase 3, dai quali è emerso che il vaccino avrebbe “un tasso di efficacia del 95%”. “La richiesta dell'autorizzazione negli Usa è un passo decisivo per far sì che il nostro vaccino sia a disposizione della popolazione mondiale nel tempo più rapido possibile”, ha detto Ugur Sahin, Ceo e fondatore della BioNTech. Le due società hanno dichiarato di essere pronte a distribuire il vaccino entro poche ore dall'autorizzazione.

Governo Uk chiede via libera vaccino

vedi anche

Covid-19, Crisanti: “Vaccino pronto a gennaio? Io non lo farei”

Intanto, anche il governo britannico di Boris Johnson ha formalmente chiesto all'autorità di regolazione sui farmaci del Regno Unito, la MHRA, di valutare il candidato vaccino anti-coronavirus Pfizer/BioNTech per autorizzarne un'eventuale distribuzione a partire dal mese prossimo. Lo ha annunciato il ministro della Sanità Matt Hancock. Si tratta di "un altro passo importante per fronteggiare la pandemia", ha sottolineato. Ha poi precisato che se qualunque prototipo di vaccino sarà approvato nei prossimi giorni, "le vaccinazioni inizieranno" a dicembre con poi "una mole più estesa" nel 2021. "Stiamo andando nella direzione giusta, ma c'è ancora una lunga strada da fare", ha avvertito.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24