Covid, il vaccino di Pfizer efficace al 95%. Lo dicono gli ultimi test

Salute e Benessere
©Ansa

La scorsa settimana il colosso farmaceutico aveva annunciato un’efficacia del 90% del suo trattamento sui pazienti con coronavirus. I risultati finali, che si basano su altri 170 pazienti, sono ancora più incoraggianti

Il vaccino contro il Covid sviluppato congiuntamente da Pfizer e Biontech ha un’efficacia del 95%, superiore a quello della statunitense Moderna, efficace al 94,5%. Lo ha annunciato Pfizer come risultato dei test finali sul suo vaccino anti coronavirus, ripreso poi dalla Nbc."I risultati dello studio segnano un passo importante in questo storico viaggio di otto mesi per avere un vaccino in grado di aiutare a porre fine a questa pandemia devastante" ha detto il Ceo di Pfizer Albert Bourla. "Con centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo infettate ogni giorno, abbiamo urgente bisogno di ottenere una cura sicura ed efficace per tutto il mondo”.

Vaccino di Pfizer ancora più efficace

approfondimento

Covid, le differenze tra il vaccino di Moderna e quello di Pfizer

La settimana scorsa il gigante farmaceutico e l'azienda partner Biontech avevano pubblicato i risultati dei primi test basati sui primi 94 volontari affetti da Covid-19 e l'efficacia era risultata pari al 90%. I dati di oggi, efficacia al 95%, si basano su altri 170 casi di coronavirus esaminati. Il vaccino è stato testato su 43.500 persone in sei Paesi e al momento non sembrano esserci timori per la sicurezza.

Le dosi del vaccino di Pfizer
Le dosi del vaccino di Pfizer - ©Ansa

Dosi e possibile arrivo

La Nbc riporta che se l'organo di competenza statunitense, la Food and drug administration, rilascerà un'autorizzazione all'uso di emergenza del vaccino di Pfizer, questo potrebbe iniziare a raggiungere i pazienti americani – iniziando dagli operatori sanitari in prima linea, gli anziani e altre persone ad alto rischio - nella prima metà di dicembre. Gli Stati Uniti hanno dichiarato di aspettarsi che il vaccino sua disponibile per la popolazione generale entro aprile. Pfizer e Biontech hanno assicurato di riuscire a produrre 50 milioni di dosi quest'anno e 1,3 miliardi entro la fine del 2021. Lo studio di fase avanzata è in corso in 150 siti in tutto il mondo, tra Stati Uniti, Germania, Turchia, Sud Africa, Brasile e Argentina.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24