Coronavirus, news. Bollettino: 34.283 nuovi casi su 234.834 tamponi, 753 morti

Le terapie intensive aumentano di 58 unità; sono invece 430 i ricoveri ordinari. La percentuale positivi-tamponi scende al 14,6%. Il governo convoca una riunione per le prossime ore dopo la richiesta della Conferenza delle Regioni di rivedere i 21 parametri previsti per stabilire le zone in cui è divisa l'Italia. Il virologo Crisanti a Sky TG24: "L'incremento dei decessi destinato a salire nelle prossime settimane". Il premier Conte: "Il sistema dei parametri consente interventi mirati". La Puglia verso zona rossa

1 nuovo post
Sale il numero dei nuovi malati di Covid e delle vititme nelle ultime 24 ore: sono 34.283 e 753 i morti che portano a 47.217 il totale delle vittime.  (BOLLETTINO - GRAFICHE)
Prosegue il dibattito incessante tra governo ed enti locali sulle misure restrittive. È attesa una decisione sulla Puglia: la regione guidata da Emiliano potrebbe diventare presto zona rossa, il governatore ha chiesto che vengano messe restrizioni alle province di Foggia e BAT. Nelle prossime ore incontro tra Governo e Regioni. Intanto il premier Conte è tornato a difendere il sistema dei parametri, dopo la richiesta dei governatori di rivedere i 21 indicatori. “Questo sistema ci consente interventi mirati”, ha detto il presidente del Consiglio. Che intanto deve anche fronteggiare la questione Calabria dopo il caos dei commissari. A Sky TG24 il presidente ad interim, Nino Spirlì, ha parlato di “regione stremata”. Sempre a Sky TG24 è intervenuto, tra gli altri, il virologo Crisanti che a proposito dell’elevato numero di morti in Italia ha detto:Sono tanti perché sono tanti i contagi, che continuiamo a sottostimare”. Intanto a Berlino sono scesi in piazza i negazionisti, e non sono mancate tensioni e scontri (qui le immagini).

 

Tutte le notizie:


Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Daniele Troilo

il liveblog termina qui. Per restare aggiornato segui il nuovo live di giovedì 19 novembre

- di Steno Giulianelli

Covid, pandemia travolge mercato lusso, negozi e auto. Regge solo il cibo, vola e-commerce

Il coronavirus ha travolto e travolge ancora con questa seconda ondata interi settori commerciali: dalle vendite al dettaglio di beni non alimentari al mercato del lusso, passando per le automobili. A resistere sembra essere solo il segmento alimentare, mentre sul fronte della distribuzione il 're' indiscusso in questa difficile fase resta l’e-commerce. LEGGI TUTTO
- di Steno Giulianelli

Covid, la percentuale positivi-tamponi scende al 14,6%. I DATI

Il bollettino del ministero della Salute del 18 novembre registra 34.283 nuovi casi su 234.834 tamponi. Sono 753 i morti, con i decessi totali che arrivano a 47.217. Il numero dei contagiati dall'inizio della pandemia, compresi morti e guariti, sale a 1.272.352. Le persone in terapia intensiva sono 3.670 (+58). LE GRAFICHE
- di Steno Giulianelli

Covid, proteste a Berlino contro le misure restrittive: scontri tra manifestanti e polizia

Migliaia di persone si sono riunite nel quartiere di Mitte e nella zona della Porta di Brandeburgo per dire no alle misure di contenimento dovute alla pandemia: da una manifestazione inizialmente pacifica, si è arrivati agli scontri con gli agenti in un clima piuttosto aggressivo fra lanci di oggetti e qualche petardo. Oltre 100 i fermati. LA FOTOGALLERY
- di Steno Giulianelli

Bando medici per Campania, solo 165 domande su 450 posti

In considerazione del fatto che nelle settimane scorse, dopo le richieste avanzate gia' a inizio ottobre, non erano arrivati che pochi medici rispetto alle necessita' segnalate, la Regione ha chiesto che venisse pubblicato un bando riservato esclusivamente alla Campania. Il bando si e' chiuso oggi, e il Dipartimento della Protezione Civile ha comunicato all'Unita' di Crisi i risultati della call che era riservata al reclutamento di 450 medici. Sono state inviate al Dipartimento 165 domande, cosi divise: 27 anestesisti, 20 infettivologi, 38 pneumologi, 80 medici di chirurgia. A darne notizia, una nota della Regione Campania. "Sono ora in corso le istruttorie e le verifiche sulla base delle disponibilita' comunicate, anche perche' in relazione al precedente bando e' stato registrato un numero notevole di defezioni", sottolinea la nota. "Ci si augura stavolta che non vi siano rinunce, e che si possa cosi' proseguire, come gia' si sta facendo, nel rispondere a una criticita' segnalata da mesi, in particolare per quanto riguarda gli anestesisti", la conclusione.
- di Steno Giulianelli

Covid, in 17 regioni le terapie intensive sono oltre la soglia critica

Le criticità si riscontrano in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, P.A. Bolzano, P.A. Trento, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana, Umbria, Valle d'Aosta. I DATI REGIONE PER REGIONE
- di Steno Giulianelli

Covid Lombardia, Fontana: il 27 novembre chiederemo passaggio a zona arancione

Di dati rassicuranti – ha aggiunto il Governatore - ce ne sono più di uno, credo che i due dati più importanti siano quello dell’Rt, che si sta gradualmente abbassando". COSA HA DETTO IL GOVERNATORE
- di Steno Giulianelli

Covid, i 5 parametri proposti dalle Regioni per decidere le zone gialle, arancioni e rosse

I governatori invocano una semplificazione del sistema di definizione delle restrizioni per limitare la diffusione del contagio. Toti: "Vogliamo entrare politicamente nel confronto". Il ministro Speranza: "Per il momento gli indicatori restano 21" . I CINQUE PARAMETRI
- di Steno Giulianelli

Miozzo: dentro scuola rischio inferiore che fuori

"Il rischio all'interno della scuola oggi è sicuramente inferiore che all'esterno". Lo ha detto Agostino Miozzo, coordinatore del comitato tecnico scientifico intervenendo a Porta a Porta. "E' molto più alta la possibilità per i ragazzi passando la mattinata in un centro commerciale, al di fuori di un bar, in un'aggregazione non controllata - ha aggiunto - oppure in una didattica a distanza in cui si riuniscono in 4, 5 o 6 nella stessa casa, senza alcun controllo, senza alcuna mediazione che invece l'insegnante ti impone. Nell'orario di scuola devi avere la mascherina che è garantita per tutti. Sei obbligato a sanificarti e a mantenere le distanze". 
- di Redazione Sky TG24

Spadafora: difficile riaperture sport a dicembre

"Non esistono le condizioni sanitarie in questo momento per poter prevedere nel nuovo Dpcm, quello che entrerà in vigore dopo il 4 dicembre, nuove aperture per quanto riguarda lo sport. Capisco che sara' una sofferenza ulteriore per tutto questo mondo ,pero' oggi non esistono le condizioni quindi e' bene prepararsi a una proroga di queste chiusure": cosi' il ministro per le politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora ospite della puntata di questa sera di "Porta a Porta" di cui è stata fornita una anticipazione. "Naturalmente - ha aggiunto il ministro - questo vorrà dire che aiuteremo questi settori anche per tutto il tempo ulteriore in cui resteranno chiusi. Aiuti anche per i collaboratori sportivi. Abbiamo gia' dato a queste figure le garanzie che meritano, un bonus per marzo, aprile e maggio di 600 euro al mese e lo stesso abbiamo fatto per il mese di giugno e da domani mattina la società Sport e Salute erogherà il bonus per il mese di novembre che questa volta è di 800 euro. E' evidente - ha proseguito il ministro - che questi lavoratori continueranno a dicembre a non essere impiegati in queste strutture e noi dovremo prevedere per loro altrettante misure anche a dicembre. Ma oltre ai lavoratori il problema sono proprio la sopravvivenza delle società e delle associazioni sportive che pagano affitti, che pagano utenze, che hanno pagato spese di sanificazione perché pensavano di poter andare avanti e per questo noi abbiamo in legge di stabilita' incentivato il fondo perduto a tutte queste asd e ssd di tutta Italia per poter sopperire a  queste spese". "Io credo - ha aggiunto - che tutte le realtà che abbiamo chiuso con l'ultimo Dpcm, non solo palestre e piscine,resteranno chiuse anche a dicembre. Non possiamo ripetere l'effetto che abbiamo avuto in estate, dove prima dell'estate pensavamo di aver superato. Anche se tra 2 settimane i dati dovessero essere migliori perché saranno il frutto, gli effetti delle decisioni misure prese, dobbiamo però superare l'inverno, facendo sacrifici".

 
- di Redazione Sky TG24

Verso dl Ristori ter da oltre 1 mld a prossimo Cdm

Il decreto Ristori "ter" dovrebbe arrivare sul tavolo del prossimo Consiglio dei ministri e valere oltre 1 miliardo. E' quanto si apprende da diverse fonti dell'esecutivo. In queste ore governo e maggioranza lavorano in vista del nuovo scostamento di bilancio per finanziare altre misure in deficit. Ma il decreto Ristori ter dovrebbe arrivare prima dello scostamento, forse già in un Cdm giovedì o venerdì,
perché dovrebbe sfruttare risorse già stanziate quest'anno ma non impegnate su altre misure anti Covid. Il terzo decreto sui Ristori dovrebbe quindi valere tra 1 e 1,5 miliardi e poi confluire in Parlamento nei decreti Ristori 1 e bis che sono già in conversione. L'obiettivo è allargare la lista degli Ateco con le aziende che accedono ai ristori e dare risarcimenti alle aziende delle aree diventate "rosse" negli ultimi giorni.
 
- di Redazione Sky TG24

Miozzo: dopo 4 dicembre possibile semilibertà ristoranti

Dopo il 4 dicembre "i negozi e i ristoranti potranno probabilmente ritornare ad una seminormalità se rispetteranno quelle regole. Sarà una quasi normalità, non un liberi tutti". Lo ha detto Agostino Miozzo, coordinatore del comitato tecnico scientifico intervenendo a Porta a Porta.
- di Redazione Sky TG24

Miozzo (Cts): scordiamoci Natale tradizionale
 

Se anche la curva dovesse scendere nelle prossime settimane, noi un Natale tradizionale ce lo dobbiamo scordare. Possiamo immaginare un Natale più sereno, più legato alle tradizioni squisitamente familiari". Lo ha detto Agostino Miozzo, coordinatore del comitato tecnico scientifico intervenendo a Porta a Porta. "L'andamento della pandemia è ancora molto pesante - ha spiegato -, i numeri sono molto forti anche se apparentemente questa curva sembra stabilizzarsi. Le centinaia di vittime che abbiamo tutti i giorni ci stanno a ricordare che siamo ancora nel pieno del problema".
- di Redazione Sky TG24

Di Maio: da questa 'bestia' si guarisce

I numeri della pandemia sono gravi e preoccupanti ma "c'è un dato, però, che molto spesso passa in secondo piano ed è quello delle persone guarite. Sì, perché da questa bestia, il covid, per fortuna si guarisce. Su 1 milione e 200mila casi, ad oggi sono guarite 480mila persone": lo scrive su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. 
- di Redazione Sky TG24

Guerini: forze armate disponibili a distribuzione vaccino

"Voglio ringraziare le forze armate che non hanno mai cessato nel loro impegno e nel loro lavoro dall'inizio dell'epidemia. Sono stati impegnati circa 30mila uomini delle forze armate". Lo ha detto il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, ospite del programma TG2 Post su Rai2. Per quanto riguarda le attività legate al vaccino contro Covid-19, "io credo - ha aggiunto - che il contributo delle forze armate sarà in linea con quanto fatto finora. Abbiamo dato la nostra disponibilità al commissario Arcuri a collaborare sia per la distribuzione che per la somministrazione".
- di Redazione Sky TG24

Papa chiama ausiliare Perugia per notizie su Bassetti

A Papa Francesco non sono bastate le rassicurazioni giunte indirettamente (anche attraverso i media) negli ultimi giorni, da Perugia, sullo stato di salute del cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, e del vescovo ausiliare monsignor Marco Salvi. Questi, da ieri, è ufficialmente negativo al Covid-19 dopo essere risultato positivo asintomatico il 29 ottobre scorso. Poco dopo le ore 11:30 di questa mattina, monsignor Salvi riceve, sempre da un "numero privato", la telefonata del Santo Padre, la seconda in meno di dieci giorni (la prima risale al 10 novembre). Lo rende noto il giornale della diocesi di Perugia La Voce.
- di Redazione Sky TG24

Piano vaccini, somministrazioni larga scala in drive-in

"Per gli altri vaccini in arrivo, destinati invece a tutte le altre categorie di cittadini, saranno previste modalità differenti di somministrazione, in linea con l'ordinaria gestione vaccinale attraverso una campagna su larga scala" grazie "ai drive-through, a partire da persone con un elevato livello di fragilità". E' quanto si legge nel Piano per i vaccini anti-Covid che il Commissario per l'Emergenza, Domenico Arcuri, ha inviato ai presidenti delle Reigioni e per conoscenza ai ministri della Salute e degli Affari Regionali.
- di Redazione Sky TG24

Biden: coordinarci ora o molti più americani moriranno

"E' importante che sul fronte della pandemia ci sia un coordinamento ora, o il più rapidamente possibile, perché se non ci coordiniamo molte persone ancora moriranno": è l'appello di Joe Biden che parlando in un evento virtuale agli operatori del settore sanitario ha lamentato la mancanza di transizione anche in materia di lotta al virus. "Non ci fanno accedere a quello di cui avremmo bisogno", ha denunciato.
- di Redazione Sky TG24

 Piano vaccini, prima ad ospedali ed Rsa

"Appare prioritario salvaguardare quei luoghi che nel corso della pandemia hanno rappresentato il principale canale di contagio e diffusione del virus, quali a titolo esemplificativo gli ospedali e i presidi residenziali per anziani. A tal fine si potrebbe prevedere in questa prima fase di somministrare il vaccino direttamente nelle strutture ospedaliere e, tramite unità mobili, nei presidi residenziali per anziani". E' quanto si legge nel Piano per i vaccini anti-Covid che il Commissario per l'Emergenza, Domenico Arcuri, ha inviato ai presidenti delle Reigioni e per conoscenza ai ministri della Salute e degli Affari Regionali. 
- di Redazione Sky TG24

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24