Decreto Ristori ter, slitta a stasera il Cdm: misure fino a 1,4 miliardi

Politica
©Ansa

I fondi del dl sono destinati alle attività chiuse nelle zone rosse e arancioni e derivano da fondi stanziati e non spesi durante l'anno. All’esame la scelta di sospendere le scadenze fiscali di fine novembre e dicembre. Si valuta anche l'ammontare del nuovo scostamento di bilancio, che potrebbe aggirarsi intorno ai 7 miliardi di euro, e che andrà a finanziare un decreto Ristori quater

Arriverà stasera sul tavolo del Consiglio dei ministri il decreto Ristori ter, che potrebbe valere fino a 1,4 miliardi di euro. Il nuovo scostamento di bilancio che il Cdm proporrà al Parlamento andrà invece a finanziare un decreto Ristori quater, che dovrebbe essere varato tra fine novembre e inizio dicembre per continuare a sostenere le attività più colpite dalle conseguenze economiche della pandemia di Covid-19 (AGGIORNAMENTI - SPECIALE). Nel vertice di stasera, slittato alle 19, è attesa anche la nomina del nuovo commissario alla Sanità in Calabria.

La sospensione delle scadenze fiscali

leggi anche

Decreto ristori bis, +50% se si passa da zona gialla ad arancione

Le somme che saranno erogate con il Ristori ter per le attività chiuse nelle zone rosse e arancioni derivano da fondi stanziati e non spesi durante l'anno. Alla base del rinvio del Cdm, che era previsto per questa mattina, ci sarebbe anche la scelta di sospendere le scadenze fiscali di fine novembre e dicembre: si aggiorneranno nelle prossime ore i conti delle coperture necessarie e si valuterà di conseguenza l'ammontare del nuovo scostamento di bilancio.

Misiani: “Verso scostamento sul 2020 da 7 miliardi”

vedi anche

Decreto ristori, i codici Ateco per il contributo a fondo perduto

Il nuovo scostamento di bilancio, ha fatto sapere il vice ministro dell'Econonia Antonio Misiani, dovrebbe essere "sul 2020" e "potrebbe essere attorno a 7 miliardi di euro, che andrebbero a rifinanziare i due decreti Ristori che hanno previsto misure per le attività direttamente coinvolte dalle misure restrittive e in parte a finanziare ulteriori misure". "È evidente - ha aggiunto Misiani - che se nuove regioni diventano zone rosse questo comporta la necessità di ulteriori misure di sostegno".

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24