Live In Courmayeur, l'astronauta Nespoli a Sky TG24: "Presto lo Spazio sarà per tutti"

Scienze

"Quando finiranno i miliardari che fanno i primi voli, si dovrà trovare il modo di allargare la platea, un po' come è successo con gli aerei", ha aggiunto. Guarda l'intervista integrale

Nella seconda giornata di Sky TG24 Live In Courmayeur (L'EVENTO - IL PROGRAMMA - - GLI OSPITI), sul palco è salito anche l'astronauta Paolo Nespoli. "Quando ero piccolo tutti volevano fare questa professione. Ma come si trasforma il sogno in realtà? Con il lavoro. Provare, fallire, riprovare e arrivare. Ci sono voluti tanti anni, molto di più di quanti pensavo, ma alla fine ci sono riuscito", ha raccontato alla platea di studenti.

"Scienziato? Mi sento un metalmeccanico"

vedi anche

Nespoli a Sky Tg24: "Andare nello Spazio ti rende terrestre migliore"

"Quando vai nello Spazio e torni sulla Terra, il corpo cambia. Diventa, come dico io, 'extraterrestre'. La prima fatica è riaffrontare la forza di gravità", ha spiegato Nespoli rispondendo alle curiosità dei ragazzi presenti all'evento. "La giornata tipo nello Spazio non esiste, ogni giorno è diverso, con una striscia di attività che non intralci quella degli altri astronauti. Quando sei libero trovi delle cose per svagarti. Più che uno scienziato, mi sono sempre sentito un metalmeccanico perché ti devi adattare a ogni mansione che c'è da eseguire".

"Nello Spazio bisogna ritornare bambini"

vedi anche

SpaceX, l'astronauta Paolo Nespoli racconta Elon Musk a Sky tg24

"Difficoltà nelle missioni? All'inizio c'è bisogno di diventare 'extraterrestri', come dicevo. Devi diventare un bambino che va alla scoperta delle cose come se fosse la prima volta che le provi", ha aggiunto. "Nostalgia dello Spazio ne ho, ma è la stessa che avevo della Terra quando ero chiuso in una scatoletta nello Spazio. Accetto di essere tornato sulla Terra dopo aver fatto una cosa straordinaria".

"Presto lo Spazio sarà per tutti"

vedi anche

Miliardario giapponese in missione nello spazio: felice come un bimbo

Sul turismo spaziale ha spiegato: "Sono sicuro che quando finiranno i miliardari che fanno questi primi voli, si dovrà trovare il modo di allargare la platea, un po' come è successo con gli aerei. Sono convinto che tutti potranno provare l'ebbrezza di sconfiggere la forza di gravità". E ha aggiunto: "Il mio record nello Spazio? Non provo nulla di particolare, perché non ho deciso io quanto stare in orbita".

"Sulla Terra siamo focalizzati sui confini"

leggi anche

Torino, miliardario giapponese MZ e Yozo a lezione di spazio da Altec

"La Terra dall'Iss? Una visione molto bella, con uno sguardo d'insieme ti permette di vedere tutto in un unico momento. Sulla Terra siamo focalizzati sui nostri confini, ma siamo tutti nello stesso 'pentolone'. Una delle cose più belle è vedere la lingua del Sole che si vede e che ti fa capire cosa ci separa dall'Universo", ha spiegato Nespoli ai ragazzi.

"Elon Musk? Un tipo strano ma determinato"

leggi anche

Musk vende azioni Tesla per 5 miliardi dollari dopo sondaggio Twitter

"Per le prossime avventure spaziali, come una missione su Marte, serviranno almeno una quindicina d'anni e comunque dovrà essere un progetto condiviso tra più Paesi", ha sottolineato. E poi fa una battuta su Elon Musk: "L'ho conosciuto e devo dire che è un tipo strano. Di sicuro è un individuo molto determinato".

L'evento targato Sky TG24

vedi anche

Sky TG24 Live In Courmayeur, si chiude la prima giornata. VIDEO

Sky TG24 Live In è l'evento che porta i temi dell'attualità nelle piazze italiane. Ieri, 3 novembre, si è svolta la prima giornata. Dopo l'introduzione del direttore Giuseppe De Bellis e il saluto istituzionale della presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, sono stati presentati i risultati del sondaggio Quorum/YouTrend sulle priorità dei giovani. Tra i temi affrontati anche l'emergenza Covid, con il coordinatore del Cts Franco Locatelli che ha parlato della quarta dose come una "possibilità concreta". L'ex presidente del Consiglio e leader del M5s Giuseppe Conte ha spiegato di "non avere rimpianti sulla gestione della pandemia". Presente anche la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni: "La manovra di Draghi? Un compromesso al ribasso". Tra gli altri ospiti, è intervenuto anche il ministro degli Esteri Luigi Di Maio: "L'Italia incoraggia il dialogo tra Russia e Usa".

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24