Gli ospiti di Live In Courmayeur

Con il saluto istituzionale di URSULA VON DER LEYEN, presidente della Commissione europea

Con il saluto istituzionale di URSULA VON DER LEYEN, presidente della Commissione europea

Nata a Ixelles in Belgio, laureata in Medicina a Hannover, nel 1990 entra nella Cdu, partito cristiano-democratico tedesco. Nel 2005 la cancelliera Angela Merkel la sceglie come ministro per la Famiglia, poi del Lavoro e gli Affari sociali nel 2009 e infine della Difesa nel 2013, ruolo che ricopre fino al luglio 2019 quando viene nominata presidente della Commissione europea: è la prima donna a ottenere tale incarico. È madre di sette figli, avuti dal 1988 al 1999 con il marito medico.


FRANS TIMMERMANS, vicepresidente della Commissione europea

FRANS TIMMERMANS, vicepresidente della Commissione europea

Sessant'anni, è vicepresidente esecutivo della Commissione europea, con delega al Green Deal. Olandese, membro del Partito del Lavoro, è stato ministro degli Esteri e degli Affari europei. È stato primo vicepresidente anche della Commissione guidata da Jean-Claude Juncker, con delega allo Stato di diritto. Sposato, quattro figli, parla fluentemente inglese, francese, tedesco, russo e italiano. Ha vissuto nel nostro Paese per quattro anni ed è grande tifoso della Roma.


LILIANA SEGRE, senatrice a vita sopravvissuta all'Olocausto

LILIANA SEGRE, senatrice a vita sopravvissuta all'Olocausto

Nata nel 1930 in una famiglia ebraica, a 13 anni tenta di raggiungere la Svizzera con il padre e due cugini per fuggire dalle persecuzioni razziali. Respinti, vengono prima incarcerati per 40 giorni, poi condotti al Binario 21 della Stazione Centrale di Milano e deportati nel campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau. Unica della sua famiglia a sopravvivere insieme agli zii e nonni materni, viene poi trasferita nel campo di Malchow dove viene liberata dall'Armata Rossa. Per oltre 30 anni ha raccontato nelle scuole e in incontri pubblici gli orrori del nazifascismo. Nel 2018 il presidente della Repubblica Sergio Mattarella la nomina senatrice a vita.


PAOLA SEVERINO, giurista

PAOLA SEVERINO, giurista

Avvocato penalista, ha svolto attività di consulenza e difesa per istituzioni, società, banche, esponenti del mondo imprenditoriale, politico e culturale nel campo del diritto penale dell'economia. Vicepresidente dell'Università Luiss "Guido Carli" dal giugno 2018, è stata in precedenza rettore dell'Ateneo e ancor prima prorettore vicario. Da novembre 2011 ad aprile 2013 è stata ministro della Giustizia nel governo Monti, prima donna a ricoprire tale incarico nella storia della Repubblica italiana. Nel 2021 è presidente del Comitato scientifico del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) e della Scuola nazionale dell'amministrazione.


BEBE VIO, schermitrice e campionessa paralimpica

BEBE VIO, schermitrice e campionessa paralimpica

Nata a Venezia nel 1997, è campionessa paralimpica, mondiale ed europea in carica di fioretto individuale. Ha iniziato a praticare scherma quando era bambina. A undici anni è stata colpita da una meningite acuta, che ha reso necessaria l'amputazione dei quattro arti. Grazie a una speciale protesi ha potuto riprendere l'attività agonistica, che l'ha portata fino alla conquista ai Giochi Paralimpici di Rio 2016 della medaglia d'oro nella prova individuale. Ha vinto un secondo oro alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. Ha inoltre fondato l'associazione "art4sport" per l'integrazione sociale - tramite l'attività sportiva - di giovani che hanno subìto amputazioni.


GABRIELE MUCCINO, regista

GABRIELE MUCCINO, regista

Nato a Roma nel 1967, debutta in televisione dirigendo mini docu-fiction per la trasmissione "Ultimo minuto". Nel 1998, dal cortometraggio "Io e Giulia", nasce "Ecco fatto", suo primo film per il cinema. L'anno dopo esce "Come te nessuno mai", che decreta il suo successo dietro la macchina da presa. Ottimi riscontri anche per "L'ultimo bacio" del 2001, film generazionale valso cinque David di Donatello (tra cui quello di miglior regista) e il remake hollywoodiano "The last kiss". Ha stretto un sodalizio artistico con l'attore Will Smith, protagonista delle sue pellicole "La ricerca della felicità" e "Sette anime". Gli ultimi due film sono "A casa tutti bene" (2018) e "Gli anni più belli" (2020).


LUIGI DI MAIO, ministro degli Esteri

LUIGI DI MAIO, ministro degli Esteri

Nato ad Avellino nel 1986, il suo impegno civile e politico è iniziato negli anni del liceo classico "Vittorio Imbriani" di Pomigliano d'Arco (Napoli), ed è proseguito nel Movimento 5 Stelle cui appartiene dalla fondazione. Nel 2013, a 26 anni, è stato il più giovane vicepresidente della Camera dei deputati. È stato poi vicepresidente del Consiglio e ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro e delle politiche sociali. Dal 2019 è ministro degli Affari esteri.

LUCIANA LAMORGESE, ministro dell'Interno

LUCIANA LAMORGESE, ministro dell'Interno

Nata a Potenza nel 1953, è laureata in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Napoli "Federico II". Attuale ministro dell'Interno del governo Draghi, ha ricoperto il medesimo ruolo anche nel governo Conte II. È stata prefetto di Venezia dal 2010 al 2013, poi ha svolto le funzioni di capo di Gabinetto del ministero dell'Interno fino al 2017. In seguito, fino all'ottobre 2018, è stata prefetto di Milano. Dal novembre 2018 è consigliere di Stato.

ENRICO GIOVANNINI, ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili

ENRICO GIOVANNINI, ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili

Già presidente dell'Istat nel periodo 2009-2013 e ministro del Lavoro e delle politiche sociali del governo Letta nel biennio 2013-2014, è ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili da febbraio 2021. Ha lavorato anche nelle istituzioni internazionali, come capo statistico dell'Ocse, e si è dedicato alla promozione di politiche ambientali e alla riduzione delle disparità sociali alla guida dell'Asvis (Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile).


MARIA CRISTINA MESSA, ministro dell'Università e della ricerca

MARIA CRISTINA MESSA, ministro dell'Università e della ricerca

Nata a Monza nel 1961, è laureata in Medicina e Chirurgia con specialità in Medicina nucleare ed è professore ordinario di Diagnostica per immagini. Attuale ministro dell'Università e della ricerca, dal 2013 al 2019 è stata rettore dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca, prima donna alla guida di un ateneo milanese. Dal 2011 al 2015 è stata vicepresidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr).


ELENA BONETTI, ministro per le Pari opportunità e la famiglia

ELENA BONETTI, ministro per le Pari opportunità e la famiglia

Professoressa associata di Analisi matematica dell'Università degli Studi di Milano, è ministro per le Pari opportunità e la famiglia. Ha collaborazioni con vari atenei ed enti di ricerca italiani e internazionali. Con il Family Act dedicato alle famiglie con figli, vuole promuovere la parità di genere sia all'interno dei nuclei familiari, con il potenziamento del congedo di paternità, sia nel lavoro, favorendo l'occupazione femminile con agevolazioni fiscali per le imprese e aiuti alle donne.


PATRIZIO BIANCHI, ministro dell'Istruzione

PATRIZIO BIANCHI, ministro dell'Istruzione

Professore ordinario di Economia applicata all'Università di Ferrara e titolare della Cattedra Unesco "Educazione, crescita ed eguaglianza", è l'attuale ministro dell'Istruzione. Rettore dell'Università di Ferrara fino al 2010 e presidente della Fondazione della Conferenza dei rettori delle università italiane, ha svolto attività di ricerca e consulenza per le maggiori istituzioni nazionali ed internazionali, specie nell'area della politica industriale e delle politiche di sviluppo.


MARA CARFAGNA, ministro per il Sud e la coesione territoriale

MARA CARFAGNA, ministro per il Sud e la coesione territoriale

È nata a Salerno nel 1975, eletta deputata con Forza Italia per la prima volta nel 2006. Tra il 2008 e il 2011 è stata ministro per le Pari opportunità nel governo Berlusconi IV. Nel 2018 è stata eletta vicepresidente della Camera dei deputati, incarico che ha mantenuto fino al giuramento, nel febbraio 2021, come ministro per il Sud e la coesione territoriale nel governo Draghi.


FABIANA DADONE, ministro per le Politiche giovanili

FABIANA DADONE, ministro per le Politiche giovanili

Trentasette anni, è ministro per le Politiche giovanili del governo Draghi. Cuneese, laureata in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Torino, è stata eletta deputata nel 2013 nelle liste del Movimento 5 Stelle, di cui è stata capogruppo a Montecitorio per un anno, e rieletta nel 2018. È stata ministro della Pubblica amministrazione nel governo Conte II, nonché presidente del Comitato per la legislazione della Camera dei deputati. Madre di due figli, è appassionata di musica metal e di fumetti.


ALESSANDRA TODDE, viceministro dello Sviluppo economico

ALESSANDRA TODDE, viceministro dello Sviluppo economico

Laureata in Informatica e in Ingegneria informatica all'Università di Pisa, è viceministro dello Sviluppo economico. Imprenditrice e manager, è stata amministratore delegato di Olidata e partner in Kaufmann & Partners, dove ha guidato il finanziamento e la consulenza per il programma di start-up innovative. Fondatrice e CEO di Energeya, società attiva nel settore del trading energetico e del software di gestione del rischio, è stata premiata tra le "Italian Inspiring Fifties", un riconoscimento alle donne italiane più influenti nel campo della tecnologia.


GIUSEPPE CONTE, leader del Movimento 5 Stelle

GIUSEPPE CONTE, leader del Movimento 5 Stelle

Docente di Diritto privato all'Università di Firenze, diventa presidente del Consiglio nel giugno 2018 dopo l'accordo di governo tra Movimento 5 Stelle e Lega. In seguito alla richiesta di voto anticipato avanzata da Matteo Salvini, rassegna le dimissioni nell'agosto 2019. Resta tuttavia a palazzo Chigi, a capo di un esecutivo sostenuto da pentastellati, Partito Democratico, Liberi e Uguali e poi Italia Viva. Fronteggia i primi, drammatici mesi della pandemia di Covid-19. Si dimette a gennaio 2021 dopo che Matteo Renzi apre la crisi di governo. Dallo scorso agosto è presidente del Movimento 5 Stelle.


GIORGIA MELONI, leader di Fratelli d'Italia

GIORGIA MELONI, leader di Fratelli d'Italia

Comincia il suo impegno politico nel 1992, all'età di 15 anni, quando aderisce al Fronte della Gioventù. Nel 2006, a 29 anni, viene eletta deputata per Alleanza Nazionale e diventa vicepresidente della Camera. Nel 2008, a 31 anni, ricopre l'incarico di ministro per la Gioventù nel governo Berlusconi IV. Nel 2012 lascia il Popolo della Libertà e fonda il partito Fratelli d'Italia, di cui è leader. Dal 2020 è anche presidente del Partito dei Conservatori e dei Riformisti europei.


FRANCESCO ACQUAROLI, presidente della Regione Marche

FRANCESCO ACQUAROLI, presidente della Regione Marche

Laureato in Economia e amministrazione delle imprese, inizia la carriera politica come consigliere comunale di Potenza Picena (Macerata). Nel 2010 viene eletto consigliere regionale delle Marche tra le file del Popolo della Libertà, partito che lascia per aderire a Fratelli d'Italia. Eletto sindaco di Potenza Picena nel 2014, entra alla Camera dei deputati nel 2018 nel partito guidato da Giorgia Meloni. Nel 2020, da candidato del Centrodestra, diventa presidente della Regione Marche.


MICHELE EMILIANO, presidente della Regione Puglia

MICHELE EMILIANO, presidente della Regione Puglia

Sessantadue anni, già sindaco di Bari dal 2004 al 2014, è il presidente della Regione Puglia dal 2015, al secondo mandato consecutivo. Come magistrato, ha istruito alcuni tra i più importanti processi alle mafie pugliesi. È stato sostituto procuratore della Repubblica presso la Direzione distrettuale antimafia di Bari e, prima ancora, presso il tribunale di Brindisi e di Agrigento.


ROBERTO OCCHIUTO, presidente della Regione Calabria

ROBERTO OCCHIUTO, presidente della Regione Calabria

Comincia la sua carriera politica come consigliere comunale di Cosenza per la Democrazia Cristiana e poi della Regione Calabria per Forza Italia. Aderisce in seguito all'Udc, con cui è rieletto al Consiglio regionale nel 2005, entra nella Camera dei deputati nel 2008 ed è candidato alle elezioni provinciali di Cosenza nel 2010. Rientra a Montecitorio nel 2014 con Forza Italia, e ne diventa presidente del gruppo parlamentare. Da candidato del Centrodestra vince le elezioni regionali in Calabria del 3-4 ottobre 2021.


GIOVANNI TOTI, presidente della Regione Liguria

GIOVANNI TOTI, presidente della Regione Liguria

Giornalista professionista dal 1999, ha lavorato a Mediaset, dove è stato direttore di Studio Aperto e TG4. Si è dimesso da tali incarichi nel 2014, quando è stato nominato consigliere politico di Forza Italia. Nello stesso anno viene eletto europarlamentare. Nel 2015, da candidato del Centrodestra, ha vinto le elezioni regionali in Liguria, così come nel 2020, quando le urne lo riconfermano presidente per un secondo mandato.


ELLY SCHLEIN, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna

ELLY SCHLEIN, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna

Trentasei anni, laureata in Giurisprudenza, è italiana con cittadinanza statunitense e svizzera. Negli Stati Uniti ha collaborato da volontaria alle campagne elettorali di Barack Obama nel 2008 e nel 2012. Nel 2014 diventa europarlamentare con il Partito Democratico, che abbandona un anno dopo per aderire a Possibile. Si candida alle elezioni regionali in Emilia-Romagna nel 2020, è eletta e nominata vice del presidente Stefano Bonaccini. La difesa di lavoro, ambiente e diritti civili è al centro della sua agenda politica.


GAETANO MANFREDI, sindaco di Napoli

GAETANO MANFREDI, sindaco di Napoli

Ingegnere e professore universitario di Tecnica delle costruzioni, rettore dell'Università di Napoli Federico II dal 2014 al 2020, ha ricoperto l'incarico di presidente della Conferenza dei rettori delle università italiane. Sotto il governo Conte II, è stato ministro dell'Università e della ricerca. Da candidato del Centrosinistra e del Movimento 5 Stelle vince le elezioni comunali di Napoli del 3-4 ottobre 2021.


STEFANO LO RUSSO, sindaco di Torino

STEFANO LO RUSSO, sindaco di Torino

Professore ordinario di Geologia applicata al Politecnico di Torino, entra nel Consiglio comunale del capoluogo piemontese nel 2006, tra le file dell'Ulivo. Rieletto nel 2011 con il Partito Democratico, ne diviene capogruppo consiliare. Dal 2013 al 2016 è assessore all'Urbanistica nella giunta guidata da Piero Fassino. Da candidato del Centrosinistra vince le elezioni comunali di Torino del 17-18 ottobre 2021.


DARIO NARDELLA, sindaco di Firenze

DARIO NARDELLA, sindaco di Firenze

Quarantasei anni, è sposato e ha tre figli. Diplomato in violino e laureato in Giurisprudenza, ha conseguito il dottorato di ricerca in Diritto pubblico e ha insegnato Legislazione dei beni culturali. Già vicesindaco di Firenze dal 2009, nel 2013 viene eletto alla Camera dei deputati, fino alle dimissioni per candidarsi a primo cittadino. Sostenuto dal Centrosinistra, ha vinto le elezioni comunali del 2014 ed è rieletto nel 2019 per un secondo mandato. Dal 2020 è presidente di Eurocities, il più grande network di città europee.


ROBERTO DIPIAZZA, sindaco di Trieste

ROBERTO DIPIAZZA, sindaco di Trieste

Comincia a lavorare nel settore alimentare all'età di 16 anni. Dieci anni dopo apre un punto vendita insieme alla sorella e in seguito due supermercati. Rimane imprenditore in questo campo fino al 1996, quando diventa sindaco di Muggia con Forza Italia. Ricopre la carica fino al 2001, anno in cui viene eletto primo cittadino di Trieste. Nel 2004 è nominato Grande Ufficiale dall'allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Nel 2006 ottiene un secondo mandato alla guida del capoluogo del Friuli-Venezia Giulia, poi un terzo nel 2016 e un quarto nel 2021.


FRANCO LOCATELLI, presidente del Consiglio superiore di Sanità

FRANCO LOCATELLI, presidente del Consiglio superiore di Sanità

Professore ordinario presso l'Università La Sapienza, dal 2010 è direttore del dipartimento di Oncoematologia e Terapia genica e cellulare dell'Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.Tra i maggiori esperti nel campo di ematologia, oncologia e immunoterapia, coordina il progetto nazionale di sviluppo clinico delle cellule CAR-T, sta sviluppando programmi di terapia genica e genome editing nel campo delle emoglobinopatie ed è a capo del programma di trapianto allogenico nazionale. Dal 2019 è presidente del Consiglio superiore di Sanità. È coordinatore del Comitato tecnico-scientifico per l'emergenza legata alla pandemia di Covid-19.


GIORGIO PALÙ, presidente dell'Aifa

GIORGIO PALÙ, presidente dell'Aifa

Microbiologo e virologo, è presidente dell'Aifa, l'Agenzia italiana del farmaco. È uno dei massimi esperti al mondo di virus: ha all'attivo oltre 600 pubblicazioni scientifiche, comparse su riviste internazionali di biomedicina oltre a 35 tra review, capitoli di libri e volumi su argomenti di microbiologia e virologia clinica e molecolare, sviluppo di terapie cellulari nonché disegno di vettori virali per il trasferimento genico, vaccinologia e terapia genica. Ha ricevuto prestigiosi premi e attestati di ricerca da università, accademie scientifiche ed enti di ricerca nazionali e internazionali.


PAOLO CIRINO POMICINO, politico ed ex ministro

PAOLO CIRINO POMICINO, politico ed ex ministro

Ottantadue anni, medico, è stato uno dei protagonisti della Prima e della Seconda Repubblica e della lunga storia della Democrazia Cristiana. È soprannominato 'o Ministro: è stato infatti ministro del Bilancio e della Programmazione economica nel governo guidato da Giulio Andreotti e per la Funzione pubblica nell'esecutivo presieduto da Ciriaco De Mita. È stato più volte deputato ed europarlamentare. La sua convinta adesione alla linea politica di Andreotti emerge anche nel film "Il Divo" di Paolo Sorrentino.


CARLO BONOMI, presidente di Confindustria

CARLO BONOMI, presidente di Confindustria

Presidente di Confindustria da maggio 2020, è imprenditore nel settore biomedicale, presidente di MedTech S.p.A. e Sidam S.r.l. È inoltre presidente di Fiera Milano S.p.A. e membro del consiglio di amministrazione dell'Università Bocconi. È attivo in Confindustria sin dalla sua partecipazione al movimento dei giovani imprenditori, è stato componente degli organi direttivi della confederazione sia a livello territoriale, fino alla sua elezione a presidente di Assolombarda dal 2017 al 2020, sia a livello nazionale ricoprendo, fra le altre, la carica di presidente del Gruppo Tecnico per il Fisco dal 2016 al 2020.


PAOLO SAVONA, presidente della Consob

PAOLO SAVONA, presidente della Consob

Laureato in Economia e Commercio, inizia la sua carriera al Servizio Studi della Banca d'Italia, dove raggiunge il grado di direttore. Coautore del primo modello econometrico dell'economia italiana M1BI, è direttore di Confindustria dal 1976 al 1980. Professore emerito di Politica economica, dal 1993 al 1994 è ministro dell'Industria, del commercio e dell'artigianato del governo Ciampi. Nel biennio 2005-2006, durante il governo Berlusconi III, è a capo del Dipartimento per le Politiche comunitarie della Presidenza del Consiglio. Ministro per gli Affari europei durante il governo Conte I, è presidente della Consob dal 2019.


FRANCESCO STARACE, amministratore delegato e direttore generale di Enel

FRANCESCO STARACE, amministratore delegato e direttore generale di Enel

Da maggio 2014 è amministratore delegato e direttore generale di Enel. Da giugno dello stesso anno è membro dell'Advisory Board dell'iniziativa Sustainable Energy 4 All delle Nazioni Unite, da maggio 2015 fa parte del Consiglio di amministrazione del Global Compact delle Nazioni Unite e da gennaio 2016 è co-presidente dell'Energy Utilities and Energy Technologies Community del World Economic Forum. Da ottobre 2016 è inoltre co-presidente del B20 Climate & Resource Efficiency Task Force.


ROBERTO TOMASI, amministratore delegato di Autostrade per l'Italia

ROBERTO TOMASI, amministratore delegato di Autostrade per l'Italia

Laureato in Ingegneria meccanica presso l'Università di Padova, ha iniziato la propria carriera in Iv<eco e Fiat Avio. Dopo un periodo nella società Nuovo Pignone del Gruppo GE, nel 1996 è entrato nel Gruppo Enel dove presto diventa Executive Vice President della Business Unit di Ingegneria. Dal 2019 ha assunto l'incarico di amministratore delegato di Autostrade per l'Italia, guidando il percorso di rinnovamento della società. Nel 2020 ha lanciato le linee guida del nuovo piano di trasformazione di Aspi.


ANDREA MALACRIDA, amministratore delegato di Adecco Group Italia

ANDREA MALACRIDA, amministratore delegato di Adecco Group Italia

Ha iniziato la sua carriera nel 1999 come responsabile commerciale della filiale Adecco di Agrate Brianza. Dal 2001 ha intrapreso percorsi professionali su differenti business nel professional staffing, a capo di Ajilon fino al 2005 e per i tre anni successivi alla guida di Adecco Training, per poi entrare nel Cda di Adecco Italia per lanciare la business line Office. È stato per sette anni direttore commerciale e marketing. Dall'ottobre 2015 è amministratore delegato di Adecco Group Italia. È inoltre il fondatore di PHYD, digital venture del gruppo.


SVETLANA TIKHANOVSKAYA, leader dell'opposizione bielorussa

SVETLANA TIKHANOVSKAYA, leader dell'opposizione bielorussa

Trentanove anni, laureata in Pedagogia, è la leader dell'opposizione bielorussa che combatte contro il regime di Alexander Lukashenko. Nel 2020 ha deciso di candidarsi alla presidenza al posto del marito Sergei Tikhanovsky, il politico e blogger arrestato durante la campagna elettorale insieme ad altri oppositori. Dopo l'esito delle elezioni (definite dall'Unione Europea "né libere né regolari") e le conseguenti rivolte, è stata costretta a fuggire a Vilnius, in Lituania, dove vive. Nel 2020 ha ricevuto il premio Sakharov per la libertà di pensiero.


KIRA MARIE PETER-HANSEN, parlamentare europea

KIRA MARIE PETER-HANSEN, parlamentare europea

Danese, 23 anni, è la più giovane eurodeputata di sempre. Vicepresidente del gruppo dei Verdi/Alleanza Libera Europa, si batte per un'Europa più sociale e sostenibile. Attualmente è la coordinatrice di gruppo nella Commissione per l'occupazione e gli affari sociali, è membro della Commissione per i problemi economici e monetari, vicepresidente nella Sottocommissione per le questioni fiscali, membro sostituto nella Commissione per i diritti delle donne e l'uguaglianza di genere e membro dell'Intergruppo sui diritti LGBTI del Parlamento europeo.


PETRO POROSHENKO, ex presidente dell'Ucraina

PETRO POROSHENKO, ex presidente dell'Ucraina

Laureato in Relazioni economiche internazionali, ha iniziato la sua carriera da imprenditore commerciando in semi di cacao e poi controllando diverse società dolciarie, tanto da essere soprannominato "re del cioccolato". In seguito, ha diversificato il business possedendo stabilimenti di automobili e autobus, cantieri navali e una televisione. Già ministro degli Esteri nel biennio 2009-2010 e ministro del Commercio e dello Sviluppo economico nel 2012, è stato presidente dell'Ucraina dal 2014 al 2019.


ANTONIO PARENTI, capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea

ANTONIO PARENTI, capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Nato a Bologna nel 1967, è sposato e ha tre figli. È amante dell'arte moderna, della letteratura russa e del tennis, oltre ad avere una passione per la cucina. Attualmente è il capo della Rappresentanza della Commissione europea in Italia. Da ottobre 2015 a fine maggio 2020 era ministro consigliere e capo della sezione Economia, commercio e sviluppo della delegazione dell'Unione Europea presso le Nazioni Unite. È stato inoltre vicepresidente della Severstal International, il maggior produttore russo di acciaio e il decimo a livello mondiale.


PAOLO NESPOLI, astronauta

PAOLO NESPOLI, astronauta

Classe 1957, ex incursore dell'Esercito, ama pilotare aerei e smontare e rimontare computer. Astronauta professionista dell'ESA, vanta tre missioni in orbita e 313 giorni vissuti nello Spazio. La sua prima missione è Esperia (2007), con lo Space Shuttle Discovery, per la consegna e installazione del Nodo due della Stazione Spaziale Internazionale, dove è tornato nel 2010-2011 con la missione di lunga durata MagISStra. La terza missione a bordo della ISS targata 2017 è VITA: Vitalità, Innovazione, Tecnologia e Abilità.


OSCAR FARINETTI, imprenditore e fondatore di Eataly

OSCAR FARINETTI, imprenditore e fondatore di Eataly

Sessantasette anni, ha contribuito a sviluppare il supermercato Unieuro fondato dal padre Paolo, facendolo diventare una grande catena di negozi di elettronica ed elettrodomestici. In azienda, partendo da membro del Consiglio di amministrazione, ha ricoperto i ruoli di amministrato delegato e poi di presidente. Nel 2003 ha venduto la società alla Dixons Retail, e con il ricavato ha fondato Eataly, specializzata nella vendita e nella distribuzione di alimenti italiani in tutto il mondo. Nel 2016 si è dimesso dagli incarichi in azienda. Nel 2020 ha creato Green Pea, retail park a Torino.


STELLA JEAN, stilista

STELLA JEAN, stilista

Nata a Roma da madre haitiana e papà italiano, ex modella e stilista, nei suoi abiti fonde la cultura mediterranea e caraibica. Nel 2012 presenta la sua prima collezione alla Milano Fashion Week e nel 2013 la sua prima collezione uomo al Pitti di Firenze. Partecipa all'Ethical Fashion Initiative, progetto dell'International Trade Center (agenzia dell'Onu) e della WTO (Organizzazione mondiale del commercio) che mira a coinvolgere gli artigiani delle aree più svantaggiate al mondo - tra cui l'Africa e Haiti - nella produzione di capi d'alta moda, in nome di uno sviluppo eticamente sostenibile.


PRIYA BURCI, CEO di Powercoders International

PRIYA BURCI, CEO di Powercoders International

È la CEO di Powercoders International, impresa sociale svizzera che organizza corsi di programmazione informatica per rifugiati, con l'obiettivo di favorirne l'inserimento lavorativo. Prima ancora ha fondato la sua Ong, Project Integration, che nel 2018 si è fusa proprio con Powercoders. Nel suo ruolo, ha lanciato l'azienda in Italia e in Spagna, nonché guidato la strategia, reclutato e gestito team e raccolto fondi da finanziatori privati e governativi. Entro il 2022, Powercoders avrà formato più di 220 studenti e raggiunto un tasso di collocamento dei laureati del 90%, rendendola una delle scuole di coding per rifugiati di maggior successo in Europa.


FABRIZIO GAVELLI, amministratore delegato di Danone Company Italia e Grecia

FABRIZIO GAVELLI, amministratore delegato di Danone Company Italia e Grecia

Con esperienze pregresse in Procter & Gamble e Reckitt, negli ultimi 16 anni ha ricoperto in Danone incarichi di crescente responsabilità in Italia e all'estero, fino a diventare amministratore delegato di Danone Company in Italia e Grecia. Dal 2018, inoltre, fa parte della Fondazione Istituto Danone con il ruolo di presidente.


CHRIS RICHMOND, fondatore e CEO di Mygrants

CHRIS RICHMOND, fondatore e CEO di Mygrants

Nato in Costa d'Avorio nel 1985, laureato in Diritti internazionali e diplomazia in Svizzera, è il fondatore e CEO di Mygrants, l'app educativa per rifugiati e richiedenti asilo più utilizzata in Italia. Ex analista strategico senior e commissario senior di Frontex, la sua competenza è il monitoraggio dei fattori di influenza nei flussi migratori verso le frontiere esterne europee.


IVANO VACONDIO, presidente di Federalimentare

IVANO VACONDIO, presidente di Federalimentare

Sessantasette anni, è presidente del Consiglio di amministrazione e amministratore delegato di Molini Industriali di Modena, azienda leader nella produzione di farine. Presidente di Federalimentare dal primo gennaio 2019, è anche consigliere dell'Ager (Associazione granaria emiliano-romagnola di Bologna) e fa parte del Consiglio di amministrazione dell'ICE (Agenzia governativa per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane). In passato è stato membro di giunta in Confindustria Modena in rappresentanza del settore cerealicolo e presidente di Italmopa – Associazione Industriali Mugnai d'Italia, di cui è tuttora membro del Consiglio di presidenza.


SALVATORE CASTIGLIONE, presidente Unione Italiana Food - settore Alimenti a base vegetale

SALVATORE CASTIGLIONE, presidente Unione Italiana Food - settore Alimenti a base vegetale

Responsabile del Public Affairs in Danone Company, è anche consigliere all'interno della Fondazione Istituto Danone. All'interno di Associazioni di categoria ricopre ruoli di responsabilità come presidente del Gruppo Prodotti vegetali in seno a Unione Italia Food e presidente del Gruppo Latti Fermentati in Assolatte.


FEDERICO GARCEA, fondatore e CEO di Treedom

FEDERICO GARCEA, fondatore e CEO di Treedom

Imprenditore con oltre 12 anni di esperienza in ambiente e cambiamento climatico. Laureato in Scienze politiche ed economiche a Firenze, ha lavorato e studiato in Spagna e in Italia. A 25 anni lascia il posto fisso in banca, rendendosi conto di aver bisogno di nuovi stimoli. Da lì partirà un processo di cambiamento che culminerà con Treedom, di cui è fondatore e CEO dal 2010.


PIERPAOLO BOMBARDIERI, segretario generale della UIL

PIERPAOLO BOMBARDIERI, segretario generale della UIL

Laureato in Scienze politiche all'Università di Messina, inizia il suo impegno sindacale nella UIL Giovani, di cui nei primi anni Novanta diviene segretario generale. Al contempo è ricercatore nell'Ispesl (oggi confluito nell'Inail), dove si occupa di progetti formativi per la sicurezza sul lavoro. Nel 2013 è segretario generale della UIL di Roma e Lazio, l'anno successivo ricopre il ruolo di segretario organizzativo della UIL nazionale. Dal 2020 è segretario generale del sindacato. Il suo mandato si caratterizza nella volontà di guardare con profondità ai diritti delle persone e nella sperimentazione di nuovi modi di comunicare con i lavoratori. Per questo nel 2021 nasce "Terzo Millennio", la prima piattaforma digitale di partecipazione non solo per il mondo del lavoro ma anche per la quotidianità dei cittadini.


MARTINA COMPARELLI, attivista e portavoce di Fridays for Future Italia

MARTINA COMPARELLI, attivista e portavoce di Fridays for Future Italia

Laureata in Scienze politiche a Pavia, ha proseguito gli studi con un master in Emergenze umanitarie e sviluppo internazionale alla London School of Economics. Nel frattempo, si è dedicata al movimento Fridays For Future come attivista e portavoce. Dopo aver concluso un corso su Clima e salute all'Università Yale, sta lavorando come stagista al Parlamento europeo, dove sta approfondendo le politiche europee in materia di clima e come queste si traducono e si intersecano con la politica nazionale. In futuro aspira a un dottorato di ricerca sulle migrazioni e la giustizia climatica.


GIOVANNI MORI, attivista e portavoce di Fridays for Future Italia

GIOVANNI MORI, attivista e portavoce di Fridays for Future Italia

Laureato magistrale in Energy Engineering tra Trento e Bolzano, si laurea con una tesi svolta al Politecnico di Losanna sulle strategie per portare un intero campus universitario a zero emissioni. Fonda Fridays for Future Brescia, e tiene un TEDx a Treviso su come comprendere e risolvere la crisi climatica. Ha un podcast che si chiama "Emergenza Climattina" e conduce il programma settimanale "Radio for Future". Diventa portavoce di Fridays for Future Italia nel 2020. È stato audito più volte alla Camera dei deputati in commissione Ambiente.


FERRUCCIO DE BORTOLI, giornalista

FERRUCCIO DE BORTOLI, giornalista

Sessantotto anni, giornalista e scrittore, è stato due volte direttore del Corriere della Sera (di cui è rimasto uno dei principali editorialisti) e de Il Sole 24 Ore. È stato amministratore delegato di Rcs Libri, è presidente della casa editrice Longanesi. Durante la sua direzione in occasione degli attentati dell'11 settembre 2001, raggiunge New York per chiedere alla scrittrice Oriana Fallaci di tornare a scrivere articoli dopo undici anni di silenzio. Fallaci firmò poi il 29 settembre 2001 sul Corriere l'articolo "La rabbia e l'orgoglio".


COMA_COSE, duo musicale

COMA_COSE, duo musicale

Lui è Fausto Zanardelli, ma il suo nome d'arte è Fausto Lama, mentre lei è Francesca Mesiano, ma si fa chiamare California. Insieme hanno dato vita ai Coma_Cose, un progetto nato per gioco quando erano commessi dello stesso negozio. Ben presto la loro musica comincia a fare il giro del web. Il loro album di debutto è "Hype Aura" del 2019, poi arriva "Nostralgia" nel 2021, anticipato dal singolo "Fiamme negli occhi" presentato alla 71esima edizione del Festival di Sanremo.


NICOLETTA MANNI, prima ballerina del Teatro alla Scala

NICOLETTA MANNI, prima ballerina del Teatro alla Scala

Prima ballerina del Teatro alla Scala dal 2014, Nicoletta Manni è protagonista nel grande repertorio, alla Scala e in tournée, nelle nuove produzioni, nei balletti di Rudolf Nureyev, George Balanchine, Alexei Ratmansky, Roland Petit, Kenneth MacMillan, Heinz Spoerli, Mauro Bigonzetti, John Neumeier John Cranko, Wayne McGregor, Manuel Legris, Hans van Manen, András Lukács, Krzysztof Pastor. Unica italiana al Benois de la Danse 2015 si è esibita al Teatro Bolshoi, tornandovi, nel 2019, in Études. Premiata da "Danza&Danza", giornaledelladanza.com e "Tanz", è tra i vincitori della 48esima edizione di "Positano premia la danza - Léonide Massine".


DAVIDE LIVERMORE, regista e scenografo

DAVIDE LIVERMORE, regista e scenografo

Regista, scenografo, costumista, cantante, coreografo, scrittore, designer, attore e insegnante, è direttore del Teatro Nazionale di Genova. Come tenore si è esibito al fianco di Luciano Pavarotti, Placido Domingo e José Carreras. Come regista, ha allestito spettacoli in teatri come La Fenice di Venezia, Philadelphia Opera House, Bunka Kaikan di Tokyo, Sidney Opera House, Bolshoi di Mosca. Con Macbeth ha inaugurato la stagione della Scala per la quarta volta consecutiva, come mai nessuno prima nella storia del teatro.


BEATRICE VENEZI, direttore d'orchestra

BEATRICE VENEZI, direttore d'orchestra

Nata nel 1990, è direttore d'orchestra, pianista e compositrice. Diplomata in Pianoforte sotto la guida del Maestro Norberto Capelli, si è perfezionata con i Maestri Andrea Lucchesini, Pietro De Maria e Vincenzo Balzani. Allieva del Maestro Piero Bellugi per la Direzione d'orchestra, si è diplomata al Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano sotto la guida del Maestro Vittorio Parisi. Direttore principale dell'Orchestra Milano Classica e della Nuova Orchestra Scarlatti Young, è direttore ospite principale dell'Orchestra della Toscana.


ZEROCALCARE, fumettista

ZEROCALCARE, fumettista

Nato ad Arezzo e cresciuto a Roma, debutta con un racconto a fumetti sul G8 di Genova. Nel 2011 esce il suo primo albo a fumetti, "La profezia dell'armadillo", ottenendo il plauso di pubblico e critica, replicato da "Un polpo alla gola" (2012) e "Ogni maledetto lunedì su due" (2013). Tra le altre pubblicazioni si ricorda "Kobane Calling" (2016), reportage tra i curdi che combattono l'Isis realizzato in forma grafica. L'ultimo lavoro è la serie animata "Strappare lungo i bordi" (2021).


TIMOFEJ ANDRIJASHENKO, primo ballerino del Teatro alla Scala

TIMOFEJ ANDRIJASHENKO, primo ballerino del Teatro alla Scala

Dal 2018 primo ballerino del Teatro alla Scala, Timofej Andrijashenko ha danzato titoli del grande repertorio, nuove produzioni e creazioni, alla Scala e nelle tournée. Protagonista nei lavori di Alexei Ratmansky, MacMillan, George Balanchine, John Cranko John Neumeier Rudolf Nureyev, Jirí Kylián, Wayne McGregor, è stato ospite in diverse Compagnie, tra cui al Royal Ballet, come protagonista in "Romeo e Giulietta" di MacMillan, Medaglia d'oro al Moscow International Ballet Competition 2013, premiato nel 2016 da "Danza&Danza", nel 2020 è tra i vincitori della 48esima edizione di "Positano premia la danza - Léonide Massine".


ANDREW BERNSTEIN, fotografo

ANDREW BERNSTEIN, fotografo

Fotografo dei Los Angeles Lakers, cattura istanti nel mondo dello sport da oltre 30 anni. Nel 1996 ha scattato la prima foto in NBA di Kobe Bryant, nel 2016 la sua ultima (e migliaia durante la carriera del cestista, con cui ha avuto una collaborazione professionale durata vent'anni). Con Bryant ha scritto The Mamba Mentality: How I Play, tradotto in 15 lingue e bestseller del New York Times. Insieme a Phil Jackson ha pubblicato Journey to the Ring sul titolo vinto dai Lakers nel 2010.


NADEESHA UYANGODA, giornalista e scrittrice

NADEESHA UYANGODA, giornalista e scrittrice

È nata in Sri Lanka ma vive in Brianza da quando aveva sei anni. È una giornalista freelance che da tempo si occupa di identità, razza e migrazioni. Collabora con Al Jazeera English, Repubblica Robinson, Vice Italia, The Telegraph, Open Democracy. È fra le autrici del podcast "Sulla razza". Il suo libro d'esordio, L'unica persona nera nella stanza, ha vinto il Premio speciale della giuria Rapallo Carige e il Premio Anima 2021.


MARTINA CAIRONI, atleta paralimpica

MARTINA CAIRONI, atleta paralimpica

Bergamasca di Alzano Lombardo, 33 anni, è atleta paralimpica delle Fiamme Gialle. Negli anni colleziona record mondiali e medaglie, tra cui due ori e tre argenti ai Giochi Paralimpici di Londra, Rio e Tokyo, dove passa la corona di regina dei 100 metri ad Ambra Sabatini. Corre con una protesi alla gamba sinistra dopo aver subito l'amputazione della stessa in seguito a un incidente in moto nel 2007. Fa parte del Consiglio del Comitato paralimpico internazionale nel quale vuole portare "più equità e diritti".


AMBRA SABATINI, atleta paralimpica

AMBRA SABATINI, atleta paralimpica

Atleta paralimpica delle Fiamme Gialle, velocista e saltatrice in lungo. Toscana di Porto Ercole, fa sport fin da quando è piccola. Nel 2019, in seguito a un incidente proprio mentre va ad allenarsi, perde la gamba. Non si arrende e grazie a una protesi torna in pista fino ad aggiudicarsi, nel settembre 2021 - a 19 anni - la medaglia d'oro alle Paralimpiadi di Tokyo nei 100 metri, stabilendo anche il nuovo record mondiale di 14''11.


MONICA CONTRAFATTO, atleta paralimpica e caporal maggiore scelto dell'Esercito

MONICA CONTRAFATTO, atleta paralimpica e caporal maggiore scelto dell'Esercito

Atleta paralimpica, è caporal maggiore scelto dell'Esercito. Nel 2012, in un attacco a una base italiana in Afghanistan, rimane gravemente ferita subendo l'amputazione della gamba destra. Durante la convalescenza rimane folgorata vedendo in tv la vittoria di Martina Caironi sui 100 metri alla Paralimpiade di Londra e decide di iniziare a correre. Ai Giochi di Tokyo si aggiudica la medaglia di bronzo nei 100 metri femminili, in un podio tutto italiano insieme ad Ambra Sabatini e Martina Caironi.


FILOMENA LAMBERTI, autrice del libro "Un'altra vita"

FILOMENA LAMBERTI, autrice del libro "Un'altra vita"

Filomena Lamberti, dopo 38 anni di violenze, decide di lasciare il marito. È il 2012, l'uomo prende l'acido e lo versa sul viso di Filomena. Quel tentativo di affrancarsi le è costato l'accorciamento di un braccio e una catena di interventi chirurgici che le hanno consentito di ricostruire in parte il suo aspetto. Il marito, Vittorio Giordano, ha patteggiato 18 mesi di reclusione per lesioni personali. Filomena è autrice del libro "Un'altra vita. Non è un romanzo. È il coraggio di testimoniare"


ANTONIO ZAPPULLA, CEO di Thomson Reuters Foundation

ANTONIO ZAPPULLA, CEO di Thomson Reuters Foundation

È il CEO della Thomson Reuters Foundation, il braccio filantropico della più grande azienda di informazione al mondo. La Fondazione sviluppa il suo lavoro su tre aree di impatto: libertà di stampa, sviluppo socio-economico e diritti umani. È anche fondatore di Openly, la prima piattaforma al mondo dedicata alla copertura di notizie LGBTQ+. Fa parte del Comitato direttivo dell'Open for Business, un'organizzazione che promuove l'inclusione socioeconomica per le persone LGBTQ+.


CARLOTTA VAGNOLI, scrittrice e sex columnist

CARLOTTA VAGNOLI, scrittrice e sex columnist

Fiorentina, scrittrice, sex columnist per GQ e Playboy, attivista, è autrice di "Maledetta sfortuna". Nel libro, attraverso il racconto della sua storia personale, analizza il fenomeno della violenza sulle donne puntando al cuore del problema: la cultura patriarcale che ancora pervade il nostro Paese. Tiene lezioni nelle scuole su rape culture e revenge porn.


MARIROSA IANNELLI, coordinatrice Clima e Advocacy di Italian Climate Network

MARIROSA IANNELLI, coordinatrice Clima e Advocacy di Italian Climate Network

Coordinatrice della sezione Clima e Advocacy di Italian Climate Network, Youth Advisor per la Youth4Climate nell'ambito della Cop26 e presidente di Water Grabbing Observatory. Ha svolto un dottorato di ricerca europeo H2020 con un progetto su cambiamenti climatici e governance delle risorse tra Africa e Sudamerica, con un focus sul diritto umano all'acqua. Segue come esperta le Conferenze dell'Onu sul clima e il lavoro della Commissione europea su ambiente e desertificazione.


PIETRO TURANO, attore e attivista

PIETRO TURANO, attore e attivista

Nato a Roma nel 1997, fin da piccolo intraprende il suo percorso di formazione come attore. Nel 2015 ottiene il primo ruolo da protagonista nel corto "Il re della collina", l'anno dopo debutta in teatro assieme a Dante Antonelli. Nel 2018 è Filippo Sava nel cast di "Skam", remake dell'omonima serie norvegese e fra le serie italiane più amate nel mondo. Attivista per i diritti LGBTQ+. In qualità di consigliere nazionale Arcigay si occupa prevalentemente di giovani, scuola e università.


ADAMA SANNEH, amministratore delegato di Moleskine Foundation

ADAMA SANNEH, amministratore delegato di Moleskine Foundation

Laureato in Mediazione linguistica e culturale presso l'Università degli Studi di Milano, ha un master in Public Management presso l'Università Bocconi e un MBA presso l'Università di Ginevra. Co-fondatore e amministratore delegato di Moleskine Foundation, si impegna a costruire un'organizzazione innovativa, capace di generare impatto sociale con l'intersezione di business, istruzione, cultura e sviluppo sociale inteso come leva per creare un significativo valore pubblico.


KIBRA SEBHAT, giornalista

KIBRA SEBHAT, giornalista

Nata a Rovigo nel 1986 e originaria dell'Eritrea, è milanese e afroitaliana. Si occupa di comunicazione aziendale, giornalismo e videoproduzioni. Dal 2008 al 2017 ha fatto parte di Rete G2 - Seconde Generazioni, organizzazione apartitica che promuove i diritti dei figli di immigrati senza cittadinanza italiana. Dal 2012 è collaboratrice del Corriere della Sera. Nel 2021 ha pubblicato un libro per ragazzi, Io dico no al razzismo. 10 parole per cambiare il mondo.