Risultati elezioni 2022, le ultime news. Al cdx 235 seggi alla Camera, 80 al csx

©Getty

Secondo i dati diffusi dal Viminale a Montecitorio il M5s avrà 51 seggi, il Terzo Polo 21. Al Senato sono 112 i candidati del centrodestra, contro i 39 del centrosinistra. 28 i senatori 5 stelle a Palazzo Madama, 9 sono di Azione/Italia Viva. "Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera: "Si può ragionare serenamente e provare a migliorare la Costituzione, è bella ma ha 70 anni". Letta chiama Meloni per congratularsi e conferma che non guiderà ancora il Pd. Bonino chiede riconteggio voti

1 nuovo post
Sono 235 i seggi conquistati dal centrodestra alla Camera in seguito ai risultati delle elezioni politiche. Secondo i dati diffusi dal Viminale, la coalizione di centrosinistra avrà 80 seggi, il Movimento 5 Stelle 51, il Terzo Polo 21. Al Senato sono 112 i candidati del centrodestra, contro i 39 del centrosinistra. I Cinquestelle hanno invece eletto 28 senatori, mentre 9 sono di Azione/Italia Viva. "La Costituzione italiana è bella ma ha anche 70 anni di età. Si può ragionare serenamente e provare a migliorarla". Sono le parole di Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera, primo partito dopo il voto di ieri: raccoglie il 26,10%. Il centrodestra - 44,05% - ottiene una maggioranza netta nel nuovo Parlamento. Nella coalizione che vince, Lega in forte calo, 8,89%, Forza Italia all'8,27%. Salvini: "Questo dato non mi soddisfa". Pd secondo partito con il 18,98%, il centrosinistra arriva al 26,5%, 18 punti in meno del centrodestra. Letta: "Giorno triste per l’Italia. Non mi ricandiderò al congresso Pd". E chiama Giorgia Meloni per congratularsi dopo il voto. Terzo M5s con il 15,4%. Nel centrosinistra Verdi-Si al 3,5%, +Europa 2,9%, Impegno civico 0,5%. Il terzo polo Azione-Italia Viva arriva al 7,7%, Italexit si ferma all'1,8%. Calenda: "Paese ha scelto populismo, ora costruire polo buon governo". (LO SPECIALE ELEZIONI - IL SEGGIOMETRO - LA MAPPA INTERATTIVA - I DATI PER REGIONE E PER COMUNE). Emma Bonino chiede il riconteggio dei voti. Alle Regionali in Sicilia vince Schifani.

Gli approfondimenti:

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Questo liveblog finisce qui, continua a seguire gli aggiornamenti sul nuovo liveblog

- di Redazione Sky TG24

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

In giornata di lavoro Meloni anche telefonata con Draghi

Nella giornata divisa tra la famiglia e il lavoro per le prossime scadenze dopo la vittoria elettorale, Giorgia Meloni ha anche avuto una telefonata con Mario Draghi, si apprende in ambienti parlamentari. La conversazione tra la leader Fdi e l'attuale inquilino di Palazzo Chigi non ha conferme ufficiali dai diretti interessati, anche se negli stessi ambienti parlamentari si parla di un colloquio cordiale nel corso del quale si sarebbe parlato anche delle prossime scadenze che riguardano le materie economiche, a cominciare dalla Nadef, in vista della preparazione della prossima Manovra economica da parte del governo che subentrerà a quello attuale. Ieri il cofondatore di Fratelli d'Italia Guido Crosetto aveva auspicato una interlocuzione tra i nuovi eletti ed il governo attuale per creare una sinergia in grado di garantire il varo della legge di bilancio in tempi utili.
- di Redazione Sky TG24

Verso il governo Meloni: da Crosetto a La Russa, il totoministri del possibile esecutivo

Il centrodestra ha vinto le elezioni politiche e avrà la maggioranza in entrambe le Camere. Sarà il presidente della Repubblica, una volta insediate le nuove assemblee, a dare l’incarico di governo: probabilmente sarà Giorgia Meloni a diventare premier. Ecco chi potrebbe affiancarla nell’esecutivo

- di Redazione Sky TG24

Speranza, Tajani, Rosato tra eletti in Campania

Diversi i big di partito e volti noti eletti nei collegi plurinominali per la Camera in Campania, anche se alcuni di questi hanno vinto anche in altri collegi. Tra gli altri, risultano eletti per il Pd il ministro della Salute Roberto Speranza e Piero De Luca, figlio del governatore regionale; per il M5s il leader del Movimento Giuseppe Conte e l'ex generale Sergio Costa; per Forza Italia il coordinatore del partito, Antonio Tajani. Ancora, Azione-Italia Viva vede eletti Ettore Rosato e Mara Carfagna, anche se quest'ultima (sconfitta nelle sfide dell'uninominale) ha spiegato che per le regole della legge elettorale risulta eletta in Puglia. Edmondo Cirielli, attuale questore della Camera, è stato eletto con Fratelli d'Italia, mentre molto conosciuti soprattutto a livello regionale sono anche Gianpiero Zinzi eletto con la Lega e Franco Mari, con l'Alleanza Verdi e Sinistra. Al Senato, tra i candidati plurinominali eletti figurano per il Pd Susanna Camusso e il ministro della Cultura Dario Franceschini; Marcello Pera con Fratelli d'Italia; Silvio Berlusconi con Forza Italia e Matteo Renzi con Italia Viva.
- di Redazione Sky TG24

Lega: eletto al Senato capo segreteria di Salvini

Lo storico capo segreteria di Matteo Salvini Andrea Paganella è stato eletto al Senato. "Sono stato eletto al Senato e sono emozionato. Dedico questo traguardo alla mia famiglia e a tutti gli amici che mi vogliono bene e che mi hanno sostenuto", scrive su Facebook. Paganella, che insieme a Luca Morisi iniziò a collaborare con Salvini nel 2018, era candidato nel collegio plurinominale Lazio P02.
- di Redazione Sky TG24

Elezioni: allo stato Bossi non eletto alla Camera

Allo stato il senatur, Umberto Bossi, non e' stato eletto alla Camera. Bossi e' capolista nel plurinominale a Varese per la Camera. Nel collegio Lombardia 2 P01, che comprende Varese, risulta eletta al plurinominale per il centrodestra solo Lucrezia Mantovani di Fratelli d'Italia. Bossi, secondo quanto si apprende, potrebbe essere ripescato perche' la leghista Silvana Comaroli risulta eletta sia a Lombardia 4 sia a Piemonte 1. Se Comaroli optasse per il Piemonte, si potrebbe aprire la strada di Bossi verso Montecitorio. La decisione, secondo quanto si apprende, sarebbe nelle mani di Matteo Salvini.
- di Steno Giulianelli

Sicilia: Claudio Fava si ritira da politica, "Mi fermo qui"

"Mi fermo qui. Dopo trent'anni di impegno politico mi chiamo fuori. La sconfitta elettorale non c'entra: c'entra la vita. Che ti propone un tempo per tutto: basta essere capaci di ascoltarla". Lo scrive su Facebook Claudio Fava, ex presidente della Commissione parlamentare antimafia e candidato alle primarie progressiste in Sicilia, al termine di una giornata che ha visto la lista Cento passi, da lui guidata, fermarsi al 3% e non superare la soglia di sbarramento per l'ingresso all'Ars.
- di Redazione Sky TG24

Nelle Marche Vezzali (Fi) non eletta alla Camera

La sottosegretaria con delega allo Sporti Valentina Vezzali, capolista di Forza Italia nel plurinominale, resta fuori dalla Camera dei deputati. E' quando si evince dal portale Eligendo, che non assegna seggi al partito di Berlusconi. Sempre secondo il portale, che definisce il quadro delle candidature sia pure con dati provisori, nella lista plurinominale Fratelli d'Italia elegge due deputati (Lucia Albano e Antonio Baldelli),  la Lega uno (il commissario regionale Riccardo Augusto Marchetti. umbro), il Pd due (Irene Manzi e Augusto Curti), M5s uno (il senatore uscente e coordinatore regionale Giorgio Fede). Oltre a Vezzali resta fuori anche il capolista del Terzo Polo Tommaso Fagioli, coordinatore regionale di Azione. Al Senato un senatore viene assegnato a Fdi (l'assessore regionale al Bilancio Guido Castelli), uno al Pd (il commissario regionale Alberto Losacco, pugliese), uno a M5s (il senatore uscente Giorgio Cataldi) . Agli eletti nella lista plurinominale vanno aggiunti i sei dei collegi uninominali, tutti andati al centrodestra : alla Camera gli assessori regionali Mirco Carloni e Giorgia Latini (Lega),  Stefano Benvenuti Gostoli (Fdi), il commissario regionale di Forza Italia e sottosegretario alle Politiche Agricole e Forestali Francesco Battistoni; al Senato il presidente dell'Udc Antnio De Poli e la coordinatrice regionale di Fdi Elena Leonardi. 
- di Redazione Sky TG24

Usa, lavoreremo con qualsiasi governo in Italia; grazie Draghi

Gli Usa lavoreranno con "qualsiasi" governo che si formi in Italia. Lo ha sottolineato il portavoce del Dipartimento di Stato, Ned Price. "Siamo pronti e desiderosi di lavorare con qualsiasi governo italiano che emergerà dalle elezioni per portare avanti i molteplici obiettivi e interessi che condividiamo", ha detto Price, rimarcando che il governo "non è ancora stato formato" e quindi non può esprimersi a tal proposito, ma ha sottolineato che Italia e Stati Uniti sono "partner e amici". Il portavoce ha ricordato che l'anno scorso ha segnato i 160 anni di relazioni diplomatiche tra Usa e Italia, ha evidenziato la cooperazione tra Roma e Washington e ha rivolto alcune parole di ringraziamento al presidente del Consiglio uscente, Mario Draghi. "Lo ringraziamo per la sua forte leadership, visionaria in un momento critico della storia mondiale, italiana ed europea, così come per la sua dedizione ai valori che i nostri Paesi condividono da decenni", ha detto. 
- di Redazione Sky TG24

Sicilia: 2012 sezioni su 5295, Schifani al 38,5% e De Luca al 24,2%

Quando sono state scrutinate 2012 sezioni su 5296, Renato Schifani, sostenuto dal centrodestra nella corsa alla Presidenza della Regione siciliana, conferma il suo vantaggio, sfiorando il 40 per cento delle preferenze (38,5%). L'outsider Cateno De Luca si ferma al 24,2%  dei consensi, mentre sul terzo gradino del podio resta Caterina Chinnici, appoggiata da Pd e Centopassi, che conquista il 18%.  
Nuccio Di Paola del M5S raggiunge il 16,6% dei consensi, fermandosi al quarto posto. Chiudono la classifica Gaetano Armao del Terzo Polo (2,1%) e Eliana Esposito dei Siciliani liberi (0,5%).
- di Redazione Sky TG24

Salvini, 'a Meloni onore guida paese, io non mollo'

"A Meloni l'onore e l'onere di guidare questo paese", "per me sarà un onore aiutare Giorgia in questo governo". Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini in una diretta su tiktok. "Tocca a noi governare e la Lega avrà un ruolo fondamentale", "i voti servono per cambiare le cose". "La Lega poteva prendere di più, ma io mi accontento...", ha aggiunto. Rispondendo ad un utente che lo esortava a non mollare, Salvini ha affermato: "Mollare? Non mi appartiene. Posso cadere e mi rialzo". Domani, ha fatto sapere il leader leghista, avrà "altre riunioni con i dirigenti della Lega a Milano".    "Mi spiace che Di Maio non ce l'abbia fatta - ha detto ancora in tono ironico durante la diretta - spero che riesca ad andare avanti grazie al reddito di cittadinanza". Salvini ha evidenziato anche la performance negativa del Pd con "Letta che forse ora tornerà a Parigi". "Conte? Bravo, ma all'opposizione". 
- di Redazione Sky TG24

Claudio Fava si ritira da politica, "Mi fermo qui"

"Mi fermo qui. Dopo trent'anni di impegno politico mi chiamo fuori. La sconfitta elettorale non c'entra: c'entra la vita. Che ti propone un tempo per tutto: basta essere capaci di ascoltarla". Lo scrive su Facebook  Claudio Fava, ex presidente della Commissione parlamentare antimafia e candidato alle primarie progressiste in Sicilia, al termine di una giornata che ha visto la lista Cento passi, da lui guidata, fermarsi al 3% e non superare la soglia di sbarramento per l'ingresso all'Ars. 
- di Redazione Sky TG24

Furfaro (Pd), 'eletto a Montecitorio, ringrazio toscani'

"Sono stato eletto alla Camera dei Deputati. È per me un onore enorme e di questo ringrazio le cittadine e i cittadini della Toscana, i volontari straordinari che mi hanno accompagnato, i militanti che mi hanno sostenuto. Ma dopo questi risultati, la gioia personale lascia spazio all'amarezza. E alla voglia di reagire. Subito". Così Marco Furfaro del Pd su Fb. 
"Letta – che ringrazio, perché è troppo facile come ho visto in questi anni, approvare tutto negli organismi dirigenti e poi mollare al segretario le sconfitte - ha annunciato che guiderà il partito al congresso per 'lasciare spazio a una nuova generazione'. Io ci sono. Senza alcun dubbio. E con me, ne sono sicuro, ci sono e ci saranno le tante e i tanti che credono ancora nella politica come lo strumento più nobile per migliorare la vita della gente e costruire una società migliore. E se anche oggi vi sembrerà paradossale, vi assicuro che, insieme, faremo tornare la speranza".
- di Redazione Sky TG24

Rebus elezione Umberto Bossi, rischia l'esclusione

Dopo 35 anni in Parlamento, Umberto Bossi rischia di essere escluso. Candidato nel collegio plurinominale di Varese, potrebbe risultare non  eletto per un complicato gioco di resti. "È il famoso 'flipper, mi sembra strano per i numeri di rappresentanza, ma dobbiamo verificare", dice contattato telefonicamente dall'ANSA l'onorevole Fabrizio Cecchetti, capogruppo lombardo della Lega. "Di ufficiale non c'è nulla - aggiunge - solo domani sapremo". 
- di Redazione Sky TG24

Ex Fi Rossi resta fuori Parlamento, 'mia è sconfitta annunciata ma non mollo'

"Delusa? Non direi proprio, perché era una sconfitta annunciata. Ho accettato un collegio perdente, appaltato ai Cinque stelle attraverso lo strumento del reddito di cittadinanza, distribuito a pioggia e senza per la mancanza dei decreti attuativi". Tra gli esclusi eccellenti dal Parlamento c'è l'ex senatrice azzurra Maria Rosaria Rossi, ora esponente di 'Italia al centro con Toti', candidata del centrodestra con 'Noi moderati' alla Camera nel collegio uninominale Napoli Fuorigrotta. Rossi è stata battuta dal favorito, Enrico Costa, ex ministro pentastellato, che è riuscito a spuntarla anche nei confronti di altri pretendenti d'eccezione, Mara Carfagna e Luigi Di Maio.
''Sono positiva -assicura Rossi all'Adnkronos, una delle fedelissime di Silvio Berlusconi-  perché ho trovato una grande accoglienza da parte di tutto il tessuto imprenditoriale e da parte di tutti quei cittadini che ogni giorno lavorano duramente per riuscire ad arrivare a fine mese''. Rossi non molla ma rilancia: ''Continuerò a fare politica sul territorio''.
- di Redazione Sky TG24

Truss: "Congratulazioni a Giorgia Meloni per il successo del suo partito alle elezioni italiane" 

- di Redazione Sky TG24

Fassino: "Onorato di rappresentare Venezia"

"Sono onorato di rappresentare Venezia, Treviso e Belluno in Parlamento. Ringrazio le elettrici e gli elettori che mi hanno dato fiducia, così come coloro che mi hanno accompagnato con generosità e passione in questo viaggio. Adesso il nostro cammino continua, insieme. Grazie". Lo scrive sui social, Piero Fassino.
 
- di Redazione Sky TG24

La lista dei parlamentari eletti alla Camera e al Senato

Dopo le elezioni prende forma il nuovo Parlamento. Su 400, sono 235 i seggi conquistati dal centrodestra a Montecitorio, mentre la coalizione di centrosinistra avrà 80 seggi, il M5S 51, il Terzo Polo 21. A Palazzo Madama, sono 115 i candidati del centrodestra eletti, 41 quelli del centrosinistra, 28 del M5S, 9 di Azione-Italia Viva. TUTTI I NUMERI E I NOMI
- di Redazione Sky TG24