In Evidenza
Altre sezioni
altro

Per continuare la fruizione del contenuto ruota il dispositivo in posizione verticale

Guerra Ucraina Russia, Putin: combatteremo per patria. Von der Leyen: nuove sanzioni

©Ansa

Dopo aver annunciato la mobilitazione parziale e il richiamo di 300mila riservisti, il presidente russo ribadisce: "Proteggeremo la nazione, la sua grande storia e il suo grande futuro". Ma nel Paese infuria la protesta e sono almeno 1.300 gli arresti. Usa ed Ue intanto definiscono "una farsa" i referendum per l'annessione nel Donbass, a Kherson e Zaporizhzhia. Von der Leyen: "Pronti a nuovi provvedimenti contro Mosca". Zelensky all'Onu: "Russia sia punita per i crimini di guerra, via il diritto di veto"

Condividi:

Nel suo discorso alla nazione Vladimir Putin ha accusato l'Occidente di russofobia. "Vogliono distruggerci, useremo tutti i mezzi a disposizione per difenderci". L'obiettivo in Ucraina rimane "la liberazione di tutto il Donbass", ha riferito ancora il presidente russo, che in serata ha ribadito: "Difenderemo la nostra patria" (LE REAZIONI AL DISCORSO). Poche ore prima, la decisione di dare il via alla mobilitazione parziale richiamando 300mila riservisti: un provvedimento che ha subito scatenato il malcontento nel Paese con violente proteste e oltre mille arresti. Condanna unanime di Usa ed Ue per i referendum "farsa" con cui Donbass, Kherson e Zaporizhzhia voteranno l'annessione a Mosca dal 23 al 27. Duro, in particolare, il premier italiano Mario Draghi nel suo discorso davanti all’Assemblea Onu: "Sono un violazione del diritto internazionale". Allo stesso evento, l'intervento del leader ucraino Volodymyr Zelensky per chiedere la creazione di un tribunale speciale: "Russia sia punita per i suoi crimini" Intanto, riunione straordinaria dei ministri degli esteri Ue. Von der Leyen: "Pronti a nuove sanzioni contro il Cremlino". 

Gli ultimi approfondimenti:

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Costanza Ruggeri
- di Redazione Sky TG24

Zelensky all’Onu: “Russia sia punita per i suoi crimini in Ucraina”

Nel videomessaggio diffuso all’assemblea generale delle Nazioni Unite, il presidente ucraino ha attaccato Putin ribadendo che “solo uno vuole questa guerra”. Poi ha chiesto la creazione di un tribunale speciale per fare luce sulle azioni di Mosca durante il conflitto e la cancellazione del suo diritto di veto in seno all'organizzazione. LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO
- di Redazione Sky TG24

Austria: "Situazione grave, agire con prudenza"

"E' un nuovo passo nell'escalation, questa è una situazione grave in cui ora è importante agire con prudenza". Così il cancelliere austriaco Karl Nehammer (OeVP) a margine dell'Assemblea generale dell'Onu a New York condanna la 'mobilitazione parziale' annunciata oggi dal presidente russo Vladimir Putin. Secondo Nehammer, che mette in guardia dall'"entrare nella logica della guerra di Putin", "la strategia russa si basa anche nel diffondere continuamente paura e terrore, destabilizzare altri paesi e dividere l'Unione Europea". Il cancelliere austriaco ha concluso, "per raggiungere la pace e la sicurezza, la comunità internazionale deve fare tutto il possibile per garantire che i colloqui possano riprendere perché l'obiettivo per tutti noi deve essere che la guerra finisca al tavolo dei negoziati il prima possibile".
 
- di Redazione Sky TG24

La guerra sta cambiando: la mappa dei territori riconquistati da Kiev

Negli ultimi giorni le forze ucraine hanno riguadagnato terreno a Sud e a Est del Paese, tra le zone più calde dall'inizio del conflitto. Dal fronte di Kharkiv a quello di Kherson: ecco dove i russi stanno perdendo il controllo del territorio. L'APPROFONDIMENTO
- di Redazione Sky TG24

Guerra Ucraina, nella mappa del Cremlino la ritirata russa da Kharkiv. FOTO

Il Ministero della Difesa di Mosca ha diffuso una cartina aggiornata dell’assetto delle truppe russe sul territorio invaso. Per l'esercito di Putin confermate le perdite che erano state annunciate nelle scorse ore da Zelensky. LE IMMAGINI
- di Redazione Sky TG24

Dal Papa ai leader mondiali: le reazioni al discorso di Putin

Nel suo intervento in tv, il presidente russo ha ribadito che l’invasione del Paese confinante è stata "inevitabile" e ha minacciato sul tema del nucleare. Le sue parole hanno suscitato repliche da tutto il mondo, dall'Ue agli Usa. 
- di Redazione Sky TG24

Russia, cos’è la mobilitazione parziale e le differenze con la mobilitazione generale

Vladimir Putin ha annunciato la nuova mossa per dare nuovo impulso alla guerra in Ucraina. Verranno mobilitati 300.000 riservisti, uomini che hanno già servito nell'esercito, con esperienza di combattimento e specializzazioni militari. Sono esclusi i militari di leva. In caso di mobilitazione generale sarebbero stati invece richiamati alle armi tutti gli uomini in età militare. Il FOCUS
- di Redazione Sky TG24

Putin: "Continueremo a combattere per la nostra patria"

"Combatteremo per la nostra patria, la nostra terra che è l'unica che abbiamo, la nostra libertà, indipendenza e sovranità". Lo ha detto il presidente Vladimir Putin in occasione dei 1.160 anni dalla fondazione dello stato russo. Il capo del Cremlino ha promesso "la difesa e la protezione di cultura e tradizioni, nel nome dei nostri predecessori e dei discendenti, per il bene della Russia, la sua grande storia e il suo grande futuro".
- di Redazione Sky TG24

Von der Leyen: "Pronti a nuove sanzioni contro Mosca"

"Siamo pronti a imporre ulteriori costi economici alla Russia e alle persone e alle entità all'interno e all'esterno della Russia che la sostengono, politicamente o economicamente". Lo ha annunciato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in un'intervista alla Cnn. "Mentre Mosca si muove verso un'economia di guerra piena, proporremo anche ulteriori controlli sulle esportazioni sulla tecnologia civile", ha aggiunto, sottolineando che "il presidente Putin ora sta mostrando la sua debolezza" anche indicendo "falsi referendum sul suolo sovrano ucraino". 
- di Redazione Sky TG24

Lavrov: "Armi Nato uccidono civili in territorio russo"

"Le armi Nato vengono usate dal regime neonazista di Kiev per uccidere i civili nel territorio russo al confine con l'Ucraina". Torna a ribadirlo il ministro degli Esteri di Mosca, Serghei Lavrov, in un'intervista a Newsweek. "Il Pentagono non nasconde di fornire all'intelligence di Kiev le coordinate degli obiettivi", ha denunciato. Il responsabile della politica estera del Cremlino ha poi enfatizzato nuovamente che "Stati Uniti e il Regno Unito erano spaventati dalla prospettiva di un accordo, quindi hanno proibito a Zelensky di intrattenere ulteriori colloqui con Mosca". 
- di Redazione Sky TG24

Turchia "preoccupata": referendum territori occupati "illegittimi"

Il ministero degli Esteri turco ha espresso oggi la sua "preoccupazione" per "i tentativi di indire referendum unilaterali in parti dell'Ucraina sotto il controllo russo". In una nota, Ankara avverte che questa azione "illegittima "non sarà riconosciuta dalla comunità internazionale". La Turchia ha quindi ribadito il suo "sostegno all'integrità territoriale, all'indipendenza e alla sovranità di Kiev dall'annessione illegale della Crimea nel 2014". "Ribadiamo la nostra disponibilità a dare qualsiasi contributo necessario alla soluzione della guerra in corso attraverso negoziati pacifici", ha poi affermato il ministero.
-
 
- di Redazione Sky TG24

Russia, oltre 1.200 arresti nelle proteste anti mobilitazione. FOTO

Dopo che il presidente Putin ha annunciato la "mobilitazione parziale" dei riservisti, è esploso il malcontento. Arresti in tutto il Paese, da Mosca a San Pietroburgo. I biglietti aerei per lasciare il territorio russo intanto vanno verso il tutto esaurito. LE IMMAGINI
- di Redazione Sky TG24

Borrell: "Sul tavolo nuove sanzioni contro la Russia"

Nuove sanzioni Ue contro la Russia sono "sul tavolo". Lo ha anticipato l'Alto rappresentante per la politica estera europea Josep Borrell, che a New York ha convocato una riunione informale dei ministri degli Esteri dei 27. "Inizierò proponendo cosa fare con le sanzioni. E rafforzeremo i nostri contatti con tutti gli Stati del mondo per condividere con loro la nostra forte preoccupazione per questa situazione", ha detto Borrell. 
- di Redazione Sky TG24

Russia, raccolte oltre 289mila firme contro la mobilitazione

Ha già raccolto quasi 290mila firme la petizione online contro la "mobilitazione parziale" ordinata oggi da Putin per la guerra in Ucraina. "Noi cittadini russi, donne e uomini, ci opponiamo alla mobilitazione generale e parziale. Il presidente Vladimir Putin non ha basi legali, ragioni ponderate e ben motivate per annunciarla e non può averne. Nell'attuale situazione di incertezza, non siamo pronti a esporre gli uomini del nostro Paese - fratelli, figli, mariti, padri e nonni - a pericoli morali, morali o fisici", affermano gli autori della petizione secondo Novaya Gazeta Europa. 
- di Redazione Sky TG24

Kirghizistan, Kazakistan e Uzbekistan a cittadini: "Non andate in guerra"

Kirghizistan, Kazakistan e Uzbekistan hanno messo in guardia i loro cittadini dal partecipare alla guerra in Ucraina dopo che Mosca ha approvato un decreto che garantisce la cittadinanza russa agli stranieri che firmano un contratto con le Forze armate di Mosca. Ieri il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin aveva aperto un centro di reclutamento militare per cittadini stranieri presso il centro immigrazione di Sakharovo, situato nella periferia di Mosca. Secondo le statistiche del governo russo, nel 2021 lavoravano in Russia 4,5 milioni di lavoratori provenienti dall'Uzbekistan, 2,4 milioni dal Tagikistan e 920.000 dal Kirghizistan. 
 
- di Redazione Sky TG24

Onu, Borrell (Ue):"Non ci faremo intimidire dalla Russia"

"I ministri devono discutere questa minaccia, ribadire il sostegno all'Ucraina e allertare la comunita' internazionale riguardo l'inaccettabile situazione nella Putin ha messo tutti noi". Lo ha detto Josep Borrell, alto rappresentante dell'Unione europea per gli Affari esteri, incontrando i giornalisti al Palazzo di Vetro, a New York. "E' chiaro - ha aggiunto - che la Russia vuole distruggere l'Ucraina. Non ci faremo intimidire". Un incontro fra i ministri degli Esteri e' in programma per questa sera. 
- di Steno Giulianelli

Trump: "Può scoppiare la Terza guerra mondiale"

Le minacce del presidente russo Vladimir Putin potrebbero portare alla "Terza guerra mondiale". Lo ha detto Donald Trump. "Il presidente russo Putin - ha scritto Trump sulla piattaforma social Truth - sta minacciando l'uso dell'arma nucleare, dicendo 'non e' un bluff'. Il conflitto ucraino non ci sarebbe mai stato, e non sarebbe mai successo se io fossi stato il presidente". "Ma come ho detto chiaramente tempo fa - ha aggiunto - questo potrebbe finire nella Terza guerra mondiale". 
- di Steno Giulianelli

Ong: oltre mille arresti in Russia durante proteste  

Almeno 1.026 persone sono state arrestate oggi in Russia durante manifestazioni spontanee contro la parziale mobilitazione per l'offensiva in Ucraina, annunciata in mattinata dal presidente Vladimir Putin. Secondo l'ong Ovd-Info, le manifestazioni sono avvenute in almeno 38 città del Paese. Queste sono le più grandi proteste in Russia da quelle successive all'annuncio dell'offensiva di Mosca in Ucraina a fine febbraio. 
- di Steno Giulianelli

Borrell: rischio incidente nucleare a Zaporizhzhia alto

"La situazione a Zaporizhzhia è terribile, la centrale nucleare sta funzionando in situazione di precarietà allarmante e il rischio di un incidente nucleare è molto alto". Lo ha detto l'Alto Rappresentante per gli Affari Esteri dell'Ue, Josep Borrell, a margine dell'Assemblea Generale Onu. 
- di Steno Giulianelli