Le Borse e i mercati di oggi, Milano prosegue positiva dopo le banche centrali. DIRETTA

©IPA/Fotogramma

Con Wall Street chiusa, occhi puntati sulla politica monetaria. Dopo che ieri i verbali Fed hanno aperto a una riduzione della stretta sui tassi, oggi le minute Bce hanno mostrato la volontà di decidere in base all'evoluzione dell'inflazione. Ftse Mib su dello 0,6% in linea con gli altri listini europei. Spread a 182 punti con il Btp che rende il 3,67%. Stati Ue divisi al Consiglio Energia, che non ha trovato la quadra sulla proposta di price cap di Bruxelles. Ad Amsterdam il gas supera i 130 euro poi ritraccia

1 nuovo post
Piazza Affari chiude in rialzo dello 0,61% a 24.730 punti in linea con gli altri mercati europei. Con Wall Street chiusa per la festa del Ringraziamento, gli investitori si sono concentranti sulla politica monetaria. Ieri le minute della Federal Reserve hanno aperto spiragli per una possibile riduzione del taglio ai tassi da parte della banca centrale americana mentre in giornata i verbali dell'ultima riunione Bce hanno rivelato come l'Eurotower intenda decidere di volta in volta in base al livello del carovita ma con la possibilità di allentare la stretta se la recessione dovesse peggiorare. Il vicepresidente De Guindos: "Vicini a picco del carovita, calo entro giugno". Poi l'avvertimento sul quantitative tightening: "Riduzione bilancio in arrivo, discussione a dicembre". A tenere banco è stata anche la riunione del Consiglio Ue per discutere sulla proposta di price cap della Commissione, una formula che ha diviso i Paesi membri perchè giudicata da alcuni palliativa e da altri troppo radicale. I ministri dell'Energia non sono riusciti a trovare un accordo e si prospetta quindi un nuovo summit il 13 dicembre. Resta in no degli Stati scettici ma Berlino apre: "Intesa possibile con modifiche". Intanto il prezzo della materia prima ritraccia dopo aver superato in apertura i 130 euro al megawattora. Sull'obbligazionario, spread stabile a 182 punti con il rendimento del Btp al 3,67%. 

Gli approfondimenti:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24
- di Redazione Sky TG24

Milano chiude in rialzo: Ftse Mib +0,61%

La Borsa di Milano chiude in rialzo con il Ftse Mib che sale dello 0,61% a 24.730 punti. 
- di Redazione Sky TG24

Borse europee chiudono in rialzo, Londra piatta

Le Borse europee chiudono in rialzo una sessione priva di grandi spunti, con Wall Street ferma per le festività del Thanksgiving e del Black Friday. La piazza più debole è quella di Londra, dove l'indice Ftse 100 ha segnato un +0,01% a 7.465 punti poiché le perdite del settore tech hanno compensato i guadagni nei titoli di energia e materie prime. A Francoforte il Dax avanza dello 0,79% a 14.541 punti, a Parigi il Cac 40 guadagna lo 0,42% a 6.707 punti e a Madrid l'Ibex sale dello 0,75% a 8.394 punti. Occhi degli investitori puntati sulle minute della Bce, dalle quali si è capito che la Banca centrale europea deciderà se continuare ad alzare i tassi di interesse di volta in volta in base al livello dell'inflazione e allo stato dell'economia. 
 

Fmi: “Guerra e Covid pesano sull’economia, il peggio in arrivo”. Ecco le stime

- di Redazione Sky TG24

Spread Btp-Bund chiude in calo a 182 punti

Chiusura in calo per lo spread tra Btp decennali e omologhi Bund tedeschi. Il differenziale è sceso a 182 punti dai 187 della vigilia, con il rendimento dei titoli italiani in diminuzione al 3,673% dal 3,786%. 
- di Redazione Sky TG24

Gas, Berlino: "Intesa sul price cap possibile con modifiche"

"I capi di Stato si sono accordati sui principi di base per il price cap non tutti sono pienamente compresi nella proposta Ue ma, se lavoriamo a un compromesso a livello di esperti, sono fiducioso che alla fine troveremo l'accordo". Così il segretario di Stato tedesco per l'Economia Sven Giegold al termine del Consiglio Energia straordinario. "E' ovvio che la proposta non verrà approvata così com'è ora perché tutti sono scontenti e non è il tipo di infelicità tipica di un compromesso", ha detto, indicando che "in un corridoio di prezzo dinamico" come richiesto dai leader Ue la soglia del tetto "è solo il punto di partenza". 
- di Redazione Sky TG24

Gentiloni: "Aggiustamento fiscale non ha aiutato crescita"

"Visto che l'aggiustamento fiscale è stato in gran parte ottenuto riducendo gli investimenti, la composizione delle finanze pubbliche non è stata favorevole alla crescita. Questo è uno dei motivi dei deludenti risultati economici dell'Ue nell'ultimo decennio". Lo ha detto il commissario Ue all'Economia Paolo Gentiloni intervenendo all'evento di lancio del 'The Maastricht Dialogues' dell'European Policy Centre. "La bassa crescita ha mantenuto alto il livello del debito, anche quando gli avanzi primari si sono mantenuti per diversi anni", ha aggiunto. 
- di Redazione Sky TG24

Cambi, euro chiude sopra quota 1,04 dollari e su massimi da luglio

L'euro chiude sopra quota 1,04 dollari, sui massimi dall'inizio di luglio, mentre si attesta in calo sullo yen a 144,02. A influire sulle quotazioni della moneta unica sono le aspettative di un ridotto divario dei tassi di interesse tra la Bce e la Fed. I resoconti delle riunioni di politica monetaria dell'Eurotower hanno infatti mostrato che i responsabili politici restano impegnati ad aumentare i tassi di interesse per ridurre l'inflazione mentre i verbali del Fomc suggeriscono che la banca centrale Usa inizierà presto a rallentare il ritmo dei rialzi. Giù il cambio dollaro/yen a 138,34. 
- di Redazione Sky TG24

Piazza Affari, focus titoli 

In una Piazza Affari che mantiene un progresso dello 0,55% a 24.716 punti, bene Tim (+2,3%) sulle indiscrezioni sulla volontà del governo di adottare un controllo pubblico della rete. In salita anche l'energia, in particolare Terna (+2,1%), Snam (+1,4%), Italgas (+1,2%) ed Enel (+2%). Tra i finanziari, in ribasso del 5,2% Banca Generali dopo le voci sulla rinuncia del Leone ad acquistare l'americana Guggenheim. Bpm cede l'1,7%, Intesa è sul +0,6%. Nel risparmio gestito Azimut cede l'1,4% e Banca Mediolanum l'1,3%.Tra le altre blue chip Stellantis guadagna l'1,3% e Recordati il 2,8% mentre viaggiano in rosso Cnh e Moncler. 
- di Redazione Sky TG24

Pnrr, Salvini: "Tante opere e miliardi a rischio"

"Ci sono troppi cantieri e parecchi miliardi a rischio, conto di salvarne il più possibile quindi non voglio fare nomi e cognomi di progetti che sono finanziati sulla carta ma non hanno un progetto e non rispetteranno i tempi previsti". Lo ha detto il vicepremier e ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Matteo Salvini, a margine del Forum Internazionale Dell'Agricoltura e dell'Alimentazione di Coldiretti, sottolineando che "le opere pubbliche del Pnrr dovrebbero essere concluse, rendicontate, finite e inaugurate nel 2026". 
- di Redazione Sky TG24

Ita, Mef prosegue con interlocuzioni

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze è impegnato, sulla privatizzazione di Ita, nelle interlocuzioni con le cordate ammesse nella data room, secondo quanto stabilito dal decreto. "Al Mef non compete esprimere in alcuna modalità, giudizi o valutazioni su eventuali partner aggiuntivi alle cordate ammesse dei quali si legge sulla stampa", recita una nota. Che prosegue: "Unica mission del dicastero di via XX settembre è valutare la migliore proposta economica e industriale per il futuro di Ita e dei suoi dipendenti nel minor tempo possibile". Lufthansa valuta offerta d'acquisto per la compagnia aerea
- di Redazione Sky TG24

Presidenza Ue: "Obiettivo è ok a misure gas con price cap"

"Negozieremo e ci ascolteremo a vicenda perchè c'è l'impegno di tutti gli Stati membri di partecipare a questo duro lavoro: abbiamo il chiaro obiettivo di approvare tutte le misure insieme". Lo ha detto il ministro per l'Industria della Repubblica Ceca, Jozef Síkela, che detiene la presidenza di turno Ue, al termine del Consiglio Energia. "Abbiamo discusso già tanto e il tempo sta finendo", ha evidenziato Síkela parlando con i giornalisti. "Per l'unità e la solidarietà siamo pronti a fare del nostro meglio e sono certo che tutti faranno il lavoro necessario per approvare il 13 dicembre anche il meccanismo di correzione dei prezzi", ha concluso. 
- di Redazione Sky TG24

Pichetto Fratin: "Non approveremo pacchetto gas senza price cap"

"Ho affermato che sia sulle rinnovabili sia su solidarietà e piattaforma per gli acquisti congiunti c'è un punto di mediazione ma le approvazioni arriveranno insieme su tutti e tre i fronti, compreso quello su cui in questo momento non c'è l'accordo, ovvero il price cap". Lo ha detto il ministro dell'Ambiente e della sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin, al termine del Consiglio straordinario Energia. "Anche l'Italia ha chiesto che non ci fosse lo spacchettamento dei tre temi", ha detto Pichetto Fratin. 
- di Redazione Sky TG24

Pichetto Fratin: "Criteri per price cap Ue sono la chiave per l'ok"

Sul price cap "non è una questione di numero, è una questione di criteri". Lo ha detto il ministro dell'Ambiente e della sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin, ribadendo che "così com'è nella proposta della Commissione il price cap non sarà approvato da Roma". "Può anche non esserci il numero ma è il criterio che determina qual è il tetto, dove intervenire. Si tratta di trovare una convergenza. Nelle ipotesi che ho fatto al tavolo ho detto che possiamo anche fare a meno di fissare una soglia se i criteri sono chiari per raggiungere l'obiettivo di intervenire evitando la speculazione e l'esplosione dei prezzi del gas", ha evidenziato.
- di Redazione Sky TG24

Manovra, Mit: "Tre mld in più anni per Statale jonica"

Stop agli aumenti delle multe e finanziamenti ad hoc per alcune opere rilevanti come la Torino-Lione e la SS106: in particolare, nell'ultimo caso è previsto un finanziamento pluriennale di 3 miliardi di euro per l'ammodernamento e la messa in sicurezza dell'arteria nel tratto ricadente nella Regione Calabria, "un risultato storico dopo anni di richieste inascoltate". Lo annuncia il Mit guidato da Matteo Salvini, vantando "risultati concreti che vanno nella direzione indicata nel programma elettorale". 
- di Redazione Sky TG24

Manovra, De Palma: "Governo non può pensare di fare da solo"

"Non possono pensare di fare da soli. Il ministro Urso ci convochi su industria e manovra". Lo ha detto Michele De Palma, segretario generale della Fiom Cgil. "Abbiamo chiesto unitariamente un incontro al ministro Urso sull'industria e a oggi non c'è ancora l'apertura di un confronto. Il governo ci convoca soltanto per le emergenze industriali, dettate dalla crisi. Sono sordi alle domande dei metalmeccanici sull'industria", ha aggiunto De Palma. Che ha concluso: "Non possiamo avere l'ennesima manovra senza nessun confronto. C'è una situazione di totale scollamento". 
- di Redazione Sky TG24

Codice Appalti, Salvini: "In 15 giorni in Cdm, sarà più snello"

"Nei prossimi 15 giorni avrò l'onere e l'onore di portare all'approvazione del Consiglio dei ministri il nuovo codice degli appalti,  che ho dato indicazioni sia il più semplificato, sburocratizzato, veloce e snello possibile". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, intervenendo al XX Forum internazionale dell'Agricoltura e dell'Alimentazione di Coldiretti. "Già vedo sullo sfondo le obiezioni perché se si prevede un codice testo troppo pratico si aiuta il malaffare: io penso che sia vero l'esatto contrario, cioè che la corruzione prospera nell'eccesso di burocrazia", ha aggiunto Salvini. 
- di Redazione Sky TG24

Nutriscore, De Castro: "Tolto da Agenda Ue. Rinvio a 2024"

"La Commissione Ue ha tolto dall'agenda per i prossimi mesi la proposta legislativa sull'etichettatura europea nutrizionale, che comprende tra l'altro il famigerato Nutriscore". Così l'europarlamentare Paolo De Castro, a margine del XX Forum della Coldiretti a Roma. "Una notizia estremamente positiva" perchè si arriva al 2024, per scadenza dell'attuale legislatura a fine 2023 e elezioni l'anno dopo. "Questa Commissione e questo Parlamento non potranno proporre nè portare a temine nulla che riguardi etichettatura nutrizionale. Di fatto avremo più tempo per convincere che il Nutriscore non va bene", ha concluso De Castro. 
- di Redazione Sky TG24
- di Redazione Sky TG24

Borse europee proseguono in rialzo dopo minute Bce

Le Borse europee proseguono in rialzo dopo la diffusione dei verbali dell'ultima riunione di politica monetaria della Bce. Nelle minute si legge che "il futuro percorso dei tassi dovrebbe basarsi sull'evoluzione delle prospettive dell'inflazione e dell'economia, secondo un approccio basato sulle singole riunioni". Londra segna +0,1%, Francoforte guadagna lo 0,87%, Parigi avanza dello 0,44% e Madrid dello 0,72%. A Piazza Affari l'Ftse Mib sale dello 0,21%. 
- di Redazione Sky TG24