Covid, news. Bollettino del 30 marzo: 16.017 casi. Tasso positività al 5,3%. 529 morti

©Fotogramma

I tamponi risalgono a 301.451, abbassando notevolmente l'indice Rpt. Salgono di 68 unità i ricoveri nei reparti ordinari, tornano a calare (-5) quelli in terapia intensiva. Il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà un'ordinanza che dispone, per arrivi e rientri da Paesi dell'Ue, test in partenza, quarantena di 5 giorni e ulteriore tampone alla fine dei 5 giorni. Draghi vaccinato insieme alla moglie

1 nuovo post
Secondo l'ultimo bollettino sul coronavirus, i contagi registrati nelle ultime 24 ore in Italia sono 16.017 su 301.451 tamponi effettuati. Bisogna considerare però che dal conteggio mancano i dati della Sicilia, che per problemi organizzativi li comunicherà nel bollettino successivo. Le vittime sono 529. Il rapporto positivi-tamponi è al 5,3%. Sono 68 in più i ricoveri nei reparti ordinari, mentre tornano a calare dopo diverse settimane i ricoveri in terapia intensiva: sono 5 in meno in 24 ore (BOLLETTINO - MAPPE - LE GRAFICHE). 
Ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza che dispone, per arrivi e rientri da Paesi dell'Ue, test in partenza, quarantena di 5 giorni e ulteriore tampone alla fine dei 5 giorni. 
Intanto in giornata il presidente del Consiglio Mario Draghi e la moglie Maria Serenella Cappello si sono sottoposti oggi alla vaccinazione anti-Covid nell'hub della stazione Termini, a Roma. In mattinata il premier ha firmato anche l'appello per un nuovo Trattato internazionale per la preparazione e la risposta alle pandemie. 
Sicilia, dati falsi su tamponi e positivi: tre arresti. Indagato l’assessore alla Salute Razza, che poi si dimette (LEGGI L'APPROFONDIMENTO). 
 

Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Il liveblog di oggi termina qui. Per tutti gli aggiornamenti segui il nuovo live di mercoledì 31 marzo

- di Daniele Troilo

Vaccini, Toti: "Azzeccagarbuglismo Paese frena velocità"

"Spesso si guarda oltre Oceano, a Israele, alla Gran Bretagna e diciamo 'perché loro camminano così veloci e noi andiamo così lenti'. Camminano così veloci perché sono in grado di coinvolgere tutte le categorie in un grande sforzo nazionale mentre in Italia auspichiamo tutto questo e poi l'azzeccagarbuglismo del nostro Paese molto spesso lo frena mentre lo auspica. Noi siamo qui per dire che se si vuole si può fare". Lo ha detto il governatore della Liguria Giovanni Toti oggi all'apertura del primo punto di vaccinazione in farmacia a Genova.
- di Daniele Troilo

Ennesimo record di morti in Brasile,3.780 in 24 ore

Ancora un tragico record di morti per Covid-19 in Brasile. Nelle ultime 24 ore, le vittime sono state 3.780 ed i contagi 84.494. Lo rivela il Consiglio nazionale delle segreterie di salute (Conass). Quella odierna è la cifra giornaliera riferita alle vittime più alta dall'inizio della pandemia. Il bilancio totale sale pertanto a 317.646 morti e 12.658.109 casi accertati. 
- di Daniele Troilo

Grecia, nuovo record di casi; si punta su test di massa

La Grecia ha registrato un nuovo record di nuovi casi di coronavirus: sono stati 4.340 nelle ultime 24 ore. Nel bollettino di lunedì erano stati 1.724, ma con molti meno tamponi. Ad ogni modo, gli ospedali del Paese sono quasi pieni, in particolare i reparti di terapia intensiva, e il governo è stato costretto a varare misure di contenimento più restrittive. Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 72, portando il numero totale a 8.017. L'esecutivo punta su una campagna di test di massa sperando che possa aiutare il sistema sanitario a controllare la diffusione del virus nelle prossime settimane. 
 
- di Daniele Troilo

Germania, Spahn: "Obiettivo non cambia, tutti vaccinati entro l'estate"

"Se gli impegni di consegna sono mantenuti e tutti i vaccini ricevono le approvazioni come previsto" allora si sarà in grado di vaccinare la popolazione "entro la fine dell'estate", senza cambiare la tempistica vaccinale già approvata: lo ha detto il ministro della Salute Jens Spahn. "Posso solo espressamente pregare gli over 60 di prendere sul serio questa offerta di vaccinazione" con AstraZeneca, mentre i più giovani "potranno decidere, insieme al medico vaccinatore, di essere vaccinati con AstraZeneca a discrezione del medico sulla base di un'analisi del rischio individuale dopo un'attenta informazione". 
- di Daniele Troilo

Landini: "Covid insegna che sanità divisa per regioni è follia"

"Non so quali siano i criteri scelti dalle regioni, quello che sta venendo fuori però è che avere un sistema sanitario diviso per regioni è una follia. Quello che ci insegna questa pandemia è non solo che l'autonomia differenziata non serve, ma un sistema sanitario se vuol dare diritti a tutti deve avere delle regole comuni". Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, a Di Martedì su La7. 
 
- di Daniele Troilo

Vaccino, Landini: "Serve legge che obblighi personale sanitario"

"Credo che il governo debba fare una legge sull'obbligo di vaccinazione per il personale sanitario. Noi stiamo trattando con Orlando per vaccinare nei luoghi di lavoro nel rispetto delle regole" Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, a Di Martedì su La7.
 
- di Daniele Troilo

Pasqua in zona rossa, viaggi all'estero e spostamenti: cosa si può fare e cosa no

Dal divieto di raggiungere altre regioni alla possibilità di fare vacanze fuori dall'Italia. Ecco tutte le regole per chi intende spostarsi, non solo durante il periodo pasquale. Federalberghi protesta: "Non comprendiamo come sia possibile autorizzare i viaggi oltre confine e invece impedire quelli in Italia". LA GALLERY
- di Daniele Troilo

Vaccino, Merkel: "Si gestisce situazione solo con trasparenza"

"So che tutto questo crea insicurezza. Ma è soprattutto la trasparenza a rappresentare la migliore opportunità per gestire la situazione". Lo ha detto Angela Merkel al termine della riunione con i Laender sul nuovo caso AstraZeneca, per il cui vaccino l'ente regolatore tedesco (Stiko) e diverse città, tra cui Monaco e Berlino, hanno limitato la somministrazione agli over 60, dopo l'emersione di alcuni rari casi di trombosi cerebrale soprattutto in donne sotto i 55 anni (a fronte di 2,7 milioni di vaccinazioni complessive con AstraZeneca registrate dal Robert Koch Institut).  "Per questo credo che sia questa la strada della trasparenza quella che porta alla fiducia dell'utilizzo di AstraZeneca, anche se non è possibile sottacere l'insicurezza", ha aggiunto la cancelliera.
- di Daniele Troilo

Vaccino, Merkel: "Mi farò vaccinare anche con AstraZeneca"

"In effetti può essere che tra poco toccherà anche a me, e nel caso mi faccio vaccinare anche con il siero AstraZeneca". Lo ha detto Angela Merkel rispondendo a una domanda alla conferenza stampa seguita a una riunione con i governatori dei Laender e i ministri alla Salute dopo che alcune città, tra cui Berlino e Monaco, hanno limitato la somministrazione del siero anglo-svedese solo agli over 60 - ma con eccezione anche ai più giovani appartenenti ai gruppi più a rischio e dopo attenta analisi medica - dopo alcuni casi di trombosi cerebrale accaduti in Germania in relazione alla vaccinazione. Al suo fianco, il ministro alla Sanità Jens Spahn ha comunque definito "senza dubbio una battuta d'arresto" la vicenda dei casi di trombosi avuti quasi esclusivamente in donne di età inferiore ai 55 anni. Tuttavia, ha aggiunto, "a questo punto gli over 60 potranno essere vaccinati con maggiore velocità, ed è importante proteggere i più anziani in questa terza ondata" della pandemia da coronavirus. Ancora a detta di Spahn, il siero AstraZeneca "è molto efficace proprio con le persone più vecchie". 
- di Daniele Troilo

Berlinguer in isolamento conduce #cartabianca da casa

Bianca Berlinguer conduce #cartabianca, in onda su Rai3, da casa. "Questa sera, lo state vedendo tutti, c'è una novità", ha spiegato la giornalista in apertura di puntata. "Non sono in studio come sempre, ma andrò in onda dal soggiorno di casa mia, perché anche a me è capitato, come a tanti italiani, di entrare in contatto con una persona positiva e dunque sarò in isolamento ancora per alcuni giorni". In studio Enrico Lucci e Simona Ventura, mentre gli altri ospiti sono in collegamento.
- di Daniele Troilo

Vaccino, Merkel su AstraZeneca: "Cruciale questione fiducia"

"C'è anche la questione della fiducia. Dobbiamo poterci fidare dei vaccini. Per questo aspettiamo ogni volta la loro approvazione anche da parte delle autorità come l'Ema, perché è necessario ridurre al massimo i rischi. La fiducia nasce anche dal fatto che ogni caso sospetto viene analizzato in profondità e capito". È quanto ha detto Angela Merkel al termine di una nuova riunione con i governatori dei Laender dopo il caso dello stop ad AstraZeneca per gli over 60 a Berlino, Monaco, Brandeburgo e in altre città tedesche dopo che sono emersi 31 casi di trombosi cerebrali legati temporalmente alla somministrazione del siero anglo-svedese. Nondimeno "sappiamo che vaccinare è il mezzo più importante per mettere fine alla pandemia", ha detto ancora la cancelliera, "e sappiamo che è una grande fortuna che ci siano tanti vaccini. Non siamo di fronte alla domanda 'AstraZeneca o nessun vaccino', perché ne abbiamo diversi". A detta di Merkel, ad un certo punto "sarà chiaro con quali vaccini si raggiungerà la piena immunizzazione". La cancelliera ha anche spiegato che si faranno "cambiamenti alla distribuzione per quanto riguardo le modalità della campagna a livello di governo federale e dei Laender". 
- di Daniele Troilo

Irlanda verso l'uscita graduale dal lockdown

L'Irlanda inizierà il 12 aprile a revocare per gradi il lockdown in vigore da tre mesi. Lo ha annunciato il primo ministro Micheal Martin, anche se molte delle restrizioni - ha sottolineato - rimarranno in vigore fino a maggio. "Intensificando in modo significativo il programma di vaccinazione, godremo di una libertà molto maggiore nel corso dell'estate", ha detto. L'Irlanda è entrata nel suo terzo lockdown alla fine di dicembre, chiudendo ristoranti, pub e negozi non essenziali e chiedendo alle persone di rimanere a casa o limitare i viaggi non essenziali entro un raggio di cinque chilometri. A partire dal 12 aprile, le persone potranno viaggiare di nuovo liberamente all'interno della loro contea. Due famiglie potranno incontrarsi all'aperto e alcuni lavori di costruzione sospesi riprenderanno. Gli alunni hanno già iniziato a tornare in classe in modo graduale a marzo, ma le scuole dovrebbero essere completamente aperte entro il 12 aprile. 
- di Daniele Troilo

Sicilia, legale Razza: "No allo sciacallaggio politico"

"No allo sciacallaggio politico. Questa è una vicenda che avrà pesanti strascichi personali, politici e sociali. Basterebbe conoscere la norma per evitare errori. Sui ritardi Razza è intervenuto, rimuovendo alcuni dirigenti". Così l'avvocato Enrico Trantino, legale dell'assessore alla Salute della Regione Siciliana, Ruggero Razza, intervenendo alla trasmissione 'Prima linea' dell'emittente televisiva Telecolor. 
- di Daniele Troilo

AstraZeneca, Merkel: "Seguiamo raccomandazioni esperti"

La commissione permanente per i vaccini (Stiko) "ha deciso di modificare le sue raccomandazioni su AstraZeneca sulla base di casi molto rari, ma gravi, relativi a trombosi cerebrali, casi che non possiamo ignorare. Per questo il governo e i Laender hanno deciso di seguire le raccomandazioni della commissione". Lo ha detto AngelaMerkel al termine di un vertice con i governatori dei Laender, i rispettivi ministri alla Sanità e il titolare alla Salute del governo federale, Jens Spahn, riferendosi alla decisione della Stiko di limitare la raccomandazione per la somministrazione di AstraZeneca alle persone superiori ai 60 anni, anche se si potrà continuare a vaccinare con il siero anglo-svedese anche i più giovani nel caso appartengano ai gruppi più a rischio.
 
- di Daniele Troilo

Friuli Venezia Giulia, Fedriga: "Per imprese alternativa non è assistenzialismo"

Di fronte a imprese che chiudono "se l'alternativa è l'assistenzialismo sarà un dramma non per qualche mese ma per decenni. O entriamo nella logica che lo scopo è far sopravvivere più imprese possibili per una prospettiva di futuro, non solo a quell'impresa ma al Paese, o sarà un dramma. Altro che reddito di cittadinanza, non avremo soldi per darne a nessuno". Lo ha affermato il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ospite di "Stasera Italia" su Rete4, replicando al sindaco di Bergamo Giorgio Gori che aveva parlato di reddito di cittadinanza a favore di imprenditori costretti a rinunciare. "Partiamo - ha precisato ancora Fedriga -  da una base totalmente sbagliata: se la soluzione per un'impresa che chiude non è far sopravvivere l'impresa ma dare l'assistenza a chi quella impresa la chiude, va in rovina il Paese. Anche quando si dice che non ci sono soldi per aiutare io penso che sia più lungimirante per le casse dello Stato tutelare la sopravvivenza di imprese e piccole imprese, perché così nei prossimi anni quando cominceranno a lavorare, cominceranno anche a pagare le tasse e fare introiti per lo Stato". "Oggi -  ha concluso Fedriga - dobbiamo impostare una politica di salvaguardia delle imprese e domani di sviluppo di quelle imprese. Se oggi quelle imprese muoiono non avremo di che costruire l'Italia del post pandemia". 
- di Daniele Troilo

Fonti Lega: impegno per riaperture in sicurezza ad aprile

“Ministri della Lega, sindaci e governatori al lavoro perché sia possibile, già da aprile, ovviamente nelle città con la situazione sotto controllo, un ritorno al lavoro, allo sport, alla vita. È necessario correre su vaccini e cure domiciliari ma bisogna prepararsi al ritorno alla normalità". È quanto si apprende da fonti della Lega.
- di Daniele Troilo

Vaccino anti Covid agli over 70, prenotazione e quando si inizia regione per regione

Dopo gli over 80 e le categorie fragili, iniziano le somministrazioni alla popolazione tra i 70 e i 79 anni. Dalla Valle D’Aosta alla Campania: come si sta procedendo

- di Daniele Troilo

Pubblicata ordinanza viaggi, in vigore da domani

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale l'ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, che stabilisce l'obbligo di tampone prima di partire per un Paese dell'Unione Europea, e di 5 giorni di quarantena al ritorno, con successivo tampone finale. L'ordinanza sarà quindi in vigore da domani, con validità fino al 6 aprile, il giorno dopo Pasquetta.
- di Daniele Troilo

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.