Covid, notizie. Il bollettino del 25 febbraio: 19.886 casi su 353.704 tamponi. 308 morti

Tasso di positività al 5,6%. I ricoveri ordinari aumentano di 40 unità, quelli in terapia intensiva di 11. È iniziato al ministero dello Sviluppo economico l'incontro tra il ministro Giancarlo Giorgetti e il presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi. Sul tavolo, la possibilità di produrre i vaccini anti-Covid in Italia. AstraZeneca promette che consegnerà oltre 5 milioni di dosi entro marzo e punta a 20 milioni di dosi per il secondo trimestre

1 nuovo post
In netta crescita la curva epidemica in Italia: i nuovi casi sono 19.886, mai così tanti dal 9 gennaio (ieri erano 16.424). In lieve aumento i tamponi, 353.704, il tasso di positività sale dal 4,8 al 5,6%. I decessi sono 308 (ieri 318). Ancora in salita le terapie intensive, +11, e i ricoveri ordinari crescono di 40 unità (IL BOLLETTINO - LE GRAFICHE - LE MAPPE). La Lombardia supera i 4.000 casi, quasi 1.000 a Brescia. Incontro governo-regioni sulle nuove misure anti contagio. Secondo la ministra delle Autonomie Mariastella Gelmini, "occorre evitare il lockdown. Il sistema a fasce resta valido". Comunicazioni di Speranza sulle nuove misure per il contrasto al Covid-19: "Non ci sono le condizioni per allentare le restrizioni, rischi dalle varianti del Covid. Dpcm varrà dal 6 marzo al 6 aprile". Sul fronte vaccini, Astrazeneca promette una nuova fornitura di dosi, mentre Moderna prepara un siero efficace contro la variante sudafricana. Johnson and Johnson produrrà negli Usa un vaccino da una sola dose. Oltre 2.500.000 morti di Covid nel mondo.
GUARDA LA PUNTATA DE "I NUMERI DELLA PANDEMIA": I PARTE - II PARTE

Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Steno Giulianelli

Il liveblog termina qui. Per tutti gli aggiornamenti segui il nuovo live di venerdì 26 febbraio

- di Daniele Troilo

Brescia, sindaco: "Situazione in provincia molto critica"

"Nel nostro territorio si fa un forte tracciamento - ha spiegato Emilio Del Bono -, con un numero di tamponi più elevato che nelle altre province, ma abbiamo numero di positivi che sta crescendo e inizia a crescere il numero di ricoverati". LA NOTIZIA
- di Daniele Troilo

Alessandria, riapre la ludoteca dopo oltre un anno

Dopo oltre un anno il Comune di Alessandria riapre i locali della ludoteca. "È un piccolo ma significativo, e si spera gradito, passo verso il recupero di una normalità di cui sentiamo forte bisogno. Soprattutto i bambini e le loro famiglie", sottolinea l'assessore comunale alle Politiche giovanili, Cherima Fteita. La ludoteca comunale "C'è Sole e Luna" aveva continuato con le attività online, organizzando laboratori e letture teatrali a distanza, ma lo spazio fisico di via Verona era rimasto chiuso.
- di Daniele Troilo

Palermo: controlli nel quartiere Zen, multe e 2 arresti

Controlli straordinari nel quartiere Zen di Palermo per verificare il rispetto delle norme anti Covid. Il bilancio è di due arresti, due attività commerciali sequestrate e quattro persone multate per il mancato rispetto delle norme antiassembramento. In manette sono finiti, per furto aggravato, G.C., 57 anni e E.Q., di 31, entrambi palermitani. I tecnici Enel hanno accertato che un negozio di alimentari e una macelleria senza licenze erano state allacciate abusivamente alla rete elettrica cittadina. I due esercizi commerciali sono stati sequestrati. In altri negozi sono stati trovati lavoratori in nero. Complessivamente le multe ammontano a 25 mila euro. Oltre cento le persone controllate e 30 i veicoli, uno dei quali è stato sequestrato. Nel corso di un precedente sopralluogo, due persone erano state denunciate per oltraggio e resistenza: si erano opposte con violenza ai controlli dei militari.
- di Daniele Troilo

Sardegna, Solinas: "Vero tema è Stato non riesce approvvigionare"

"Queste sono delle statistiche, sono francamente poco affidabili. Così il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, ospite del programma 'Monitor', in onda su Videolina, sul fatto che per quanto riguarda i vaccini le più recenti statistiche indicano la Sardegna come penultima in fatto di somministrazione. Solinas ha ricordato che alla partenza della campagna vaccinale nell'isola i vaccini arrivarono in ritardo e "sembrava che fossimo gli ultimi" ma appena sono arrivati in quantità sufficiente "abbiamo scalato rapidamente le posizioni". Il numero uno dell'esecutivo sardo ha aggiunto: "Il tema vero è che lo Stato non riesce ad approvvigionare le quantità necessarie a rispettare le tempistiche del piano vaccinale". Attualmente "abbiamo attivato 26 punti vaccinali ospedalieri ambulatoriali e ne abbiamo altri 34 negli ambulatori. Quindi abbiamo una potenza di fuoco veramente importante". Il presidente ha poi spiegato che in questo momento "ho circa 7.700 vaccini Pfizer e 9mila di AstraZeneca". Mentre in Sardegna, nella prima fase, quella riguardante il personale sociosanitario e gli over 80 "avremmo avuto bisogno di oltre 225mila dosi".
- di Daniele Troilo

Usa: ok a conservazione vaccino Pfizer in normali freezer

Via libera dell'amministrazione americana alla conservazione dei vaccino Pfizer in normali congelatori. È una mossa che il presidente Joe Biden avava anticipato per allargare la platea dei centri idonei alla somministrazione dei vaccini. Il siero Pfizer può essere conservato in normali freezer per un massimo di due settimane.
- di Daniele Troilo

Sardegna, Solinas: "Nuova ordinanza 'passaporto sanitario' Sardegna"

Il tema del 'passaporto sanitario' per entrare in Sardegna ritorna in primo piano: "Auspichiamo, con questo governo, di trovare maggiore condivisione", ha affermato il presidente della Regione, Christian Solinas, ospite del programma 'Monitor', in onda su Videolina. Solinas ha ricordato l'ordinanza firmata all'inizio della scorsa estate, impugnata dal precedente governo e poi annullata dal Tar. "Perché si riteneva che richiedere una certificazione di negatività fosse un atto contrario alla libera circolazione delle persone - ha ricordato il presidente sardo - Noi abbiamo sempre detto che si tratta di un atto di verifica e tutela della salute dei sardi e dei viaggiatori, che non impedisce la circolazione di chi è sano, ma tutela la salute pubblica in Sardegna". Con il nuovo governo si auspica "di trovare una maggiore condivisione, ho già pronta un'ordinanza sulla quale ho chiesto l'intesa al ministro Speranza", e ora si attende una risposta. 
- di Daniele Troilo

Draghi a vertice Ue: accelerare sui vaccini. Aziende inadempienti non vanno scusate

Il premier al vertice con gli altri Paesi membri ha sollecitato un'accelerazione sui farmaci anti-Covid. "Per rallentare la corsa delle mutazioni - ha osservato - occorre aumentare le vaccinazioni". LA NOTIZIA
- di Daniele Troilo

Vaccino. Von der Leyen: "Chi esporta ha rispettato impegni"

"Il 95% delle esportazioni di dosi dall'Unione europea avviene da parte di Pfizer, mentre la quota restante sono sostanzialmente dosi di Moderna" e "entrambe le aziende stanno rispettando gli impegni del contratto" con l'Ue, mentre "con AstraZeneca, com'è noto, ci sono margini di miglioramento". Lo ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, al termine del video summit con i leader Ue. 
 
- di Daniele Troilo

Michel: "Adattare strategia a nuove varianti"

"Per affrontare le nuove varianti" del Covid-19 "dobbiamo adattare la nostra strategia, continuando a identificare le mutazioni il prima possibile" e per questo è necessario "migliorare la nostra capacita' di sequenziamento" dei test positivi. Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, al termine del videosummit con i leader Ue. L'opera di monitoraggio delle mutazioni di coronavirus "è la chiave degli sforzi" per limitare il rischio e "dobbiamo continuare a investire nella ricerca per aggiornare i nostri vaccini, ove necessario", ha concluso Michel. 
- di Daniele Troilo

Vaccino, cancelliere austriaco: "Ampio fronte 'passaporto verde Ue'"

Al termine del videoincontro con i leader Ue, il cancelliere austriaco Sebastian Kurz (OeVP) si è detto "contento che vi sia un ampio fronte di sostegno all'idea di un passaporto verde tra gli Stati membri dell'Ue, ora si tratta di attuarlo il più rapidamente possibile". "Vogliamo tornare alla normalità il più rapidamente possibile, riavere la nostra vita come prima e il massimo della libertà - ha detto Kurz -. Finché esistono la pandemia e il virus, dobbiamo solo affidarci ad una rete di sicurezza, tramite una vaccinazione, una positività superata che dia immunità oppure essere sottoposti a continui tamponi". 
- di Daniele Troilo

Vaccini, Salvini: applicare 'modello Genova' a produzione


"Il modello Genova, applicato anche alla produzione farmaceutica e vaccinale, penso potrebbe essere una risposta". L'ha detto  a 'Tg2Post' su Rai2, il leader della Lega, Matteo Salvini chiedendo "meno burocrazia, tasse e vincoli" per le aziende farmaceutiche. E ha aggiunto: "In molti mi chiedono: 'Perche' non ci hanno pensato nei mesi passati? Non lo so, chiedetelo a Conte e ad Arcuri. Noi siamo qui da una settimana e penso che in una settimana il cambio di passo sia evidente". 

- di Redazione Sky TG24

Abruzzo chiede più vaccini al governo

La Regione Abruzzo ha chiesto più vaccini al Governo: lo hanno detto a Chieti il presidente della Giunta Marco Marsilio e l'assessore alla sanità Nicoletta Verì a margine dell'inaugurazione in ospedale di 13 posti di terapia sub intensiva. "Abbiamo chiesto più vaccini come altre Regioni e territori che stanno nelle nostre condizioni - ha detto Marsilio - Se la tesi è che dove c'è la variante, che sta circolando in maniera più diffusa, che moltiplica i contagi e che rischia di mettere anche a repentaglio il piano vaccinale, e bisogna adottare provvedimenti eccezionali, tra i quali incrementare e accelerare la vaccinazione, come lo ha richiesto l'Umbria, e credo che abbia ragione la mia collega Tesei a richiederlo per l'Umbria, noi abbiamo la stessa situazione, quantomeno nelle province di Chieti e Pescara. E quindi se da parte del governo e del Commissario ci fossero le condizioni per soddisfare la richiesta di chi sostiene questa tesi, che noi condividiamo, che aumentare la vaccinazione nei luoghi dove è più grave il virus è opportuno, è chiaro che l'Abruzzo  rientrerebbe in questo piano, e non capirei  un eventuale differenza di trattamento  vista la condizione  con cui stanno le province dell'area metropolitana di Chieti Pescara". "Abbiamo chiesto in una conferenza Stato Regioni - ha detto dal canto suo la Verì - di poter avere più vaccini: il problema non è i tamponi, ma avere i vaccini che risultano essere l'arma più importante per combattere questa pandemia".
- di Daniele Troilo

Salvini: "Riaperture a Pasqua? Sì nelle zone gialle"

A Pasqua si potrebbero riaprire alcune attività? Assolutamente sì, nelle zone gialle dove non c'è emergenza sanitaria, se si può andare a pranzo lì, con le stesse limitazioni e restrizioni si può andare anche a cena". Così ha risposto il leader della Lega, Matteo Salvini, ospite di 'Tg2Post' su Rai2. E ha aggiunto: "Pasqua è tra un mese e mezzo, iniziamo a combattere adesso con il piano vaccinale. Aggiungo le terapie a domicilio, queste varianti non fanno più morti ma sono più contagiose, quindi gli italiani vanno curati a casa. Bisogna investire sulle terapie domiciliari come fa il Piemonte".
- di Daniele Troilo

Scuola: Marche, da marzo vaccino AstraZeneca a personale

Dal primo marzo nelle Marche avvio delle vaccinazioni con vaccino AstraZeneca per il personale della scuola che riguarderanno "tutte le figure professionali della scuola senza limiti né di età né di residenza". Lo fa sapere l'Ufficio scolastico regionale. Di vaccinazioni si è parlato nella riunione nel Tavolo di confronto convocato dall'Usr, cui hanno partecipato anche l'assessore regionale Filippo Saltamartini e i rappresentanti di Upi e Anci, "per analizzare la situazione generale dell'andamento pandemico nell'ambito scolastico e assumere le decisioni conseguenti. Nelle Marche - secondo la rilevazione di oggi dopo i primi dati estratti il 17 febbraio su informazioni inserite dalle istituzioni scolastiche nella piattaforma predisposta dal sistema informativo dell'Ufficio scolastico regionale - sono salite a 333 le classi delle scuole di ogni ordine e grado, statali e paritarie, attualmente poste in quarantena dall'autorità sanitaria in tutta la regione Marche. Le classi interessate rappresentano il "3,19% delle 10.492 sezioni e classi censite, dalla scuola dell'infanzia alle secondarie di secondo grado". Sulla base di questi dati, la Regione - si è appreso in serata - si appresta a licenziare domani un'ordinanza che dispone la Didattica a distanza al 100% per tutte le scuole superiori delle Marche e anche per le classi seconde e terze medie degli istituti nelle province di Ancona e di Macerata. 
- di Daniele Troilo

Vaccini, Salvini: bene Draghi, stiamo lavorando bene

"Bravo Draghi, confidiamo che possa portare piu' Italia in Europa. Al di la' delle etichette, qualcuno ha sbagliato sui vaccini promessi e non arrivati, quindi stiamo agendo su due fronti: il ministro Giorgetti ha convocato le aziende per una produzione italiana del vaccino, per una sovranita' farmaceutica diciamo cosi', e nello stesso tempo Draghi richiamava l'Europa alle sue responsabilita'. Tenere alto il nome dell'Italia in Europa significa questo. Penso stiamo lavorando bene". Cosi' il leader della Lega, Matteo Salvini rispondendo a una domanda se il premier Draghi stia imponendo un cambio di passo sulle vaccinazioni, ospite di 'Tg2Post' su Rai2. 
- di Redazione Sky TG24

Stefani: più diseguaglianze da Covid, atenei presidio

"La pandemia ha accentuato le diseguaglianze e le prime a farne le spese sono state le persone con fragilita', che hanno subito piu' di tutti l'impatto dell'isolamento. E' oggi quindi di grande valore e assolutamente condivisibile l'intervento della rettrice della Sapienza, Antonella Polimeni, per l'inaugurazione dell'anno accademico 2020-2021. Si dimostra come l'Universita' - luogo di formazione e
di costruzione del sapere e del futuro - sia un presidio imprescindibile nella lotta contro le discriminazioni. Gli atenei sono un alleato prezioso in questa battaglia di civilta' che ci deve vedere tutti uniti e che, ancor piu' in questi tempi, e' la sfida del futuro". Cosi' il ministro per le Disabilita' Erika Stefani, commentando la prolusione della Rettrice, dal titolo "Diseguaglianze, mobilita' sociale e istruzione: quale ruolo per l'Universita'?", per la cerimonia a La Sapienza.
- di Redazione Sky TG24

Von der Leyen, vaccineremo 70% europei adulti a fine estate 


"Siamo fiduciosi di poter raggiungere il nostro obiettivo a fine estate di vaccinare il 70% della popolazione europea adulta, si tratta di 255 milioni di cittadini della Ue, e se guardiamo ai dati previsti questo è un obiettivo che siamo certi di poter realizzare". Cosi' la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen nel corso della conferenza stampa. 
- di Redazione Sky TG24

Merkel, tutti d'accordo su passaporti vaccinali in Ue

"Tutti hanno concordato sul fatto che serva un documento digitale che certifichi il vaccino" e che sia "compatibile" nei diversi paesi europei. Lo ha detto Angela Merkel, dopo il consiglio europeo informale sul Covid, incontrando la stampa a Berlino. "Ci aspettiamo che siano pronti per l'estate", ha anche spiegato. Ma non succedera' che non si possa viaggiare senza, ha aggiunto, "una decisione politica a riguardo non e' stata presa", ha sottolineato, ricordando che i bambini non possono vaccinarsi ancora contro il covid.
- di Redazione Sky TG24

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.