Covid, le news. Contagi tornano sopra quota 20mila, 253 morti. Presentata bozza Dpcm

Inviata alle Regioni la bozza del nuovo decreto che sarà in vigore dal 6 marzo al 6 aprile: parrucchieri chiusi in zona rossa, misure in vigore anche a Pasqua. Il bollettino del 26 febbraio: 20.499 nuovi casi, i morti sono 253. Il tasso di positività sale al 6,3%. Aumentano di 35 unità i ricoveri ordinari, di 26 quelli in terapia intensiva. Rt sopra 1 in dieci regioni. Piemonte, Lombardia e Marche in zona arancione, Basilicata e Molise in rosso. Al summit europeo intesa per il via libera ai passaporti vaccinali

1 nuovo post
Parrucchieri e barbieri chiusi in zona rossa, stop a fiere e discoteche anche in zona bianca, via libera a cinema e teatri dal 27 marzo: sono queste alcune delle misure previste nella bozza del Dpcm che sarà in vigore  dal 6 marzo fino al 6 aprile 2021 (tutte le misure).
Intanto, il nuovo bollettino della Protezione Civile registra 20.499 nuovi casi su 325.404 tamponi. I morti sono 253 in 24 ore. Il tasso di positività sale al 6,3%. Salgono di 26 unità i posti occupati in terapia intensiva. Sono 35 in più i ricoveri ordinari (BOLLETTINO - GRAFICHEMAPPE). Nel monitoraggio dell'Iss, l'Rt dell'Italia resta invariato a 0,99, ma ci sono 10 regioni con Rt maggiore di 1. Da lunedì Basilicata e Molise in zona rossa, Lombardia e Marche in zona arancione; da domani Bologna in zona arancione scuro.
Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha nominato Fabrizio Curcio Capo Dipartimento della Protezione civile. Prende il posto di Angelo Borrelli.
I numeri della pandemia del 26 febbraio 2021 - parte 1 - parte 2

Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Costanza Ruggeri

Il liveblog termina qui, per tutti gli aggiornamenti segui il nuovo live di sabato 27 febbraio

- di Redazione Sky Tg24

Bozza monitoraggio Iss: evitare occasioni di contatto fuori da famiglia

"E' fondamentale che la popolazione eviti tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio nucleo abitativo che non siano strettamente necessarie e di rimanere a casa il più possibile. Si ricorda che è obbligatorio adottare comportamenti individuali rigorosi e
rispettare le misure igienico-sanitarie predisposte relative a distanziamento e uso corretto delle mascherine". E' quanto sottolineato nella bozza di monitoraggio Iss-ministero della Salute.
- di Redazione Sky Tg24

Bardi: dal primo marzo Basilicata zona rossa

Dal primo marzo la Basilicata sarà zona rossa. Lo ha reso noto il presidente della Regione, Vito Bardi, specificando che lo "ha stabilito il Ministero della Salute a fronte dell'aumento dell'indice di contagiosità Rt, passato in una settimana da 1,03 a 1,51".
- di Redazione Sky Tg24

In Piemonte 1.526 positivi, tasso scende al 5,9%

Cresce ancora il numero di nuovi casi positivi in Piemonte, oggi 1.526 (contro i 1.454 di ieri) ma c'è stato un incremento anche dei tamponi diagnostici processati, 25.724 (ieri 21.391) e il rapporto positivi/tamponi scende al 5,9%, dal 6.8% di giovedì. Il bollettino dell'Unità di crisi della Regione riporta 5 decessi (1 oggi), situazione stabile nel dato dei pazienti ricoverati in terapia intensiva, 163(+1 rispetto a ieri), mentre cresce di 29 il numero dei malati negli altri reparti Covid, in totale 1.938. Le persone in isolamento domiciliare sono 13.009, i guariti +721.
- di Redazione Sky Tg24

Vaccino, Usa: ok esperti Fda a 'monodose' di Johnson&Johnson

E' arrivato il via libera del panel di esperti della Fda, la Food and Drug Administration, al vaccino anti-Covid prodotto dalla Johnson & Johnson. Sarà il terzo ad ottenere l'autorizzazione negli Stati Uniti, dopo quelli di Pfizer e Moderna, ma il primo a prevedere una sola dose.
La decisione è arrivata al termine di una lunga riunione della commissione federale che doveva valutare la qualità tecnica dei componenti della terapia. Il nulla osta con procedura d'emergenza era atteso.
- di Redazione Sky Tg24

Febbraio il mese con più morti in Spagna da aprile

Febbraio è stato il mese con più morti per covid notificati in Spagna da aprile dello scorso anno, quando il Paese si trovava in piena prima ondata della pandemia: sono più di 10.800. Lo riporta il quotidiano El Pais. Ad aprile 2020, le vittime furono più' di 15.000. In tutto, i morti notificati dall'inizio della pandemia sono 69.142. Intanto, l'indice dei contagi in Spagna scende ancora: l'incidenza accumulata negli ultimi 14 giorni oggi si situa sui 193 positivi ogni 100.000 abitanti, secondo i dati del Ministero della Sanità. 
- di Redazione Sky Tg24

Abruzzo verso chiusura scuole

L'Abruzzo verso la chiusura delle scuole dalle elementari fino alle superiori per l'impennata di contagi: l'indicazione e' stata data dalla cabina di regia che si e' riunita in serata. L'ordinanza che dispone la didattica a distanza dalle elementari alle superiori sara' firmata domani dal presidente della Giunta Regionale Marco Marsilio.
 Nel tardo pomeriggio l'assessore regionale alla istruzione Pietro Quaresimale aveva invece comunicato che si sarebbe confermata la dad al 100% soltanto per le superiori. Alla riunione serale hanno partecipato tra gli altri i sindaci dei comuni capoluoghi di provincia, i presidenti delle provincie, i direttori generali delle asl e l'assessore regionale alla sanità Nicoletta Veri'.
- di Redazione Sky Tg24

Controlli anti assembramento in zone movida Torino

Controlli delle forze dell'ordine questa sera in piazza Santa Giulia, a Torino, una delle zone della movida. All'inizio del weekend, l'ultimo in zona gialla, polizia, carabinieri e vigili urbani presidiano la zona per evitare gli assembramenti che si sono visti negli scorsi fine settimana, quando centinaia di giovani hanno ascoltato musica ad alto volume e consumato bevande ben oltre l'orario di chiusura dei locali. "Molto bene", commenta soddisfatto il presidente della Circoscrizione 7 di Torino. Le forze dell'ordine presidiano anche la zona pedonale di via Balbo, alle spalle del centro sociale Askatasuna, altra zona in cui negli scorsi weekend si sono registrati assembramenti
- di Redazione Sky Tg24

Bozza dpcm: possibile ricevere non conviventi a casa

Nella bozza del nuovo dpcm viene cancellata la misura - citata nel precedente documento, secondo cui - "con riguardo alle abitazioni private, è fortemente raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessita' e
urgenza".
- di Redazione Sky Tg24

Bozza dpcm: deve restare a casa chi ha febbre oltre 37,5

"I soggetti con infezione respiratoria caratterizzata da febbre (maggiore di 37,5 ) devono rimanere presso il proprio domicilio, contattando il proprio medico curante". E' quanto si legge nella bozza del nuovo dpcm. (tutte le misure).
- di Redazione Sky Tg24

Bozza dpcm: resta divieto spostamenti dalle 22 alle 5

"Dalle ore 22,00 alle ore 5,00 del giorno successivo sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. E' in ogni caso fortemente raccomandato, per la restante parte della giornata,
di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessita' o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi". E' quanto si legge nella bozza del nuovo dpcm (tutte le misure).
- di Redazione Sky Tg24

Bozza dpcm: confermato divieto spostamento tra Regioni

"Fino al 27 marzo 2021 sull'intero territorio nazionale è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o 2 province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. E' comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione". E' quanto si legge nella bozza del nuovo dpcm che conferma il divieto di spostamento tra Regioni (tutte le misure).
- di Redazione Sky Tg24

In Francia il bilancio dei nuovi positivi torna sopra 25 mila

La Francia registra 25.207 nuovi positivi al Covid-19 e 286 morti. Il tasso di positività risale al 7,1%. Ieri il premier Jean Castex si era detto "molto preoccupato" dalla situazione in almeno 20 dipartimenti.
- di Redazione Sky Tg24

Bozza dpcm: a università compito organizzare didattica

"Le università, sentito il Comitato universitario regionale di riferimento, predispongono, in base all'andamento del quadro epidemiologico, piani di organizzazione della didattica e delle attività curriculari, da svolgersi a distanza o in presenza, che tengono conto delle esigenze formative e dell'evoluzione del quadro pandemico territoriale e delle corrispondenti esigenze di sicurezza sanitaria nel rispetto delle linee guida del Ministero dell'università e della ricerca". E' quanto si legge nella nuova bozza del dpcm (tutte le misure).
- di Redazione Sky Tg24

Bolsonaro: contro distanze, in Brasile nuovi lockdown

Nuova sparata contro le misure di distanziamento sociale anti-Covid da parte del presidente brasiliano Jair Bolsonaro, fin dall'inizio scettico sulla pandemia. "La gente non può più stare a casa. La gente vuole lavorare. Chi chiude tutto e distrugge il lavoro fa il contrario di quello che vuole la gente", ha detto il presidente in occasione dell'inaugurazione di un tratto di un'autostrada nello stato del Cearà. Sono sempre più i governi regionali e municipali che adottano nuove e più severe misure, come il coprifuoco notturno e la chiusura delle attività, per limitare gli assembramenti e la pressione sugli ospedali. Misure simili, adottate nei primi mesi della pandemia, erano state alleggerite fin dalla metà del 2020, ma ora la ripresa dei contagi e delle morti (il Brasile è secondo in termini assoluti per decessi da Covid) hanno spinto le amministrazioni locali a ripristinarle. 
- di Redazione Sky Tg24

Bozza dpcm: scuole superiori almeno 50% in presenza

"Le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica almeno al 50 per cento e fino a un massimo del 75 per cento della popolazione studentesca delle predette istituzioni sia garantita l'attività didattica in presenza. La restante parte dell'attività didattica è svolta tramite il ricorso alla didattica a distanza". E' quanto si legge nella bozza del nuovo dpcm.
"Resta sempre garantita la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l'uso di laboratori - prosegue il testo - o per mantenere una relazione educativa che realizzi l'effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali" (tutte le misure).
- di Redazione Sky Tg24

Bozza dpcm: gli impianti sciistici restano chiusi

Restano chiusi gli impianti nei comprensori sciistici almeno fino al 6 aprile. Nella bozza del nuovo decreto si legge che "gli stessi possono essere utilizzati solo da parte di atleti professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e/o dalle rispettive federazioni per permettere la preparazione finalizzata allo svolgimento di competizioni sportive nazionali e internazionali o lo svolgimento di tali competizioni, nonché  per lo svolgimento delle prove di abilitazione all'esercizio della professione di maestro di sci". (tutte le misure).
- di Redazione Sky Tg24

Bozza Dcpm: resta coprifuoco dalle 22 alle 5

Fino al 6 aprile resta il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino. E' quanto prevede la bozza del Dpcm consegnato alle Regioni. "Dalle ore 22,00 alle ore 5,00 del giorno successivo sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute - si legge nel testo - E' in ogni caso fortemente raccomandato, per la restante parte della giornata, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessita' o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi".
- di Redazione Sky Tg24

Comune Barese chiude scuole e dispone coprifuoco

Il Comune di Conversano (Bari) ha firmato un'ordinanza con la quale ha disposto da domani e fino al 7 marzo la chiusura di tutte le scuole e ha anticipato l'orario di coprifuoco alle 16 per i minori di 16 anni se non accompagnati da genitori o maggiorenni e alle 20.30 per tutti gli altri. Sono alcune delle prescrizioni contenute nel provvedimento del sindaco Giuseppe Lovascio per "il preoccupante incremento dei casi di positività accertati nelle scuole" che "sta progressivamente investendo la fascia più giovane della popolazione". Nell'ordinanza il sindaco fa riferimento anche al "rischio che l'aumento dei contagi possa essere determinato dal diffondersi della cosiddetta variante inglese, in virtù dell'indice di contagiosità più elevato". Oltre alla sospensione della didattica in presenza e al coprifuoco ("divieto di muoversi sul territorio comunale salvo motivi di salute, lavoro e spostamento con animali da affezione solo in prossimità della propria abitazione"), il provvedimento ordina anche la chiusura al pubblico di tutte le attività commerciali e artigianali alle 20.30 (compreso l'asporto), dei distributori automatici dalle 18, la sospensione del mercato settimanale e la chiusura di tutti i musei, biblioteche, parchi, giardini e campetti di quartiere dalle 18.
- di Redazione Sky Tg24

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.