Giro d'Italia 2022, Covi vince la tappa Belluno-Marmolada. Hindley in maglia rosa

Sport
©Getty

Il ciclista italiano vince la penultima frazione della Corsa Rosa prima della crono finale. Ha staccato i compagni di fuga sul Pordoi e ha resistito sul Fedaia. Crisi di Carapaz sull'ultima salita: la maglia rosa passa sulle spalle dell'australiano Jai Hindley che ipoteca la vittoria del Giro

ascolta articolo

Alessandro Covi ha vinto per distacco la 20esima tappa, l'ultima in linea, del 105esimo Giro d’Italia 2022 di ciclismo, da Belluno alla Marmolada-Passo Fedaia (Belluno), lunga 168 chilometri. Covi ha staccato i compagni di fuga sul Pordoi, poi ha resistito sulla Marmolada. Jai Hindley, con un attacco nel finale, ha staccato l'ecuadoriano Richard Carapaz, sfilandogli la maglia rosa e ipotecando la vittoria del Giro. Carapaz si è presentato sul traguardo con un ritardo di 1'28" da Hindley. Prima della partenza della tappa odierna, l'ecuadoriano aveva un vantaggio di 3" sull' australiano neo-maglia rosa, che adesso lo sovrasta di 1'25". A Hindley, per conquistare il suo primo Giro d'Italia, domani a Verona basterà gestire il vantaggio nella prova contro il tempo (lunga 17,4 km) che chiuderà la corsa 2022. 

Il percorso

vedi anche

Giro Italia: a Bouwman tappa Marano Lagunare-Santuario di Castelmonte

Il tappone dolomitico, ultimo arrivo in salita del Giro, partiva da Belluno con una breve deviazione lungo la valle del Piave tra Sedico, Santa Giustina e Sospirolo. Si è entrati quindi nella valle del Cordevole. Quindi è iniziato il trittico di salite finale con il Passo di San Pellegrino (pendenze oltre il 15% dopo Falcade) seguito dal Passo Pordoi (Cima Coppi 2022) e infine dal Passo Fedaia con i 6 km dopo Malga Ciapela sempre sopra il 10% e che raggiunge pendenze del 18%. Gli ultimi chilometri sono stati tutti in forte ascesa. Ultimi 6 km con pendenza media attorno al 12% e punte a metà del 18%. 

Le tappe precedenti

vedi anche

Giro d'Italia 2022, De Bondt vince la tappa Borgo Valsugana-Treviso

La prima tappa, del 6 maggio, è stata quella da Budapest a Visegrad: ha vinto Mathieu van Der Poel, diventando la prima maglia rosa del Giro 2022. La seconda tappa è stata la cronometro Budapest-Budapest del 7 maggio, vinta da Simon Yates. Nella terza tappa dell'8 maggio, la Kaposvár-Balatonfüred, ha vinto in volata il britannico Mark Cavendish. Dopo un giorno di pausa, il 10 maggio si è corsa la quarta tappa, con arrivo in salita, Avola-Etna Nicolosi: ha vinto Lennard Kamna, mentre Juan Pedro Lopez Perez è arrivato secondo e ha strappato la maglia rosa a van der Poel. La quinta tappa, l’11 maggio, è stata la Catania-Messina: primo allo sprint il francese Arnaud Démare, maglia rosa sempre a Lopez Perez. La sesta tappa, il 12 maggio, è stata quella Palmi-Scalea (Riva dei Cedri) vinta al fotofinish ancora da Démare. Lopez Perez ha mantenuto la testa della classifica. La settima tappa, il 13 maggio, è stata vinta dall'olandese Bouwman, con Lopez Perez che ha conservato ancora la maglia rosa. L'ottava tappa, del 14 maggio, ha visto trionfare il belga Thomas De Gendt, con Lopez Perez ancora in rosa. Il 15 maggio Jai Hindley ha vinto l’Isernia-Blockhaus, nona tappa del Giro, e lo spagnolo Juan Pedro Lopez Perez, andato in crisi sull'ultima salita di giornata, è riuscito a difendere la maglia rosa di leader della classifica generale. Nella decima tappa, del 17 maggio, ha vinto l'eritreo Biniam Girmay, con la maglia rosa che è rimasta a Lopez Perez. Nell'undicesima tappa sprint vincente di Alberto Dainese (prima vittoria italiana). Sempre Lopez Perez in rosa. Il 19 maggio Stefano Oldani ha vinto la 12esima tappa, in maglia rosa ancora Lopez Perez. La 13esima tappa, il 20 maggio, è stata vinta da Arnaud Demare e in maglia rosa sempre Juan Pedro Lopez Perez. La 14esima tappa, il 21 maggio, è andata a Simon Yates e la maglia rosa ha cambiato proprietario, andando a Carapaz. Il 22 maggio si è corsa la 15esima tappa: ha vinto Giulio Ciccone, con Richard Carapaz che ha conservato la maglia rosa. La tappa numero 16, con Mortirolo e Santa Cristina, ha visto trionfare Jan Hirt mentre la maglia rosa è Carapaz. La tappa numero 17 è stata vinta da Buitrago, mentre in maglia rosa è rimasto Carapaz. La tappa numero 18 ha visto la vittoria di Dries De Bondt, maglia rosa ancora a Carapaz. La 19esima tappa è andata a Koen Bouwman, con la classifica generale guidata ancora da Richard Carapaz.

Il Giro d'Italia 2022

vedi anche

Giro d'Italia 2022, Buitrago vince la tappa Ponte di Legno - Lavarone

Il Giro d'Italia 2022 è partito il 6 maggio in Ungheria e si concluderà il 29 maggio con la cronometro di Verona. Si percorreranno in tutto 21 tappe e 3.446 chilometri, con oltre 50mila metri di dislivello e 164 km di media giornaliera. Sono 5 gli arrivi in salita e 22 le squadre in gara alla partenza, ognuna composta da 8 corridori: in totale i ciclisti al via erano 176, tra cui 45 italiani.

Sport: I più letti