Catch 22, il cast racconta: dal libro alla serie TV

Catch-22 è la nuova, entusiasmante, serie TV in onda il martedì alle 21.15 su Sky Atlantic . La serie è composta da 6 episodi , ed è tratta dall’omonimo romanzo di Joseph Heller , uno degli autori più famosi della letteratura americana postmoderna. Il cast ha raccontato com’è stato trasporre il libro, spiegando quali elementi essenziali non sono potuti mancare nella serie TV.

Catch-22, vai allo Speciale della serie

Catch-22 narra il drammatico paradosso della guerra: ambientata durante il secondo conflitto mondiale, la serie ruota intorno al personaggio di John Yossarian, giovane aviatore che vorrebbe semplicemente tornare a casa. Tuttavia, le missioni aeree aumentano drasticamente, e l’unico modo per essere congedati è dichiararsi pazzo. Questo gesto, però, è segno di una mente raziocinante, dato che solo un pazzo vorrebbe continuare la guerra. Le possibilità di fuggire sono pressochè nulle.

Trasporre un libro in un film, o in una serie TV, non è mai un’impresa semplice: lo schermo non utilizza completamente gli stessi linguaggi della carta stampata, e spesso dà origine a malcontenti da parte dei fan più accaniti.

Per questo motivo George Clooney, inizialmente, aveva rifiutato di prendere parte al progetto: Catch-22 è un libro molto amato e famoso, e sarebbe sicuramente stato difficile ottenere un buon risultato. Inoltre, ne esisteva già una versione cinematografica degli anni Settanta a opera di Mike Nichols. Cosa gli ha fatto cambiare idea, quindi? La sceneggiatura, che lo ha catturato fin da subito. Quello che gli è particolarmente piaciuto è stato il fatto di poter esplorare meglio i personaggi, a differenza di quanto solitamente avviene in un film singolo.

Rendere giustizia al libro non è stata un’impresa facile: l’autore raccontava un sentimento anti-burocratico contro la guerra e il soggetto rischiava di disperdersi nel corso delle sei puntate. Tuttavia, gli sceneggiatori sono stati brillantemente capaci di rendergli giustizia, concentrandosi sull’essenza stessa del libro, amplificando gli eventi significativi ed eliminando tutto quello che non serviva.

Anche Kyle Chandler ha ammesso di non aver saputo resistere alla parte propostagli, dopo aver letto lo script: c’era tanto lavoro da fare, e la sfida si prospettava davvero entusiasmante. Questa storia, secondo l’attore, esemplifica meravigliosamente la follia del mondo, poiché tratta di tempi aggrovigliati e davvero ardui e per questo motivo può essere sempre attuale.

Catch-22 ti aspetta il martedì, alle 21.15 su Sky Uno, per due episodi a sera.

 

SCOPRI DI PIU'

Christopher Abbott, le foto più belle del protagonista di Catch-22

Catch-22, la trama della serie TV

Catch 22, il cast della serie TV

Catch-22, George Clooney è il tenente Scheisskopf: l'intervista

Catch-22, le foto della serie TV

Separati alla nascita: Kit Harington o Christopher Abbott?