Gomorra 5: trama e recensione dell’episodio 10, l'ultimo capitolo della serie

Serie TV sky atlantic

Gabriele Lippi

Marco Ghidelli

Tra tradimenti trasversali e continui colpi di scena, nell'ultimo episodio della serie Sky Original, tutti i pezzi del puzzle vanno al loro posto, chiudendo il cerchio con una narrazione lunga cinque stagioni che non ha mai segnato il passo restando sempre coerente e fedele a sé stessa

Gomorra – Stagione finale, episodio 10: la trama

Genny e Azzurra cenano insieme, pronti a riabbracciare Pietro. Genny promette un futuro diverso per la sua famiglia, ma mentre beve crolla a terra, privo di sensi, costringendo Azzurra a chiamare il 118. L’ambulanza, però, non porta Genny in ospedale ma nel covo dei talebani. Azzurra chiede a Ciro perché non abbia fatto commettere il tradimento a ‘O Munaciello, lui le risponde che se ti tradisce chi ami fa più male. Genny si sveglia ormai prigioniero, accanto a Ciro e Azzurra, che gli chiede perdono. Genny le dice che ha fatto bene, perché Pietro viene prima di tutto, quindi chiede a Ciro dove si trovi il bambino. L’Immortale, però, gli dice che deve ancora attendere, prima deve ammettere davanti a tutti di essere stato sconfitto.

Nunzia davanti a Genny

leggi anche

Gomorra - Stagione finale, trama e recensione dell’episodio 9

Nunzia arriva nel rifugio di Ciro per incontrare Gennaro. Il monologo di Nunzia è duro e chiaro: lo vuole vedere morire e soffrire, per sentire le lacrime di Azzurra che prova quello che ha già provato lei. E chiede a Ciro di poter tenere Azzurra con lei come garanzia del patto stretto tra loro, quello che porterà alla morte di Genny quando il disegno di Ciro sarà compiuto.

L'abdicazione di Genny

leggi anche

Gomorra - Stagione finale, trama e recensione dell’episodio 8

Ciro e Genny si recano a Scampia, dove sono stati convocati tutti i capipiazza e gli spacciatori un tempo sotto Genny. L’Immortale tiene un monologo in cui racconta delle promesse non mantenute dal clan Savastano, promesse di grandezza e ricchezza per tutti, del suo legame con quella famiglia, della sua delusione. Il tempo dei Savastano è finito, dice, e poi lascia la parola a Genny, che parla del suo rapporto tormentato con Ciro e annuncia la fine dell’epoca dei Savastano, cedendo Secondigliano a Ciro. Sull’auto, di ritorno, i due parlano del loro passato, del loro rapporto, Genny chiede che sia Ciro a ucciderlo, con le sue mani, perché solo lui lo merita, e gli chiede di promettergli che Azzurra e Pietro siano liberi per sempre. Ciro gli risponde che non ha niente da promettergli e a Genny, che gli fa notare come i due siano innocenti, ricorda che anche sua figlia, fatta uccidere da Don Pietro, era innocente.

I tormenti di Ciro

leggi anche

Gomorra - Stagione finale, trama e recensione dell’episodio 7

Ciro ordina a Genny di fermare l’auto a un distributore di benzina, scende e lascia ‘O Munaciello di guardia mentre va in bagno e sfoga la sua rabbia su un asciugamani elettrico che non funziona, quindi risale in auto e fa ripartire Genny. I due seguono ‘O Munaciello, che arriva a casa di un lavoratore della casa-famiglia in cui è custodito Pietro e minacciandolo costringe a portarli sul posto. Qui Ciro convince un dipendente reticente a entrare per portar fuori Pietro. Impaziente e preoccupato, Genny esce dall’auto e uccide ‘O Munaciello, poi entra nella struttura per cercare Pietro, trovandolo in braccio a Ciro, che lo lascia andare per permettergli di riabbracciare il padre.

Il piano di Ciro

leggi anche

Gomorra - Stagione finale, trama e recensione dell'episodio 6

Ciro telefona a Nunzia per comunicarle che la consegna del bambino è avvenuta, lei ordina ai suoi uomini di recarsi alla spiaggia per attendere l’arrivo di Genny e ucciderlo. Quindi anche lei esce per andare sul posto, invitando ad Azzurra per andare con lei, quest’ultima le chiede di risparmiare Genny promettendole che non lo vedrà mai più. Nunzia, però, non cambia idea sui suoi propositi di vendetta. Dopo la consegna di Pietro, anche Ruggieri può riabbracciare suo figlio. L’auto di Nunzia viene fermata da un posto di blocco della polizia, la vedova di ‘O Galantommo e la sua scorta vengono uccisi da uomini di Ciro vestiti da agenti, Azzurra presa e portata in spiaggia per ritrovare Genny e Pietro e fuggire con loro su una barca. Ciro li accompagna e tira fuori una pistola, puntandola contro Pietro. Genny gli chiede di risparmiare il figlio e la moglie, Ciro gli risponde che per essere uguale a lui deve perdere anche lui la cosa che ha di più caro. Anche Azzurra gli chiede di risparmiare il bambino, Ciro abbassa la pistola e li invita ad andar via.

La fine di tutto

leggi anche

Gomorra - Stagione finale, trama e recensione dell'episodio 5

Intanto, pochi metri più in là, infuria una sparatoria. Bell’e buono viene colpito a morte, Genny spinge la barca con a bordo Azzurra e Pietro, dice alla moglie che aveva ragione, che l’unica persona che non la può proteggere e lui, quindi torna sulla spiaggia con Ciro per partecipare alla sparatoria e viene colpito a morte. Prendendo il suo volto tra le mani, Ciro, piange la morte dell’amico convinto di esser rimasto da solo sulla spiaggia. Ma nel buio, un colpo esplode, colpendolo e ponendo fine alla leggenda dell’Immortale.

GOMORRA – STAGIONE FINALE, EPISODIO 10: LA RECENSIONE

leggi anche

Gomorra - Stagione finale, trama e recensione dell’episodio 4

L’ultimo episodio di Gomorra – Stagione finale (TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE) si apre con la cena di Genny e Azzurra, una versione dimessa e intima dell’ultima cena, con due soli partecipanti, l’uomo prossimo a essere tradito e sua moglie. Il volto di Azzurra è quello di un Giuda consapevole e turbato, totalmente succube di un destino che non ha scelto e di un ruolo che le è stato imposto dal disegno di vendetta di Ciro, che vuole vedere l’ex amico sconfitto per mano della donna che ama.

Un Genny senza rabbia

leggi anche

Gomorra 5, trama e recensione dell’episodio 3

Quello che ci troviamo di fronte, però, è ormai un Genny senza rabbia. Non la prova quando scopre il tradimento di Azzurra né quando, davanti a tutti i camorristi di Napoli Nord, passa il potere su Secondigliano nelle mani di Ciro. È rassegnato, consapevole della fine del suo impero, concentrato soltanto sulla protezione di Azzurra e Pietro. Così assiste impassibile al trionfo di Ciro e alla fine della dinastia della sua famiglia, facendosene lui stesso ambasciatore.

Il senso di ineluttabilità di Gomorra

leggi anche

Gomorra - Stagione finale, trama e recensione dell'episodio 2

A colpire, come spesso capita, sono i dialoghi. E nell’ultimo episodio viene pronunciata quella che probabilmente è la frase che racchiude tutto il senso di Gomorra – La serie, un senso di ineluttabilità e fallimento. A dirla è Genny, davanti a Ciro: “Ci volevamo mangiare il mondo, ma questo mondo si è mangiato noi”. Perché la camorra e il crimine sono così, non fanno sconti, non accettano programmi, finiscono per divorare chi pensa di potersi nutrire di loro, uccidendone sogni, speranze e ambizioni. Ed è ancora a Ciro che Genny spiega come si è sentito nel corso di tutto questa ultima serie: solo, completamente solo, dal momento in cui ha chiuso l’amico in quella cella lettone, nella vana speranza di ritrovare la pace.

C'è sempre una scelta

leggi anche

Gomorra - Stagione finale, trama e recensione dell’episodio 1

Eppure, a compiere le scelte, sono sempre gli uomini. “C’è sempre una scelta”, è una frase che spesso viene ripetuta nel corso dell’ultima stagione. Ciro lo sa e se ne assume le responsabilità, decidendo di mettere l’amicizia davanti alla voglia di vendetta e all’orgoglio nel silenzio di un bagno pubblico in una stazione di servizio. È una scelta difficile, che genera una rabbia sfogata su un asciugamani elettrico che non funziona, ma è una scelta che Ciro compie pienamente consapevole.

L'altro dualismo: Nunzia e Azzurra

leggi anche

7 ragioni per guardare Gomorra se non l'hai ancora fatto

Le dinamiche di contrapposizione vivono tanto nel dualismo tra Ciro e Genny quanto in quello tra Nunzia e Azzurra, due donne che parlano due lingue diverse. Totalmente fedele al marito scomparso la prima, col pensiero costantemente rivolto al figlio la seconda. Per Nunzia non c’è più sentimento di maternità su cui far leva per farle cambiare idea sulla sorte di Genny, quando Azzurra le chiede di risparmiarlo per permettere a Pietro di crescere con un padre. C’è saggezza, però, e la consapevolezza ormai raggiunta che donne come lei e Azzurra non dovrebbero mettere al mondo dei figli.

Luci e musica

leggi anche

Le 30 frasi di Gomorra: le citazioni più celebri della serie tv. FOTO

Ancora una volta la scelta di far compiere tutta l’azione nelle ore notturne sembra avere un valore simbolico. La musica, come accaduto nel corso di tutte e cinque le stagioni di Gomorra, ha un ruolo centrale nel racconto, e la versione melodica di Nuje vulimme ‘na speranza di NTO’ e Lucariello che accompagna il viaggio di Azzurra e Nunzia appare particolarmente struggente e calzante.

Il finale è un climax che chiude il cerchio

leggi anche

Gomorra - Stagione finale, da Ciro a Genny: il cast della serie. FOTO

Il tutto è preparazione a un climax finale che racchiude tutti gli elementi di Gomorra, dall’azione più pura all’introspezione, dal sentimento al dramma. “La differenza tra me e te”, spiega Ciro quando abbassa la canna della pistola e decide di risparmiare la vita a Genny e alla sua famiglia, è che io non metterò mai nessun interesse o sentimento davanti all’amicizia. Così si compie il piano di vendetta di Ciro, non con un atto di violenza e morte ma con una dichiarazione d’amore. Gomorra, però, non può avere un lieto fine, non per chi ha scelto di vivere di violenza. Così, mentre il motoscafo con Pietro e Azzurra si allontana, Genny muore colpito nella sparatoria che infuria sulla spiaggia. E Ciro, in lacrime dopo aver dato l’addio all’amico, convinto di essere rimasto ormai da solo, viene centrato da un proiettile nel buio cadendogli accanto, i corpi che si sfiorano, uniti dall’inizio alla fine, fino all’ultimo giorno, quello che vede crollare un re e dissolversi il mito dell’Immortale. E che chiude perfettamente il cerchio di una narrazione che nel corso di cinque stagioni non ha mai segnato il passo, restando sempre coerente e fedele a sé stessa.

SCOPRI DI PIÙ:

Gomorra - Stagione finale: quando esce e tutto quello che c'è da sapere

Gomorra - Stagione finale: il trailer

Gomorra - Stagione finale, le prime foto

Gomorra, le 30 frasi più celebri della serie

Gomorra - La Serie: il riassunto delle prime 4 stagioni

Gomorra - La Serie, lo speciale

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.