Covid, le notizie. Bollettino: 58.885 casi e 60 morti. Tasso positività al 20,9%

©Ansa

Salgono le terapie intensive (+15 rispetto a ieri) e i ricoveri ordinari (+294). Processati 293.096 tamponi. Ema avvia la revisione del vaccino Pfizer contro le varianti Ba4 e 5 per i bimbi tra i 5 e gli 11 anni. In aumento rispetto alla scorsa settimana la percentuale dei casi di Covid-19 segnalati nella popolazione in età scolare, ma proprio questa fascia di età registra una copertura vaccinale anti-Covid tra le più basse: è vaccinato solo il 38,5% dei bimbi tra 5 e 11 anni

1 nuovo post
Secondo l'ultimo bollettino del ministero della Salute sono 58.885 i nuovi casi e 60 i morti nelle ultime 24 ore. Il tasso di positività sale al 20,1%. Sono in aumento i ricoveri ordinari (+294) e le terapie intensive (+15) (BOLLETTINO - MAPPE - GRAFICHE). L'agenzia europea del farmaco (Ema) ha avviato la revisione del vaccino della Pfizer adattato anche contro le varianti Ba4 e 5 per i bambini tra i 5 e gli 11 anni. "La pandemia non è definitivamente sconfitta, anche se l’azione dei vaccini e la risposta responsabile degli italiani ne hanno frenato l’espansione, ridotto grandemente la pericolosità e salvato la vita a decine di migliaia di persone. Vi sarà ancora bisogno di intelligenza collettiva e responsabilità". Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo ad Assisi alla Cerimonia di accensione della Lampada di San Francesco.

Gli ultimi approfondimenti:

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Steno Giulianelli

Questo liveblog termina qui. Per restare aggiornato segui il nuovo liveblog

- di Redazione Sky TG24

Per ricevere le notizie di Sky TG24​:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Covid, secondo uno studio aumenta il rischio di Alzheimer negli anziani

Uno studio del Case Western Reserve University School of Medicine di Cleveland (Usa), pubblicato sul Journal of Alzheimer's Disease, sostiene che per gli anziani contrarre il Covid-19 potrebbe comportare un aumento del 69% del rischio di ammalarsi di Alzheimer. LA RICERCA
- di Redazione Sky TG24

Coronavirus in Italia, il bollettino del 4 ottobre: 58.885 nuovi casi, i morti sono 60

I tamponi sono 293.096 (ieri 85.693), compresi i test rapidi. La percentuale di positivi è al 20,1% (ieri era al 15,5%). Le persone in terapia intensiva sono 155 (+15 rispetto a ieri), quelle nei reparti ordinari 4.814 (+294). I decessi totali, dopo alcuni riconteggi, arrivano a 177.257. Il numero dei positivi dall'inizio della pandemia, compresi morti e guariti, sale a 22.602.840. I guariti sono 21.933.772.
- di Redazione Sky TG24

Ocse: con Covid aumentano Neet, 34,6% tra i 25-29 anni

Nel periodo del Covid è aumentata la quota dei Neet, i giovani adulti che non hanno un lavoro né seguono un percorso scolastico o formativo per periodi prolungati. Nel suo report annuale 'Education at a Glance 2022' l'Ocse rileva come la quota di Neet di età compresa tra 25 e 29 anni in Italia era già in aumento al 31,7% durante la pandemia da Covid nel 2020, e ha continuato ad aumentare fino al 34,6% nel 2021. In questa fascia d'età sono più le donne (il 39%) che gli uomini. Per i giovani tra 20 e 24 anni, la quota era diminuita tra il 2019 e il 2020 dal 28,5% al 27,4%, ed è aumentata fino al 30,1% nel 2021. I soggetti infetti non vaccinati dopo un anno non avrebbero più anticorpi: lo studio
- di Redazione Sky TG24

Iss, cinque regioni sopra la soglia di allerta del 10% per occupazione dei reparti

Il monitoraggio settimanale dell’Istituto superiore di sanità e del ministero della Salute segnala i dati delle aree mediche della Provincia autonoma di Bolzano (20,2%), dell’Umbria (17,8%), della Valle d'Aosta (16,4%), della Calabria (12,9%) e del Friuli Venezia Giulia (10,6%). Nelle province di Trento e Bolzano l’incidenza dei casi supera 600 per 100mila abitanti, quasi il doppio della media nazionale. Stabili le terapie intensive. IL REPORT
- di Redazione Sky TG24

Basilicata: 305 contagi e 174 guarigioni

Sono 305 i positivi emersi in Basilicata nella giornata
di ieri, dopo l'esame di 1215 tamponi (molecolari e antigenici): lo ha reso noto la task force regionale sulla pandemia, aggiungendo che sono state registrate 174 guarigioni e  nessun decesso. Negli ospedali lucani sono ricoverate 23 persone, delle quali nessuna in terapia intensiva. Coronavirus in Italia, il bollettino del 4 ottobre: 58.885 nuovi casi, i morti sono 60
- di Redazione Sky TG24

Sebastiani: "Professori e alunni indossino mascherina a scuola"

Lo ha dichiarato Giovanni Sebastiani, primo ricercatore presso l'Istituto per le Applicazioni del Calcolo "M. Picone" del Cnr. "Siamo all'inizio di una nuova ondata ed è bene che anziani e malati si affrettino a richiedere la quarta dose con i nuovi vaccini bivalenti contro Omicron", ha aggiunto.
- di Redazione Sky TG24

Influenza 2022, al via la campagna vaccinale in Italia

Il vaccino è raccomandato e offerto gratuitamente ai soggetti che per le loro condizioni personali corrono un maggior rischio di complicanze nel caso contraggano l'influenza.
- di Redazione Sky TG24

Fvg, 1.986 nuovi casi e 3 decessi

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono state riscontrate 1.986
nuove positività al Covid 19 su un totale di 8.442 test e tamponi. Nel dettaglio: su 2.469 tamponi molecolari sono stati rilevati 227 nuovi contagi, mentre su 5.973 test rapidi antigenici realizzati sono emersi 1.759 casi. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 8 mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti sono 193. Lo rende noto la Direzione centrale salute della Regione Fvg nel bollettino quotidiano. Oggi si registrano i decessi di 3 persone, rispettivamente a Trieste, Udine e Pordenone. Il numero complessivo delle persone decedute dall'inizio della pandemia è 5.438, mentre dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 497.061 persone.
- di Redazione Sky TG24

In E-R 2.700 casi calano le intensive

Sono 2.721 i nuovi casi di Coronavirus in Emilia-Romagna, su 12.255 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore in regione. Secondo il bollettino quotidiano, con un calo di quattro persone tornano sotto i 20 i ricoveri nelle terapie intensive (19), mentre i pazienti negli altri reparti Covid sono in lieve crescita, 734 (+10). I positivi attivi sono 28.449 (+1.479), i guariti 1.238 in più di ieri. Si contano infine altri quattro morti, alcuni riferiti ai giorni scorsi: una donna di 93 anni nel Reggiano, un'altra 93enne e un 79enne in provincia di Bologna e un 44enne non residente in regione, decesso registrato dall'Ausl di Ferrara. Covid, risale la curva: i possibili scenari per l'autunno
- di Redazione Sky TG24

Boom di contagi a Monaco dopo Oktoberfest

Un'ondata di contagi si registra a Monaco di Baviera, dove ieri si è concluso l'Oktoberfest, tradizionale appuntamento per gli amanti della birra che quest'anno, dopo due anni di stop, è tornato a svolgersi in presenza. Gli esperti avevano messo in guardia dal rischio di tenere un evento che ha visto la partecipazione di milioni di persone con poche restrizioni, ma invano. Oggi a Monaco 478 letti di ospedale risultano occupati da persone positive al Covid. Si tratta di un incremento del 61% rispetto a martedì scorso e addirittura del 137% se confrontato con i dati del giorno precedente l'inizio dell'Oktoberfest, il 17 settembre. Le terapie intensive sono passata da 24 a 39 in sette giorni. 
- di Redazione Sky TG24

Piemonte 7547 nuovi casi, 3 i decessi

Sono 7.547 i nuovi casi Covid, oggi, in Piemonte (di cui 7.438
accertati con test antigenico). E' quanto emerge dall'aggiornamento quotidiano pubblicato dalla Regione. Il tasso di positività dei tamponi sale al 25,5% sul totale di 29.615 processati (di cui 28.852 test antigenici). I ricoverati in terapia ordinaria sono 483 (+57 rispetto a ieri), mentre i ricoverati in terapia intensiva sono 8 (+2 rispetto a ieri). Sono tre i decessi.
- di Redazione Sky TG24

Covid: dalla figlia di Centaurus a Cerberus, Oms 'monitoraggio stretto'

Non c'è pace in casa Omicron. Il coronavirus Sars-CoV-2 continua a mutare veloce e la famiglia che oggi domina le scene mondiali della pandemia sforna sottovarianti in quantità, da cui vengono fuori ulteriori 'progenie'. Fino a qualche settimana fa, si contavano già 230 discendenti figli di Omicron. Su alcuni si è concentrata l'attenzione degli esperti. Dopo Centaurus (appellativo 'social' per BA.2.75), che non sembra aver preso il volo, c'è già il suo sottolignaggio a promettere battaglia: BA.2.75.2, la 'figlia' battezzata Chiron, che mostra 3 ulteriori mutazioni sulla Spike. Altro mutante sotto la lente è la figlia di Omicron 5, BQ.1.1, subito battezzata Cerberus, protagonista con le altre di uno studio cinese visibile sulla piattaforma 'BioRxiv' in versione preprint (non sottoposto a revisione paritaria). "Queste sottovarianti (BA.4, BA.5, BA.2.75 e così via) sono incluse" ancora "sotto l'ombrello della variante di preoccupazione Omicron e vengono monitorate da vicino", spiegano dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) rispondendo all'Adnkronos Salute.
- di Redazione Sky TG24

Covid: dalla figlia di Centaurus a Cerberus, Oms 'monitoraggio stretto'

"Come altre sottovarianti di Omicron, hanno dimostrato di avere una gravità inferiore e una maggiore fuga immunitaria, in quanto gli anticorpi derivanti da infezioni o vaccinazioni passate non sono così efficaci contro di loro - spiega l'epidemiologa dell'Oms, Margaret Harris - Finora, però, il termine 'Omicron' rimane sufficiente per descrivere le loro conseguenze sulla salute pubblica". Al di là dei nomignoli nati sui social o proposti da qualche esperto, l'Agenzia Onu per la salute spiega che al momento il perimetro in cui si muovono queste sottovarianti è quello di Omicron. "Tuttavia - aggiunge Harris - se si scoprisse che si comportano in modo molto diverso da Omicron e rappresentano un'ulteriore minaccia per la salute pubblica, rispetto a Omicron, prenderemmo in considerazione l'assegnazione di nomi greci e di chiamarle come varianti separate di preoccupazione". 
- di Redazione Sky TG24

in Sicilia 1873 nuovi casi e una vittima, positività 13%

In Sicilia 1.873 nuovi contagi Covid e un decesso. I casi totali salgono a 1.654.454; le vittime a 12.204. Gli attuali positivi sono 26.207, +1.574; i guariti 1.616.043, +298. I ricoverati con sintomi sono 193, 12 in terapia intensiva; 14.320 i tamponi effettuati. Tasso di positività al 13%. 
- di Redazione Sky TG24

Oggi 58.885 casi e 60 morti, positività su al 20,1% 

La regione con il maggior numero di casi è oggi la
Lombardia con 12.249 contagi seguita da Veneto (+8.312), Piemonte (+7.547), Lazio (+4.722) e Toscana (+3.637). Il numero totale dei casi da inizio pandemia sale a 22.602.840. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 35.350 (ieri 14.269) per un totale che sale a 21.933.772. Gli attualmente positivi sono 24.862 in piu' (ieri -1000) e arrivano a 491.811, di cui 486.842 in isolamento domiciliare. IL BOLLETTINO
- di Redazione Sky TG24

In Campania l'incidenza balza oltre il 18%

Sono 3377 i neo positivi al Covid su 18517 test esaminati. Rispetto a ieri, secondo i dati del Bollettino della Regione Campania, risale il tasso di incidenza che ieri era pari al 14,55% ed oggi balza al 18,23%. Un decesso nelle ultime 48 ore. Negli ospedali resta invariato a sei il numero dei posti letto occupati nelle terapie intensive; in degenza sono invece 264 i posti letto occupati (+1 rispetto a ieri). 
- di Redazione Sky TG24