Covid, news. Da ministero Salute via libera a terza dose per fragili di ogni età e over 60

©Getty

La decisione arriva alla luce delle ultime deliberazioni di EMA e riguarda chi ha completato il primo ciclo da almeno sei mesi. Nell'ultimo bollettino: 3.023 contagi e 30 morti, 271.566 tamponi processati. Scendono terapie intensive (-20) e ricoveri ordinari (-82). Continua il calo dell'incidenza, 34 casi settimanali per centomila abitanti contro i 37 di 7 giorni fa, secondo il monitoraggio settimanale. Tutta Italia in zona bianca

1 nuovo post
Via libera alla terza dose per i fragili di ogni età e gli over-60 dopo almeno 6 mesi da completamento primo ciclo. Lo prevede la circolare del ministro della Salute alla luce delle ultime deliberazioni di Ema. Sono 3.023 i nuovi contagi registrati dal bollettino di oggi. Con 271.566 tamponi processati, il tasso di positività si attesta all'1,1%. Sono 30 i decessi nelle ultime 24 ore per Covid-19. Secondo i dati pubblicati dal ministero della Salute, calano i ricoveri ordinari (-82) e le terapie intensive (-20) (IL BOLLETTINOLE MAPPE). Rimane stabile l'indice Rt in Italia, fissato nell'ultima settimana di rilevazione a 0,83, identico a quello della settimana precedente. Continua invece il calo dell'incidenza, scesa a 34 casi settimanali per centomila abitanti contro i 37 per centomila di sette giorni fa. E' quanto emerge dalla riunione della Cabina di Regia per il monitoraggio settimanale. Piena capienza per i luoghi di cultura come cinema e teatri, 75% per gli stadi e 50% per le discoteche. La Sicilia torna in zona bianca. Un comitato dei ministri delle Finanze e della Salute del G20 per essere pronti a rispondere alle pandemie: è l'obiettivo di Franco e Di Maio.

Le ultime notizie:​

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Costanza Ruggeri
- di Redazione Sky TG24

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Capienza: Gandini (Lega Basket), 60% palasport passo avanti

"E' sicuramente un importante passo avanti soprattutto perché la politica e l'esecutivo hanno scelto di decidere e non solo di applicare semplicemente le indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico: il fatto di essere passati dal 35% al 60% è un grande avanzamento verso quella che resta la vetta da raggiungere e cioè la capienza del 100% proprio per seguire in maniera completa l'applicazione del Green pass e di pari passo l'incremento delle vaccinazioni che ha raggiunto ormai l'80% della popolazione". E' il commento sulla  capienza dei palasport di Umberto Gandini, presidente della Lega Basket Serie A ospite di Tgcom 24. "Siamo al contempo attrezzati per far rispettare le regole e gestire questo aumento di capienza nel modo piu' sicuro possibile - ha aggiunto - D'altronde lo facciamo dallo scorso anno, quando all'inizio della stagione avevamo un limite di capienza del 25% e non si era ancora partiti con le vaccinazioni e il Green pass. Questo grazie anche alla grande professionalità dei nostri steward e alla possibilità di mantenere gli accessi separati: in piu' consideriamo anche che nei nostri impianti vi sono volumetrie tali per cui il riciclo dell'aria è certo migliore rispetto ad altri ambienti al chiuso". 
- di Redazione Sky TG24

Il Brasile supera 600.000 morti per Covid
 

Il Brasile ha registrato più di 600.000 morti a causa del COVID-19, diventando il secondo paese al mondo a superare quel traguardo dopo gli Stati Uniti. Nelle ultime 24 ore , secondo i dati del ministero, il Brasile ha registrato 18.172 nuovi casi di coronavirus e 615 decessi.
- di Redazione Sky TG24

Covid, non solo Russia e Romania. In quali Paesi la pandemia dilaga e perché

Mosca è preoccupata per l'andamento della pandemia e per il basso tasso di persone immunizzate. Bucarest ha le terapie intensive piene. Le cose non vanno meglio in Bulgaria dove si registra il più alto numero di decessi per milione di abitanti nelle ultime due settimane. La Lituania ha invece il maggior dato relativo ai contagi. Ma se Vilnius può contare su circa il 60% di vaccinati, Sofia, col 19%, è fanalino di coda nell'Unione europea.
- di Redazione Sky TG24

Sicilia bianca, Coldiretti: 4,8mln all'aperto senza mascherina

Salta il limite dei 4 posti e tornano le tavolate al chiuso per cerimonie e matrimoni. Con la Sicilia in zona bianca ben 4,8 milioni di italiani possono togliere la mascherina all'aperto ma tornano anche le tavolate al chiuso con il superamento del limite massimo dei 4 posti a sedere tra non conviventi in ristoranti, agriturismi e pizzerie. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti in riferimento all'annuncio del ministro della Salute Roberto Speranza del cambio di colore per l'isola che dal 30 agosto si trova in zona gialla. Un provvedimento che impatta anche per le feste e i ricevimenti, compresi i matrimoni che con l'avanzare della campagna vaccinale si sono moltiplicati - sostiene Coldiretti - il limite dei posti a tavola è una misura di sicurezza che oltre ad avere ripercussioni sul bisogno di convivialità degli italiani ha pesato anche sugli incassi della ristorazione dopo le forti perdite subite per i lockdown per la pandemia Covid. La necessità di mantenere almeno un metro di distanza tra i tavoli ha infatti ridotto drasticamente gli spazi disponibili per il servizio.
- di Redazione Sky TG24

Covid, neonatologi: "Da mamme infette più bimbi prematuri"

Le gravidanze complicate dal Covid-19 si concludono più spesso in un parto prematuro che può mettere seriamente a rischio la vita del piccolo. È quanto emerge dai dati aggiornati del Registro Covid-19 della Società italiana di neonatologia (Sin) che confermano un aumento delle nascite premature da donne infette pari all’11,2%, rispetto al tasso di prematurità delle donne non infette pari al 6,9%. "Una trentenne non incinta che contrae il virus ha una bassa probabilità di essere ricoverata in terapia intensiva, ma - spiega il presidente Sin Fabio Mosca - se è in gravidanza il rischio sale di tre volte. Il virus Sars-CoV-2, inoltre, può trasmettersi, anche se raramente, dalla madre al feto e causare a volte casi di Covid-19 neonatale grave". Per questo, sottolinea  Mosca, "alle donne in gravidanza o che vogliono avere un figlio consigliamo di vaccinarsi, per proteggere se stesse e il proprio piccolo".
- di Redazione Sky TG24

Tar: ok allo stop dello stipendio ai prof senza Green pass

Nessuna sospensione cautelare dei provvedimenti con i quali, tra l'altro, è stato stabilito che al personale scolastico privo di Green pass non sono dovute retribuzione né altro compenso o emolumento. L'ha deciso il Tar del Lazio con un'ordinanza con la quale ha respinto le richieste fatte da alcuni insegnanti e dall'Anief. (L'ARTICOLO)
- di Redazione Sky TG24

Conte, 'vediamo la luce in fondo al tunnel, campagna vaccinale sta andando bene'

"Questo è un momento storico, tutti abbiamo sofferto. Chi più e chi meno, adesso però vediamo la luce in fondo al tunnel. La campagna vaccinale sta andando molto bene. La bella notizia è che hanno ripreso anche la filiera della cultura e dello spettacolo. Il Governo ci ha ascoltato". Così Giuseppe Conte ad Alcamo (Trapani). 
- di Redazione Sky TG24

Via libera a 3/a dose per fragili ogni età e over-60 

A seguito della decisione presa da EMA in data in data 4 ottobre 2021, si legge nella circolare, "la Commissione tecnico scientifica di AIFA ha autorizzato la possibilità di somministrazione di una dose booster di vaccino a mRNA, a distanza di almeno 6 mesi dalla seconda dose (ovvero dal completamento del ciclo primario), indicandone l'utilizzo prioritariamente oltre alle categorie già individuate in precedenza e richiamate nella circolare del Ministero della Salute 0043604-27/09/2021, anche a persone con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti, e a persone di
età pari o superiore ai 60 anni". Questa decisione, si spiega nella circolare del ministero, "è motivata dal fatto che esse sono caratterizzate da un aumentato rischio di sviluppare forme gravi di COVID-19. Sia le categorie incluse nella precedente
circolare che quelle sopra menzionate sono quelle per le quali viene raccomandata anche la vaccinazione anti-influenzale".
 
- di Redazione Sky TG24

Morto il no vax di Ferrara che curava il Covid con la telemedicina

L'uomo aveva 68 anni e aveva rifiutato di vaccinarsi, ricorrendo una volta contagiato all'assistenza dell'associazione Ippocrate.org. La Procura indaga per omissione di soccorso. LA STORIA
- di Redazione Sky TG24

Via libera a 3/a dose per fragili ogni età e over-60


Alla luce delle ultime deliberazioni di EMA via libera alla terza dose (booster) di vaccino per i fragili di ogni età e per tutti gli over 60 sempre dopo almeno sei mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione". E' quanto previsto dalla circolare del ministro della Salute.
 
- di Redazione Sky TG24

Gelmini: "Nuovo dl passo avanti verso normalità e boccata ossigeno per economia"


Il nuovo decreto del governo “è un sicuro e graduale passo in avanti verso la normalità, ed è una boccata d’ossigeno importantissima per la nostra economia“. Così Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le autonomie, in un’intervista al Tg2. Trovare l’equilibrio all’interno della maggioranza, ha detto, “non è stato difficile. Il Comitato tecnico scientifico si è espresso, e come sempre il Consiglio dei ministri all’unanimità ha assunto una decisione nell’interesse dell’economia, ma garantendo sempre la salute dei cittadini”. Su green pass e mascherine, Gelmini ha specificato che “sono strumenti indispensabili nella lotta al virus. Siamo all’inizio dell’autunno, stiamo monitorando i contagi, che fortunatamente sono sotto controllo, però dobbiamo prestare ancora molta attenzione”. Secondo il ministro “quando lo Stato è tornato a fare lo Stato, ha indicato le priorità nel piano vaccinale, e ha dato delle regole certe, uguali per tutti, le Regioni si sono adeguate”.

- di Redazione Sky TG24

Brusaferro: "In Italia la curva continua a decrescere in tutte le fasce d'età"

"Nella mappa europea si iniziano a vedere molte zone verdi, e in Italia l'andamento della curva è molto controllato e la curva continua a decrescere ed in tutte le fasce d'età". Lo ha affermato il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, alla conferenza stampa sull'analisi dei dati del Monitoraggio settimanale della Cabina di regia. "Nell'indagine flash il 100% dei ceppi sequenziati in Italia si conferma della variante delta", ha affermato, "c'è un continuo decremento dei casi anche nella fascia di età inferiore ai 12 anni".
- di Redazione Sky TG24

Bulgaria verso il pass vaccinale in locali pubblici

"In Bulgaria per entrare nei locali pubblici ben presto sarà necessario presentare un certificato di vaccinazione anticovid, o essere guariti dalla malattia o un test molecolare negativo". Lo ha dichiarato oggi il ministro della Salute ad interim Stoycho Katsarov in un'intervista al canale televisivo bTV. In questo modo ristoranti, bar, discoteche e locali notturni potranno lavorare al 100% della loro capienza e senza restrizioni dell'orario di apertura. "La direzione in cui ci stiamo muovendo è far sì che le nostre misure siano come quelle che vediamo in diversi Paesi europei, come per esempio Grecia, Francia, Germania e Italia", ha aggiunto Katsarov. Da parte sua il capo ispettore dell'Agenzia per la supervisione del servizio medico, Anghel Kuncev, ha annunciato in un'intervista alla tv pubblica Bnt che "tali misure per accedere in palestre, ristoranti, hotel, teatri, cinema e altri luoghi pubblici potrebbero entrare in vigore in Bulgaria gia' dal 1 novembre". La Bulgaria è tra i Paesi europei con la più bassa percentuale di vaccinati con entrambe le dosi, poco più del 20% della popolazione vaccinabile. Il Paese, inoltre, risulta al primo posto nell'Ue per percentuale di decessi causati dal Covid. L'intero territorio della Bulgaria si trova nella zona rossa per il numero di contagi.
- di Redazione Sky TG24

Napoli, stop ai ricoveri all'Ospedale del Mare e Loreto Mare

L'Ospedale del Mare, il Loreto Mare e il San Giovanni Bosco a Napoli non ospiteranno più pazienti covid e torneranno a fare assistenza medica ai pazienti che necessitano di aiuto per altre patologie. È quanto deciso oggi dall'Unità di Crisi della Regione Campania sul Covid19. L'Unità di Crisi della regione Campania ha dato indicazioni alla Asl Napoli 1 Centro di "ricondurre l'Ospedale Loreto Mare a struttura di ricovero per pazienti non Covid", di "riportare i posti letto dell'Ospedale del Mare dedicati ai pazienti Covid alla originaria destinazione" e di "riattivare il Pronto Soccorso presso l'ospedale San Giovanni Bosco". Da oggi a Napoli i pazienti covid saranno quindi ricoverati all'ospedale infettivologico Cotugno e nel padiglione dedicato all'ospedale Cardarelli.
- di Redazione Sky TG24

Valle d'Aosta, nessun decesso e 10 nuovi casi positivi

 Nessun decesso e 10 nuovi casi positivi al Covid 19 in Valle d’Aosta. Da inizio epidemia ad oggi il numero delle persone colpite da virus è, pertanto, salito a 12.198. I casi positivi attuali sono 119 di cui 117 in isolamento domiciliare e due ricoverati in ospedale. I casi fino ad oggi testati sono 87.438 mentre i tamponi effettuati sono 194.375. Rispetto a ieri i guariti sono saliti di una unità a 11.605. I decessi di persone risultate positive al virus da inizio emergenza ad oggi in Valle d’Aosta sono 474.
- di Redazione Sky TG24

Cile supera mille casi in 24 ore, prima volta da agosto

 Il ministero della Salute del Cile ha riferito che nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.037 nuovi casi di Covid, superando la quota dei mille positivi giornalieri per la prima volta in quasi due mesi. La cifra odierna e' infatti la più alta dal 12 agosto, quando ci furono 1.128 contagi, riferisce il portale Emol. Il totale dei contagi dall'inizio della pandemia ha raggiunto 1.660.372. Il Dipartimento di Statistica e Informazione Sanitaria ha segnalato 9 decessi nelle ultime 24 ore, portando il totale dei decessi per cause legate a Covid-19 a 37.542. Il tasso di positività si è attestato all'1,66% a livello nazionale, anche questo il dato più alto dal 12 agosto. L'indice raggiunge il 2% nella Regione metropolitana di Santiago, che registra il 60,2% dei nuovi contagi e il 53,2% dei casi attivi a livello nazionale. Per quanto riguarda la situazione delle strutture sanitarie, sono 377 le persone ricoverate per Covid in unità di terapia intensiva, di cui 274 sottoposti a ventilazione meccanica. Il ministero della Salute ha riferito che ci sono 314 posti letto in terapia intensiva disponibili in tutta la rete sanitaria del Paese, per una occupazione totale dell'86%.
- di Redazione Sky TG24

Mascalucia da domenica "zona arancione" fino al 20 ottobre

Il Comune di Mascalucia, in provincia di Catania, da domenica 10 ottobre sarà 'zona arancione'. Lo prevede l'ordinanza appena firmata dal presidente della Regione Nello Musumeci, su proposta del dipartimento regionale Asoe. Le misure restrittive anti Covid, a causa dell'alto numero di positivi in rapporto ai vaccinati, saranno in vigore fino a mercoledì 20.
- di Redazione Sky TG24

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24