Covid, news. Immunizzato il 40% degli italiani. Oms: non allentare le misure

Secondo i dati del governo oltre il 40% degli italiani over 12 ha ricevuto la vaccinazione completa. I contagi tornano a salire sopra i mille. Le terapie intensive occupate scendono di 7 unità, sono 37 in meno i ricoveri. Oms: il covid ha causato oltre 4mln di morti. Secondo l'Ocse il coronavirus ha bruciato 114mln di posti di lavoro. Il ministro britannico Kwarteng sugli Europei: fiducioso di tenere a bada il rischio focolaio, ma non si può garantire il rischio zero

1 nuovo post
Secondo l'Oms sono stati superati i 4 milioni di morti per Covid-19 nel mondo: "I vaccini non bastano, occorre mantenere le misure adottate". In Italia raggiunta la quota del 40% di immunizzati.
L'ultimo bollettino del ministero della Salute registra 1.010 nuovi casi di contagio a fronte di 177.977 tamponi (tasso di positività allo 0,6%). I decessi sono 14. Calano ancora le terapie intensive (-7) e i ricoveri ordinari (-37) - (BOLLETTINO - GRAFICHE - MAPPE)
 Il commissario Figliulo ha scritto in una lettera alle Regioni: "Vanno individuate delle corsie preferenziali negli hub per incentivare le vaccinazioni dei professori e del personale scolastico e universitario che ancora non è stato immunizzato". Nel Regno Unito stop comunque a tutte le restrizioni dal 19 luglio, nonostante la curva in salita. L'Ocse: "Il Covid ha bruciato 114 milioni di posti di lavoro".

I numeri della pandemia del 7 luglio: prima parte - seconda parte

Le ultime notizie:

​Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Daniele Troilo

Il liveblog termina qui. Segui tutti gli aggiornamenti nel live di giovedì 8 luglio

- di Steno Giulianelli

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Steno Giulianelli

Variante Delta, focolai in Italia e casi in aumento in Europa: la situazione

La mutazione sta facendo risalire in maniera lineare la curva dei contagi nel nostro Paese, dove comunque i numeri della pandemia restano bassi. Secondo gli esperti sono 5 le province sotto osservazione: Napoli, Lodi, Verona, Caltanissetta e Ascoli Piceno. Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) segnala che nell’ultima settimana i casi di Covid-19 sono aumentati più del previsto in Belgio, Danimarca, Finlandia, Grecia, Irlanda, Norvegia, Portogallo, Regno Unito e Spagna
- di Steno Giulianelli

Vaccini, Figliuolo alle Regioni: "Corsie preferenziali per personale scolastico negli hub"

E' quanto ha scritto il Commissario straordinario all'emergenza Covid in un passaggio della sua lettera inviata questa mattina alle Regioni e alle Province autonome. Il presidente nazionale del sindacato Dirigenti Scuola: "Proporrei l'obbligatorietà per quegli insegnanti che non si sono ancora immunizzati, come per i medici. Stesso discorso vale per gli studenti"
- di Steno Giulianelli

Vaccino, negli Usa 331.651.464 dosi. Ciclo completo per 156 milioni

Gli Stati Uniti hanno somministrato 331.651.464 dosi di vaccini Covid-19 nel Paese, rilevano i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. Finora, 182.896.080 persone hanno ricevuto almeno una dose, mentre 157.908.171 persone sono completamente vaccinate ad oggi.
 
- di Steno Giulianelli

Covid Spagna, picco di contagi tra gli under 30: la Catalogna chiude i locali notturni

La situazione epidemiologica in Catalogna "è estremamente complicata”, ha spiegato la portavoce del governo regionale, Patrícia Plaja. “I contagi crescono ad un ritmo esponenziale di molto superiore a quello che possiamo permetterci”, ha aggiunto. Per questo è stata decisa la chiusura dei locali notturni. LEGGI TUTTO
- di Maurizio Odor

Covid: Spagna, un ricovero ogni 100 casi nella fascia 20-24

La ministra della Sanità spagnola, Carolina Darias, ha affermato che il boom di contagi di covid tra giovani che si sta osservando nel Paese iberico puo' portare a un impatto sugli ospedali, anche se per adesso è limitato. "Sappiamo che, nella fascia 20-24, un contagiato su 100 finisce in ospedale; nella fascia 25-29, può succedere per 1,5 casi su 100; nel gruppo delle persone che hanno tra 30 e 39 anni possono finirci due o tre persone ogni 100", ha affermato. Per affrontare l'escalation dei contagi, ha aggiunto Darias, una delle armi principali è la vaccinazione, il cui ritmo in Spagna è "semplicemente impressionante": nell'ultima settimana sono state somministrati quasi quattro milioni di dosi, ha affermato. Attualmente, il 56,9% della popolazione (quasi 27 milioni di persone) è stato vaccinato con almeno una dose, mentre il 42,1% (quasi 20 milioni) ha completato il ciclo.
 
- di Maurizio Odor

Euro 2020, mille tifosi dall'Italia a Wembley: come accedere allo stadio per la finale

Tampone molecolare prima della partenza, isolamento e test al rientro, voli charter: ecco la guida della Figc con le regole da seguire per assistere all'atto conclusivo del torneo continentale e le indicazioni per acquistare i tagliandi per la partita. C'è tempo fino alle ore 11 dell’8 luglio 2021. LEGGI QUI
- di Maurizio Odor

Covid, a Milano gli orari dei negozi tornano alla normalità

L'amministrazione comunale di Milano, in accordo con la Prefettura, ha deciso di sospendere a partire da domani, giovedi' 8 luglio, il provvedimento con il quale in questi mesi di emergenza sanitaria sono stati diversificati gli orari delle attivita' commerciali e degli uffici per consentire il rientro a scuola degli alunni e l'accesso in sicurezza al trasporto pubblico locale.
- di Steno Giulianelli

Coronavirus in Italia: dati, infografiche e mappe

La diffusione di Covid-19 nel nostro Paese sulla base dei dati del ministero della Salute e della Protezione civile. A partire dal 15 gennaio, insieme ai tamponi molecolari, vengono conteggiati anche i test rapidi antigenici
- di Steno Giulianelli

Covid, Sebastiani (Cnr): dati confermano risalita della curva

I dati diffusi oggi dal ministero della Salute confermano la risalita della curva dell'epidemia di Covid-19 in Italia. Lo rileva il matematico Giovanni Sebastiani, dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo 'Mauro Picone' del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Iac). "Si conferma il trend di aumento della curva stimata per la percentuale dei positivi ai test molecolari a livello nazionale", ha osservato. In 28 province, inoltre, si rileva "che negli ultimi sette giorni l'incidenza e' aumentata piu' del 50% rispetto ai sette giorni precedenti" e che "in 14 di esse l'aumento e' maggiore del 100%". L'aumento dei casi si osserva in particolare nelle cinque province "sorvegliate speciali dei giorni scorsi", ossia Caltanissetta, Ascoli Piceno, Lodi, Napoli e Verona. Ecco di seguito i valori relativi all'incidenza nelle 14 province dove il valore attuale e' maggiore di 10 casi a settimana per 100.000 abitanti: Caltanissetta (73), Ascoli Piceno (69), Lodi (28), Napoli e Verona (22), Grosseto (20), Cosenza (17), Caserta (15), Belluno (14), Lecce e Sassari (13), Rimini (11), Bolzano e La Spezia (10) 
- di stefano.santini

Covid, i nuovi casi tornano sopra quota 1.000 dopo due settimane. I DATI

- di stefano.santini

Covid: niente test o quarantena per bimbi in viaggio

I bambini sotto i 6 anni non hanno l'obbligo di sottoporsi al tampone sul covid per motivi di viaggio. Lo stabilisce un emendamento al sostegno bis approvato in commissione Bilancio. La norma prevede poi che al di sotto dei 6 anni non c'è bisogno del green pass per partecipare a banchetti con meno di 60 partecipanti. Infine, i minori non devono essere sottoposti a quarantena o autoisolamento per motivi di viaggio in Ue se tali restrizioni non sono state imposte ai genitori, perché vaccinati o guariti. 
- di Maurizio Odor

Monito Oms, vaccini non bastano, non allentare misure

"Assumere che il tasso di infezione da Covid non aumenterà grazie ai vaccini è un errore": questo il monito dell'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), che ha messo in guardia contro un eccessivo allentamento delle misure di sicurezza e le restrizioni sanitarie. "Faccio appello perché si usi prudenza estrema per quanto concerne la fine totale delle restrizioni sanitarie e sociali in questo momento, perché altrimenti ci saranno delle conseguenze" ha detto Michael Ryan, responsabile delle emergenze sanitarie dell'Oms.
- di Maurizio Odor

Covid: in Francia è allarme quarta ondata, "Vaccinatevi"

Il governo francese ha lanciato un accorato appello a favore della "vaccinazione di massa" contro il Covid-19, quale "migliore arma" per fronteggiare il rischio di una "quarta ondata rapida" e per "uscire dal tunnel". Il portavoce dell'esecutivo Gabriel Attal, al termine del Consiglio dei ministri, ha insistito sulla gravità della situazione alimentata dalla variante Delta, "terribile ed estremamente rapida", e che oggi in Francia rappresenta più del 40% dei nuovi contagi, contro il 5% il mese scorso.
- di Maurizio Odor

Europei: per finale Londra trasferta da Italia 1.000 tifosi

Mille tifosi a Wembley per la finale di Euro 2020, in arrivo dall'Italia: è questa la novità in vista della partita di domenica sera. La Figc ha infatti annunciato di essere al lavoro per la trasferta di 1000 tifosi azzurri, dopo che su richiesta Uefa le autorità britanniche hanno garantito la possibilità di recarsi a Londra a un numero contingentato, con una serie di obblighi da rispettare, tra cui 5 giorni di isolamento fiduciario al rientro in Italia. Tra le condizioni, la permanenza in territorio inglese di massimo 12 ore in una 'bolla', l'uso di charter dedicati, un tampone Covid negativo in arrivo. 
- di Maurizio Odor

Oms, la variante Delta avanza, presente in 104 Paesi

Cresce l'allarme sulla diffusione della variante 'Delta' che ormai ha già raggiunto 104 Paesi al mondo, sette in più solo nell'ultima settimana. Lo rileva il 'Weekly Epidemiological Update' dell'Oms, il rapporto settimanale dell'organizzazione mondiale della sanità che fotografa la pandemia a livello globale. La variante, individuata per la prima volta in India nell'ottobre 2020, considerata più contagiosa e destinata a rappresentare la maggior parte dei futuri contagi, al primo giugno - precisa l'Update Oms - era presente in 62 Paesi, per passare a 80 a metà del mese scorso e rimbalzare a 104 la settimana scorsa. 
- di Maurizio Odor

Covid: in Lombardia 100 positivi e zero morti

Con 31.940 tamponi effettuati è di cento il numero di nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Lombardia (lo 0,3%) . Un numero mai così basso dal 19 agosto, quando i casi furono 91. In regione non si è registrato nessun decesso. Il numero dei morti da inizio pandemia (33.791) resta quindi invariato. Cala invece il numero dei ricoverati che sono 44 (uno meno di ieri) in terapia intensiva e 150 (-8) negli altri reparti. Per quanto riguarda le province, sono 55 i casi segnalati a Milano, di cui 40 in città, 9 a Bergamo, Varese e Lodi, 5 a Pavia e Mantova, 4 a Brescia e Como e zero a Cremona, Lecco e Monza
- di Maurizio Odor

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24