Friuli, Molise e Sardegna sono in 'zona bianca', oggi parere Aifa su vaccino adolescenti

Sempre in vigore gli obblighi di mascherina e distanziamento, ma nelle regioni a rischio più basso ripartono tutte le attività che erano state sospese dalla pandemia. Eccezione per le discoteche, dove non si balla, e Sileri si augura che "possano riaprire presto con il green pass e diventare un punto dove ci si possa anche vaccinare"

1 nuovo post
Accelera il conto alla rovescia verso la normalità nel Ponte del 2 giugno. Da lunedì 31 maggio Friuli Venezia Giulia, Sardegna e Molise sono 'bianche': niente coprifuoco, ristoranti e bar aprono anche al chiuso, così come riaprono piscine coperte, parchi tematici, sale giochi, wedding, fiere, sagre, circhi, corsi di formazione e convegni. Dall'1 giugno si potrà assistere agli eventi sportivi al coperto (con capienza al 25%) in tutta Italia. La corsa alle riaperture è spinta dalla campagna vaccinale e dal continuo calo di contagi e vittime: nel bollettino del 30 maggio calano i nuovi casi, 2949 su 164495 tamponi fatti, e i decessi (44), mai così bassi da ottobre. Diminuiscono anche i posti occupati dai malati in Covid nelle terapie intensive (-34) e nei reparti ordinari (-209)(IL BOLLETTINOLE MAPPE - I GRAFICI).

Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Daniele Troilo
- di Chiara Piotto

Perché nel Regno Unito i casi risalgono

Un nuovo aumento dei contagi in Uk sarebbe causato dalla B.1.617.2, una mutazione "discendente" della variante indiana, che si starebbe diffondendo tra i non vaccinati e i vaccinati con la prima dose. Il quadro epidemiologico potrebbe ritardare la riapertura delle attività. LEGGI OLTRE
- di Chiara Piotto

Il punto sulle varianti: quali sono e cosa sappiamo

Da subito hanno destato maggiori preoccupazioni l’inglese, la sudafricana e la brasiliana. A queste si è poi affiancata la variante indiana. Mentre negli ultimi giorni i timori sono legati a quella del Vietnam. Gli scienziati, intanto, studiano il livello di trasmissibilità e anche se queste mutazioni possano avere effetti sull'efficacia dei vaccini. LEGGI OLTRE
- di Chiara Piotto

Speranza: "Mascherine al chiuso ancora per un po'"

Il ministro della Salute sui dispositivi di protezione: "Non sono un prezzo enorme da pagare, le dovremo tenere ancora almeno nel medio periodo". E sui vaccini ai 12-15enni: "Dovremo utilizzare il più possibile i pediatri di libera scelta". Sul green pass: "Proporrò l'utilizzo anche con i Paesi extra Ue". LE SUE DICHIARAZIONI
- di Chiara Piotto

Zona bianca, regole e divieti: cosa si può fare e cosa no

Mascherina e distanziamento rimangono gli unici obblighi. Ma si attende anche un'ordinanza del ministero della Salute dopo che le Regioni hanno chiesto l'applicazione di alcune norme nel tentativo di tutelare le attività economiche cercando di evitare la risalita dei contagi. LE MISURE
- di Chiara Piotto

In 135mila a Indianapolis, record in era Covid

Più di 135mila spettatori, numeri da record mondiale per un evento sportivo nell'era del Covid, hanno assistito negli Stati Uniti alla Indianapolis 500. La 105ma edizione della gara, valida per il campionato Indycar, è stata vinta per la quarta volta in 19 anni dal pilota brasiliano Helio Castroneves che raggiunge A.J. Foyt, Al Unser Sr. e Rick Mears tra gli assi che si si sono aggiudicati quella che viene definita come "il più grande spettacolo delle corse". I 135.000 spettatori costituiscono il 40% della capienza dell'impianto, come era stato convenuto dagli organizzatori con le autorità sanitarie. Lo scorso anno la gara era stata spostata da maggio ad agosto e si era tenuta senza pubblico.
- di Chiara Piotto

Governo Uk cauto su riaperture 21 giugno

Il governo britannico è cauto sulla prospettiva di allentare ancora le misure anti-Covid a partire dal 21 giugno. Con gli ospedali già sotto pressione e la continua diffusione della variante indiana del coronavirus fa dubitare sull'eliminazione delle restrizioni. Il ministro dei vaccini Nadhim Zahawi ha riconosciuto che "dobbiamo essere cauti" a causa delle preoccupazioni sul tasso di infezione. Il governo britannico aspetterà gli ultimi dati il 14 giugno prima di decidere se procedere alla revoca dell'isolamento dell'Inghilterra la settimana successiva. Ha detto che il programma del vaccino mira a offrire una seconda dose a tutti gli over 50 entro il 21 giugno.
- di Chiara Piotto

In Messico 1307 nuovi casi e 52 decessi in 24 ore

- di Chiara Piotto

Speranza: "Vaccino a 12-15enni da pediatri di libera scelta"

"Dobbiamo usare il più possibile i pediatri di libera scelta. I pediatri italiani sono pediatri di straordinaria qualità che hanno un radicamento sul territorio, un rapporto di fiducia molto importante con le famiglie. Io vorrei che ci sia il loro massimo protagonismo sempre nel coordinamento con i territori e le regioni" per la vaccinazione ai 12-15enni. Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, a Che tempo che fa, su Rai3 rispondendo a una domanda di Fabio Fazio su dove si farà il vaccino Pfizer dedicato ai giovani subito dopo il via libera Aifa atteso a breve.
- di Chiara Piotto

Speranza: "Mascherine al chiuso ancora per un po'"

"Non dobbiamo avere fretta, le mascherine al chiuso le dovremo tenere ancora un po' almeno nel medio periodo. Le mascherine non sono un prezzo enorme da pagare". Cosi' il ministro della Salute, Roberto Speranza a Che tempo che fa, da Fabio Fazio su Rai3. "Appena gli scienziati ce lo diranno potremo toglierle all'aperto e solo dopo al chiuso. In una fase di transizione dobbiamo non avere fretta e non dobbiamo - ha concluso Speranza -  vanificare gli sforzi fatti".
- di Chiara Piotto

Speranza: proporrò green pass anche con paesi extra

"Proporrò che il green pass sia utilizzato anche con paesi che non siano solo europei ma anche extra Ue come il Giappone, gli Stati Uniti o il Canada". Così il ministro della Salute, Roberto Speranza a Che tempo che fa. "Farò questa proposta nel corso della riunione dei ministri della Salute che si terrà prossimamente e se e troveremo il modo di condividere questo strumento possiamo aiutare la mobilità”. Il green pass - ha concluso il ministro – sarà digitale con un codice sul telefonino anche se ora c'è già quello cartaceo che certifica l'avvenuta vaccinazione".
- di Daniele Troilo

Vacanze e Covid, i consigli per prenotare in sicurezza

Ecco i suggerimenti per orientarsi dell'Unione nazionale consumatori. IL VADEMECUM
- di Daniele Troilo

La proposta di Johnson sui passaporti vaccinali

Alla tv canadese CBC, il premier britannico spiega: "Abbiamo bisogno di accordi su questioni come i passaporti per i vaccini, la certificazione dello stato di Covid e il resto". E avanza anche la proposta di "un trattato globale sulla preparazione alle pandemie". Il summit delle grandi potenze si terrà dall'11 al 13 giugno a Cornwall, nel Sud-Ovest dell'Inghilterra. QUI LA SUA INTERVISTA
- di Daniele Troilo

Lazio, entro 2 giugno un adulto su 2 avuto almeno 1 dose

Superate nel Lazio 3 milioni e 300mila somministrazioni di vaccino anti Covid. E le previsioni sono che nella giornata del 2 giugno, giorno in cui ricorre la Festa della Repubblica, nella regione un adulto su due avrà ricevuto almeno una somministrazione di vaccino. Intanto al centro vaccinale "La Nuvola" di Roma sono state superate le 200mila somministrazioni dal giorno dell'apertura, avvenuta lo scorso 22 febbraio, a venerdì 28 maggio. Sempre in tema di vaccino, tutto pronto per l'Open Week AstraZeneca Festa della Repubblica: da domani disponibili ticket virtuali sulla app ufirst. Le vaccinazioni riguarderanno gli over 18 e saranno effettuate dal 2 al 6 giugno, in 50 hub di somministrazione. Sono disponibili complessivamente 50mila dosi, i richiami sono previsti a fine agosto.
- di Chiara Piotto

Uk, Johnson propone accordo su pass vaccinali

Un accordo sui passaporti vaccinali da perfezionare al G7, lo propone il premier britannico Boris Johnson in un'intervista alla tv canadese CBC. Johnson vuole anche che il vertice lanci colloqui su un "trattato globale" per affrontare le pandemie. "Abbiamo bisogno di accordi su questioni come i passaporti per i vaccini, la certificazione dello stato di Covid, e il resto", ha detto Johnson. "Ci deve essere una forma di accordo, a livello del G7, su come funzioneranno i passaporti per i vaccinati", ha aggiunto il leader britannico, che ospitera' il vertice dell'11-13 giugno delle grandi potenze del G7 (Stati Uniti, Canada, Giappone, Regno Unito, Germania, Francia e Italia) a Cornwall, nel sud-ovest dell'Inghilterra.
- di Chiara Piotto

Vaccini, in Piemonte 2,5 milioni di dosi somministrate

Il Piemonte ha superato i 2 milioni e mezzo di dosi somministrate di vaccino anti Covid. Oggi sono state 28.209 le persone che hanno ricevuto il vaccino, a 9.350 è stata somministrata la seconda dose. Lo comunica l'Unità di crisi della Regione.
- di Chiara Piotto

Il punto sulle varianti: quali sono e cosa sappiamo

Da subito hanno destato maggiori preoccupazioni l’inglese, la sudafricana e la brasiliana. A queste si è poi affiancanta la variante indiana. Mentre negli ultimi giorni i timori sono legati a quella del Vietnam. Gli scienziati, intanto, studiano il livello di trasmissibilità e anche se queste mutazioni possano avere effetti sull'efficacia dei vaccini. QUI IL NOSTRO APPROFONDIMENTO

- di Daniele Troilo

In Francia 8,541 nuovi casi

Sono 8,541 nuovi positivi, 44 decessi e 2993 persone in terapia intensiva i dati quotidiani sull'andamento dell'epidemia che arrivano dalla Francia.
- di Chiara Piotto

Nel Regno Unito 3.240 nuovi casi e 6 decessi nelle ultime 24 ore

- di Daniele Troilo

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.