Covid, ultime news. Bollettino: 10.497 contagi e 603 morti. Arcuri: Pfizer riduce consegne

I nuovi dati del ministero della Salute registrano un calo delle terapie intensive (-57) e dei ricoveri ordinari (-185). Sono 254.070 i test per il coronavirus (molecolari e antigenici) effettuati in Italia nelle ultime 24 ore. Il tasso di positività è al 4,1%. Arcuri: Pfizer ridurrà le consegne anche la prossima settimana

1 nuovo post
Il nuovo bollettino fa segnare altri 10.497 nuovi casi su 254.070 tamponi (antigenici e molecolari) in 24 ore, i morti sono 603. Calano le terapie intensive (-57) e i ricoveri ordinari (-185). Il tasso di positività, calcolato tenendo in considerazione la somma di test antigenici e molecolari, è al 4,1% (BOLLETTINO - GRAFICHE)
 Dall'azienda farmaceutica Pfizer arriva una nuova frenata unilaterale nella consegna dei vaccini destinati all'Italia. Il commissario per l'emergenza Domenico Arcuri parla di "ulteriore incredibile ritardo". Riunione con le regioni, i ministri Speranza e Boccia. La Lombardia chiede distribuzione in base al Pil regionale. Speranza: "Vaccino è un diritto, la ricchezza del territorio non c'entra".
Conte incassa la fiducia anche al Senato con 156 sì  (LA CRONACA)

Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Daniele Troilo
- di Steno Giulianelli

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Steno Giulianelli

Bollettino del 19 gennaio: in Italia 10.497 nuovi casi, i morti sono 603. GRAFICHE

I tamponi effettuati sono in totale 254.070, compresi i test rapidi. La percentuale dei positivi è al 4,1%, ma il dato è influenzato dal conteggio dei tamponi antigienici che si sommano a quelli molecolari. Le vittime sono in totale 83.157, mentre le terapie intensive sono 2.487 (-57), con 176 ingressi nelle ultime 24 ore. I casi totali, compresi morti e guariti, raggiungono quota 2.400.598
- di Steno Giulianelli

Vaccino, ore 23 aggiornamento: in Italia 1.210.745 dosi somministrate

Sono 1.210.745 le dosi di vaccino contro il Covid somministrate in Italia, 760.033 a donne e 450.712 a uomini. Il dato e' aggiornato alle 21:20 di oggi nel report online del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria. Le persone che hanno gia' ricevuto anche la seconda dose sono 6.881. Il vaccino e' stato somministrato a 750.078 operatori sanitari, 94.463 unita' di personale non sanitario, 80.283 ospiti di strutture residenziali, 5.435 over 80 e 280.486 persone di altra categoria. Somministrato sinora a livello nazionale il 77,7% delle dosi consegnate (1.558.635). 
- di Steno Giulianelli

Covid, in Brasile impennata di nuovi casi a 62.094

Il Brasile ha registrato 62.094 nuovi contagi di Covid-19, in forte aumento rispetto ai 23.671 nuovi casi segnalati lunedi' e ai 33.040 di domenica, anche se il numero di infezioni giornaliere del Brasile e' variato drasticamente per mesi. Il ministero della salute ha riportato 1.192 nuovi morti di Covid-19, portando il numero complessivo di morti in Brasile a 211.491. 
- di Steno Giulianelli

Crisi di governo, passa la fiducia a Conte al Senato: 156 sì,140 no,16 astenuti. Segui la diretta

Il premier Giuseppe Conte ottiene 156 si' alla fiducia sulle sue comunicazioni in Senato. I 'no' sono stati 140, 16 gli astenuti  
- di Steno Giulianelli

Covid, Merkel non esclude controlli frontiere per variante Gb

Di fronte al rischio della diffusione della variante britannica del Covid, la Germania non esclude del tutto i controlli alle frontiere. Lo ha detto Angela Merkel, spiegando che anche percio' era molto importante il vertice di oggi: per mostrare a Bruxelles che Berlino agisce in modo preventivo.
- di Steno Giulianelli

Arcuri: anche prossima settimana Pfizer riduce consegne

La prossima settimana "non solo non verranno consegnate in Italia le dosi che sono state unilateralmente e senza preavviso non consegnate in questa settimana, pari al 29%, ma ci sara' una pur lieve ulteriore riduzione delle consegne". Lo ha spiegato il commissario per l'emergenza Domenico Arcuri alle Regioni nel corso del vertice sottolineando che la comunicazione della Pfizer e' arrivata oggi e confermando le azioni legali contro l'azienda americana.
- di Steno Giulianelli

Vaccini, Arcuri valuta esposto a pm: inadempimento contratto

Il Commissario per l'emergenza Domenico Arcuri sta valutando di presentare un esposto alla procura per "impatto sulla salute per inadempimento del contratto pubblico" nei confronti di Pfizer e una diffida all'azienda con ipotesi di danni per il rallentamento del piano dei vaccini. Lo avrebbe spiegato lo stesso Commissario, secondo quanto si apprende, nel corso della riunione con le Regioni. Arcuri ha anche sottolineato che spetta all'Ue promuovere l'azione legale e che il foro competente e' quello di Bruxelles. In ogni caso, l'Italia chiedera' che sia la Commissione Ue a promuovere un'azione civile a tutela del nostro paese. 
- di Steno Giulianelli

Vaccini, Speranza: priorità seconda dose e over 80


La priorità resta la "seconda dose" perché gli operatori sanitari e gli over 80 "sono categorie fondamentali per la vaccinazione". E' quanto avrebbe detto, secondo quanto si apprende, il ministro della Salute Roberto Speranza nel corso del vertice con le Regioni ricordando che il 60% delle vittime ha più di 80 anni e il 90% più di 60. Il ministro ha poi garantito alle Regioni che per quanto riguarda Pfizer l'Italia utilizzerà "tutte le armi possibili, compresa la pressione sulla commissione Ue".
- di Redazione Sky TG24

Allarme di Merkel: è tempo di agire contro la variante Gb

A fronte della contagiosità della variante del Covid, vista in Gran Bretagna, "dobbiamo agire ora, e questo ci ha mosso nelle nostre consultazioni". Lo ha detto Angela Merkel alla fine del vertice con le regioni sulle misure per la pandemia, annunciando che il lockdown sarà prolungato fino al 15 febbraio. "Ora e' il tempo di prevenire il pericolo che c'è in questa mutazione", che potrebbe portare il numero dei contagi a esplodere in modo esponenziale, ha spiegato, mettendo il sistema sanitario in "una situazione molto grave".
- di Redazione Sky TG24

Boccia: su vaccini serve accordo solidarietà tra regioni

"E' necessario consentire alle Regioni un accordo di solidarietà per garantire i richiami a tutti". E' quanto avrebbe detto, secondo quanto si apprende, il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia nel corso del vertice con le regioni per fare il punto sui vaccini dopo il taglio nelle consegne deciso unilateralmente da Pfizer. Proprio in seguito a quei tagli, avrebbe aggiunto il ministro, "abbiamo l'urgenza di ridurre la distribuzione dei vaccini in questa settimana in Italia". 
- di Redazione Sky TG24

Vaccini, Boccia: azioni legali concordate contro Pfizer

Si valuteranno "azioni legali concordate" nei confronti di Pfizer per il taglio e il ritardo nella consegna delle dosi dei vaccini. E' quanto avrebbe sottolineato il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia nella riunione con le Regioni. "Pretendiamo chiarezza e rispetto per il nostro paese sugli accordi europei presi" avrebbe aggiunto sottolineando la necessita' che non vi siano piu' "riduzioni unilaterali senza preavviso". 
- di Steno Giulianelli

Sindaco Messina: manager Asp doveva essere sospeso

"Il manager dell'Asp di Messina Paolo La Paglia, in attesa della fine del procedimento in atto da parte della commissione d'inchiesta sul suo operato, andava sospeso come previsto da una legge regionale. Non capisco perche' l'assessore Ruggero Razza non l'abbia ancora fatto. E' molto grave". L'ha detto durante una diretta Facebook il sindaco di Messina Cateno De Luca."Oggi siamo comunque soddisfatti per aver vinto un altro ricorso al Tar, proposto da un imprenditore contro la nostra ordinanza, che prevede maggiori restrizioni rispetto quanto previsto nella zona rossa da Musumeci", ha concluso. 
 
- di Redazione Sky TG24

Manca ossigeno in Amazzonia, morti sette pazienti


Si continua a morire di Covid-19 negli ospedali dell'Amazzonia brasiliana a causa della mancanza di ossigeno. Sette pazienti sono morti nell'ospedale di Coari', 450 miglia fluviali dalla capitale Manaus.Secondo fonti dell'ospedale regionale, ieri sarebbero dovute arrivare 40 bombole di ossigeno ma l'aereo si è fermato nella vicina citta' di Tefe' e non e' piu' potuto decollare in quanto il piccolo aeroporto non e' abilitato al volo notturno. Gli ospedali dell'Amazzonia, dove è stata scoperta una nuova variante del coronavirus, sono al collasso a causa dell'aumento di casi di Covid-19 nelle ultime due settimane. Nello Stato amazzonico brasiliano si contano 232 mila contagi e oltre 6.300 morti, anche se le ong locali ritengono che le cifre ufficiali siano molto sottostimate. Prosegue intanto il ponte aereo organizzato dal governo federale, che ha già permesso il trasferimento di 115 pazienti a bordo di aerei dell'aeronautica militare in strutture sanitarie di altri Stati della confederazione. 
- di Redazione Sky TG24

Focolaio in Rsa nel Tarantino, 22 positivi


Un focolaio di contagi da Covid-19 si registra in una una residenza socio-sanitaria (Rsa) di Mottola, nel Tarantino. A comunicarlo è il sindaco Giampiero Barulli con un post su Facebook in cui riferisce di un colloquio telefonico avuto in mattinata con il Dipartimento di prevenzione della Asl. "I casi registrati - spiega Barulli - sarebbero 22 e riguarderebbero gli ospiti della struttura che, secondo quanto riferitomi, sarebbero prevalentemente asintomatici. In queste ore si sta procedendo ad effettuare tamponi al personale e agli operatori per delineare con chiarezza il quadro della situazione". La Rsa e il Dipartimento di prevenzione Asl hanno "attivato tutti i protocolli - precisa il primo cittadino - e le misure previste e stanno lavorando in sinergia per affrontare la situazione nel migliore dei modi".
- di Redazione Sky TG24

In Usa superati i 400 mila morti

Gli Stati Uniti hanno superato i 400 mila morti a causa del Covid-19. E' quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University. 
- di Redazione Sky TG24

Conte cita Galli: tra settembre-gennaio letalità al 2%

"Di recente un illustre infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano, il professor Galli, ha detto che se prendiamo i dati nel periodo tra settembre e gennaio in Italia abbiamo il 2% circa della letalità tra i casi confermati, esattamente in linea con i dati della Germania". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte in un passaggio della sua replica in Senato.
- di Redazione Sky TG24

Irlanda, 93 morti in un giorno record da inizio epidemia

Sono 93 i morti per Covid-19 registrati oggi in Irlanda: il numero giornaliero più alto
dall'inizio della pandemia. Il picco precedente risale al 20 aprile con 77 morti in un solo giorno. Il totale dei decessi è salito a 2.616 persone su 174.843 casi accertati in un Paese di meno di 5 milioni di abitanti.
- di Redazione Sky TG24

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.