Covid Lombardia, Moratti: “Ripartizione vaccini anche in base al Pil della regione”

Lombardia

Il contributo che le Regioni danno al Pil, la mobilità, la densità abitativa e le zone più colpite dal virus, sono questi i quattro parametri di cui l'assessore al Welfare avrebbe chiesto di tenere in considerazione al commissario Arcuri. "I criteri elencati ci sembrano discutibili se non discriminatori", ha commentato il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Massimo De Rosa

Il contributo che le Regioni danno al Pil, la mobilità, la densità abitativa e zone più colpite dal virus, sono questi i quattro parametri di cui il vicepresidente e assessore al Welfare della Regione Lombardia, Letizia Moratti, avrebbe chiesto di tenere in considerazione per la ripartizione dei vaccini Covid, con una lettera, al commissario Arcuri. Questo, secondo quanto riferito da alcune fonti di maggioranza e opposizione, uno dei temi affrontati durante la riunione con i capigruppo alla quale ha partecipato anche Moratti. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI - FONTANA PRONTO AL RICORSO)

Fontana: “Moratti ha chiesto integrazioni coerenti e logiche”

"La vicepresidente Moratti sulla distribuzione dei vaccini ha chiesto una serie di integrazioni che mi sembrano estremamente coerenti e logiche e ascolteremo cosa ne pensa Arcuri", ha poi spiegato il presidente della Regione, Attilio Fontana, in conferenza stampa.

De Rosa: “Criteri discutibili se non discriminatori"

"Questo merita una discussione immediata in Consiglio: i criteri elencati al momento ci sembrano discutibili se non discriminatori", ha commentato il capogruppo del Movimento 5 Stelle al Pirellone, Massimo De Rosa.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.