[an error occurred while processing this directive] [an error occurred while processing this directive] [an error occurred while processing this directive] [an error occurred while processing this directive]

Coronavirus Italia, tutte le news. L'8 luglio 193 nuovi casi e 15 morti.

©Ansa

Focolaio in un'azienda nel parmense: 42 casi. Non verranno fatti sbarcare i 125 passeggeri bengalesi giunti all'aeroporto di Fiumicino con un volo di linea da Doha. Gli altri passeggeri, di altre nazionalità, saranno sottoposti al tampone e poi invitati alla quarantena. Caso camici, indagato il cognato di Fontana

1 nuovo post

Nelle ultime 24 ore sono 193 i nuovi casi di contagio mentre le vittime salgono di 15 unità. Questi i dati del bollettino diffuso l'8 luglio dal ministero della Sanità (IL BOLLETTINO - I GRAFICI). Secondo il presidente del Consiglio Conte, dopo la crisi dovuta al coronavirus "serve una reazione della Ue o sarà la fine mercato unico". Secondo l'AFP, i morti per coronavirus in Europa sarebbero circa 200mila, due terzi delle vittime sono state registrate in Gran Bretagna, Italia, Francia e Spagna. Oms: "trasmissione aerea del virus non può essere esclusa". 

Tutti gli aggiornamenti: 

  • Caso camici in Lombardia: indagato il cognato di Fontana
  • Decine i nuovi focolai in Italia, tamponi a tappeto per la comunità del Bangladesh.
  • Nuovi casi su aereo da Dacca: sospesi i collegamenti aerei col Bangladesh.
  • Scuola, Arcuri affiancherà la Azzolina anche per la ripartenza in sicurezza della didattica a settembre. Al commissario straordinario il compito di ottimizzare le misure.
  • Passo indietro di Belgrado sul coprifuoco dopo i disordini della scorsa notte (FOTO).
  • Il presidente del Brasile Bolsonaro è positivo al coronavirus.
  • Usa, altri 322 morti e 46.329 nuovi contagiati
  • Oltre 530 mila i decessi per coronavirus nel mondo.

 Per ricevere le notizie di Sky TG24:

- di Redazione Sky TG24

Segui tutti gli aggiornamenti sul nuovo liveblog di oggi

- di Daniele Troilo

Unità di crisi Lazio: sos per aereo dal Qatar 

L'Unità di Crisi Covid della Regione Lazio lancia l'allarme per un volo in arrivo a Fiumicino dal Qatar con a bordo "135 passeggeri 'indiretti' ovvero originati da Dacca (Bangladesh). Questi secondo la disposizione non dovrebbero sbarcare a Fiumicino". "Enac emetta una indicazione chiara alle linee aeree affinché non imbarchino, per il tempo stabilito dalla massima autorità sanitaria del Paese, questi passeggeri. La disposizione del ministro Speranza va rispettata e applicata", conclude il responsabile dell'Unità di crisi Alessio D'Amato. Aereo da Qatar a Fiumicino, negato sbarco a 125 bengalesi
- di Daniele Troilo

Coronavirus, repubblicani Texas cancellano convention partito

La convention del partito repubblicano del Texas è stata cancellata. L'appuntamento era in programma la prossima settimana e prevedeva la presenza fisica all'evento. La decisione del sindaco di Houston, Sylvester Turner, è legata al balzo di casi di coronavirus nello Stato. Coronavirus mondo, in Usa superati 3 milioni di contagi
- di Daniele Troilo

Brasile, altri 1.223 morti nelle ultime 24 ore

Non accenna ancora a scendere la curva del coronavirus in Brasile, dove da ultimo è rimasto contagiato anche il presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro: il gigante sudamericano ha registrato ulteriori 1.223 decessi e 44.571 contagi nelle ultime 24 ore, secondo i dati aggiornati dal Consiglio nazionale dei segretari sanitari (Conass) e dal ministero della Sanità. Il numero complessivo dei casi confermati di Covid-19 nel Paese è dunque salito a 1.713.160, mentre il totale delle vittime dall'inizio della pandemia ha raggiunto quota 67.694. Stabile al 4% il tasso di letalità (ovvero la percentuale di decessi rispetto al numero di malati), mentre l'indice di mortalità è pari a 32,3 persone ogni 100mila abitanti. Coronavirus, quando Bolsonaro parlava di influenzetta. VIDEO
- di Daniele Troilo

Marocco, frontiere riaperte ai residenti

Il Marocco riapre il territorio per il rientro dei marocchini bloccati all'estero e per gli stranieri residenti in Marocco che si trovino fuori confine. A partire dalla mezzanotte del 14 luglio, potranno imbarcarsi su aerei e navi, ma solo dopo aver fatto un test del coronavirus e un sierologico entro 48 ore dalla partenza. Ad annunciarlo è un comunicato congiunto dei ministeri degli Interni, Esteri, della Salute, della Cooperazione africana e dei Marocchini residenti all'estero che assicurano sara' organizzato un numero congruo di voli, assicurano. Le navi destinate a questa operazione di rientro partiranno esclusivamente dal porto di Genova e di Sete, in Francia. Allo stesso modo, i marocchini residenti all'estero che si trovino in Marocco, così come gli stranieri che vi risiedono, possono partire alla volta delle loro destinazioni approfittando del rientro dei voli e delle navi. 
- di Daniele Troilo

Usa: metà dipendenti centro migranti Arizona positiva al Covid

Quasi metà dei dipendenti di un centro per la detenzione temporanea dei migranti in Arizona è risultata positiva al coronavirus. Una guardia è morta, riporta la Nbc, e la carenza di personale ha lasciato i migranti nelle loro celle senza accesso alle docce, alla lavanderia e ad altri servizi essenziali. CoreCivic, la società incaricata di gestire il centro di Eloy, ha dichiarato che 127 dei circa 300 impiegati sono risultati positivi dall'inizio della pandemia, anche se alcuni si sono ripresi e sono tornati al lavoro. 
- di Daniele Troilo

Coronavirus: nuovo focolaio in Piemonte, sei casi nel Cuneese. Uno è il sindaco di Pagno

Preoccupazione in provincia di Cuneo per una serie di nuovi contagi di Covid 19 nell'area del Saluzzese. Sono sei i casi accertati a Pagno, piccolo Paese della val Bronda. Tra essi anche il sindaco Nico Giusiano. Tutti i contagiati sono asintomatici. Il Covid 19 sarebbe stato trasmesso in occasione di una cena ristretta tra alcuni amici in un paese del saluzzese cui ha partecipato anche il primo cittadino.
- di Daniele Troilo

Coronavirus: Cile oltre 301 mila casi, sesto Paese più colpito

Il numero di casi di Covid-19 in Cile ha superato la soglia dei 301 mila, secondo il conteggio della Johns Hopkins University. Con 301.019 casi, il Paese sudamericano, che ha 19 milioni di abitanti, è il sesto più colpito al mondo dopo Usa, Brasile, India, Russia e Perù.
 
- di Daniele Troilo

Biden: Trump ha alzato bandiera bianca

 "Quando c'erano 15 casi, il presidente ha detto che il virus non si sarebbe diffuso oltre. Abbiamo appena raggiunto i tre milioni di casi. Stiamo pagando per il suo fallimento": lo ha twittato Joe Biden, il candidato dem alla Casa Bianca. Donald Trump, ha osservato poi in una nota, "rivendica di essere un leader in tempi di guerra ma, invece di assumersi responsabilità, ha alzato bandiera bianca, rivelando di aver ordinato di rallentare i test e guidando una amministrazione che dice agli americani che devono semplicemente 'convivere" con la pandemia.
- di Redazione Sky TG24

Coronavirus, Prodi: abbiamo salvato l'Europa

"Mentre all'inizio ci deridevano tutti all'estero, adesso si sente dire 'la via italiana', noi abbiamo avuto la sfortuna di essere stati primi colpiti fuori dall'Asia" dal coronavirus "ma abbiamo dettato la linea. Abbiamo salvato, io credo, l'Europa". Cosi' l'ex premier Romano Prodi a 'Repubblica delle Idee'. 
- di Redazione Sky TG24

Coronavirus, Prodi punge il governo sulla Fase 3: "Troppo lento nelle decisioni"

La difficoltà principale di questo Governo "è la lentezza delle decisioni, il rinvio ha preso la parte troppo forte in un momento in cui c'è bisogno della decisione rapida" che deve "dare il senso della forza, dell'energia". Così l'ex premier Romano Prodi, intervistato da Maurizio Molinari e Marco Damilano a 'Repubblica delle Idee'. "Adesso - sottolinea - il problema è reagire rapidamente". Leggi il bollettino dell'8 luglio

- di Redazione Sky TG24

Caso camici Lombardia: indagato il cognato di Fontana 

Andrea Dini, il titolare della società Dama srl e cognato del governatore Attilio Fontana, e Filippo Bongiovanni, dg della società Aria, la centrale di acquisti regionale, risultano indagati dalla Procura di Milano per il reato di turbata libertà nel procedimento di scelta del contraente nell'inchiesta con al centro la fornitura di camici e altro materiale per 513 mila euro durante l'emergenza Covid. Inoltre i pm hanno sentito come testimoni l'assessore Raffaele Cattaneo e Francesco Ferri presidente di Aria. Leggi tutti gli aggiornamenti dalla Lombardia.
- di Redazione Sky TG24

Coronavirus: in Perù 16mila poliziotti contagiati da marzo 

In Perù, dallo scorso marzo, quando è stato decretato lo stato di emergenza sanitaria a causa della pandemia del coronavirus, circa 16.000 agenti della polizia nazionale sono stati contagiati, dei quali 10 mila sono guariti e 252 sono morti nelle diverse regioni del Paese. "Abbiamo registrato circa 16.000 agenti infettati, di cui circa 10.000 sono già guariti. Stimiamo che nei prossimi giorni potremo recuperare il numero operativo che la polizia nazionale aveva all'inizio della pandemia", ha dichiarato il ministro degli Interni Gastón Rodríguez, secondo quanto riportato dal sito Peru21. Il ministro ha riferito che gli agenti che hanno superato la malattia torneranno in prima linea per combattere la pandemia che ha colpito duramente il Perù, che dopo il Brasile è il secondo Paese in America Latina per numero di contagi di coronavirus con oltre 309 mila casi confermati e 10.952 morti. Rodriguez ha indicato che le cure nell'Ospedale di polizia a Lima sono state migliorate con l'aggiunta di 44 letti di terapia intensiva che consentiranno di aumentare i letti per i ricoveri a 350. Qui gli aggiornamenti sui contagi nel mondo.

- di Redazione Sky TG24

Misure anti-Covid in Serbia: a Belgrado nuova manifestazione antigovernativa 

A Belgrado una nuova manifestazione antigovernativa e contro le nuove misure restrittive anti-Covid annunciate dalle autorità è in corso davanti al parlamento, teatro la notte scorsa di violenti scontri fra polizia e dimostranti (GUARDA LE FOTO DEGLI SCONTRI). L'edificio è massicciamente presidiato da cordoni di poliziotti in assetto antisommossa, anche se per ora il raduno si svolge pacificamente. I manifestanti - alcune migliaia fra i quali vi sono i principali leader dell'opposizione Dragan Djilas, Bosko Obradovic, Vuk Jeremic - hanno presentato quattro richieste: la costituzione di una nuova unità di crisi per l'emergenza sanitaria che non sia politicizzata, la punizione dei poliziotti che la notte scorsa hanno usato 'violenza brutale' contro i dimostranti a Belgrado, il rilascio dei manifestanti arrestati e informazioni sulle condizioni dei feriti, una informazione obiettiva da parte della tv pubblica Rts sulle richieste dei dimostranti. Analoghe manifestazioni dell'opposizione sono in corso in altre città del paese fra cui Novi Sad e Nis.  Qui gli aggiornamenti sui contagi nel mondo.

- di Redazione Sky TG24

Coronavirus: Corte a governo Brasile, più misure per indios 

Il giudice della Corte suprema brasiliana, Luis Roberto Barroso, ha determinato che il governo adotti una serie di misure per contenere il contagio e le morti causate dal Covid-19 tra la popolazione indigena. Barroso ha risposto a una richiesta di ingiunzione mossa dall'Articolazione delle popolazioni indigene del Brasile (Apib) e dai partiti di opposizione. Il togato ha riconosciuto il ruolo delle Forze armate e del ministero della Sanità, ad esempio nella distribuzione di alimenti e forniture sanitarie a diverse comunità indigene. Ma ha lo stesso ordinato al governo di adottare misure aggiuntive. "I popoli indigeni sono particolarmente vulnerabili alle malattie infettive, per le quali hanno una bassa immunità e un tasso di mortalità superiore alla media nazionale", ha rilevato Barroso. Leggi le notizie sul contagio in Brasile.
- di Redazione Sky TG24

Coronavirus: Electrolux, negativo uno dei due operai

Hanno dato esito negativo gli accertamenti compiuti all'ospedale "Ca' Foncello", di Treviso, su uno dei due operai di Electrolux Susegana (Treviso) risultati positivi al test sierologico volontario condotto nei giorni scorsi a carico dell'azienda. Lo ha comunicato poco fa la direzione di Electrolux Italia.  Nelle prossime ore sara' reso noto il risultato del tampone anche per il secondo lavoratore. Leggi il bollettino dell'8 luglio
- di Redazione Sky TG24

Coronavirus: Marche, ancora 5 ricoverati e 5.624 dimessi-guariti

Sono ancora 5 i pazienti 'Covid-19' complessivamente ricoverati negli ospedali delle Marche: 4 si trovano nel reparto non infettivi di Macerata e 1 a Fermo; per il trentesimo giorno consecutivo sono vuote le terapie intensive, cosi' come non ci sono pazienti nelle aree di semi-intensiva e nelle degenze dedicate ai post acuti. Infine, restano ancora 2 gli ospiti della struttura territoriale di Campofilone (Fermo). Nelle ultime 24 ore, il totale dei pazienti dimessi e guariti e' salito a 5.624 (5 in piu' rispetto a ieri), i positivi in isolamento domiciliare sono diventati 179 (1 in meno rispetto a ieri), mentre le vittime registrate sono 987. Lo si apprende dal secondo aggiornamento quotidiano del Gores, il gruppo operativo regionale che coordina l'emergenza sanitaria. Nelle ultime 24 ore, sono stati accertati tre nuovi casi di 'Covid-19', mentre non ci sono positivi nel percorso per i guariti; resta invariato il numero dei tamponi processati tra gli ospiti dell'Hotel House, dove finora sono stati identificati 16 casi. I positivi dall'inizio della crisi sono 6.794: 2.761 provincia di Pesaro-Urbino (+1), 1.877 in provincia di Ancona, 1.155 nel Maceratese, 473 nel Fermano e 292 nel Piceno, mentre 236 non sono residenti nelle Marche. Per il secondo giorno consecutivo e' cresciuto il numero di coloro che sono in isolamento volontario nella propria abitazione: 456 (+32) e, tra questi, 75 (+1) con i sintomi del 'Covid-19'; gli operatori sanitari in quarantena restano 16, come ieri. Dall'inizio dell'epidemia i marchigiani che hanno passato volontariamente in casa due settimane di isolamento sono diventati 36.920, i casi complessivamente diagnosticati 87.842 e i tamponi processati 145.099, numero che comprende anche i test effettuati sulla stessa persona e il percorso guariti.  LEGGI TUTTI I DATI ITALIANI.
- di Redazione Sky TG24

Coronavirus: volo Qatar, 97 tamponi; ripartiti i non autorizzati

A quanto si apprende, sono stati 97 i tamponi eseguiti sui passeggeri autorizzati a sbarcare del volo partito dal Qatar e atterrato oggi all'aeroporto di Fiumicino. Gli altri 125 passeggeri, non autorizzati a scendere dal velivolo perché provenienti dal Bangladesh, sarebbero già ripartiti. Per i 97 sbarcati, il cui esito del tampone sarà conosciuto nelle prossime ore, è comunque prevista una quarantena domiciliare. Leggi il bollettino dell'8 luglio
- di Redazione Sky TG24

Coronavirus: Bolsonaro, abbiamo salvato vite e posti lavoro 

All'indomani del risultato del tampone, che ha confermato la sua positività al coronavirus, il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, è tornato a difendere la politica del suo governo nell'affrontare la pandemia. "Nessun Paese al mondo ha fatto come il Brasile. Abbiamo preservato vite e posti di lavoro senza diffondere il panico, che pure provoca depressione e morti", ha scritto sui social il capo dello Stato, che stavolta ha voluto riconoscere anche il ruolo di governatori e sindaci nell'adottare "misure di isolamento per ritardare i contagi". Infine una frecciata ai messaggi di odio e agli insulti ricevuti sul web: "A quelli che tifano contro l'idrossiclorochina, ma non presentano alternative, sono spiacente di informare che sto molto bene grazie al suo uso e che, se Dio vorrà, vivrò ancora a lungo", ha concluso Bolsonaro. Qui gli aggiornamenti sui contagi nel mondo.
- di Redazione Sky TG24

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.