Coronavirus Italia, stabili contagi e guarigioni: 323 morti in 24 ore (dato in calo)

Bollettino della Protezione civile del 29 aprile: si conferma il calo dei malati per coronavirus. Sono complessivamente 104.657, 548 meno di ieri. In 24 ore, 323 morti. Su 100 tamponi solo 3,2 positivi: record

1 nuovo post

Sulla Fase 2 il ministro Boccia alle Regioni: dal 18 maggio potranno modulare le riaperture in base ai contagi. Ma molte Regioni vanno in ordine sparso, in Veneto si potrà andare nelle seconde case o in barca. In Liguria via libera al cibo take away in anticipo rispetto al decreto nazionale.

Bollettino della Protezione civile

I casi totali sono saliti a 203.591 (+2.086), quello delle vittime 27.628 (323 in più rispetto al giorno prima). Gli attualmente positivi sono 104.657, il totale dei guariti è salito a 71.252 (+2.311). Sono stati effettuati quasi 64 mila tamponi in 24 ore. - I DATI
 

Le ultime notizie:

  • E la Gran Bretagna diventa il secondo paese europeo dopo l'Italia, oltre 26mila morti


Per ricevere le notizie di Sky Tg24:
- di Daniele Troilo
Il liveblog finisce qui. Per tutti gli aggiornamenti SEGUI LA NUOVA DIRETTA.
- di Maurizio Odor

Coronavirus, Cdm approva decreto legge su App Immuni: ecco le regole sui tracciamenti

Non è prevista nessuna geolocalizzazione ma solo la raccolta di dati necessari a far fronte al contagio da Covid-19. Grantita la tutela della privacy e nessuna limitazione è prevista per chi non userà l'App. Le informazioni verranno cancellate entro il 31 dicembre 2020 (Leggi tutti i dettagli)
- di Maurizio Odor

Coronavirus Calabria, dal 30 aprile riaprono bar e ristoranti all’aperto

La governatrice della Calabria Jole Santelli ha formato un’ordinanza per la fase 2 di ripartenza che permette l’apertura di bar, pasticcerie, ristoranti, pizzerie che dispongono di tavoli all’aperto. Tutti i dettagli sull'ordinanza
- di Maurizio Odor

Coronavirus: oggi 449 morti in Brasile, 5.466 in totale

Sono 449 i morti per Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Brasile, per un totale di 5.466 vittime. Lo rivela il ministero della Salute, precisando che altri 1.452 decessi sono in via di accertamento. I nuovi casi di contagio sono 6.276, che portano il totale a 78.162.  Lo stato più colpito si conferma quello di San Paolo, con 198 vittime nelle ultime 24 ore e un bilancio totale di 2.247.  La diffusione globale in una mappa animata
- di Maurizio Odor

Coronavirus Italia, autocertificazione: verso no a obbligo di indicare nome dei congiunti

Viminale al lavoro sulle nuove indicazioni. Nel modulo non dovrebbe cambiare molto: probabile solo l'aggiunta di uno spazio per indicare come motivo dello spostamento la visita a un congiunto. L'orientamento è di non imporre ai cittadini di scrivere chi vanno a trovare
- di Maurizio Odor

Gravina: non firmerò mai il blocco, sarebbe morte del calcio

"Non firmerò mai per il blocco dei campionati, perché' sarebbe la morte del calcio italiano. Con la chiusura totale il sistema perderebbe 700-800 milioni di euro": così il presidente della Figc, Gabriele Gravina intervenendo a un meeting online organizzato dall'Ascoli Calcio.
 
- di Maurizio Odor

Da domani in Calabria bar aperti con tavoli esterno

Da domani in Calabria sarà "consentita la ripresa delle attività di bar, pasticcerie, ristoranti, pizzerie, agriturismo con somministrazione esclusiva attraverso il servizio con tavoli all'aperto". E' quanto previsto da un'ordinanza per la fase 2 firmata dalla governatrice della Calabria, Jole Santelli. Secondo l'ordinanza, queste stesse attività "possono essere riattivate presso gli esercizi che rispettano le misure minime 'anti-contagio' e ferma restando la normativa di settore".
- di Maurizio Odor

Coronavirus Italia, Sileri: "Anche gli amici sono affetti stabili"

Il viceministro alla Salute ha spiegato che anche un amico rientra tra gli affetti che si potranno andare a trovare dopo il 4 maggio, ma solo se è "vero e non è una scusa. Serve il buonsenso"
- di Maurizio Odor

Coronavirus, a Milano i ristoratori consegnano chiavi al Comune per protesta

All'iniziativa, che ha visto sia una consegna fisica che una virtuale tramite foto, si sono uniti anche i gestori di altre attività, come parrucchieri e centri estetici, che non potranno riaprire già il 4 maggio nell'ambito della "Fase 2". LA FOTOGALLERY
- di Maurizio Odor

Gualtieri, deplorevoli ritardi procedure regionali Cig

Più di 9 milioni di lavoratori sono in cassa integrazione anche se sappiamo bene che solo oltre 5 milioni hanno percepito l'assegno e ci sono dei ritardi che deploriamo soprattutto per la parte che riguarda la procedura regionale della cassa in deroga, un problema che va affrontato e risolto". Così il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri.
 
- di Maurizio Odor

Coronavirus, Finlandia riapre le scuole da metà maggio

I bambini in Finlandia torneranno a scuola dal 14 maggio, col Paese che comincia a rilassare le misure di contenimento dell'epidemia di Covid-19. "Sulla base del consiglio degli epidemiologi, continuare le restrizioni di emergenza per asili e scuole elementari non è piu' giustificato", ha dichiarato la premier Sanna Marin.  Ai bambini sarà spiegato come rispettare il distanziamento a scuola."  Scuola, la situazione in Italia
- di Maurizio Odor

Sicilia: approvato bonus di 1.000 euro per operatori sanitari

E' stato approvato all'Ars il bonus da 1.000 euro per operatori sanitari impegnati in reparti Covid. Lo scrive in una nota la presidente della commissione Salute dell'Ars Margherita La Rocca Ruvolo "Esprimo soddisfazione per l'approvazione in Aula dell'emendamento alla manovra finanziaria, già varato nei giorni scorsi e riscritto oggi dalla commissione Salute, che prevede un bonus da 1.000 euro per gli operatori sanitari che stanno lavorando nei reparti Covid in Sicilia". Gli aggiornamenti dalla Sicilia
 
- di Maurizio Odor

Per ricevere le notizie di Sky Tg24:

  • La newsletter sulle notizie più lette (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Riaperture anticipate in alcune regioni: ecco quali

Veneto, Friuli Venezia Giulia, Marche e Liguria permettono il take away per il cibo, mentre in Toscana possono riaprire le aziende dei distretti tessili. In Lombardia da mercoledì via libera ai mercati alimentari scoperti. LE FOTO
- di Redazione Sky TG24

Scontro governo-Regioni sulle riaperture

Il governo non riesce a spegnere la 'ribellione' dei presidenti delle Regioni e delle province autonome sulle riaperture delle attività produttive e la gestione della Fase 2 dell'emergenza coronavirus. Ed è scontro con i governatori del centrodestra. Il ministro Francesco Boccia, pur mettendo sul tavolo l'offerta di correttivi interpretativi del Dpcm con le Faq del governo, chiede di ritirare le ordinanze in contrasto con l'ultimo decreto, minacciando di impugnarle (seppure dopo una lettera di diffida per ravvedersi) e prospetta scelte differenziate a seconda dei territori dal 18 maggio, ma i governatori rivendicano la propria autonomia. COSA SUCCEDE 
- di Redazione Sky TG24

Coronavirus, chiude temporaneamente aeroporto Tegel a Berlino

Lo scalo berlinese di Tegel sarà chiuso temporaneamente: è questa la reazione della società che lo controlla al crollo del numero dei passeggeri provocato dall'emergenza coronavirus. La società d'ora in avanti si concentrerà sull'altro scalo al momento disponibile, l'aeroporto di Schoenefeld. Gli aggiornamenti dalla Germania
 
- di Maurizio Odor

Remdesivir, risultati contrastanti dal farmaco contro il Coronavirus

Mentre due trial clinici hanno dimostrato l’efficacia del medicinale nei pazienti con Covid-19, un altro studio, pubblicato per errore dall’Oms, non ha portato a dei risultati altrettanto incoraggianti. Leggi l'articolo
- di Maurizio Odor

Coronavirus, studio su 417 pazienti: 60% perdita olfatto, 88% gusto

“I risultati ottenuti sono preliminari, ma il loro monitoraggio aiuterà a raccogliere una maggiore quantità di dati per offrire informazioni corrette e indicazioni terapeutiche ai pazienti”, spiega Cosimo de Filippis, uno degli autori della ricerca. Per saperne di più
- di Maurizio Odor

Fed: lascia tassi invariati fra 0 e 0,25%

La Fed lascia i tassi di interesse invariati in una forchetta fra lo 0 e lo 0,25%. Il coronavirus pone grandi rischi nel medio termine e la Fed si impegna a usare tutti gli strumenti a sua disposizione per l'economia.
- di Maurizio Odor

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.