Maradona sepolto accanto ai genitori. L'ultimo abbraccio di Buenos Aires e Napoli

©Getty

Dopo l'omaggio nella Casa Rosada, la bara è stata portata lungo le strade della capitale argentina, circondata da fiumi di persone tra lacrime, cori e abbracci, fino al cimitero. Il campione è stato sepolto accanto ai suoi genitori, dopo una breve cerimonia privata. Nel pomeriggio tensione tra la folla radunata per salutare il grande calciatore e la polizia. In Argentina tre giorni di lutto nazionale. Il suo avvocato accusa: "Lasciato 12 ore senza cure". Anche la città partenopea in piazza per omaggiare il campione

1 nuovo post
Dopo l'omaggio alla Casa Rosada di Buenos Aires, il feretro di Maradona è stato portato lungo le strade della città, tra gli abbracci della gente, fino al cimitero "Jardin de Bella Vista", dove il campione è stato sepolto accanto ai genitori dopo una breve cerimonia privata tra familiari e amici. Nel pomeriggio incidenti tra polizia e gruppi di tifosi e cittadini. La leggenda del calcio è morta all'età di 60 anni per arresto cardiaco in una villa della città di Tigre. Nel Paese tre giorni di lutto nazionale. Anche Napoli è scesa in piazza per ricordare il suo campione. Il sindaco Luigi de Magistris: "Gli intitoleremo lo stadio".

Approfondimenti:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Daniele Troilo

Il liveblog termina qui. Restate aggiornati su Sky TG24

- di Steno Giulianelli

Maradona sepolto al termine della cerimonia privata

Diego Armando Maradona e' stato sepolto nel cimitero di 'Jardin de Bella Vista alla periferia di Buenos Aires. E' terminata poco prima delle ore 20 in Argentina la cerimonia religiosa di sepoltura. El Pibe riposa accanto ai resti dei suoi genitori. Davanti alla tomba, uno sparuto gruppo di famigliari e amici ha salutato Diego dopo la sepoltura con applausi.
- di Steno Giulianelli

Addio a Maradona, l'ultimo saluto al cimitero da familiari e amici. Il campione riposerà accanto ai genitori

Giunto al cimitero, il feretro di Diego Maradona e' stato trasferito sotto una tenda bianca rettangolare all'aperto per una breve cerimonia religiosa, officiata da un sacerdote che ha atteso per tutto il pomeriggio l'arrivo di una quarantina di persone fra famigliari e amici intimi. Una telecamera da lontano ha ripreso senza audio il momento di intimita', dopo una giornata segnata dalle lacrime, le grida ed i cori di decine di migliaia di persone che lo hanno salutato dentro e fuori della Casa Rosada presidenziale, in uno scenario non privo di violenza. La cerimonia si e' conclusa con un lungo applauso. Maradona sara' seppellito accanto al padre Don Diego e alla madre Dona Tota. 
- di Steno Giulianelli

Addio a Maradona, scontri con la polizia davanti al cimitero

Nuovi momenti di tensione tra polizia e sostenitori si sono registrati all'arrivo del carro funebre con il feretro di Diego Armando Maradona al cimitero privato 'Jardin de Bella Vista'. Dopo l'arrivo del corteo, la folla giunta per rendere omaggio al campione ha iniziato ad avvicinarsi alle porte del cimitero, scontrandosi con le forze di sicurezza dispiegate sul posto. Dalla folla sono partite pietre in direzione degli agenti, che hanno risposto con l'uso di fucili con proiettili di gomma. Dopo l'incidente, sembra essere tornata la calma, con la polizia che presidia l'ingresso del cimitero. 
- di Steno Giulianelli

Maradona, il corteo funebre è arrivato al cimitero

Il corteo funebre con il feretro di Diego Armando Maradona e' arrivato al cimitero 'Jardin de Bella Vista', a 35 chilometri da Buenos Aires. il campione riposera' vicino ai suoi genitori. La bara sara' sepolta alla presenza dei soli familiari, in una cerimonia privata. 
- di Steno Giulianelli

Fiume di sostenitori accompagna corteo

E' un vero e proprio fiume di persone,  auto e motociclette, quello che sta occupando l'autostrada e le vie vicine per accompagnare il carro funebre che trasporta il feretro di Diego Armando Maradona verso il cimitero privato 'Jardin de Bella Vista', che si trova a 35 chilometri da Buenos Aires. Decine di motociclette della polizia scortano il mezzo che trasporta le spoglie del campione argentino, insieme ad altri mezzi delle forze dell'ordine, mentre i suoi sostenitori si sono accostati con le auto ai margini della strada, arrampicati sulle barriere new jersey, affacciati dai cavalcavia, per accompagnare l'ultimo viaggio della stella del calcio argentino con striscioni, bandiere e canti, applausi. "Sono immagini mai viste, e' commovente", commenta una giornalista del canale 'all news' Tn. 
- di Redazione Sky TG24

Napoli, calciatori in campo con maglia speciale

Prima di affrontare il Rijeka nella quarta giornata di Europa League, i calciatori del Napoli sono scesi in campo con una maglia speciale: sulle spalle campeggiava la scritta Maradona e il numero 10, quello del grande campione scomparso ieri all'eta' di sessant'anni. C'e' stata molta commozione ad accompagnare il minuto di silenzio, con il volto del 'Pibe de oro' presente sul maxischermo dello stadio San Paolo che in futuro gli verra' dedicato. 
- di Steno Giulianelli

Maradona, media: lettera in cui chiede di essere imbalsamato



Diego Armando Maradona avrebbe firmato tempo fa una lettera in cui sostiene che, in caso di morte, il suo corpo dovrebbe essere imbalsamato. La notizia, diffusa nella tv argentina di Torneos y Competencias (TyC), è rimbalzata su vari media nelle ore in cui il tributo della gente al feretro del 'pibe de oro' nella Casa Rosada e' degenerato in un caos. Al riguardo il giornalista Martin Are'valo ha indicato che mesi fa Maradona ha firmato una lettera chiedendo che nel momento del decesso, il suo corpo fosse imbalsamato, per proteggerlo dal trascorrere del tempo. La lettera in questione, ha concluso Are'valo, sara' consegnata alla famiglia di Diego al suo arrivo oggi nel cimitero 'Jardin de Bella Vista'.

- di Redazione Sky TG24

Napoli, calciatori in campo con maglia speciale

Prima di affrontare il Rijeka nella quarta giornata di Europa League, i calciatori del Napoli sono scesi in campo con una maglia speciale: sulle spalle campeggiava la scritta Maradona e il numero 10, quello del grande campione scomparso ieri all'eta' di sessant'anni. C'e' stata molta commozione ad accompagnare il minuto di silenzio, con il volto del 'Pibe de oro' presente sul maxischermo dello stadio San Paolo che in futuro gli verrà dedicato. 
- di Steno Giulianelli

Dopo l'omaggio alla Casa Rosada, il feretro lungo le strade di Buenos Aires

Poco prima delle 22 italiane il carro funebre che trasporta il feretro di Diego Armando Maradona ha lasciato la Casa Rosada per dirigersi verso il cimitero privato 'Jardin de Bella Vista', che si trova a 35 chilometri da Buenos Aires. Al termine di una giornata convulsa e segnata da numerosi incidenti, le spoglie di Maradona hanno lasciato il palazzo presidenziale dove era stata costituita una camera ardente, da una uscita posteriore.
- di Steno Giulianelli

Feretro di Maradona attraversa le strade di Buenos Aires, migliaia di persone lungo il percorso

Dopo l'omaggio nella Casa Rosada, la bara portata lungo le strade della capitale circondata da fiumi di persone tra lacrime, cori e abbracci. 
- di Steno Giulianelli

Chiusa camera ardente, famiglia dà ultimo saluto

A Buenos Aires e' stata chiusa la camera ardente di Diego Armando Maradona nella Casa Rosada, sede del governo argentino, a Plaza de Mayo. La bara, spostata in un'altra sala, è stata aperta per consentire all'ex moglie Claudia Villafane e alle figlie del campione di dare un ultimo saluto alla salma. Iniziera' a breve la traslazione del feretro, che sarà sepolto nel cimitero di Bella Vista. Il
corteo funebre passerà per la Avenida de 9 Julio, dove sono ancora assiepate decine di migliaia di persone, in modo da consentire anche a chi non e' riuscito a entrare nella camera ardente di rendere omaggio alla salma.
- di Redazione Sky TG24

Napoli lo ricorda con applauso dalle finestre 

Un lungo applauso ha unito la città di Napoli in ricordo di a Diego Maradona. Alle 21 i napoletani hanno infatti acceso alle finestre i lumi e le candele e appena è finito il minuto di raccoglimento allo San Paolo hanno a lungo applaudito dai balconi e dalle finestre, scandendo "Diego, Diego". L'appello si era diffuso sui social network e anche sui manifesti affissi oggi in tutta la città e i napoletani lo hanno raccolto, trovando il modo di partecipare al ricordo anche nel periodo di covid19 che ha chiuso l'accesso allo stadio a tutti.
 
- di Redazione Sky TG24

Licenziato dipendente pompe funebri per foto


L'impresa di pompe funebri incaricata dei funerali di Diego Armando Maradona ha annunciato di aver licenziato in tronco il proprio dipendente che oggi si è fotografato accanto alla bara aperta mentre accarezza il viso dell'ex campione argentino e mostra il pollice in alto. Lo scrive il sito brasiliano della rete Globo. La foto ha cominciato a girare in giornata sui social e su alcune chat di whatsapp in Argentina. "E' una canaglia, pagherà per questa aberrazione. Voglio incontrarlo personalmente, è un codardo", ha detto il legale di Maradona, Matias Morla. L'agenzia funebre ha chiesto scusa alla famiglia dell'ex campione del mondo e ha annunciato al sito Todo Noticias, del gruppo Clarin, di aver licenziato in tronco il dipendente.

- di Redazione Sky TG24

Nuovi scontri nel centro di Buenos Aires

Si registrano nuovi scontri tra la polizia e gruppi di tifosi e cittadini nel centro di Buenos Aires, intorno al Palazzo presidenziale, dove oggi è stata allestita la camera ardente di Diego Armando Maradona. La polizia è stata attaccata con pietre e bastoni da piccoli gruppi di tifosi e gli agenti hanno risposto con l'uso di idranti e di lacrimogeni. Secondo quanto riferito dai media argentini, ci sarebbero feriti e arresti. Le immagini trasmesse dal canale America hanno mostrato un poliziotto cadere pesantemente a terra, colpito da pietre e poi preso a calci da alcuni giovani, che sono stati dispersi con spray irritanti lanciati da altri
agenti. 
- di Redazione Sky TG24

Maradona, il premier Conte: la sua scomparsa mi ha sconvolto

La morte di Diego Armando Maradona "ha sconvolto anche me, quando scompare un genio del calcio è una mancanza per tutti. Si tratta di un personaggio che ha avuto un riscatto. Ha detto: ho commesso errori, ma questo non toglie nulla alla bellezza del calcio". Lo dice il premier Giuseppe Conte in un'intervista al Tg5.
- di Redazione Sky TG24

A Napoli in migliaia davanti alla gigantografia di Maradona

Tutto il colonnato della chiesa di San Francesco di Paola illuminato dai bengala rossi, migliaia di tifosi davanti alla gigantografia di Diego Maradona che occupa tutto l'ingresso di Palazzo Reale. Così gli ultras della curva A hanno reso omaggio a Diego Maradona in Piazza del Plebiscito. I tifosi hanno osservato un minuto di silenzio seguito dal suono di una tromba che ha eseguito "Il silenzio". Poi è stato scoperto un lunghissimo striscione che prende tutta la facciata di Palazzo Reale: "La tua scomparsa un colpo al petto e un dolore al cuore Napoli ti giura eterno amore".
- di Redazione Sky TG24

Maradona: incidenti dopo l'assalto di alcuni visitatori alla camera ardente

Gli incidenti più gravi sono avvenuti quando alcuni cittadini sono entrati nella Casa Rosada attraverso l'ingresso di via Balcarce 24, varco previsto come uscita per la camera ardente, e si è riversato nel cortile interno del Patio de las Palmeras del palazzo presidenziale. Alcuni hanno usato la fontana nel cortile per rinfrescarsi dall'effetto dei gas lacrimogeni. Una volta chiuse le porte all'ingresso, la situazione si è calmata e la sicurezza della Casa Rosada ha iniziato a far uscire le decine di persone entrate negli spazi del palazzo presidenziale.
- di Redazione Sky TG24

Maradona, caos alla Casa Rosada, spostato il feretro

Il feretro di Diego Armando Maradona è stato spostato dalla camera ardente per motivi di sicurezza, dopo che un gruppo di persone è entrato in maniera incontrollata nel palazzo presidenziale della Casa Rosada, costringendo le forze di sicurezza a intervenire con il lancio di lacrimogeni e uso di fucili con proiettili di gomma. La bara è stata portata nella stanza dove si è svolta la cerimonia privata questa mattina, e al momento, l'ingresso della camera ardente è stato chiuso.
- di Redazione Sky TG24

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.