Covid, Viola a Sky TG24: “I vaccini attuali funzionano contro le varianti”

Salute e Benessere

Lo ha confermato l’immunologa e docente di Patologia generale presso l’Università di Padova, ospite di “Buongiorno”. E sulla quarta dose, ha spiegato, “dà un grande vantaggio in termini di protezione perché stimola sia la produzione di anticorpi, sia le cellule-T, la risposta immunitaria cellulare. Quindi protegge di più: le persone anziane non devono rimandare e devono fare la vaccinazione adesso con quello che abbiamo”

ascolta articolo

“I vaccini che stiamo utilizzando funzionano. E funzionano anche contro le varianti che stanno circolando”. La conferma è arrivata dalle parole di Antonella Viola, immunologa e docente di Patologia generale presso l’Università di Padova, ospite di “Buongiorno” in onda su Sky TG24.

L’importanza della quarta dose

approfondimento

Covid, Moderna o Pfizer? La copertura dei vaccini nel tempo

Un punto fondamentale, sul tema, resta poi quello relativo alla quarta dose di vaccino anti-Covid. “La quarta dose, ormai ci sono gli studi, dà un grande vantaggio in termini di protezione perché stimola sia la produzione di anticorpi, sia le cellule-T, la risposta immunitaria cellulare. Quindi protegge di più: le persone anziane non devono rimandare e devono fare la vaccinazione adesso con quello che abbiamo”, ha proseguito ancora l’esperta, lanciando un appello.

I vaccini in autunno

"Non sappiamo se avremo dei vaccini differenti in autunno", ha ribadito l'immunologa. "Non è detto, proprio perché gli studi clinici non sono ancora pronti. Quindi, se anche dopo l'estate "dovesse esserci un allargamento della fascia" di popolazione a cui verrà raccomandato il secondo booster, "è possibile che sarà con lo stesso vaccino", ha spiegato. Proprio perché "non è detto che arrivi qualcosa di nuovo". E, per quanto concerne la campagna vaccinale d'autunno, "non credo che faremo la vaccinazione tutti, a meno che il virus non cambi o succeda qualcosa che muti lo scenario", ha quindi precisato Viola.  "Magari sarà consigliata per tutte le persone", ma "dagli over 60 in su", ha detto. 

 

"Estate senza mascherine ma a settembre torneranno"

approfondimento

Covid, mascherine al chiuso: dove restano obbligatorie in Italia

Cosa attenderci, vista la situazione attuale, dalle prossime settimane? L'estate ormai alle porte sarà senza mascherine, ha sottolineato Viola. "Penso che dal 15 giugno, se i dati continuano ad andare in questa direzione, anzi speriamo di vedere un calo anche più netto dei contagi, potremo rinunciare alle mascherine per poi eventualmente riprenderle a settembre". 

Il virus "continuerà a circolare"

Secondo l'immunologa, comunque, pur essendo "fuori dall'emergenza" Covid, "il virus continuerà a circolare e probabilmente le mascherine andranno recuperate e di vaccini sentiremo ancora parlare".  Ad oggi, nonostante ciò, è consigliabile utilizzare ancora la mascherina, specie "nei luoghi di lavoro, nei luoghi di forte aggregazione e nei luoghi dove dobbiamo rispettare la salute degli altri, penso per esempio ad un supermercato o un negozio: noi entriamo in un supermercato per mezz'ora al massimo, ma i cassieri ci stanno tutta la giornata e sono a contatto con tutte le persone che entrano", ha detto ancora. Poi, per quanto riguarda il resto, molto dipende dalla situazione che stiamo vivendo. "Se siamo fragili, se viviamo con persone fragili, dobbiamo fare attenzione e usare la mascherina in moltissime situazioni tranne quando siamo all'aperto. Se invece non abbiamo particolari problemi, concordo col dire che possiamo utilizzarla al lavoro e nei luoghi molto frequentati, ma per il resto rinunciarci", ha sottolineato ancora.

 

 

Salute e benessere: Più letti