Governo, Draghi scioglie la riserva e presenta ministri. Oggi alle 12 il giuramento

Il presidente incaricato accetta, mercoledì la fiducia al Senato. Tra i ministri più importanti le new entry Daniele Franco all'Economia, Marta Cartabia alla Giustizia, Giancarlo Giorgetti allo Sviluppo Economico e Roberto Cingolani al nuovo dicastero della Transizione ecologica. Nove le conferme: Luciana Lamorgese al ministero dell'Interno; Luigi Di Maio al ministero degli Esteri; Fedrico D'Incà al ministero per i rapporti con il Parlamento; Elena Bonetti al ministero per le Pari opportunità

1 nuovo post
Nasce il governo Draghi. Molti i politici, tante le conferme. Ma ai tecnici vanno tutti i ministeri chiave. La nuova squadra di ministri, che registra anche un terzo di donne, è formata e dà spazio a tutti i partiti dell'ampia maggioranza che sostiene l'esecutivo, con - appunto - figure di fiducia del premier in dicasteri chiave (LA LISTA COMPLETA). Il premier sale al Colle alle 19 e dopo quaranta minuti di colloquio con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella scioglie la riserva. Come le regole vogliono, poi esce dallo studio del capo dello Stato e legge i 23 nomi. Asciutto nello stile, non aggiunge alcun commento davanti alle telecamere. Solo lasciando il Quirinale si lascia andare per un attimo: "In bocca al lupo", risponde ai fotografi che lo attendono sommergendolo di flash. Nessuna trattativa estenuante con le forze politiche: la composizione dell'esecutivo è una partita che l'ex numero uno della Bce ha giocato solo affidandosi ai consigli del Colle, come Costituzione vuole. Ciò non toglie che ci sia voluto ugualmente un complesso lavoro di cesello per trovare i giusti equilibri. Ora manca il giuramento, in agenda alle 12, e poi si terrà il primo Consiglio dei ministri. A metà settimana (da mercoledì al Senato) toccherà infine alle Camere votare la fiducia e a quel punto inizierà la corsa contro il tempo.

Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Costanza Ruggeri

Continua a seguire le notizie sul Governo di sabato 13 febbraio

Il liveblog di Skytg24 CONTINUA QUI
- di Chiara Piotto

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24

Tra tecnici e manuale Cencelli, il delicato mix di Mario Draghi

L’eredità del Conte ter, il ritorno della destra al governo. Sottosegretario a Palazzo Chigi è Garofalo, il nemico della manovra di bilancio gialloverde. L'ANALISI
- di Redazione Sky TG24

Draghi presenta i ministri, Di Battista: "Ne valeva pena?". Salvini: "Subito al lavoro"

Le reazioni dei politici dopo la lettura della nuova squadra di governo.  “Con Draghi con convinzione”, scrive Nicola Zingaretti. Crimi: "M5s garantirà sostegno con correttezza e lealtà". Meloni: ""Esecutivo di compromesso che rispolvera buona parte dei ministri di Conte". L'ARTICOLO COMPLETO
- di Redazione Sky TG24

Governo Draghi, Crimi: politiche M5s asse portante nuovo esecutivo

"Grazie all'intuizione, alla tenacia e alla visione di Beppe Grillo, e grazie all'impegno comune siamo riusciti a dotare il Paese di un Ministero per la Transizione Ecologica. Un ministero che includerà nella sfera ambientale tutte le competenze relative all'energia attualmente soggette agli altri ministeri. E fin da subito abbiamo chiesto che questo ministero venisse guidato da una personalità di altissimo livello, qual è Roberto Cingolani. È un risultato importante, per il Paese intero. Un risultato che proietta la nostra comunità nazionale anni luce in avanti, trasferendo tutte le politiche energetiche sotto la direzione delle politiche ambientali. Alle Infrastrutture e Trasporti, inoltre, arriva un'altra figura di altissimo livello, il portavoce dell'Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile Enrico Giovannini, che accompagnerà Roberto Cingolani in questo fondamentale percorso. Ma la transizione ecologica non passa soltanto dall'energia, dall'ambiente, dai trasporti e dalle infrastrutture. Passa anche da una gestione intelligente delle politiche agricole, adesso affidate al nostro Stefano Patuanelli".Lo scrive in un post il capo politico del M5s Vito Crimi che conclude: "Questo sarà l'asse portante del governo nascente. Il futuro del nostro Paese passa da queste politiche, le vere sfide che ci permetteranno di consegnare alle generazioni future un mondo migliore. Ed è a questo, soltanto a questo, che dobbiamo guardare oggi".

- di Redazione Sky TG24

Governo Draghi, chi sono i ministri del nuovo esecutivo

Ecco la lista presentata al presidente della Repubblica. Confermati nella  squadra di governo 9 ministri del governo Conte II, anche se non tutti nei dicasteri guidati nel precedente esecutivo. LA LISTA COMPLETA
- di Redazione Sky TG24

Cisl scuola: 'Al lavoro con ministro Bianchi'

"Congratulazioni Ministro Patrizio #Bianchi. L'abbiamo sentita affermare che la centralità della #scuola è un reale fattore di promozione della crescita personale e sociale. E allora al lavoro, contiamo sulla sua capacità di dialogo! #noicisiamo @cislscuola". Così su twitter la responsabile scuola della Cisl, Maddalena Gissi, saluta la nomina in pectore di Patrizio Bianchi.
- di Redazione Sky TG24

Stati generali delle donne: 'Nel governo Draghi ministre sono poche'

"È nato il governo Draghi e, in continuità con tutti i governi precedenti, ancora una volta le donne sono fortemente sottorappresentate. Su 23 ministri, solo 8 sono donne, un numero ancora lontano dalla parità che sembrava potesse finalmente realizzarsi. E non c'è una parità neppure geografica: tre ministri su quattro vengono dal Nord". Questo il commento di Isa Maggi degli Stati generali delle donne sui ministri in pectore del governo Draghi. "Ennesima occasione persa per il nostro Paese in cui la metà della popolazione continua ad essere sottorappresentata e a non aver voce nei luoghi delle decisioni. Tanti proclami, tanti interventi da donne impegnate in politica per sensibilizzare il governo verso una scelta che tenesse in conto il pensiero, il talento e le competenze delle donne. Ma tutto ciò non è avvenuto, le donne non saranno le protagoniste della 'nuova ripartenza'", conclude Maggi.
- di Redazione Sky TG24

Toti: Draghi cambi marcia su sacrifici attività

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti chiede al Governo Draghi "un netto cambio di marcia su incertezze, confusione e sacrifici" subiti dai ristoratori e baristi danneggiati dalla norme anti covid. "Da domenica, quando la Liguria passerà in zona arancione, per i nostri ristoratori inizieranno altre due settimane di sacrifici. - afferma - Questa decisione arrivata stasera li priva anche del pranzo di San Valentino, un'occasione preziosa per cui tanti locali erano al completo e avevano già rifornito le loro cucine. Un ulteriore danno che poteva essere evitato".
- di Redazione Sky TG24

Gribaudo: nessuna donna Pd, brutto segnale

"Poche donne in questo governo. Nessuna del Pd. Mettiamo sempre la parità di genere nei documenti e poi la neghiamo di fronte al Paese? Un cattivo esempio, un brutto segnale. Correggerlo non sarà facile. Buon lavoro al #GovernoDraghi". Lo scrive su Twitter la deputata del Pd Chiara Gribaudo.
- di Redazione Sky TG24

Berlusconi: Fi farà la sua parte, auguri a Draghi

"Forza Italia farà la sua parte": è quello che avevo dichiarato l'altro giorno al termine dell'incontro con il Presidente Draghi, e che ripeto volentieri stasera. Accolgo infatti con soddisfazione la nomina a Ministri Renato Brunetta, Mariastella Gelmini e Mara Carfagna, sicuro che si impegneranno con l'abituale dedizione portando un contributo di competenza e di esperienza all'azione dell'intera compagine governativa. Al Presidente Draghi e a tutto il Governo il più vivo augurio di buon lavoro". Così Silvio Berlusconi in una nota
- di Redazione Sky TG24

Ministro francese per l'Europa Beaune: Italia-Francia centrali in Ue

"Caro Enzo, un immenso grazie per il tuo impegno franco-italiano e il tuo spirito europeo. Per l'Italia si apre una nuova pagina: la relazioni tra i nostri Paesi sarà centrale per il successo dell'Europa": lo scrive il segretario di Stato francese agli affari europei, Clément Beaune, in un tweet rivolto al ministro uscente per gli Affari europei, Enzo Amendola. Il fedelissimo del presidente Emmanuel Macron aggiunge al suo messaggio le bandiere dell'Italia, della Francia e dell'Unione europea con gli hashtag #RecoveryFund, #ItaliaFrancia, #Draghi.
- di Redazione Sky TG24

Governo Draghi, Farmindustria: bene continuità Salute

 "Le imprese del farmaco apprezzano la formazione di un Governo di responsabilità e in esso la continuità della responsabilità della salute pubblica in circostanze davvero straordinarie". Così Farmindustria in una nota. "Il ministro Speranza ha garantito dialogo e collaborazione che siamo sicuri si svilupperanno ulteriormente per assicurare la più diffusa vaccinazione e l'accesso di tutti alle migliori terapie in ogni Regione", conclude Farmindustria
- di Redazione Sky TG24

Zingaretti: Pd non pianta bandierine. Sventola quella d'Italia

"Un grande grazie a Paola De Micheli, Enzo Amendola, Francesco Boccia, Roberto Gualtieri, Peppe Provenzano. Hanno servito il Paese con capacità, disciplina e onore dimostrando che il Pd non pianta bandierine, ma ne sventola solo una: quella dell'Italia". Lo scrive su Twitter il segretario del Pd Nicola Zingaretti.
- di Redazione Sky TG24

M5s Ars: Sicilia dimenticata, delusi per ministri

"Non era certo questo il governo che ci aspettavamo e che ci si aspettava soprattutto in Sicilia. Siamo delusi sia dal nome dei ministri, che dalla loro provenienza geografica. La Sicilia è stata totalmente dimenticata, e in questo momento storico, con la programmazione del Recovery fund, questo può essere devastante, contribuendo ad allargare ancora di più il gap tra Nord e Sud. Se fossimo al posto dei parlamentari siciliani a Roma non voteremmo la fiducia a questo governo Draghi". Lo affermano i deputati del M5s all'Assemblea regionale Sicilia (Ars). "La Sicilia - afferma il capogruppo Giovanni Di Caro - è sempre stata una roccaforte per il Movimento 5 stelle, non essere rappresentata nell'esecutivo è uno schiaffo per i nostri cittadini, che non meritavano. Inoltre abbiamo ceduto ministeri chiave e capisaldi dell'azione politica del Movimento, primo fra tutti il ministero del Lavoro".
- di Redazione Sky TG24

Draghi rientrato a casa a Roma

II presidente del Consiglio, Mario Draghi, è rientrato nella sua residenza romana dopo il giro di incontri istituzionali seguiti allo scioglimento della riserva e alla presentazione del suo nuovo governo. Portando alcuni fascicoli sotto il braccio, Draghi si è infilato nel portone del palazzo in zona Parioli limitandosi a un saluto.
- di Redazione Sky TG24

Gelmini: tutto il mio impegno per Italia

"Onorerò la nomina con tutto il mio impegno per il nostro straordinario paese". Lo dice il ministro per gli Affari Regionali Maria Stella Gelmini dicendosi "grata al Presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi per avermi voluto indicare" e ringraziando il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e il Presidente del Consiglio Mario Draghi. "Sono certa - aggiunge- che con Mara Carfagna e Renato Brunetta, porteremo i nostri valori e la nostra storia in un Governo che guiderà l'Italia fuori dalla crisi"
- di Redazione Sky TG24

Gelmini: con Carfagna e Brunetta nostri valori nel governo

"Sono grata al Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, per avermi voluto indicare. Ringrazio il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, per la nomina che onorerò con tutto il mio impegno per il nostro straordinario Paese. Sono certa, che con Mara Carfagna e Renato Brunetta, porteremo i nostri valori e la nostra storia in un Governo che guiderà l'Italia fuori dalla crisi". Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, neo ministro per gli Affari generali e autonomie.
- di Redazione Sky TG24

Lollobrigida (FdI): orgogliosi di essere opposizione

"Orgogliosi di essere all'opposizione. Questo è un governo arlecchino da cui non ci aspettiamo granché. Doveva essere governo tutto tecnico ed è per due terzi politico. Dovevano esserci i migliori e si e' lavorato col manuale Cencelli. Doveva perseguirsi la parità di genere ma sono solo otto le donne all'interno di questo esecutivo che.
L'unica sorpresa gradita e' l'istituzione del ministero del Turismo che Giorgia Meloni aveva chiesto a Draghi nelle consultazioni e pubblicamente, rappresentando una nostra battaglia storica. La nostra sara' un'opposizione patriottica: sosterremo solo i provvedimenti che riterremo utili contrastando quelli che riterremo dannosi. Dopo aver visto tante riconferme di disastrosi Ministri Contiani in ruoli strategici non ci aspettiamo granché". Cosi' a Tg2 Post il capogruppo FdI alla Camera, Francesco Lollobrigida.
- di Redazione Sky TG24

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.