Crisi di governo, news. Conte lunedì in Aula. Zingaretti: "Allargare maggioranza"

La sfida tra Conte e Renzi arriva in Parlamento: lunedì il premier alla Camera e martedì al Senato. Ieri il colloquio con Mattarella al Quirinale. Orlando (Pd): "Attenzione dai parlamentari, con un voto in più non si governa". L'affondo di Renzi: "Se non hanno i numeri, si farà un altro governo". Per Pd e 5 Stelle Italia Viva è ormai inaffidabile. Domenica la Direzione dei dem. Il centrodestra chiede che Conte si faccia da parte. Il premier assume intanto l'interim all'Agricoltura

1 nuovo post
La sfida tra Conte e Renzi arriva in Parlamento: lunedì il premier alla Camera e martedì al Senato (VIDEO). Per Orlando, intervistato da Sky TG24, "ci sono segnali di attenzione dai parlamentari. Con un voto in più non si governa". Si punta sui responsabili. E, in attesa della direzione nazionale del Pd che si terrà domenica, il segretario dem Zingaretti dice: "Serve allargare maggioranza e innovare programma"
Ieri il colloquio con Mattarella al Quirinale. L'affondo di Renzi: "Se non hanno i numeri, si farà un altro governo". Per Pd e 5 Stelle Italia Viva è ormai inaffidabile. Il centrodestra chiede che Conte si faccia da parte (VIDEO). Il premier assume intanto l'interim all'Agricoltura.

Le ultime notizie

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Costanza Ruggeri

Governo: Salvini, compravendita senatori, pena e schifo

"In questo momento prevale lo sconcerto, la pena e il disgusto. Le persone fuori di casa si occupano di salute, di scuola, c'è il caos totale della scuola'. E' quanto dichiarato dal leader della Lega, Matteo Salvini, nel corso della trasmissione Titolo V,  su Rai 3. 'Conte, Renzi, Di Maio, Mastella, Tabacci, la compravendita dei senatori di stanotte e domani notte è qualcosa che non mi appassiona, anzi mi fa una pena e uno schifo indicibili', ha aggiunto Salvini. 
- di Maurizio Odor

Governo: Renzi, Conte al momento 161 voti a Senato non li ha

Al momento il presidente del Consiglio 161 voti al Senato non li ha". Lo dice Matteo Renzi, leader di Iv, a Titolo quinto su Rai3. Quanto al ruolo del capo dello Stato dichiara: "Il presidente della Repubblica ha fatto benissimo e ciò che lui fa va bene. Se ci si mette a discutere di come arbitra l'arbitro finiamo nella logica degli scontri fra ultras". E aggiunge: "Se Conte avrà i 161 voti al Senato dovrà governare nei prossimi mesi con la maggioranza che si formerà e avrà il nostro rispetto". 
- di Maurizio Odor

Renzi: se Conte cerca 'responsabili' ci asterremo 

"Staremo nell'area politica della Camera e del Senato lunedì e martedì', vedremo cosa farà Conte e dipende da quello che lui dirà: noi non possiamo votare la fiducia dopo quello che e' successo. Se Conte farà un intervento come quello che ci aspettiamo, cioè di apertura a pezzi di Forza Italia, del centro o altri che vorrebbe portare dentro per sostituirci, avremo grande rispetto ma ci asterremo". Lo dice Matteo Renzi.
- di Maurizio Odor

Governo: Renzi, posto temi, non ci comprano con poltrone
 

"Ho letto dichiarazioni contrastanti" sulla possibilità per Iv di restare in maggioranza: "noi abbiamo aperto una discussione sui contenuti, non ci compreranno con due poltrone e tre sgabelli". Lo dice Matteo Renzi, leader di Iv.
- di Maurizio Odor

Governo: Renzi, posizione Zingaretti non diversa dalla nostra

"Le cose che ha detto Zingaretti" sul Governo "non sono molto diverse da quelle che diciamo noi. Nell'ultimo mese sono stato accusato di tutto, è facile attaccare il mio carattere o la mia immagine, ma sulla scelta politica il giudizio che Zingaretti ha dato del governo è come il mio". Lo dice il leader di Italia viva, Matteo Renzi, intervenendo a 'Titolo Quinto' su Rai 3. 
- di Maurizio Odor

Renzi: pronti discutere senza veti; non ci impicchiamo a nomi

"Noi abbiamo detto di essere sempre disponibili a discutere senza veti e senza preclusioni sui nomi". Lo dice il leader di Iv Matteo Renzi a Titolo Quinto, a chi gli chiede se per Italia viva sia chiusa la strada della maggioranza. 
- di Maurizio Odor

Capitanio (Lega): "Tg1 censura crisi. Vergogna"

"Il Tg1 censura ancora la crisi di governo: per 'teleCasalino' il terremoto in maggioranza è solo la terza notizia in scaletta. Vergognosi e ridicoli". Così su Twitter Massimiliano Capitanio, segretario della Lega in Vigilanza Rai.
- di Daniele Troilo

Fonti: "Per Conte escluso ritorno con Renzi"

È "escluso assolutamente" un ritorno con Matteo Renzi. Lo affermano fonti vicine al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, interpellate sulle parole di apertura arrivate da Italia viva rispetto alla possibilità di ricucire con la maggioranza. 
- di Daniele Troilo

Di Battista: "Renzi ha trattato sue ministre come Veline

"Renzi fa la conferenza stampa e tratta le due ministre come due Veline: le fa parlare alla fine, gli ultimi tre minuti". È una delle stoccate che Alessandro Di Battista riserva a Iv nel corso dell'intervista che l'ex deputato M5s ha dato al giornale online Tpi.it. "Io sostengo molto Virginia Raggi e non è un segreto, la stimo moltissimo e la sosterrò alla grande e spero che venga sostenuta da più cittadini possibili. È una donna molto forte e coraggiosa che ha subito robe... Tra l'altro - osserva allora Di Battista - io le vedo queste femministe a targhe alterne alla Renzi". "Il femminismo 'pret a porter' è molto ipocrita rispetto a combattere affinché le donne abbiano i loro sacrosanti diritti. È molto facile fare il femminista 'pret a porter': ha messo due donne lì - dice ancora riferendosi a Renzi - e poi le ha trattate come le ha trattate". Si chiude sulla sindaca di Roma: "Se la Raggi non fosse stata una grillina avrebbe ricevuto degli attestati di solidarietà da tutto il mondo radical-chic italiano. C'è ancora un'ostracizzazione nei confronti delle persone  particolarmente divisive". 
- di Daniele Troilo

Governo: Mattarella attende e auspica tempi rapidi

Dopo due giorni di incontri e molte telefonate, Sergio Mattarella attende ora che la politica compia le sue scelte. Il premier Giuseppe Conte sarà alle Camere lunedì e martedì per fare le sue comunicazioni e chiedere su quelle la fiducia, i partiti si stanno riunendo per fare le loro valutazioni in vista del passaggio cruciale della prossima settimana ed entro martedì sera il Parlamento deciderà qual è il destino dell'esecutivo. Per il Capo dello Stato è fondamentale che si faccia presto, quale che sia l'esito della crisi politica di questi giorni, che non si disperdano energie e non si perda tempo, come aveva sollecitato durante il discorso di Fine anno. 
- di Maurizio Odor

Governo: l'affondo di Di Battista, senza pietà contro Renzi

"Questa crisi di governo è l'occasione per toglierci definitivamente dalle scatole Renzi e il renzismo. Il Movimento 5 stelle non la deve perdere, senza pietà'". Alessandro Di Battista va all'attacco e, intervistato dal giornale online Tpi.it, rincara: "Oggi possiamo fargli perdere anche il gruppo parlamentare e io non faccio certo lo schizzinoso".
 
- di Maurizio Odor

Covid: Musumeci firma ordinanza, Sicilia zona rossa

La Sicilia da domenica sarà zona rossa. Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha firmato l'ordinanza con la quale con cui si recepisce il Dpcm sull'emergenza Covid-19 e la decisione adottata col ministro della Salute, Roberto Speranza. L'ordinanza  sarà in vigore da domenica prossima al 31 gennaio. 
- di Maurizio Odor

Di Maio, leale a Conte. Con governo posticcio meglio voto

"Io presidente del Consiglio? Questa cosa affiora ogni volta che si vuole mettere zizzania. E' una cosa che si fa circolare per avere la scusa per non dare la fiducia martedì a Conte in Senato. Io non solo gli sono leale, ma sto anche lavorando con tutti gli altri ministri per superare questo momento difficile. Poi è ovvio che se dobbiamo mettere insieme un governo posticcio o precario, allora sono io a dire che è meglio andare a votare". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo.
- di Maurizio Odor

Crimi, con Renzi è chiuso, non si torna indietro

"Con Renzi la situazione è e resta invariabile: abbiamo chiuso". Questo, a quanto si apprende, il ragionamento ribadito dal capo politico del Movimento 5 Stelle Vito Crimi nel corso degli incontri e telefonate che si sono susseguiti durante la giornata odierna. "Siamo persone serie, di parola. Chi pensa che siamo disponibili a cambiare idea nell'arco di 5 minuti non ha capito chi siamo", ha aggiunto Crimi che ha ricordato come "tre giorni fa avevo detto chiaramente: se Renzi si rende colpevole del ritiro dei suoi ministri, non si torna più indietro. E così è. Di fronte a questo grado di irresponsabilità e inaffidabilità l'argomento è chiuso"
- di Maurizio Odor

Di Maio: "Tornare con Renzi? E' inaffidabile" 

"Di nuovo con Renzi? Non vedo con quali presupposti dopo che avevamo lavorato insieme per migliorare il Recovery plan e poi Renzi ha scelto di alzarsi dal tavolo e di sedersi da solo e far dimettere i suoi esponenti nel governo. Anche se domani ci fosse l'ipotesi di tornare insieme, mi chiedo con quale spirito possa accadere, visto lo showdown che ha fatto, accusando addirittura il premier di aver rappresentato un vulnus democratico. Per questo credo che, per quanto riguarda i rapporti con Renzi, sia difficile fare affidamento sulla sua parola". Lo ha detto il ministro Luigi Di Maio, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7.
- di Redazione Sky Tg24

Di Battista: meglio i responsabili di Renzi, lui è un avvelenatore di pozzi

"Cosa è successo? Io non ho tempo da perdere per entrare nella testa di Renzi. Io sono stato molto critico con il governo con il Pd soprattutto per via del renzismo. Il dubbio principale che avevo avuto era proprio questo: penso che il renzismo sia la parte peggiore della politica italiana. Sono persone senza un'etica politica, arroganti, dedite alla salvaguardia del loro potere. Quindi meglio i responsabili? Assolutamente si'!". Cosi' Alessandro Di Battista in una videointervista con Tpi.it. in cui aggiunge: "Renzi è un avvelenatore di pozzi".
- di Redazione Sky Tg24

Domenica la direzione del Pd: comunicazioni Zingaretti su situazione

E' convocata domenica mattina, 17 gennaio, alle ore 11 da remoto la direzione nazionale del Pd per comunicazioni del segretario nazionale Nicola Zingaretti sugli sviluppi della situazione politica. Lo comunica una nota del Pd.
 
- di Redazione Sky Tg24

Di Battista: "Forza Conte! Bene se entra nel M5s"

"Conte promosso? Io con lui ho un rapporto leale e gli dico Forza! Perché sono stati costretti a gestire qualcosa di molto complicato con questa emergenza sanitaria". Così Alessandro Di Battista in una video-intervista su Fb dove, alla domanda se gli piacerebbe vedere Conte alla guida o comunque dentro il M5s dice: "Io mi auguro che stia dentro il Movimento". 
- di Daniele Troilo

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.