Covid, le notizie di oggi. Documentario Corea del Nord esalta vittoria su pandemia

©Getty

Il filmato, trasmesso dalla KCTV, evidenzia la "grande vittoria della quarantena" attuata nel Paese durante la crisi sanitaria, passa in rassegna tutte le misure di contenimento del regime e le testimonianze dei sopravvissuti alla malattia. In Italia, secondo il monitoraggio della Fondazione Gimbe, nell'ultima settimana continuano a scendere contagi (-38,3%), ricoveri ordinari (-22,1%), terapie intensive (-26,8%) e decessi

1 nuovo post

Long Covid, studio rivela che tra i sintomi ci sono anche perdita di capelli e calo libido

Un nuovo studio coordinato dall'Università di Birmingham e pubblicato su Nature Medicine ha indicato 62 sintomi associati a Covid-19 fino a 12 settimane dall'infezione. Tra quelli più frequenti ci sono anosmia (perdita dell'olfatto), mancanza di respiro, dolore toracico e febbre. Ma anche amnesia, aprassia, incontinenza intestinale, disfunzione erettile, allucinazioni, gonfiore degli arti. Individuati anche gruppi demografici e stili di vita che espongono le persone a maggior rischio di sviluppare long Covid. LA RICERCA

- di Redazione Sky TG24

Covid, Dg Oms: 'Torrente pseudo-scienza mina fiducia in armi anti virus'

"C'è un torrente di pseudo-scienza e disinformazione circolante, che sta minando la fiducia negli strumenti sicuri ed efficaci che abbiamo contro Covid-19". A denunciarlo è stato il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, durante il punto stampa periodico tenuto dall'Agenzia Onu per la salute. L'esperto si è soffermato su questo tema e ha sottolineato come sia necessario "fare di più" per "affrontare in modo completo la disinformazione", fra le altre cose. L'invito del Dg è nuovamente a non sottovalutare il virus.
- di Redazione Sky TG24

Covid, Dg Oms: 'Preoccupato, in settimana Comitato dirà se resta emergenza'

"A quasi 3 anni esatti dalla dichiarazione di emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale, il nostro più alto livello di allerta, il Comitato di emergenza su Covid-19 si riunirà questa settimana per discutere se la situazione attuale costituisca ancora un'emergenza globale". Ad annunciarlo è stato il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, durante il punto stampa periodico tenuto dall'Agenzia Onu per la salute. "Anche se non anticiperò il parere del Comitato di emergenza - ha affermato il Dg - rimango molto preoccupato per la situazione in molti Paesi e per il crescente numero di morti".-
 
- di Redazione Sky TG24

Covid, Dg Oms: 'Non sottovalutarlo, continuerà a sorprenderci e uccidere'

"Il mio messaggio è chiaro: non sottovalutate questo virus, ci ha sorpreso e continuerà a sorprenderci. E continuerà a uccidere. A meno a che non facciamo di più per dare gli strumenti sanitari a chi ne ha bisogno e per affrontare in modo completo la disinformazione". E' il monito lanciato dal direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, che ha fatto il punto su Covid durante l'incontro periodico con la stampa tenuto dall'Agenzia Onu per la salute.
- di Redazione Sky TG24

Covid, studio: fattori territoriali coinvolti nella diffusione

L'umidità e le temperature ambientali tendono ad avere il maggiore impatto sulla diffusione di Covid-19. Così come la mobilità della popolazione, la quota di migranti interni nella popolazione locale popolazione e reddito familiare. A dirlo, i ricercatori dell'Università Nazionale di Ricerca Scuola Superiore Di Economia in Russia. I risultati dello studio sono stati pubblicati su Population and Economics. Il documento si basa sui dati Rosstat di 82 regioni russe raccolti tra marzo e dicembre 2020, comprese le informazioni sul clima locale e sulla mobilità della popolazione, misurate utilizzando l'indice di autoisolamento Yandex. Dai risultati emerge che l'elevata umidità e le basse temperature medie sono associate a una maggiore mortalità da Covid-19, così come la migrazione intensiva da altre regioni. Oltre a ciò, la situazione appare peggiore nelle regioni con redditi medi elevati e alta disoccupazione. Una versione del modello utilizzato per la ricerca mostra anche un'associazione negativa tra la mortalità e la quota di pensionati nella regione e un'associazione positiva tra la mortalità  e l'indice di autoisolamento riportato. Un'altra versione del modello conferma un'associazione negativa con il numero di operatori sanitari: maggiore è, minore è la mortalità.
- di Redazione Sky TG24

Covid, Dg Oms: 'Da dicembre più morti e dato reale è molto più alto'

"Dall'inizio di dicembre il numero di decessi settimanali segnalati per Covid è aumentato. In totale, nelle ultime 8 settimane, più di 170mila persone sono morte di Covid. Si tratta solo dei morti segnalati: il numero effettivo di decessi è molto più alto". A sottolinearlo è stato il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, durante il punto stampa periodico tenuto dall'Agenzia Onu per la salute.
- di Redazione Sky TG24

Ucraina, registrato il primo caso di Covid da variante Kraken 

In Ucraina è stato registrato il primo caso di infezione della variante Kraken del coronavirus. Lo riporta l'agenzia Unian sottolineando che il contagio è stata individuato nella regione di Sumy in una persona che non si era sottoposta al ciclo vaccinale.
- di Redazione Sky TG24

Covid, la Cina accelera la produzione di medicinali. Si studia l'azione dell’acido Udca

Secondo i dati del Ministero dell'Industria e dell'Information Technology di Pechino, si producono maggiormente farmaci come ibuprofene e paracetamolo che hanno raggiunto quota 190 milioni di pastiglie al giorno: si tratta di cinque volte la quantità prodotta all'inizio di dicembre. C’è inoltre grande attenzione sull'acido ursodesossicolico – Udca – già usato per trattare i calcoli della bile. 
- di Redazione Sky TG24

Covid, quinta dose di vaccino solo al 13% degli over 80 e fragili: a che punto siamo

Secondo il monitoraggio settimanale indipendente della Fondazione Gimbe, per l'ultimo richiamo la platea ufficiale ammonta a 3,1 milioni di persone. Ma al 21 gennaio sono state somministrate solo poco più di 410mila quinte dosi, quindi 2,5 milioni di persone restano ancora scoperte. IL FOCUS
- di Redazione Sky TG24

Covid, la battaglia della scienza alle varianti. Tra richiami vaccino e nuovi farmaci

L'evoluzione del virus rende necessario spingere sulle quarte e le quinte dosi (per anziani e fragili), spiega Giuseppe Remuzzi, direttore dell’Istituto farmacologico Mario Negri. Mentre si cerca di capire se potrebbero esserci rischi legati a multiple somministrazioni vaccinali, proseguono gli studi per mettere a punto nuove medicine, dallo spray nasale all'impiego dell'acido ursodessìossicolico. L'APPROFONDIMENTO
- di Redazione Sky TG24

Oggi nel Lazio 1.072 casi e 5 decessi, a Roma 543 contagi

Oggi nel Lazio "su 1.937 tamponi molecolari e 10.156 tamponi antigenici per un totale di 12.093 tamponi, si registrano 1.072 nuovi casi positivi (+669), sono 5 i decessi (-1), sono 549 i ricoverati (-17), 25 le terapie intensive (-2) e +2.701 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 8,8%. I casi a Roma città sono a quota 543". Lo sottolinea il bollettino Covid quotidiano della Regione Lazio. 
Nel dettaglio i contagi e i decessi nelle ultime 24 ore nelle aziende sanitarie del Lazio. Asl Roma 1: sono 207 i nuovi casi e 1 decesso; Asl Roma 2: sono 226 i nuovi casi e 2 i decessi; Asl Roma 3: sono 110 i nuovi casi e 0 i decessi; Asl Roma 4: sono 57 i nuovi casi e 0 i decessi; Asl Roma 5: sono 113 i nuovi casi e 2 i decessi; Asl Roma 6: sono 131 i nuovi casi e 0 i decessi. Nelle province si registrano 228 nuovi casi: Asl di Frosinone: sono 84 i nuovi casi e 0 i decessi; Asl di Latina: sono 110 i nuovi casi e 0 i decessi; Asl di Rieti: sono 6 i nuovi casi e 0 i decessi; Asl di Viterbo: sono 28 i nuovi casi e 0 i decessi. 
 
- di Redazione Sky TG24

In Calabria 259 nuovi contagi, terapie intensive stabili, -8 ricoveri e zero morti

Secondo i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Aa.Ss.Pp. della Regione Calabria, sono 259 i nuovi contagi registrati (su 3.164 tamponi effettuati), +415 guariti e zero morti (per un totale di 3.286 decessi). Il bollettino, inoltre, registra -156 attualmente positivi, -8 ricoveri (per un totale di 135) e, infine, terapie intensive stabili (per un totale di 10).
- di Redazione Sky TG24

Nel Lazio 26.509 positivi, 25 in terapia intensiva

Sono 26.509 le persone attualmente positive a Covid-19 nel Lazio, di cui 549 ricoverate, 25 in terapia intensiva e 25.935 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono 2.318.478, i morti 12.667, su un totale di 2.357.654 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.
- di Redazione Sky TG24

Pregliasco, virus c'è e ci sarà, non abbassare guardia

"È un qualcosa che deve 'pre-occuparci', dobbiamo essere ancora attenti anche a livello istituzionale per il sequenziamento e la modulazione nel tempo di quella che è la sorveglianza. Come cittadini dobbiamo ricordarci che questo virus c'è, ci sarà ancora, non bisogna abbassare la guardia". Così il virologo Fabrizio Pregliasco, candidato alle regionali in Lombardia nella lista civica che sostiene Pierfrancesco Majorino (centrosinistra e M5s) ha commentato i primi due casi di variante Kraken del Covid registrati in Lombardia nei giorni scorsi. "I fragili devono rivaccinarsi - ha aggiunto a margine di una visita alla Fondazione Sacra Famiglia con Majorino - ed è assolutamente importante ricordare che questo virus rimarrà ancora con noi. Potrebbero esserci delle fiammate legate a queste nuove varianti che hanno una capacità maggiore di contagiosità e di schivare anche le difese immunitarie di una pregressa infezione". 
- di Redazione Sky TG24

Sardegna, via alla terza dose per i bambini nella fascia dai 5 agli 11 anni

Via al richiamo della vaccinazione anti-Covid-19 (terza dose) per tutti i bambini nella fascia d’età dai 5 agli 11 anni. In Sardegna le vaccinazioni saranno somministrate presso gli hub vaccinali ancora attivi, presso i Servizi di igiene e sanità pubblica e dai pediatri di libera scelta che hanno aderito all’accordo regionale. I pazienti fragili potranno essere vaccinati presso le strutture aziendali che li hanno in carico. 
Da mercoledì 25 gennaio saranno attive le prenotazioni, secondo le modalità già note: on line dal sito dedicato, attraverso gli Atm degli uffici postali, tramite il Call Center 800 009966 (attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20) e tramite i portalettere. La procedura di prenotazione consente di scegliere il punto di vaccinazione tra quelli disponibili. Ciascuna Asl potrà prevedere l’accesso alla vaccinazione previa prenotazione, ma la somministrazione del vaccino sarà comunque assicurata a tutte le persone che si recheranno al centro vaccinale anche senza prenotazione.
- di Redazione Sky TG24

Morti nelle case di riposo dell'Aretino, per la procura 'nessun colpevole'

L'inchiesta sui morti Covid nelle Rsa nella primavera del 2020 è stata archiviata dalla procura di Arezzo. Nessun colpevole per i decessi degli anziani nelle case di riposo, dove nella prima ondata il virus si infilava facilmente, circolava tra il personale e gli ospiti, aggrediva i pazienti che in molti casi poi morivano per insufficienza respiratoria, con una frequenza impressionante. La notizia è riportata dal "Corriere di Arezzo".
Dopo una lunga e complessa attività svolta dai carabinieri del Nas, con acquisizione di cartelle cliniche e sopralluoghi, dopo autopsie e meticolosi accertamenti della procura, il pubblico ministero Chiara Pistolesi ha chiuso le indagini con la convinzione che non ci sono figure alle quali possa essere contestato l’omicidio colposo plurimo (o le lesioni aggravate) in relazione alle Rsa di Bucine, di Montevarchi e di Pratovecchio. 
Fu in quelle strutture del Valdarno e del Casentino che si verificarono decessi per i quali i familiari, addolorati e contrariati, ma anche associazioni, presentarono querela. Su altri decessi si è proceduto d’iniziativa da parte della procura. In tutto venti i morti sui quali si è sviluppata l’inchiesta: uomini e donne contagiati dentro alle case di riposo, finiti in un percorso senza ritorno verso la terapia intensiva e l’obitorio. 
Dall'inchiesta - contro ignoti - , molto complessa e articolata con consulenza medico legale professor Marco Di Paolo, non sono emersi elementi tali per portare a processo responsabili od operatori delle strutture per "negligenze, imperizie, omissioni" che abbiano avuto un ruolo decisivo in relazione al contagio e al decesso degli ospiti.
- di Redazione Sky TG24

Vaccino bivalente funziona contro Kraken e Orthrus

Le sotto-varianti XBB.1.5 (Kraken), CH.1.1 (Orthrus) e CA.3.1 hanno un'alta capacità sfuggire alla risposta immunitaria ottenuta con tre dosi di vaccini a mRNA monovalenti. Tuttavia, la somministrazione di un richiamo con il vaccino bivalente è in grado di ripristinare una buona protezione. È quanto emerge da uno studio coordinato dalla Ohio State University di Columbus pubblicato su bioRxiv, piattaforma che rende disponibili ricerche non ancora revisionate dalla comunità scientifica. La ricerca ha mostrato che la vaccinazione con tre dosi di vaccino a mRNA mostrava "una drammatica riduzione nella capacità di neutralizzazione": in particolare l'efficacia del vaccino in termine di anticorpi neutralizzanti era 3,3 volte più bassa contro la sotto-variante XBB.1.5 rispetto a quella ottenuta contro BA.4/5; 24,6 più bassa contro CH.1.1 e 24,6 più bassa contro CA.3.1. I livelli di anticorpi neutralizzanti, tuttavia, tornano a livelli accettabili dopo la somministrazione del vaccino bivalente, anche se il confronto rispetto alla sotto-variante BA.4/5 è negativo. In tal caso, tuttavia, si tratta di una differenza attesa, visto che uno dei ceppi contro cui è rivolto il vaccino bivalente è proprio BA.4/5. Nello specifico, la riduzione degli anticorpi neutralizzanti rispetto a BA.4/5 è di 4,6 volte per XBB.1.5; 16,7 volte per CH.1.1; 17,7 volte per CA.3.1. Lo studio suggerisce inoltre che la sotto-variante XBB.1.5 potrebbe presentare, oltre a una capacità di eludere la risposta immunitaria, una maggiore infettività rispetto alle altre sotto-varianti. "Nel complesso, i nostri risultati supportano la somministrazione dei nuovi vaccini a mRNA bivalenti, in particolare nella lotta contro le sotto-varianti di Omicron appena emerse, nonché la necessità di una sorveglianza continua delle sotto-varianti di Omicron", concludono i ricercatori. 
- di Redazione Sky TG24

Dal Covid al vaiolo delle scimmie al virus di Marburg: le malattie monitorate dall’Oms

Epatiti, colera, ebola: sono diversi i virus che l’Organizzazione mondiale della Sanità monitora costantemente, a causa della loro portata aggressiva nei confronti dell’uomo. Ecco gli ultimi casi registrati dalle autorità sanitarie internazionali. LO STUDIO

- di Redazione Sky TG24

Le nuove linee guida dell’Oms su mascherine, cure, test e isolamento

L’Organizzazione mondiale della Sanità ha aggiornato le raccomandazioni per il coronavirus. È tornata a sottolineare l’importanza delle mascherine e ne consiglia l’uso “per chiunque si trovi in uno spazio affollato, chiuso o scarsamente ventilato”. Ha poi “esteso la sua forte raccomandazione per l'uso dell'antivirale orale Paxlovid (nirmatrelvir-ritonavir)", anche per le donne incinte o che allattano. Novità anche sul periodo di isolamento se si è positivi e su quando effettuare il tampone. 

- di Redazione Sky TG24

Vaccino Covid, via libera al richiamo con bivalente per i bambini dai 5 agli 11 anni

Via libera alla somministrazione del farmaco Cominarty di Pfizer contro le varianti Omicron Ba.4 e Ba.5: è raccomandata ai più fragili, ma su richiesta dei genitori potrà essere effettuata anche agli altri bimbi compresi nella fascia d’età. E da qualche setimana Pfizer, nella sua versione originale, è disponibile anche per la fascia d’età 6 mesi-4 anni, così come Moderna per la fascia 6 mesi-5 anni. COSA SAPERE 
- di Redazione Sky TG24