Covid, news. Cresce pressione su ospedali, attesa per parere dell’Ema su Astrazeneca

In attesa che l'Autorità europea si pronunci nel pomeriggio sul vaccino, il presidente del Consiglio Draghi celebrerà oggi la prima giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid a Bergamo. Nell'ultimo bollettino il tasso di positività sale al 6,2%. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati 324, mai così tanti da quando viene comunicato il dato

1 nuovo post

Dopo lo stop del vaccino anti-Covid di Astrazeneca da parte di diversi Paesi dell'Ue, è atteso per oggi il responso ufficiale dell'Ema, che si attende positivo seppur magari condizionato ad avvertenze per soggetti a rischio. L'Ue, intanto, lancia il pass Covid: i cittadini europei potranno tornare a viaggiare quest'estate fornendo la prova di essersi sottoposti alla vaccinazione, oppure di essere risultati negativi a un test o di essere guariti dal Covid-19 ed avere sviluppato gli anticorpi. In Italia nel bollettino del 17 marzo 23.059 nuovi casi e 431 morti (I NUMERI - LE MAPPE - LE GRAFICHE). I tamponi processati sono stati 369.084: il tasso di positività sale al 6,2%. Crescono i ricoveri ordinari e i pazienti in terapia intensiva (+61). 

I NUMERI DELLA PANDEMIA DEL 17 MARZO: 1 PARTE - 2 PARTE - 3 PARTE


Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Redazione Sky TG24
- di Chiara Piotto

Italia rinuncia a Mondiali di scherma Cadetti e Giovani

L'Italia non parteciperà ai Campionati del Mondo Cadetti e Giovani 2021 in programma a Il Cairo dal 1 al 9 aprile. E' questa la decisione assunta all'unanimità dal Consiglio federale nella seduta di oggi. Sarà la prima volta dal 1950, data della prima edizione della rassegna internazionale, con l'Italia assente. La scelta di non inviare una delegazione ufficiale di atleti under17 ed under20 nella capitale egiziana per prendere parte alla kermesse iridata è stata dettata dall'emergenza sanitaria mondiale che si sta vivendo e dalle valutazioni circa le necessarie misure di sicurezza in termini di prevenzione da contagio Covid-19. 
- di Chiara Piotto

Altre tre zone rosse in Calabria

Nei Comuni di Bisignano e Cariati (Cosenza) e Samo (Reggio Calabria), saranno in vigore le limitazioni da zona rossa dalle ore 5 del 18 marzo a tutto il 31 marzo 2021. Per il Comune di Sorianello (Vibo Valentia) e' invece prevista la proroga, dalla mezzanotte del 18 marzo a tutto il 24 marzo, delle disposizioni gia' previste dall'ordinanza n. 9/2021. E' quanto stabilisce l'ordinanza n. 14, firmata oggi dal presidente ff della regione Calabria Nino Spirli', per il contenimento del rischio di contagio da Covid-19.
- di Chiara Piotto

Covid, cosa può fare e cosa no chi si è già vaccinato: LE FAQ

Tra le domande più frequenti a cui ha dato una risposta l'Istituto superiore di sanità ci sono anche quelle su cosa sarà possibile fare una volta vaccinati. Viene ricordato che i vaccini non hanno un'efficacia del 100% e che non è ancora certo se blocchino, oltre che la malattia, anche la possibilità di trasmettere il virus. Per questo, almeno inizialmente, sarà ancora fondamentale mantenere misure come la mascherina e il distanziamento. LE RISPOSTE
- di Chiara Piotto

Piemonte, stop a spostamenti in seconde case

Domani e fino a domenica in Piemonte non sarà possibile recarsi nelle seconde case. Lo prevede una ordinanza regionale che sarà emanata in vista del passaggio in zona rossa a partire da lunedì 15 marzo, in base a quanto deciso nel Dl in fase di approvazione a Roma da parte del Governo.
- di Chiara Piotto

Sardegna, stretta su spostamenti seconde case

In Sardegna, zona bianca, da domani fino al prossimo 6 aprile i non residenti potranno raggiungere le seconde case da altre regioni o dall'estero solo in caso di "comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità e/o di indifferibilità documentata ovvero per motivi di salute". LEGGI OLTRE
- di Chiara Piotto

Brasile, oltre 3mila vittime

Superata per la prima volta la soglia di 3.000 morti di Covid-19 in un giorno in Brasile. Nelle ultime 24 ore, le vittime sono state 3.149 ed i contagi 99.634. Lo rivela il Consiglio nazionale delle segreterie di salute degli stati (Conass). Il bilancio dall'inizio della pandemia sale a 284.775 morti a fronte di 11.693.838 casi accertati.

- di Chiara Piotto

Scuola, riaperture dopo Pasqua? Ecco cosa dicono gli esperti

"Ritorno in presenza e in sicurezza il prima possibile”, ha garantito il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi. Associazioni, genitori e studenti chiedono la riapertura degli istituti subito dopo le festività pasquali. Sarà possibile? Qui cosa dicono politici ed esperti
- di Daniele Troilo

Covid, le nuove indicazioni Iss-Inail

Il documento dei due istituti insieme a ministero della Salute e Aifa, con le nuove indicazioni sulle misure preventive alla luce di varianti e vaccinazioni, indica come opportuno l'aumento del distanziamento a causa della diffusioni delle mutazioni del virus. LEGGILE TUTTE
- di Chiara Piotto

Infermieri e medici italiani candidati al Nobel per la Pace 2021

La candidatura, che ha ricevuto il benestare da Oslo, è stata promossa dalla Fondazione Gorbachev per il “corpo sanitario italiano” che ha “affrontato in situazioni spesso drammatiche e proibitive l’emergenza Covid-19 con straordinaria abnegazione”. Qui per leggere la notizia

- di Daniele Troilo

Scuole chiuse in 20 comuni siciliani

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, in applicazione dell'articolo 43 del Dpcm 2 marzo 2021, e a seguito della relazione settimanale del Dipartimento regionale Asoe, ha disposto la chiusura delle Istituzioni scolastiche nei seguenti Comuni: San Mauro Castelverde, Caltavuturo, Ventimiglia di Sicilia, MezzoJuso, Torretta, Altavilla Milicia, Trabia, Terrasini per la provincia di Palermo; Caltanissetta, Montedoro, Serradifalco, per il territorio nisseno; Regalbuto e Sperlinga nell'Ennese; Calamonaci, Villafranca Sicula, Sant'Angelo Muxaro in provincia di Agrigento; Santa Maria di Licodia, Biancavilla e Licodia Eubea nel Catanese; Melilli, in provincia di Siracusa. Il provvedimento sarà in vigore dal 22 al 27 marzo. 
- di Chiara Piotto

L'Ue lancia il pass Covid, viaggi consentiti con vaccino o test

La Commissione europea ha presentato il "certificato verde" per poter tornare a viaggiare da questa estate. Ecco come funzionerà
- di Daniele Troilo

La Sardegna annuncia più controlli. Per chi arriva a Sant'Antioco obbligo di quarantena

La decisione del sindaco del Comune in vista dei possibili arrivi di Pasqua da parte di turisti e di chi ha seconde case. La Regione annuncia l'aumento di più uomini e mezzi in porti e aeroporti. Intanto il comune di Sarroch è il terzo comune dell'isola a finire in zona rossa. GLI AGGIORNAMENTI

- di Daniele Troilo

Senato: domani bandiere a mezz'asta per Giornata vittime Covid

Bandiere a mezz'asta, e un minuto di silenzio all'inizio delle sedute delle Commissioni. Il Senato renderà cosi' omaggio, domani, alle vittime del Coronavirus, in occasione della Giornata nazionale a loro dedicata. Il presidente, Elisabetta Casellati, ha inviato oggi, si apprende, una lettera ai presidenti delle Commissioni convocate per domani, chiedendo di osservare un minuto di raccoglimento all'inizio dei lavori. La bandiere sulle facciate di Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani saranno poi esposte a lutto, in memoria delle vittime.
- di Redazione Sky Tg24

Sarroch terzo comune sardo in zona rossa

Sarroch zona rossa. E' ora è il terzo comune in Sardegna insieme a La Maddalena e Sindia. Lo ha annunciato in un post il sindaco del comune del Cagliaritano Salvatore Mattana. L'ordinanza è legata all'aumento dei casi, 50 negli ultimi 14 giorni. Il tasso negli ultimi 7 giorni risulta quindi superiore al valore previsto per legge di 250 casi positivi ogni 100 mila abitanti. La zona rossa parte domani alle 14 e resterà attiva sino alle 14 del 31 marzo con la limitazione degli spostamenti delle persone, salvo le deroghe previste, e la sospensione di alcune attività non essenziali per evitare l'ulteriore diffusione del contagio.
- di Chiara Piotto

Liguria, farmacie pronte a vaccinare dal 29 marzo

"Aspettiamo solo il via libera dall'EMA sul vaccino AstraZeneca: noi comunque siamo pronti". Lo dichiara Elisabetta Borachia, presidente dell'Unione Ligure delle associazioni titolari di farmacia, presentando nel punto stampa sul coronavirus l'accordo definito con Regione Liguria ed Alisa per consentire la vaccinazione nelle farmacie liguri. La partenza prevista, subordinata alla disponibilità del vaccino Astra Zeneca, è per lunedì 29 marzo: in quella data saranno circa 50 le farmacie liguri in cui sarà possibile vaccinarsi. In questa prima fase è prevista la somministrazione di almeno 2.500 dosi settimanali. Altre 50 farmacie seguiranno a distanza di una settimana circa durante la seconda fase, per chiudere con una terza che dovrebbe coinvolgere un numero compreso fra le 20 e le 50 farmacie, tutte distribuite fra le quattro province liguri. A regime il totale delle farmacie aderenti sara' quindi fra 120 e 150. 
- di Chiara Piotto

I nuovi casi a Parigi

A Parigi il tasso di incidenza è di 395 per 100 mila abitanti contro 252 a livello nazionale. I ricoveri per Covid-19 sono 58 ogni 100 mila contro 38 sul territorio nazionale. Nella regione Ile de France, con 400 nuovi casi a settimana per 100 mila abitanti, è stata superata la soglia critica oltre la quale dovrebbe scattare il confinamento locale, come stabilito dal premier Castex. Al momento il numero di pazienti in terapia intensiva e' lo stesso registrato durante il picco della seconda ondata. A preoccupare e' soprattutto la variante britannica, dominante nella Ile de France, più contagiosa del ceppo tradizionale e più pericolosa, con pazienti in rianimazione che versano in situazioni più gravi. Secondo le proiezioni, entro fine mese in terapia intensiva ci saranno tra 1.700 e 2.100 pazienti, per raggiungere quota 2.800 il 6 aprile. Anche per questo motivo sono cominciati i trasferimenti di pazienti a bordo di treni ad alta velocità verso gli ospedali di regioni meno colpite. Ma i trasferimenti sono stati sospesi a causa delle condizioni dei pazienti o perché non sempre le famiglie hanno dato il consenso.

- di Chiara Piotto

Francia, le nuove restrizioni in arrivo

In mattinata Macron ha presieduto un Consiglio di difesa sanitaria e successivamente ha parlato in videoconferenza con sindaci e presidenti di varie regioni per consultazioni prima dei nuovi provvedimenti che saranno annunciati domani alle 18 dal primo ministro Jean Castex e dal ministro della Sanità, Olivier Véran. Le dichiarazioni del presidente Macron - che al momento esclude un lockdown nazionale, invece suggerito da Véran - sono le ultime giunte al termine di una giornata convulsa, segnata da una serie di valutazioni che vanno tutte nella stessa direzione, proprio nel giorno anniversario del lockdown del 17 marzo 2020. A un anno di distanza, anche se non è stata ancora pronunciata, la parola confinamento e' nella mente di tutti. "Nei territori più colpiti dall'epidemia, il governo prenderà ulteriori provvedimenti che saranno applicati sin dal prossimo fine settimana", ha annunciato il portavoce del governo Gabriel Attal al termine del consiglio dei ministri. Restrizioni che riguarderanno Ile de France, Hauts de France e
regioni limitrofi, quindi misure localizzate. A questo punto sono due gli scenari che il governo sta valutando, come riferito anche dal direttore generale dell'Assistance publique - Ospedali di Parigi: un confinamento solo durante i weekend con altre misure precauzionali e la massima vigilanza in settimana oppure un confinamento molto più severo e ampio. 
- di Chiara Piotto

In Germania variante inglese al 72%

Aumenta in Germania la presenza di nuovi contagi Covid del tipo della cosiddetta variante inglese: sono il 72% del totale. In altre parole viene rilevata in tre casi su quattro tra quelli diagnosticati, rende noto l'istituto Robert Koch, a quanto riporta Dpa. La variante sudafricana invece registra una leggera flessione, mentre quella brasiliana è ancora poco diffusa. La settimana scorsa la variante inglese del Covid era  presente nel 55% dei casi.
- di Chiara Piotto

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24