Coronavirus, ultime notizie. Il bollettino del 6 novembre: 37.809 contagi e 446 morti

Risalgono i tamponi, 234245, sale anche la percentuale di positivi: 16,1%. Il presidente del Consiglio difende le ultime norme anti-Covid e assicura: "Oggi in Cdm misure del decreto ristori bis". A breve informativa alla Camera del ministro Speranza

1 nuovo post
Il bollettino del ministero della Salute registra 37.809 nuovi contagi a fronte di 234.245. I decessi in un giorno sono 446. Le terapie intensive aumentano di 124 unità (in totale sono 2.515) mentre i ricoveri in regime ordinario sono 749 in più (in totale sono 24.005). Il tasso positivi/tamponi è al 16,1% (BOLLETTINO - MAPPE). In vigore da oggi il nuovo dpcm con le misure anti-Covid, che divide l'Italia in 3 aree di rischio: rossa (Calabria, Lombardia, Piemonte e Val d'Aosta), arancione (Puglia e Sicilia), gialla (il resto del Paese). Stop a scuola in presenza e a mobilità tra province anche in Campania, per ordinanza di De Luca. Per il ministro Speranza "Nessuno spirito punitivo verso le Regioni". Atteso entro fine giornata il Cdm per l'ok al decreto Ristori-bis. I tassisti hanno indetto per oggi lo sciopero generale. 

Le ultime notizie:

Per ricevere le notizie di Sky TG24:

  • La newsletter sulle notizie più lette notizie (clicca qui)
  • Le notifiche su Facebook Messenger (clicca qui)
  • Le notizie audio con i titoli del Tg (clicca qui)
- di Daniele Troilo

Il liveblog si chiude qui. Per tutti gli aggiornamenti segui il nuovo live di sabato 7 novembre

- di Daniele Troilo

Monti, ristori con soldi nostri figli e nipoti

"Ci vuole una azione molto risoluta adesso sul piano sanitario, anche se comporterà un sacrificio ancora maggiore dal punto di vista economico ma solo cosi si eviterà nell'opinione pubblica l'idea che questa pandemia striscerà per anni". È quanto ha dichiarato il senatore ed ex premier Mario Monti, nel corso della trasmissione Titolo V, condotta da Francesca Romana Elisei e Roberto Vicaretti, su Rai 3. "Per ora noi stiamo dando ristori con i soldi dei nostri figli e dei nostri nipoti - ha spiegato Monti - perché andrà tutto in debito pubblico". Infrangere il tabù della patrimoniale? "Io quando ho avuto occasione di governare, senza alcun piacere, l'ho infranto e abbiamo introdotto nel 2011-2012 una imposta patrimoniale a tutti gli effetti con l'Imu', ha aggiunto l'ex presidente del Consiglio. 
- di Daniele Troilo

Bernini (FI): "Distinguere tra piazze buone e cattive"

"Innanzitutto un grazie di cuore alle nostre forze dell'ordine, che in giornate come queste sono chiamate a vigilare sulle manifestazioni di piazza che vediamo in tutta Italia. Bisogna però distinguere tra piazze buone e piazze cattive, quelle dei semplici facinorosi". Lo ha detto la presidente dei senatori di Forza Italia, Anna Maria Bernini, ospite a Stasera Italia su Rete4.
"Alle prime, pacifiche, bisogna dare risposte concrete, e ascoltare il loro grido di dolore. Un esempio su tutti, le manifestazioni odierne dei taxisti e degli Ncc. Il vero problema sono i mezzi pubblici, non certo loro. Perché non utilizzarli, magari prevedendo dei voucher, per consentire alle persone più fragili, agli anziani in primis, di spostarsi per le loro necessità quotidiane?", ha chiesto. 
- di Daniele Troilo

Bergamo, Gori: "Grazie per solidarietà,serve responsabilità tutti"

Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, ringrazia quanti ieri gli hanno espresso solidarietà dopo il corteo di protesta sotto la propria abitazione. Attraverso i social network Gori ha voluto inviare "un messaggio per dire grazie a quanti mi hanno espresso oggi la loro solidarietà. Lo ha fatto anche la politica in modo trasversale: mi è parso un buon segno. Il momento e' delicato, molti sono preoccupati per il loro futuro. Serve molta responsabilità da parte di tutti". E questa sera una quindicina di persone si sono date
appuntamento davanti al Municipio con bandiere tricolore. Nessuna tensione rispetto a ieri quando il corteo aveva visto la
presenza di esponenti dell'estrema destra, di Casapound, negazionisti insieme a tanti commercianti. 
- di Daniele Troilo

Australia, nel Victoria una settimana senza casi né morti

In Australia, lo Stato di Victoria ha chiuso una settimana senza nuovi casi di Covid-19 né decessi. Il dato arriva dopo la seconda ondata di coronavirus, che ha portato a più di 18.000 infezioni e 800 morti, e ha costretto il victoria al lockdown. Il premier vittoriano Daniel Andrews dovrebbe annunciare un altro allentamento delle regole domenica, compresa la rimozione dell'"anello d'acciaio" intorno a Melbourne, che attualmente impedisce di viaggiare tra la Melbourne metropolitana e le aree regionali. I residenti della capitale non saranno più confinati in un raggio di 25 chilometri da casa e potranno andare nel resto del territorio. La libertà di viaggio si espanderà nuovamente quando il 23 novembre il confine del Nuovo Galles del Sud riaprirà ai vittoriani. Andrews ha detto venerdì che il suo annuncio di domenica includerà un piano per il resto del mese. "Saranno grandi passi, ci porteranno molto più vicini alla normalità di quanto non lo siamo stati per sei o sette mesi, il che è molto significativo", ha detto.
- di Daniele Troilo

Fico: "Nessuno è trattato da cittadino di serie B"

"Non" esistono "cittadini di serie B". Lo ha detto il presidente della Camera, Roberto Fico, su Rai 3. "Si è deciso di seguire una strada in cui ogni Regione" fornisce dati all'Istituto superiore di Sanità, ha spiegato. "È giusto che in un luogo dove c'è meno possibilità di contagio si riesca ad avere una situazione più tranquilla e in alcuni luoghi ci sia una chiusura maggiore. Nessuno è cittadino di serie A o di serie B. Nessuna Regione viene trattata in un modo diverso dal governo perché questo sarebbe inaccettabile e anche non ipotizzabile. Ci si basa esclusivamente su dati scientifici", ha sottolineato ancora. 
- di Daniele Troilo

Di Maio: "Per troppo tempo Sanità usata come bancomat"

"Possiamo stare qui a litigare per le chiusure, essenziali per fermare la diffusione dei contagi che anche oggi hanno raggiunto livelli record: quasi 38mila. Oppure possiamo impegnarci, rimboccarci le maniche e continuare a dare il massimo, uniti, per uscire da questa crisi", lo scrive su Facebook il ministro degli esteri Luigi Di Maio. "Se oggi abbiamo dovuto adottare misure più restrittive per alcune regioni è perché con l'aumento delle terapie intensive si rischierebbe il collasso sanitario. Purtroppo per troppo tempo la sanità è stata usata come il bancomat della politica e ora ne stiamo pagando le conseguenze, ma dobbiamo reagire, adesso dobbiamo cogliere l'occasione per fare qualcosa di più grande".
 
- di Daniele Troilo

Al lavoro anche se positivo, denunciato nel Torinese

Due persone positive al Covid sono state denunciate dai carabinieri di Torino per avere violato la quarantena. Nel primo caso si tratta di un operaio di 60 anni di Caselle Torinese, che si è recato sul suo posto di lavoro ad Avigliana, pur essendo positivo al virus. Il secondo denunciato e' un libero professionista di 58 anni. L'uomo, anche lui positivo, è stato fermato dai militari dell'Arma a Locana durante un controllo. A bordo della sua auto viaggia in compagnia dei suoi familiari, privi delle mascherine. Le Asl sono state allertate.
- di Daniele Troilo

Conte: "A ore dl ristori-bis, rete protezione necessaria"

"In una fase cosi' critica della nostra storia dare un aiuto concreto e immediato a chi è in difficoltà è necessario per proteggere il nostro presente e il nostro futuro. È un impegno che ho preso di fronte a tutto il Paese, a tutti i cittadini italiani. Tutto il governo è al lavoro per questo". Lo scrive, in un post su instagram, il premier Giuseppe Conte sottolineando come "proprio in queste ore
stiamo finalizzando il dl ristori bis, con cui rafforziamo la rete di protezione e di sostegno per tutte le attività economiche che si trovano nelle zone a maggior rischio". "Dobbiamo fare tutto ciò che è necessario, con rapidità e efficacia, per uscire tutti insieme dalla crisi al più presto", conclude. 
- di Daniele Troilo

Fico: "Titolo V Carta? Ok a nuova riforma ma ora solidali"

"Sono convinto che non ci sia nulla di male a parlare di una riforma nuova del Titolo V" della Costituzione. Lo ha detto il presidente della Camera Roberto Fico, sottolineando, tuttavia: "Fermo restando che questo è il momento in cui il nostro Paese deve resistere ed essere solidale finché non usciremo dalla pandemia", perché "ne usciremo e ne usciremo tutti insieme". 
- di Daniele Troilo

Sicilia: positivo deputato regionale Laccoto, allerta all'Ars

Il deputato regionale di Italia viva e sindaco di Brolo, Giuseppe Laccoto, è risultato positivo al Covid. Lo rende noto lui stesso su Facebook, spiegando di essersi sottoposto al tampone rapido da cui oggi è emerso il contagio. "Sono risultato positivo al tampone rapido, ma sto bene e lavoro da casa", ha detto. Allerta all'Assemblea regionale siciliana dove il politico ha preso parte ai lavori parlamentari. 
- di Daniele Troilo

Decreto Ristori Bis, il Cdm decide sui nuovi aiuti: ecco le possibili misure del governo

In serata il Consiglio dei ministri decide sul via libera con i nuovi aiuti economici per le categorie colpite dalla crisi legata al coronavirus. Tra gli interventi, lo stop alla seconda rata Imu. Deciso il rinvio delle tasse per tutte le attività chiuse in zone rosse, negli stessi territori previsti congedi e bonus baby sitter. Modifiche per credito imposta per affitti. Arriva fondo straordinario per terzo settore. LA GALLERY
- di Daniele Troilo

Fico: "Capigruppo Camera e Senato come luogo dialogo"

"È importante trovare un sistema di dialogo ancora maggiore fra maggioranza e opposizione e fra opposizione governo, magari con uno strumento parlamentare in più, un luogo di condivisione, una capigruppo congiunta di Camera e Senato, magari convocando il premier o il ministro della salute, non una cabina di regia, ma un luogo per scambiarsi informazioni. Il luogo principale resta il Parlamento". Lo ha detto il presidente della Camera, Robero Fico, a Titolo Quinto, su Rai Tre, parlando dell'incontro con Mattarella e la presidente del Senato, Elisabetta Casellati
- di Daniele Troilo

Cluster Rsa Montedomini, trovati altri 79 positivi

Terminati i tamponi su tutti gli ospiti e gli operatori delle tre strutture di ASP Firenze Montedomini. La buona parte dei soggetti presenta condizioni cliniche stazionarie secondo le diagnosi dei geriatri del gruppo sanitario d'emergenza Covi, Girot  Ora, riporta una nota, in seguito al completamento dei tamponi la situazione aggiornata delle tre strutture Montedomini, San Silvestro e Principe Abamelek è la seguente: sono stati rilevati nuovi 53 ospiti positivi (su un totale di 171) e 26 operatori (su 146 totali). Per monitorare l'evoluzione della situazione i tamponi saranno nuovamente eseguiti sugli ospiti la prossima settimana.
 
- di Daniele Troilo

In Macedonia del Nord positivo uno su tre

In Macedonia del Nord nelle ultime 24 ore i nuovi contagi da coronavirus sono stati 1.128 su 3.082 test effettuati, con una incidenza di positività intorno a uno su tre. I decessi da ieri sono stati 12 - come riferito dai media regionali.  I casi attivi sono attualmente 13.568. Da inizio epidemia nel Paese balcanico i casi di infezione sono stati in totale 37.499, le vittime 1.096.
- di Daniele Troilo

10 regioni sforano soglia critica ricoveri Covid

Per le terapie intensive il valore considerato 'di sicurezza' del 30% è superato da 10 regioni, ma il valore nazionale resta fermo al 31%: Emilia Romagna (31%), Liguria (37%), Lombardia (49%), Marche (37%), Piemonte (46%), Bolzano (55%),  Trento (33%), Toscana (41%), Umbria (51%), Valle d'Aosta (43%); mentre la Puglia è al limite, col 30% delle terapie intensive occupate da pazienti Covid.
- di Maurizio Odor

Covid: Afp, in Europa i morti sono più di 300 mila

Sono più di 300 mila in Europa i decessi legati al coronavirus. Secondo il bilancio della France Press basato su fonti ufficiali, il numero delle vittime è salito a 300.688. 
- di Maurizio Odor

Covid: Puglia si adegua a Dpcm, riapre scuole elementari e medie

La Regione Puglia ha emanato un'ordinanza con cui si adegua ai dettami del Dpcm del 3 novembre in tema di scuole, disponendo che dal 7 novembre al 3 dicembre siano riaperte le scuole elementari e medie, che erano state chiuse con ordinanza del 28 ottobre. Le famiglie potranno però richiedere che sia applicata la didattica a distanza.
 
- di Maurizio Odor

Covid, calano i ricoveri ma aumentano quelli in terapia intensiva: + 124 in 24 ore

Secondo i dati pubblicati dal ministero della Salute il 6 novembre, sono 37.809 i nuovi contagi di coronavirus in Italia, su 234.245 tamponi giornalieri effettuati. I decessi sono stati 446 in un giorno e da inizio pandemia sono un totale di 40.638. TUTTI I DATI
- di Maurizio Odor

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.