MCU: Brie Larson e le altre eroine dei fumetti per un film Marvel in rosa

Un film corale, tutto al femminile. E' il sogno di Brie Larson che, dopo il recente successo ottenuto con Captain Marvel, immagina all'interno del Marvel Cinematic Universe una pellicola interamente incentrata sulle avventure di una squadra di supereroi in gonnella

I 5 momenti migliori del Marvel Cinematic Universe

Captain Marvel, il solo movie interpretato da Brie Larson, ha conquistato pubblico e critica, incassando al box office la bellezza di un miliardo e 128 milioni di dollari; gli Avengers e i Guardiani della Galassia possono contare sull’aiuto di Vedova Nera, Gamora, Valkyrie e le altre. Insomma, all’interno del Marvel Cinematic Universe le donne sanno fare la differenza. Così, perché non pensare ad un film corale tutto al femminile per il futuro di Marvel?

Marvel, i film del futuro

Brie Larson sogna un comic movie al femminile

L’idea è sorta a Brie Larson (SCOPRI i suoi migliori film), la Captain Marvel del grande schermo, che vorrebbe coinvolgere tutte le ragazze del Marvel Cinematic Universe in un progetto comune. L’attrice ha parlato del suo sogno in una recente intervista a Variety, raccontando di avere già proposto l’idea al patron dei Marvel Studios, Kevin Feige. La Larson è in buona compagnia: "Un sacco di membri del cast femminile della Marvel si sono avvicinati a Kevin insieme a me per fargli comprendere che siamo in questo progetto insieme e vogliamo farlo”, spiega la star.

Captain Marvel, gli Easter Egg del film

Il MCU si tinge di rosa?

Che ne pensa Kevin Feige? Non è dato saperlo. Ma Brie Larson non ha dubbi: Feige non è un tipo di persona che si farebbe sfuggire una buona idea. E questa potrebbe essere davvero una trovata vincente per i fan del genere. Una spinta potrebbe darla proprio il pubblico: è la stessa Larson ad incoraggiare gli appassionati dei comic movie a chiedere a gran voce a Disney e Marvel un progetto simile. “Non sono responsabile del futuro della Marvel - spiega l’attrice -  Ma è qualcosa di cui siamo davvero appassionate e che amiamo, sento che se un numero sufficiente di persone nel mondo parlasse di quanto lo desiderano, forse potrebbe accadere”.

La timeline ufficiale del Marvel Cinematic Universe

Elizabeth Olsen appoggia Brie Larson

Fra le star dei film Marvel che appoggiano l’idea di un film su un gruppo di eroine c’è Elizabeth Olsen, nota per interpretare il personaggio di Wanda Maximoff/Scarlet Witch all’interno del MCU. La Olsen sarà fra i protagonisti dell’attesa Fase 4 del MCU e reciterà nel prossimo film su Doctor Strange, ma l’idea che la stuzzica di più in questo momento è quella di accompagnare Brie Larson e colleghe in una crociata verso la conquista di un progetto tutto al femminile. La Olsen ne è fortemente convinta: "Penso che la gente ami davvero questi personaggi. Tutti gli uomini nei film Marvel hanno fatto un lavoro brillante, soddisfacendo il pubblico, sono divertenti e hanno talento. Lo stesso vale per le donne. E dare loro più tempo sullo schermo, penso che avrebbe un impatto enorme, perché i fumetti non sono solo per i ragazzi che vogliono guardare altri ragazzi supereroi". 

I 5 momenti migliori del Marvel Cinematic Universe

Tutte le eroine del MCU

D’altronde, perché non dovrebbe funzionare? La quota rosa è aumentata all’interno del Marvel Cinematic Universe nel corso degli anni: l’attrice Tessa Thompson è la protagonista femminile di Thor: Ragnarok e recita al fianco del Dio del Tuono, senza mai rimanere oscurata dalla figura di Chris Hemsworth. Lo stesso vale per la coppia di attori che portano sul grande schermo le avventure di Ant-Man and The Wasp, per non parlare - ovviamente - di Captain Marvel e delle signore Vendicatrici.

Il microuniverso di Ant-Man and The Wasp

Il ritorno di Natalie Portman nel MCU

Insomma, le supereroine vanno forte nel MCU. E gli studios strizzano ancora una volta l’occhio alle ragazze, riportando l’attrice Natalie Portman in Thor: Love and Thunder, atteso nelle sale nel 2021, nei panni di Jane Foster. La star avrà un ruolo cruciale nel prossimo lavoro di Taika Waititi: sarà il Thor al femminile, come annunciato da Kevin Feige allo scorso Comic Con di San Diego. Dal canto suo, la Portman si dice “entusiasta” di tornare nell’universo dei comic movie e non vede l’ora di stringere in pugno l’ambitissimo martello.

Il martello di Thor: ecco come doveva essere

Il futuro di Marvel

Pensando ad un film con le eroine Marvel per protagoniste, l’unica difficoltà che il team di Kevin Feige potrebbe riscontrare è quella di scegliere dove collocare il film all’interno della (fitta) timeline del MCU. Il calendario Marvel è già piuttosto ricco: la Fase 4 del MCU è stata progettata, come anche diversi sequel come Black Panther 2, Captain Marvel 2, Guardians of the Galaxy Vol. 3, nonché il riavvio della serie sugli X-Men e i Fantastici Quattro. Ma gli studios, lo sappiamo, a volte riescono a dar vita all’impensabile…

Black Panther 2, i villain che potrebbero esserci

RISPONDI AL QUIZ: Tutte le donne del MCU: quanto le conosci?

(se non visualizzi il contenuto interattivo CLICCA QUI)