Coronavirus, aumenta nel mondo la fiducia nei vaccini anti-Covid

Salute e Benessere
©Fotogramma

Lo ha sottolineato un sondaggio curato dagli esperti dell’Institute Global Health Innovation dell’Imperial College di Londra, in collaborazione con YouGov, che ha preso in esame 15 diversi Paesi nel mondo. La fiducia nei confronti dei sieri contro il coronavirus è passata dal 41% di novembre 2020 al 54% di gennaio 2021

Aumenta nel mondo la fiducia nei confronti dei vaccini anti-Covid. A sottolinearlo, un sondaggio curato dagli esperti dell’Institute Global Health Innovation dell’Imperial College di Londra, in collaborazione con YouGov, che ha preso in esame 15 diversi Paesi, proprio a livello globale. E da cui è emerso come tale fiducia sia passata dal 41% di novembre 2020 al 54% di gennaio 2021. (Covid-19, il vaccino in Italia e nel mondo: DATI E GRAFICI - Pillole di vaccino, dal vaiolo al Covid-19: i video delle puntate)

La fiducia nei confronti del vaccino

La classifica dei Paesi fiduciosi

approfondimento

Covid 19, Pillole di Vaccino (seconda serie): i video

Il mondo, in sostanza, si sente maggiormente fiducioso, oggi e rispetto ad alcuni mesi fa, pensando ai sieri sviluppati contro il nuovo coronavirus. Tra le popolazioni maggiormente fiduciose, spiccano i britannici, mentre i giapponesi sono risultati i più diffidenti. In quasi tutti i Paesi monitorati dal sondaggio, comunque, la tendenza è quella di una maggiore apertura. Il primato, come detto, va al Regno Unito, arrivato al 70% di consenso, era al 41% solo lo scorso novembre, a cui segue la Danimarca, passata dal 40% al 59% e quindi i Paesi Bassi, la cui percentuale è oscillata dal 28% al 50%. L’Italia, in questa particolare classifica, si attesta al sesto posto: assolutamente d’accordo a farsi vaccinare il prima possibile è il 44% degli intervistati oggi, a novembre era il 31%. La Francia, invece, risulta come fanalino di coda della classifica, seppure la più malfidente, tra i Paesi in cui la fiducia è aumentata, dato che ha visto comunque raddoppiare l’indice di gradimento, passato dal 15 al 30%.

I Paesi maggiormente fiduciosi

Le nazioni meno ottimiste

approfondimento

Oxford, al via sperimentazione di mix di vaccini contro il Covid 19

Non solo fiducia, però, dato che il sondaggio ha fatto emergere come esistano Paesi che hanno cambiato idea sul tema vaccini, ma in peggio. Si tratta dell’Australia, della Corea del Sud, di Singapore e del Giappone dove solo il 16%, secondo la ricerca, è disposto e contento di ricevere subito la propria dose di siero contro il coronavirus.

Le nazioni meno fiduciose

La preoccupazione sugli effetti collaterali

approfondimento

Covid, cosa sappiamo del vaccino russo Sputnik

Tra i risultati analizzati dagli esperti, ecco poi un altro dato non trascurabile. A livello globale, infatti, è diminuita di qualche punto percentuale anche la preoccupazione delle persone rispetto agli effetti collaterali dei vaccini stessi. Si è passati dal 54% di novembre 2020 al 47% di oggi.

La preoccupazione sugli effetti collaterali

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.